Qtrax riemerge e giura che è vivo

Il P2P di musica legale tenta l'avvio: da alcune ore il client che dovrebbe garantire lo sharing legale di brani musicali è scaricabile in molti paesi, Italia compresa

Roma - Il software appena scaricato qui in redazione non funziona, ma avverte che è in arrivo un update da qui a poche ore. Si tratta del client di Qtrax, il discusso e controverso peer-to-peer di musica legale che sembra proprio voler riemergere dal guano delle polemiche in cui si era ficcato nei mesi scorsi.

l'intefaccia


Il software messo a disposizione dal sito ufficiale come preannunciato è in tutto o per tutto, o quasi, Songbird ed è studiato, parrebbe, per ricercare musica, fruirne, scaricarla e archiviarla sul proprio computer mentre gli annunci pubblicitari si affastellano sullo schermo.
Le limitazioni non mancano: per ora il software è scaricabile esclusivamente per Windows (XP e Vista) e viene annunciata come disponibile solo tra qualche tempo la versione Mac. Inoltre, i contenuti che gireranno in/su/da/per Qtrax sono tutti protetti dal DRM di Windows Media. Questo significa che è possibile scaricarli e ascoltarli a piacere sul computer ma non si possono trasferire al di fuori dell'ambiente protetto: quindi no alla masterizzazione di CD, sì alla copia dei brani sui dispositivi che supportano la piattaforma DRM di Microsoft.

Al di là di alcuni difetti che emergono nell'usare il software, che mette a disposizione un browser interno sia per navigare nei contenuti (locali e non) sia per saltellare tra i siti web, l'interfaccia è quella accattivante e ordinata di Songbird.

Rispetto al non-lancio dello scorso gennaio, Qtrax ha ora dalla sua accordi di licenza stretti con quasi tutti i big della musica industriale, comprese le quattro sorelle del disco (Universal, Warner, EMI, Sony BMG), il che dovrebbe consentire alla piattaforma, una volta risolti i problemi tecnici, di offrire in tutti i paesi in cui le licenze hanno effetto l'accesso ad un catalogo di milioni di brani musicali.

Quando Qtrax sarà davvero attivo? Una dichiarazione sulla home page del sito parla di un lancio di musica "senza limiti" negli USA previsto per il 18 giugno, ieri dunque. Nel software scaricato, versione italiana, si legge in un banner che "unlimited music download" è "coming soon". Per ora, dunque, siamo ancora alle chiacchiere ma almeno, rispetto al passato, si può cliccare sui pulsanti colorati disposti qua e là nell'interfaccia.
10 Commenti alla Notizia Qtrax riemerge e giura che è vivo
Ordina