Toshiba mette Cell nei portatili

Il prossimo mese il produttore giapponese introdurrà sul mercato il suo primo notebook, e il primo del mercato ad utilizzare un processore direttamente derivato da quel Cell che è alla base di PlayStation 3

Tokyo - Toshiba ha tolto i veli ai primi modelli di notebook, i Qosmio F50 e G50, dotati del processore SpursEngine 1000 (SE1000), basato sull'architettura del famoso Cell di PlayStation 3. L'azienda afferma che questi sono i suoi più potenti laptop di sempre, e come tali si rivolgono ad una fascia di utenti molto esigente: dagli hardcore gamer ai professionisti dell'editing video.

Qosmio G50Ribattezzato commercialmente Quad Core HD Processor, il Cell che batte all'interno dei nuovi Qosmio integra quattro core vettoriali, chiamati Cell Synergistic Processing Element (SPE), che possono essere riprogrammati per accelerare vari tipi di applicazione, quali l'upscaling dei DVD, il video editing, la conversione tra formati multimediali ecc. In particolare, il chip può decodificare in hardware i video in formato MPEG2 e H.264, anche in alta definizione.

Toshiba sostiene che un tipico film può essere convertito dal formato MPEG2 a quello H.264 in soli 10 minuti: una normale CPU dual-core vi impiegherebbe, secondo l'azienda, oltre un'ora.
Va ricordato che SE1000 è un co-processore, e come tale ha bisogno di essere coadiuvato da una CPU principale, che nel caso del G55 è un Core 2 Duo (il modello non è ancora stato svelato). Similmente ad una GPU, il chip è connesso al bus PCI-E del portatile e viene chiamato in causa ogniqualvolta l'utente esegue del software che lo supporta. A tal proposito Toshiba sta lavorando insieme a Corel, CyberLink, Leadtek e altre aziende per aggiungere il supporto a SE1000 nelle prossime versioni dei loro software multimediali.

L'attuale versione di SE1000 gira a 1,5 GHz con un consumo tipico compreso tra i 10 e i 20 watt. Il suo prezzo all'ingrosso dovrebbe essere abbastanza contenuto, ed inferiore ai 50 dollari.

Il G50 vanta un display da ben 18,4 pollici (il più grande mai montato da Toshiba su di un laptop), può essere equipaggiato con due hard disk da 250 GB ciascuno (per una capacità complessiva di mezzo terabyte), e supporta fino a 8 GB di memoria RAM. Tra le altre caratteristiche della serie di notebook G50 vi sono uno schermo HD da 18,4 pollici, un processore grafico GeForce 9600M GT con 512 MB di memoria DDR3, e mouse wireless in dotazione.

"I nuovi Qosmio rappresentano una nuova generazione di notebook che offre le stesse prestazioni di un desktop, ma con funzionalità video superiori per l'entertainment e la realizzazione di contenuti digitali in qualità HD", ha dichiarato Eszter Morvay, senior research analyst per EMEA PC research team di IDC. "I nuovi Qosmio sono dotati di processore Quad Core HD, sensore di movimento e schermo da 18" che, secondo le previsioni IDC sulle dimensioni dei display, dovrebbe aumentare del 70% nel segmento notebook".

Qosmio F50Il modello F50 include invece una GPU GeForce 9700M GTS, un display da 15,4 pollici e una configurazione di dischi fino a 640 GB di capacità complessiva. Questo sistema può anche essere ordinato con un modulo GPS Garmin opzionale.

Entrambi i laptop montano un processore Core 2 Duo, di cui però Toshiba non ha specificato il modello, e la nuova tecnologia Gesture Control, che fa uso della webcam integrata per riconoscere semplici movimenti delle mani e tradurli in comandi. Da notare che questa funzionalità viene interamente gestita dal processore Cell, e non pesa dunque sulle performance del sistema.

Un'altra tecnologia che sfrutta il Quad Core HD Processor è la Face Navigation, che consente di memorizzare l'espressione facciale di un attore per utilizzarla come una sorta di segnalibro, e ritrovare rapidamente una scena all'interno di un film.

Qosmio X300Toshiba ha anche annunciato il Qosmio X300, che, rispetto ai modelli succitati, è maggiormente orientato al gaming: esso monta un processore Core 2 Extreme ed una potente GPU GeForce 9800 GTX, inoltre sfoggia un display da 17 pollici con risoluzione di 1680 x 1050 pixel. L'X300 è anche dotato di una cover LCD "Fire Sharck" di colore rosso, e LED rossi che illuminano i tasti multimediali, il touch pad e i due speaker superiori.

Tutte e tre le famiglie di notebook sono dotate di porta HDMI, porta eSATA, altoparlanti stereo Harman Kardon con subwoofer e nove tasti multimediali dedicati. Al momento non è ancora dato sapere se qualcuno di questi modelli integrerà un drive Blu-ray.

La commercializzazione dei nuovi Qosmio inizierà in Giappone intorno a metà luglio e in Europa entro il terzo trimestre dell'anno.
16 Commenti alla Notizia Toshiba mette Cell nei portatili
Ordina