Dario Bonacina

Samsung, al mais i suoi nuovi cellulari

Rilancia sulle strategie eco-compatibili, con due telefonini che introducono l'utilizzo di materiali come il mais e promettono un ridotto impatto ambientale

Roma - La riduzione dell'impatto ambientale dei prodotti elettronici è un argomento che sta prendendo sempre più piede negli obiettivi dichiarati dai produttori. Nulla di strano, dunque, se viene preso in considerazione anche dal settore della telefonia mobile. In questa ottica, Samsung ha dichiarato di volersi impegnare per il futuro con una gamma di prodotti più... verde.

SamsungW510Il produttore coreano sembra voler seguire l'esempio lanciato da Nokia: ha annunciato che entro il 2010 si vedranno i primi frutti di un nuovo percorso industriale che, all'insegna della eco-compatibilità, tenderà ad eliminare dal processo produttivo l'impiego di materiali come bromurati e PVC.

Già fin da ora, comunque, i nuovi cellulari Samsung si presenteranno con caratteristiche innovative che strizzano l'occhio all'ambiente: in vista dell'estate, sul mercato asiatico compariranno - con il brand Anycall - il W510 e l'F268.
Il W510, destinato al mercato coreano, è presentato come innovativo in quanto prodotto con bioplastica, ossia con un materiale plastico derivato dal mais, e senza l'impiego di metalli pesanti come mercurio, piombo o cadmio. Nella produzione del modello F268, pensato invece per il mercato cinese, Samsung vanta già l'assenza di PVC e bromurati. E per evitare un inutile dispendio di energia elettrica, il caricabatterie è in grado di avvertire il proprietario del cellulare del completamento della ricarica.

"Samsung intende continuare ad essere una azienda che offre il proprio contributo alla sostenibilità ambientale - ha dichiarato Geesung Choi, presidente di Samsung Telecommunication Business - Ora stiamo cercando non solo di lanciare prodotti più rispettosi dell'ambiente, con materiali rinnovabili e minor consumo di energia, ma anche di promuovere nuovi sistemi per il riciclaggio dei telefoni cellulari e della loro componentistica".

Dario Bonacina
31 Commenti alla Notizia Samsung, al mais i suoi nuovi cellulari
Ordina
  • Ma con le microonde che emette il telefonino... non è che mentre parli ti scoppia in mano come un popocorn?
  • 1. ciò che inquina in un cellulare è in massima parte l'elettronica e la pila
    2. Le bioplastiche (tipo mater B)andranno anche bene per posate piatti e buste di plastica, ma non hanno la resistenza delle plastiche convenzionali, tendono a sciogliersi a contatto del sudore. Poco male per posate usa e getta, ma il cellulare di solito lo uso per qualche anno (Si personalmente cambio cellulare solo quando le batterie sono morte e trovo un cellulare che costi non più di tre batterie nuove, l'ultimo preso 6 mesi fa l'ho pagato 29.90 Euro compresi 5 euro di traffico e ha lo schermo a colori le suonerie polifoniche 1 Mb di ram e la batteria al litio).
  • ...infinite sarebbe pur sempre una buona notizia, peccato però che non lo sono..
    Tra biocarburanti, bioplastica ed altri utilizzi delle risorse alimentari, ridurremo un po' l'inquinamento (positivo), ma rischiamo un ulteriore impoverimento delle risorse a scapito della parte più povera del mondo (non so se avete seguito la recente conferenza della FAO a riguardo, certo lì si parlava principalmente di biocarburanti, ma alla fine le risorse sono sempre quelle...)
  • Adesso si usa il mais per i biocarburanti, per i sacchetti del supermercato, per la plastica dei telefonini.... così facendo, nel giro di qualche anno, un kg di mais arriverà a costare almeno 5 euro. E' la legge del mercato, aumenta la richiesta e di conseguenza aumenta il prezzo; e il mais da mangiare? Probabilmente diventerà più conveniente il caviale.Geek
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guru Meditation
    > Adesso si usa il mais per i biocarburanti, per i
    > sacchetti del supermercato, per la plastica dei
    > telefonini.... così facendo, nel giro di qualche
    > anno, un kg di mais arriverà a costare almeno 5
    > euro. E' la legge del mercato, aumenta la
    > richiesta e di conseguenza aumenta il prezzo; e
    > il mais da mangiare? Probabilmente diventerà più
    > conveniente il
    > caviale.Geek

    quoto in pieno!
    non+autenticato
  • Speriamo che non arrivino ad usare l'acqua come carburante, altrimenti ci toccherà bere petrolio.
  • E' quello che è successo col biodisel...
    non+autenticato
  • Non so se avete visto il telegiornale ieri: hanno inventato una macchina ad acqua che con 1 solo litro fa 80km ad una velocità di 90km/h
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca Mercatanti
    > Non so se avete visto il telegiornale ieri: hanno
    > inventato una macchina ad acqua che con 1 solo
    > litro fa 80km ad una velocità di
    > 90km/h

    E si si si (hic!) ahahaha ed è pure buonissima quell'acqua (hic!) ehehehe vinassa vinnassa e fiaschi de vin.....
    non+autenticato
  • -.-" Se non guardi il telegiornale non è certo colpa mia
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca Mercatanti
    > -.-" Se non guardi il telegiornale non è certo
    > colpa
    > mia.
    Ma era una battuta "acqua-vite" opss non ho messo la faccina Sorride Cmq l'ho visto il servizio e di auto che vanno ad acqua se ne parla da vent'anni, ma se parla e basta, se ci fosse la volonta le alternative ci sarebbero, cavolo! siamo andati sulla luna e ancora per muoverci usiamo il petrolio.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Comunque è ancora un prototipo, è di origine Giapponese, più di questo non ricordo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guru Meditation
    > Adesso si usa il mais per i biocarburanti, per i
    > sacchetti del supermercato, per la plastica dei
    > telefonini.... così facendo, nel giro di qualche
    > anno, un kg di mais arriverà a costare almeno 5
    > euro. E' la legge del mercato, aumenta la
    > richiesta e di conseguenza aumenta il prezzo; e
    > il mais da mangiare? Probabilmente diventerà più
    > conveniente il
    > caviale.Geek

    Mettere più mais... no eh?
    non+autenticato
  • Tipo 20 (venti) anni fa, su Topolino regalavano un orologio da polso fatto con plastica al mais.
    Ovviamente fino ad oggi non ne avevo più sentito parlare di questa "novità"...
    Perplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joliet Jake
    > Tipo 20 (venti) anni fa, su Topolino regalavano
    > un orologio da polso fatto con plastica al
    > mais.
    > Ovviamente fino ad oggi non ne avevo più sentito
    > parlare di questa "novità"...
    > Perplesso

    In seguito ha ancora regalato un paio di biro della stessa plastica.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Joliet Jake
    > Tipo 20 (venti) anni fa, su Topolino regalavano
    > un orologio da polso fatto con plastica al
    > mais.
    > Ovviamente fino ad oggi non ne avevo più sentito
    > parlare di questa
    > "novità"...
    > Perplesso

    C'era anche altro, tipo una macchinetta fotografica di Topolino, e altri giocattoli, che da quanto mi ricordo iniziavano presto a deteriorarsi, però erano un passo avanti.
  • Si è vero.
    Dopo alcuni mesi inziavano ad "ammuffire"... A bocca aperta
    Ma almeno era un'idea. Bastava implementarla e investirci qualcosa. Immagino che questo cellulare duri un pò di più...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joliet Jake
    > Si è vero.
    > Dopo alcuni mesi inziavano ad "ammuffire"... A bocca aperta
    > Ma almeno era un'idea. Bastava implementarla e
    > investirci qualcosa. Immagino che questo
    > cellulare duri un pò di
    > più...

    Era un brevetto italiano della montedison:

    http://aconservativemind.blogspot.com/2006/05/la-b...

    Saluti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)