Asus annuncia ufficialmente Eee Box

Il mini PC desktop che fa suoi alcuni dei concetti che hanno portato al successo l'Eee PC è presentato con dovizia di particolari. Eccoli

Taipei - Preparandone l'arrivo sul mercato, Asus ha svelato nuovi dettagli sull'imminente Eee Box, il mini desktop a basso costo con cui intende cavalcare l'onda del successo di Eee PC.

Le caratteristiche ufficiali, in buona parte già note, parlano di un processore Intel Atom N270 a 1,6 GHz, un chipset Intel (non specificato), 1 GB di memoria RAM DDR2 SO-DIMM, un hard disk magnetico da 80 GB, un lettore di schede SD/MMC, un modulo wireless 802.11n e una porta Gigabit Ethernet. Confermata l'assenza di un drive ottico.

Secondo le più recenti indiscrezioni, l'hard disk girerà a 5400 RPM e sarà disponibile anche con capacità di 160 GB; il chipset sarà costituito dall'Intel 945GSE + ICH7M, mentre della grafica si occuperà il componente GMA 950, sempre di Intel; la RAM potrà essere aggiornata a 2 GB; le porte di espansione comprenderanno anche due USB 2.0, un'uscita video DVI, un'uscita audio S/PDIF e cuffia, un ingresso microfono e un ingresso per antenna WiFi.
Asus ha poi rivelato che il proprio mini PC potrà essere montato sul retro dei monitor LCD dotati di un attacco in standard VESA, consentendo così agli utenti di risparmiare ulteriore spazio sulla scrivania o nel salotto. Il pulsante di accensione sarà invece a sfioramento, come si addice all'estrema leggerezza del sistema che sotto una pressione del dito rischierebbe di spostarsi all'indietro.

Grande delusione, tra i simpatizzanti del software open source, per la mancanza di una versione di Eee Box con Linux pre-installato: almeno inizialmente, infatti, il piccolo desktop taiwanese potrà essere acquistato esclusivamente con Windows XP Home. E se è vero che il sistema conserverà probabilmente la piena compatibilità con Linux, consentendo all'utente di rimpiazzare Windows con una distribuzione del Pinguino a propria scelta, è altrettanto vero che il prezzo di Eee Box comprende anche i 30 dollari della licenza di XP: una somma che difficilmente Asus sarà disposta a rimborsare.

Secondo TechSpot Asus avrebbe in piano di lanciare una versione Linux-based di Eee Box più avanti nel tempo. Per il momento, tuttavia, l'azienda non ha ancora comunicato la propria strategia in merito.

Anche se non sarà il sistema operativo principale di Eee Box, Linux farà comunque parte di tutti i mini PC di Asus. Questo grazie alla tecnologia Express Gate, che permette all'utente di avviare un ambiente desktop ai minimi termini in soli 7 secondi: da qui è possibile, secondo Asus, "accedere ad Internet, gestire le proprie foto o comunicare con IM/Skype".

Il sistema operativo ultraleggero alla base di Express Gate è, come noto, la speciale distribuzione Linux sviluppata da DeviceVM e chiamata Splashtop. Asus ha già integrato Express Gate su oltre una decina di modelli di schede madre, ed entro la fine dell'anno conta di portare questa tecnologia su tutta la propria gamma di motherboard per PC.

Dal comunicato di Asus si apprende infine che Eee Box utilizza "uno speciale modulo di dissipazione del calore" dotato di una ventola la cui velocità viene regolata automaticamente in base alla temperatura interna. Secondo il produttore, Eee Box genera al massimo 26 decibel di rumorosità e consuma fino al 90% in meno di energia rispetto ad un PC desktop tradizionale.

Asus ha preferito tenere ancora segreti prezzo e date di lancio di Eee Box. Secondo le indiscrezioni, il fratellino desktop dell'Eee PC debutterà sul mercato taiwanese verso la fine dell'estate, probabilmente in contemporanea, o quasi, con l'introduzione in USA: qui Eee Box è atteso al prezzo di 299 dollari (circa 190 euro, che con tasse e altri balzelli dovrebbero corrispondere ad un prezzo europeo di 249 euro). Si può presumere che il mini desktop di Asus raggiungerà i negozi italiani in tempo per le festività natalizie.
108 Commenti alla Notizia Asus annuncia ufficialmente Eee Box
Ordina
  • Sarà in grado di riprodurre i video in alta definizione,visto il nuovo processore?
    Con l'uscita DVI non sarebbe male poterlo collegare a un tv lcd e godersi l'alta definizione in salotto a un prezzo competitivo!
    Che ne dite?
    non+autenticato
  • sono riusciti a presentare in poco tempo un prodotto decisamente migliore del macmini che la apple sta cercando di rifilarci da anni, a prezzi esorbitanti...
    certo le prestazioni sono tutt'altre, ma non sono lo scopo primario di un pc di questa fascia.
    non+autenticato
  • Direi che questo si interpone fra l'Apple TV ed il Mac Mini, quindi non credo che il confronto col macmini sia fattibile.. E' di un'altra fascia
    non+autenticato
  • Per quanto sia esteticamente carino questo grazioso prodotto riporto qui una configurazione che stavo osservando sul sito di un noto rivenditore italiano:

    Asus P1-P5945gc Black, Socket 775, Intel 945gc, Ddr2, Fsb 1066 Mhz, Audio/Video E Lan - cod. 104433 Costo 138 euro (iva compresa)

    Cpu Intel Pentium Dcore E2180 Costo 60 euro (iva compresa)

    1Gb ram adeguata al prodotto Costo 17,90 euro (iva compresa)

    HD 80Gb s-ata2 Costo 34 euro (iva compresa)

    Totale: 250 euro centesimo piu' centesimo meno

    Ti porti a casa piu' o meno allo stesso prezzo un desktop minimale, tuttavia espandibile, senza os (ci metti quello che vuoi) soltanto un po' piu' grande, ma comunque di dimensioni compatte.

    Per quanto possa essere carino.. non vedo il senso di un pc tipo l'eeebox venduto a quel prezzo.

    Voi che ne pensate?
  • l'idea espressa e' chiara, ma dovresti includere nel costo anche il case e l'alimentatore.
    non+autenticato
  • Asus P1-P5945gc Black, Socket 775, Intel 945gc, Ddr2, Fsb 1066 Mhz, Audio/Video E Lan - cod. 104433 Costo 138 euro (iva compresa)

    Questo è un barebone, ovvero un case (di piccole dimensioni) che include alimentatore e schedamadre. Tutto compreso nel costo.
  • Moda, sempre e solo moda..... per chi poi non ha tempo e voglia di costruirsi un barebone, seppur minimale, credo sia un ottimo prodotto. Pronto all'uso. Non tutti si divertono a smanettare....vedrai che spopolerà come l'eeepc.
    non+autenticato
  • Il senso del eeebox penso stia proprio nel fatto che non è espandibile.
    Per troppi anni ci siamo abituati ad una visione di cose che prevede, che se il programma va piano è colpa del hardware che va espanso e non del programmatore che se l'è presa comoda e non ha ottimizzato a dovere.
    Sono anni che si parla di crisi energetica, di prezzi che vanno alle stelle, ma intanto un pc medio attuale utilizza alimentatori da 600W mentre uno high end desktop oltre 1000 e la corsa non accenna a rallentare, suffragata ancora dal fatto che il mondo del software non ha ancora recepito seriamente cose come i 64bit (ed a sto punto figuriamoci i multi-core).
    L'eeebox è il primo passo per il ritorno ad un pc stile amiga dove la persona normale ha il minimo indispensabile per lavorare/studiare/giocare mentre il professionista troverà in futuro versioni espandibili dello stesso eeebox come succedeva con i 1200 ed 4000 e le relative daughter board (a prezzi ovviamente folli quindi escluse ai più che non ne necessiteranno veramente)
  • la soluzione che avevo pastato (lungi da qui dire comunque che sia meglio o peggo di eee, ma era solo per mostrare che esistono molte alternative allo stesso prezo) ha un consumo max di 200 watt
  • La tua soluzione prevede una qualche forma di espandibilità quindi non risolve alla radice il problema.
    Non mi è mai piaciuta la politica della apple di far pagare oro un pc espandibile (come il mac pro) però alla luce di come si stanno evolvendo le cose forse dovrebbero seguire l'esempio anche gli altri produttori.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 giugno 2008 15.04
    -----------------------------------------------------------
  • si pero' non capisco una cosa...
    se non hai bisogno di espandere il pc basta lasciarlo come lo compri, non vedo perchè la possibilità di cambiare un hd o aggiungere ram possa diventare un problema.
    Se non ti serve non aggiungi..
  • - Scritto da: MyrddinEmrys
    > si pero' non capisco una cosa...
    > se non hai bisogno di espandere il pc basta
    > lasciarlo come lo compri, non vedo perchè la
    > possibilità di cambiare un hd o aggiungere ram
    > possa diventare un
    > problema.
    > Se non ti serve non aggiungi..
    è un modo di fare pressione sulle software house: se tutti avessimo PC non espandibili non avremmo software che necessitino di espansioni continue. Avremmo quindi un mondo senza sistemi operativi pesanti e bloatware, con software snelli e ritagliati sull'hardware che abbiamo a disposizione, e da amighista questa cosa mi piace!
  • si, ora MS cambierà i suoi modelli di sviluppo per accontentare qualche migliaio di utenti di eeepc.

    inoltre... un qualsiasi sistema linux a caso è configurabile ad hoc per la piattaforma in uso.
  • - Scritto da: MyrddinEmrys
    > si, ora MS cambierà i suoi modelli di sviluppo
    > per accontentare qualche migliaio di utenti di
    > eeepc.
    >
    > inoltre... un qualsiasi sistema linux a caso è
    > configurabile ad hoc per la piattaforma in
    > uso.
    ...palle con sto linux, ma non potete essere più fantasiosi??E poi non mi pare che applicazioni come Gimp o openoffice siano così leggere...
  • Scusate il semi-Ot.

    Mi chiedevo se il subnotebook EEE-Pc con su caricato Windows Xp, riesce a far installare/partire Messenger ( l'instant messaging ) oppure no, e se quello con su la versione Linux riesce o meno a far installare/partire un instant messaging capace di colloquiare con gli utenti di Messenger.

    Un mio amico mi ha chiesto se era possibile, ma non avendolo non ho saputo rispondere.
    Grazie a chi sapra' indicarmi se e' possibile o meno.
    Saluti
    non+autenticato
  • Sulla versione Linux c'è già il messenger (mi pare pidgin) e su quello Windows non vedo perchè non dovrebbe funzionare il classico messenger...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti
    > Sulla versione Linux c'è già il messenger (mi
    > pare pidgin) e su quello Windows non vedo perchè
    > non dovrebbe funzionare il classico
    > messenger...

    Ok, grazie per la risposta.
    Non essendo un acquisto che devo effettuare io, preferisco informarmi bene prima di consigliare ad un amico se prenderlo o meno.
    non+autenticato
  • ....ma che domanda del cazzo è?
    messenger gira sul nintendo ds, sulla psp, sul tostapane....
    è un banale IM.

    - Scritto da: Mi scoccio di loggare
    > - Scritto da: Infatti
    > > Sulla versione Linux c'è già il messenger (mi
    > > pare pidgin) e su quello Windows non vedo perchè
    > > non dovrebbe funzionare il classico
    > > messenger...
    >
    > Ok, grazie per la risposta.
    > Non essendo un acquisto che devo effettuare io,
    > preferisco informarmi bene prima di consigliare
    > ad un amico se prenderlo o
    > meno.
    non+autenticato
  • ...da mettere in auto, meno di 250€ perchè devo prenderci il pannello lcd a parte, che sia possibile con questo?
    Peccato veramente per l'assenza del lettore, dovrò riversare tutti i cd in mp3 (o meglio, l'ho già fatto, ma non mi stanno 26GB in una chiavetta daFicoso
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > dovrò riversare tutti i cd in mp3 (o meglio, l'ho
    > già fatto, ma non mi stanno 26GB in una chiavetta
    > da 8 )

    Usane 3.

    PS: lo so che il totale è 24, ma così la battuta suona meglio A bocca aperta
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)