markvp

Microsoft Surface: i primi risultati dell'SDK

Applicativi di gestione grafica realizzati con poche istruzioni, mobilitÓ delle foto estrema e realistica, geotagging, multi-multi-tapping e altro. Surface e SDK crescono

Roma - Di Microsoft Surface si è parlato molto, ma ora c'è una novità piuttosto interessante: con il Software Development Kit, grazie al quale si apre un mondo di nuove possibilità, si è vista una flessibilità inaspettata, un funzionamento fluido e scorrevole, che farà venire "l'acquolina in bocca" a chi aspetta Surface con il fiato sospeso. Anche facile da programmare, a quanto si vede.

Il primo esempio d'impiego è un applicativo per la manipolazione delle foto. A giudicare dalla velocità con cui viene programmato (vedi video in fondo), sembra piuttosto facile da impostare. Il risultato? Manipolazione delle foto sul "tavolo" di Surface, con un feedback misurato e calibrato in modo da dare la sensazione di spostare delle foto reali, di carta, che mosse dalla mano "planano" sul minuscolo strato d'aria tra il cartoncino e il ripiano, fino a fermarsi per attrito.

╚ stato poi realizzato un applicativo di visualizzazione foto basato sul geotagging, un metodo per collocare una foto esattamente nel punto in cui si troverebbe nel panorama vero, preso da un servizio di ripresa del pianeta come ad esempio Google Earth. Una realizzazione non del tutto nuova - già avevano progettato qualcosa di simile sia l'Università della California che la stessa Microsoft - ma che, "inquadrata" nell'ambiente Surface, offre tutt'altra resa e vi si integra alla perfezione.
Nei laboratori Microsoft, poi, si sono cercati i limiti del "multi-tapping": individuare, dunque, ogni possibile risposta anomala del sistema in caso di interazione con un numero elevato di individui di mani. Ciò è stato realizzato servendosi di un apposito simulatore e, a quanto si legge, non si è evidenziato alcun malfunzionamento neanche in presenza di molte, molte manipolazioni contemporanee.

Un ulteriore esame, svolto anch'esso con l'aiuto di un simulatore meccanico, è stato condotto per verificare le eventuali latenze: accertarsi, cioè, che movimenti molto rapidi non introducessero margini di errore inaccettabili ed altri parametri simili che potessero compromettere il feedback d'uso.

Non sono mancati applicativi di ricerca immagini, tutti basati sul tagging e diretti all'interazione con sistemi come Flickr: ricerca facile, assistita dai tag, che consente il reperimento e la manipolazione di foto della stessa categoria o di categorie simili.

Per i curiosi, numerose riprese dei test, dei macchinari di simulazione e dei risultati di impiego di questo SDK sono disponibili qui, mentre nel filmato di seguito un Program Manager di Microsoft dimostra in diretta come si utilizza l'SDK per manipolare gli oggetti, alterarne le proprietà, i comportamenti e vedere subito i risultati, direttamente sul "tavolo" di Surface.



Marco Valerio Principato
62 Commenti alla Notizia Microsoft Surface: i primi risultati dell'SDK
Ordina
  • http://www.youtube.com/watch?v=PKwTurQgiak

    aldilà del WPF usato da Surface qui si parla si Seadragon.

    guardate il video
  • http://channel9.msdn.com/forums/Coffeehouse/408270...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 giugno 2008 14.57
    -----------------------------------------------------------
  • WPF si indentifica con XAML che è un linguaggio xml-based supportato dal framework 3.0 in poi.
    Expression Blend e in generale la serie di prodotti Expression Studio sono degli STRUMENTI che permettono di creare in maniera user-friendly interfacce in wpf alias XAML!
    Ovviamente esistono anche strumenti di terze parti che permettono di creare la propria UI in xaml.
    Ci sono diversi editor (forse anche photoshop) che data una immagine jpg questa viene trasformata in XAML.

    Sul web abbiamo 2 tipi di applcazioni che usano WPF
    Silverlight (bisogno del plug-in installato)
    XBap (bisogno del framework net installato)

    oltre che...
    Windows Form
    Mobile
    Surface

    Inutile dire che la stessa UI in XAML scritta per il web gira su tutte le altre piattaforme dando il medesimo risultato
    Quindi cross-device a tutti gli effetti.
  • Surface si basa sulla piattaforma Net 3.0 in poi..
    Basandosi su WPF (windows presentation foundation) in cui la UI è tutta disegnata con XAML.
    Surface è la tecnologia hardware che permette sino a 50 mani sulla superficie, quindi gestisce multi-eventi.
    Per scrivere un'applicazione per surface basta prendere visual studio 2008 e scrivere l'applicazione in WPF.
    Inutile dire..che lo stesso XAML che si deploya su surface produce la stessa UI su un client/server sul web e sul mobile.
    Surface è già utilizzato in alcuni degli hotel hilton e in alcuni negozi di new york (di telefonia)
  • Quindi... inutile dire che è un esempio di ricerca e sviluppo fatto da ricercatori informatici degni di questo nome.
    SPiegarti che la piattaforma NET è utilizzata per scrivere sistemi operativi, web, mobile, surface etc...non ti suggerisce niente sulla bontà delle scelte tecnologiche??
    Essere informatici bisogna anche essere lungimiranti..guardare cosa c'è sotto il cofano e non fermarsi allo strato di presentation...
    Un multitouch cosi spinto (50 mani) nessuno lo ha realizzato. Microsoft lo ha realizzato e gli ha dato una valenza non solo "prototipale" ma anche orientata al business...
    Quindi.....surface è uno strumento che ha delle potenziabilità sfruttabili per fare business è un bell esempio di sviluppo e innovazione tecnologica è una pietra della road-map di microsoft per lo sviluppo della piattaforma net
  • No, questi capiscono solo la parola linux. Tutto il resto non esiste
    non+autenticato
  • Peggio per loro..
    si perdono la percezione dell'evoluzione tecnologica..
    Apple,Google,Microsoft tutta gente che fà ricerca e sviluppo e si fà pagare come è giusto che sia.
    Se per loro esiste solo Open saranno sempre e solo persone poco obiettive e quindi il loro giudizio vale come il 2 di picche a briscola.
    Chi ama la tecnologia l IT si informa su tutto non trasforma la tecnologia in una sfida tra bandiere diverse.

    Poi son curioso di vedere come questi appassionati open contribuiscono alla comunity...ma ho la percezione che fanno come tutte le aziende d'Italia che si affidano all'open... PRENDONO - NON PAGANO e non contribuiscono a far crescere la comunity e l'Open...Facile cosi..
  • - Scritto da: davidsual
    > Peggio per loro..
    > si perdono la percezione dell'evoluzione
    > tecnologica..
    > Apple,Google,Microsoft tutta gente che fà ricerca
    > e sviluppo e si fà pagare come è giusto che
    > sia.

    Hai dimenticato IBM. Ti informo che è lievemente più grande di quelli che citi tu (messi assieme), e nell'ambito enterprise è quella che la fa da padrona.
    Appena hai un po' di tempo, informati su qual'è la tecnologia chiave in cui investe IBM.


    > Se per loro esiste solo Open saranno sempre e
    > solo persone poco obiettive e quindi il loro
    > giudizio vale come il 2 di picche a
    > briscola.
    > Chi ama la tecnologia l IT si informa su tutto
    > non trasforma la tecnologia in una sfida tra
    > bandiere
    > diverse.

    Appunto!

    >
    > Poi son curioso di vedere come questi
    > appassionati open contribuiscono alla
    > comunity...ma ho la percezione che fanno come
    > tutte le aziende d'Italia che si affidano
    > all'open... PRENDONO - NON PAGANO e non
    > contribuiscono a far crescere la comunity e
    > l'Open...Facile
    > cosi..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Yeppa Yeppa
    > - Scritto da: davidsual
    > > Peggio per loro..
    > > si perdono la percezione dell'evoluzione
    > > tecnologica..
    > > Apple,Google,Microsoft tutta gente che fà
    > ricerca
    > > e sviluppo e si fà pagare come è giusto che
    > > sia.
    >
    > Hai dimenticato IBM. Ti informo che è lievemente
    > più grande di quelli che citi tu (messi assieme),
    > e nell'ambito enterprise è quella che la fa da
    > padrona.

    Più grande in che senso? Fatturato?
    La classifica dei brand del 2006 diceva il contrario:

    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1966863&r=PI

    Non credo che in 2 anni la classifica possa essersi tanto ribaltata; ma se parli di altri parametri naturalmente questa non è rilevante. Puoi specificare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: chiarimento
    > - Scritto da: Yeppa Yeppa
    > > - Scritto da: davidsual
    > > > Peggio per loro..
    > > > si perdono la percezione dell'evoluzione
    > > > tecnologica..
    > > > Apple,Google,Microsoft tutta gente che fà
    > > ricerca
    > > > e sviluppo e si fà pagare come è giusto che
    > > > sia.
    > >
    > > Hai dimenticato IBM. Ti informo che è lievemente
    > > più grande di quelli che citi tu (messi
    > assieme),
    > > e nell'ambito enterprise è quella che la fa da
    > > padrona.
    >
    > Più grande in che senso? Fatturato?
    > La classifica dei brand del 2006 diceva il
    > contrario:
    >
    > http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1966863&r=PI
    >
    > Non credo che in 2 anni la classifica possa
    > essersi tanto ribaltata; ma se parli di altri
    > parametri naturalmente questa non è rilevante.
    > Puoi
    > specificare?

    Cambierebbe ben poco. La prima risulta essere Google, che notoriamente con .NET... sappiamo cosa ci fa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Amalgama proletaria
    > - Scritto da: chiarimento
    > > - Scritto da: Yeppa Yeppa
    > > > - Scritto da: davidsual
    > > > > Peggio per loro..
    > > > > si perdono la percezione dell'evoluzione
    > > > > tecnologica..
    > > > > Apple,Google,Microsoft tutta gente che fà
    > > > ricerca
    > > > > e sviluppo e si fà pagare come è giusto che
    > > > > sia.
    > > >
    > > > Hai dimenticato IBM. Ti informo che è
    > lievemente
    > > > più grande di quelli che citi tu (messi
    > > assieme),
    > > > e nell'ambito enterprise è quella che la fa da
    > > > padrona.
    > >
    > > Più grande in che senso? Fatturato?
    > > La classifica dei brand del 2006 diceva il
    > > contrario:
    > >
    > >
    > http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1966863&r=PI
    > >
    > > Non credo che in 2 anni la classifica possa
    > > essersi tanto ribaltata; ma se parli di altri
    > > parametri naturalmente questa non è rilevante.
    > > Puoi
    > > specificare?
    >
    > Cambierebbe ben poco. La prima risulta essere
    > Google, che notoriamente con .NET... sappiamo
    > cosa ci
    > fa.

    D'accordo su questo e non discuto sulle tecnologie utilizzate: volevo infatti capire in che senso IBM è più grande di Google e Microsoft. Forse in qualche singolo ambito, ma così in generale non è chiaro...
    non+autenticato
  • Che sistema operativo è realizzato in .net?
    Sarei curioso.
    non+autenticato
  • Vista e Windows 7 sono scritti in c# per quello che concerne la UI.
    Attenzione non ho detto che il kernel è scritto in c#!!!
    Ne che il colloquio con l'hardware è net.
    Ma tutto lo strato superiore è scritto in c#
  • Le solite API semplici da usare per creare il comportamento standard.
    Appena ti serve implementare un qualcosina di più diventi ebete.

    Cito un esempio, giusto per evitare insulti a raffica.
    Griglie master-detail in ASP.NET, con database come fonte dati. Semplici e realizzabili con due click. Ma se anzichè un db come fonte dati avete delle Collection di oggetti e vi serve invocare dei proxy per un po' di lazy loading, alè, 26 ore di codice scritto a manina, ammesso che riusciate a trovare la documentazione.

    Nulla di nuovo sotto il cielo (a parte il fighissimo schermo palpabile da 20.000 dollari)
    non+autenticato
  • Se non sai programmare cambia mestiere ma non prendertela con microsoft
    non+autenticato
  • - Scritto da: come no..
    > Se non sai programmare cambia mestiere ma non
    > prendertela con
    > microsoft

    Sto dicendo, che microsoft vende come PIU' semplici soluzioni che in realtà sono TANTO complesse da usare SE NON DI PIU' delle antagoniste, come Java.

    Non so se hai mai assistito alla "migrazione" di un programmatore VB6 a VB.NET...
    non+autenticato
  • > > Se non sai programmare cambia mestiere ma non
    > > prendertela con
    > > microsoft

    QUOTO

    > Sto dicendo, che microsoft vende come PIU'
    > semplici soluzioni che in realtà sono TANTO
    > complesse da usare SE NON DI PIU' delle
    > antagoniste, come
    > Java.
    Già, la programmazione "do what i mean" ancora non l'hanno inventata...A bocca aperta
    non+autenticato
  • > > Sto dicendo, che microsoft vende come PIU'
    > > semplici soluzioni che in realtà sono TANTO
    > > complesse da usare SE NON DI PIU' delle
    > > antagoniste, come
    > > Java.

    > Già, la programmazione "do what i mean" ancora
    > non l'hanno inventata...
    >A bocca aperta

    Già, però intanto la vendono come tale.
    non+autenticato
  • > > > Sto dicendo, che microsoft vende come PIU'
    > > > semplici soluzioni che in realtà sono TANTO
    > > > complesse da usare SE NON DI PIU' delle
    > > > antagoniste, come
    > > > Java.
    >
    > > Già, la programmazione "do what i mean" ancora
    > > non l'hanno inventata...
    > >A bocca aperta
    >
    > Già, però intanto la vendono come tale.
    a te, magari...
    non+autenticato
  • Proprio non hai mai visto soluzioni scritte in net..
    A differenza di java non abbiamo application server che hanno bisogno di 10 minuti e piu per deployare un jar..
  • - Scritto da: davidsual
    > Proprio non hai mai visto soluzioni scritte in
    > net..

    ...ha ha ha... (non aggiungo altro)

    > A differenza di java non abbiamo application
    > server che hanno bisogno di 10 minuti e piu per
    > deployare un
    > jar..

    Gli app server, come ben sai, vengono usati tipicamente nell'ambito di applicazione enterprise e tipicamente sono dei container per l'esecuzione di servizi che hanno bisogno di un contesto di esecuzione gestito (transazioni, pooling, clustering...).
    Nell'ambito .NET non essendovi specifiche ed essendo l'unica piattaforma server usabile i Windows Server, hanno preso una strada proprietaria che è architetturalmente simile, ma sintatticamente diversa. I componenti che devono eseguire in un container enterprise vengono decorati con gli Attribute del tipo ServicedComponent e simili.
    L'astuto ambiente di esecuzione a quel punto istanzia ed esegue i servizi all'interno dei sottosistemi enterprise di Winzoz Server.
    L'approccio è diverso, ma molto più proprietario in .NET.
    Qualora i tuoi componenti siano puramente Web w debbano girare in IIS, invece, a nasconderti il complicato meccanismo simil-WAR è il sistema di deploy di VS.NET e il sistema di compilazione di ASP.NET incastonato in IIS.

    Naturalmente tutto questo finchè di parla di serveraggio. Appena passi al mobile o alle app desktop è tutta un'altra storia.
    non+autenticato
  • Secondo me si tratta di scelte tecnologiche.
    Se uno sceglie microsoft..si affida ad un verticale di prodotti
    IIS - NET - SQL SERVER - TEAM FOUNDATION etc..
    Mi sembra normale, se uno non vuole non può legarsi a questo verticale si affida ad un'altra tecnologia!
  • API????
    non scherziamo
  • - Scritto da: davidsual
    > API????
    > non scherziamo

    API = Application programming interface

    Siano esse classi o tag XML, quelle che vedi nel filmato sono interfacce esposte al programmatore per interagire con un sottosistema. Per cui sono API.
    non+autenticato
  • Io non ci vedo nessuna novità assoluta.

    Due foto che si muovo "semi realisticamente" non rendono buono un prodotto.

    E poi anche quell'animazione è gia stata vista.
    Vedremo come si evolverà l'idea e soprattutto se big M non realizza, come al solito ormai, un prodotto pieno di difetti che ha bisogno di un anno (se non di più) di aggiornamenti per essere utilizzato a pieno.

    Il miglior multitouch comunque... E' quello della Apple per ora. Vedremo gli sviluppi.
    non+autenticato
  • In realtà l'articolo non parlava del prodotto Surface ma della sua facile programmabilità... Il video dimostra come in poche righe di codice si possa fare un applicativo pseudo "divertente".
  • quello apple( o meglio quello preso in conessione da jeff han) è a due soli punti di contatto, col surface si parla di ben altro tipo di multi touch, anke a 10 e più punti di contatto e oltre
    non+autenticato
  • Inutile proseguire ... forse ha capito che ha sparato una cavolata
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)