Tablet PC alla conquista del mercato

Microsoft dà ufficiale inizio all'era del Tablet PC, un'altra reincarnazione del PC che mira a rimpiazzare i notebook entro cinque anni. Ecco tutti i dettagli e i primi due modelli che sbarcheranno sul mercato italiano

Tablet PC alla conquista del mercatoRedmond (USA) - Ieri Microsoft ha lanciato ufficialmente sul mercato quella che proclama essere "l'evoluzione del mobile computing": il Tablet PC. Questa nuova generazione di dispositivi portatili, di cui si parla ormai da oltre due anni, è finalmente pronta per sbarcare sul mercato attraverso un'ampia gamma di modelli prodotti da diverse aziende, fra cui HP, Toshiba, Acer, Fujitsu, Viewsonic, NEC e Via.

?Oggi l?ufficio è diventato uno spazio troppo limitato per le modalità in cui si svolge il lavoro di imprenditori, manager e di moltissimi professionisti?, afferma Davide Viganò, Vice Direttore Generale Marketing, Enterprise & Partner Group di Microsoft Italia. ?L?avvento di nuovi dispositivi digitali ha aperto nuove e importanti opportunità di elaborazione e di accesso alle informazioni a un numero sempre più elevato di persone, offrendo loro la possibilità di lavorare lontano dal proprio ufficio. In questo quadro, il Tablet PC rappresenta la più importante innovazione e la vera nuova frontiera del computer portatile, ampliando gli ambiti di utilizzo del PC e garantendo allo stesso tempo tutta la potenza di un personal computer professionale?.

La configurazione tipo di uno di questi dispositivi mobili è costituita da un display LCD di dimensione oscillante fra gli 8 ed 12 pollici, un processore a basso consumo da 1 GHz o più, due o più porte USB per tastiera e altre periferiche, supporta le connessioni wireless (Wi-Fi e/o Bluetooth), dispone di un hard disk di media dimensione. Un Tablet PC pesa fra gli 1,5 Kg e i 2,5 Kg e può disporre di una docking station da scrivania che ne consente l'uso con un normale monitor, un mouse ed una tastiera.
Esistono due differenti tipologie di Tablet PC: quella "tradizionale" è costituita unicamente dal display LCD e da una cornice che ospita alcuni tasti e controlli; quella "convertibile" è invece molto più simile ad un notebook ed è dotata di una tastiera. Nel caso dei modelli convertibili, l'utente ha in genere la possibilità di ruotare di 180 o 360 gradi la tastiera o il display in modo da poter eventualmente utilizzare il dispositivo come un Tablet PC tradizionale.

La maggior parte dei Tablet PC che arriveranno sul mercato da qui alla fine dell'anno sono proprio modelli convertibili: è facile intuire come questo tipo di dispositivo sia quello che, rompendo meno drasticamente col passato, possa meglio guidare le vendite di questa prima fase della commercializzazione del Tablet PC.

Ciò che distingue maggiormente un Tablet PC da un notebook tradizionale, a parte il possedere o meno una tastiera, è certamente la tecnologia detta "Digital ink": questa permette, attraverso una penna digitale, di controllare il computer o immettere del testo utilizzando la scrittura a mano libera. L'utente può poi decidere se convertire quanto scritto in caratteri oppure memorizzare il testo come immagine preservando la propria grafia: quest'ultima possibilità è quella che, secondo Microsoft, fa del Tablet PC il sostituto digitale ideale del classico blocco per appunti.

Le funzionalità offerte dalla tecnologia ?Digital Ink? di Microsoft comprendono inoltre la possibilità di scrivere e annotare a mano sui documenti creati con Office XP, Project 2002 e Visio 2002; aggiungere osservazioni e commenti a file di Word 2002; evidenziare punti salienti nelle presentazioni in PowerPoint 2002; inviare e-mail con Outlook 2002 scrivendole direttamente sullo schermo.

Microsoft spiega che è poi possibile, per il testo scritto a mano, effettuare ricerche, cancellare frasi con una gomma elettronica e personalizzare stili, sfondi e colori dell?inchiostro digitale.

Il Windows XP Tablet PC Edition, ossia la versione di Windows che equipaggia i PC lavagnetta di Microsoft, integra poi la tecnologia di riconoscimento vocale attraverso cui è possibile dettare testi o navigare fra i menù e attivare funzioni attraverso comandi vocali.

Per la conversione in formato testo di appunti e input vocali, Windows XP Tablet PC Edition attualmente supporta solo il riconoscimento delle lingue inglese, francese, tedesco, giapponese, cinese e coreano, ma Microsoft garantisce che presto sarà disponibile anche il supporto all'italiano.

Un'altra particolarità dei Tablet PC è che il loro schermo può essere usato sia nel classico orientamento orizzontale che in quello verticale, più adatto, ad esempio, per prendere appunti a mano.

Microsoft sostiene che il Tablet PC sarà in grado di far girare tutte le applicazioni che girano sulla versione desktop del suo ultimo sistema operativo, tuttavia sarebbero già una ventina i produttori impegnati nello sviluppo di software ad hoc che tragga vantaggio dalle caratteristiche peculiari della piattaforma Tablet PC. Alcune applicazioni saranno rese disponibili immediatamente, altre saranno gratuite, altre ancora verranno fornite in bundle con alcuni modelli di Tablet PC.
TAG: hw
49 Commenti alla Notizia Tablet PC alla conquista del mercato
Ordina
  • "un'altra reincarnazione del PC che mira a rimpiazzare i notebook entro cinque anni"
    "Un Tablet PC pesa fra gli 1,5 Kg e i 2,5 Kg"

    Mi sta bene l'idea di un palm con uno schermo più grande, può essere comodo, per quel famoso medico, meno bene me lo vedo a trasportarsi dietro tutto il santo giorno 2 Kg di blocco note, idem per il manager... ma allora poi che devono fare, licenziare le loro sexissime infermiere e segretarie (quelle che prima ricopiavano i loro appunti)?

    Invece mi vedo bene il magazziniere, sufficentemente nerboruto per portarsi dietro i 2 Kg di taccuino, meno bene mi vedo il padrun che ogni mese ne deve comprare uno nuovo perchè il precedente è rimasto fracassato sotto una cassa da due quintali...

    morale: l'unico mercato per sto aggeggio sarà quello degli integralisti linuxari che lo compreranno per per la soddisfazione di farci girare sopra il loro pinguino pereferitoSorride

    non+autenticato


  • - Scritto da: giors
    > "un'altra reincarnazione del PC che mira a
    > rimpiazzare i notebook entro cinque anni"
    > "Un Tablet PC pesa fra gli 1,5 Kg e i 2,5 Kg"

    La speranza sarebbe che diventassero piu' leggeri. Ma si' sa: chi visse sperando... "mori' disperato"
    non+autenticato
  • Quando si parla di ricorsi storici...
    Nel 1994 la Compaq aveva presentato un tablet pc che leggeva la scrittura.... girava sotto windows 3.x.
    Chi l'ha più visto?
    Ormai l'informatica è diventata come la moda dell'abbigliamento.... ogni tot anni riappare una "novità".
    non+autenticato
  • Quando Apple proponeva l'antesignano del palmare, in grado di riconoscere la scrittura (vi ricordo, direttamente la scrittura, non una "stenografia semplificata come Graffiti o UniStrokes che dir si voglia), essere un sostituto mobile del computer. Per chi abbia letto qualcosa relativamente al progetto Newton (il nome del sistema operativo di quel palmare), sa che il prodotto finito era assai meno di quanto preventivato (si parlava di un sostituto elettronico del foglio di carta) in quanto sarebbe stato troppo costoso acquistarlo.
    In seguito sono usciti svariati modelli, sino all'ultimo (Apple MessagePad 2100) che come dimensioni non potevano ricalcare quelle dei palmari emergenti (leggi Palm Pilot Professional o Palm III, all'epoca appena uscito), ma come funzionalità li surclassavano: 2 mb di ram, 8 mb per memorizzare dati e applicazioni, possibilità di collegare tastiera e modem esterno o pcmcia, invio e RICEZIONE di fax direttamente sulla macchina, addirittura in grado di navigare in internet o fare Web server (se cercate un po' troverete qualcuno che fa hosting su un newton), pacco batterie ricaricabile ni-cd per 24 ore di funzionamento continuato o circa 2 settimane di uso "normale". C'è chi si è pure divertito a trasformarlo in un player MP3, e se (come sembra) si riuscirà a sviluppare un driver per le flash ATA (per intenderci, compact flash classiche) nemmeno la memorizzazione interna sarà più un problema.
    Anno?
    Primo modello 1992, Apple MessagePad
    Ultimo modello: 1996 Apple MessagePad 2100
    Data cessazione di sviluppo: Maggio 1998, quando Win CE, ora rinominato PocketPC, stava facendo capolino fra i dispositivi più "innovativi" del momento.
    A voi le debite conclusioni di quanto "originale" e "innovativa" sia questa trovata di Microsoft
    non+autenticato
  • tablet pc ??? ma a che cavolo serve ?
    se devo prendere appunti preferisco avere un foglio di carta e non rischiare di perdere o rompere qualcosa che costa piu di 3 milioni

    io non lo comprero' MAI a meno che non mi serva per carnevale a far finta di essere uno della ciurma di startrek !!!

    buona spesa a tutti

    non+autenticato
  • - Scritto da: bgbg
    > tablet pc ??? ma a che cavolo serve ?
    > se devo prendere appunti preferisco avere un
    > foglio di carta e non rischiare di perdere o
    > rompere qualcosa che costa piu di 3 milioni

    E poi per prendere appunti non ci sono già i palmari che fanno egregiamente il loro dovere (e stanno in un taschino) ?
    non+autenticato
  • Concordo, trovata inutileSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bgbg
    > tablet pc ??? ma a che cavolo serve ?

    per es. prendere appunti universitari su un foglio elettronico, così posso rieditare facilmente quello che ho scritto, spostare, ecc senza dover riscrivere tutto quanto in bella copia, voglio poter scrivere direttamente le formule...

    > se devo prendere appunti preferisco avere un
    > foglio di carta e non rischiare di perdere o
    > rompere qualcosa che costa piu di 3 milioni

    col tempo il prezzo scenderà

    > io non lo comprero' MAI a meno che non mi
    > serva per carnevale a far finta di essere
    > uno della ciurma di startrek !!!

    all'inizio pareva assurdo che ci volesse la potenza del computer per navigare su pagine web... ma allora non si capiva cosa fosse l'interattività e la resa grafica potente

    usate l'immaginazione

    non+autenticato
  • - Scritto da: futuro

    > voglio poter scrivere
    > direttamente le formule...

    Con quale programma ?
    Se pensi di usare l'Equation Editor di Office quanto te hai scritto la formula da dimostrare il prof ha gia' finito la dimostrazione...Occhiolino
    non+autenticato


  • - Scritto da: Archimede Pitagorico
    > - Scritto da: futuro
    >
    > > voglio poter scrivere
    > > direttamente le formule...
    >
    > Con quale programma ?
    > Se pensi di usare l'Equation Editor di
    > Office quanto te hai scritto la formula da
    > dimostrare il prof ha gia' finito la
    > dimostrazione...Occhiolino

    Appunto, preferisco un foglio elettronico su cui si scrive direttamente la formula con la penna elettronica.
    Poi alla fine il computer dovrebbe "catturare" il tutto e trascrivere il più possibile correttamente mediante funzionalità OCR.

    L'importante è che L'HW e lo SW funzionino a tale scopo.

    PS Io preferisco LaTeX a EquationWriter e ca%%ate di Micro$oft che è pessima per cose scientifiche, magari ci fosse questa interfaccia che traduca correttamente dall'integrale che scrivo al codice LaTeX o ML (o qualsiasi linguaggio OPEN non fornito da M$)
    non+autenticato
  • - Scritto da: futuro

    > magari ci fosse questa
    > interfaccia che traduca correttamente
    > dall'integrale che scrivo al codice LaTeX o
    > ML

    Visto che devo fare un progettino per IA quasi quasi vedo se si puo' fare un riconoscitore di formule matematicheOcchiolino
    non+autenticato


  • - Scritto da: futuro
    > - Scritto da: bgbg
    > > tablet pc ??? ma a che cavolo serve ?
    >
    > per es. prendere appunti universitari su un
    > foglio elettronico,

    E un notebook nopn lo fa? Oltretutto non mi sembra sta gran necessita'.

    > col tempo il prezzo scenderà

    Come per i notebook?

    >
    > all'inizio pareva assurdo che ci volesse la
    > potenza del computer per navigare su pagine
    > web... ma allora non si capiva cosa fosse
    > l'interattività e la resa grafica potente
    >
    > usate l'immaginazione

    Ma pensate a darmi cose utili a prezzi decenti piuttosto. Purtroppo invece la fuffa va tanto di moda. Mha?

    ciao        
    non+autenticato


  • - Scritto da: bgbg
    > tablet pc ??? ma a che cavolo serve ?

    sostituisce il notebook, aggiungendo alle sue ordinarie funzioni innovazioni in leggerezza e caratteristiche.

    > se devo prendere appunti preferisco avere un
    > foglio di carta e non rischiare di perdere o
    > rompere qualcosa che costa piu di 3 milioni

    se dovessi "solo" prendere appunti sarei d'accordo.
    non credo che un processore ad 1gigahertz serva "solo" a prendere appunti.
    (ho in mente un paio di potenzialità, le metto in risposta a questo commento xkè sono OT)

    > io non lo comprero' MAI a meno che non mi
    > serva per carnevale a far finta di essere
    > uno della ciurma di startrek !!!

    stavo già valutando l'acquisto di un notebook, e se i prezzi diventassero concorrenziali in prospettiva di nuove funzioni che si riveleranno davvero utili (non come la dettatura vocale... -_- ), un tabletpc mi piacerebbe assai. (peccato che dovrò attendere quelli linux-compatible...)

    > buona spesa a tutti

    per alcuni può essere un investimento...potrebbe aumentare la produttività.
    non+autenticato
  • se mi dicono che con quella robba lì io riesco a digitalizzare la mia scrittura (anche non in tempo reale, anche se debbo lasciare lavorare 'sta cosa la notte), allora è una ficata suprema.

    sarebbe un fallimento per le case editrici che distribuiscono libri scolastici. io sharerei gli appunti via internet, gratis, sotto gnu/gpl, in modo che i testi si "creerebbero" da soli...

    era quello che avrebbe dovuto essere Studenti.it, ma che non è mai stato, perchè adesso gli appunti sono prima di carta e poi (se si vuole, e se si ha tempo) riordinati sul pc.


    questa è una delle implicazioni che maggiormente mi toccano, come studente.
    non+autenticato
  • Consigli gratuiti per sviluppatori di TabletPC:

    - sarebbe molto comodo inserire la possibilita' di EVIDENZIARE e ANNOTARE qualunque testo stiamo leggendo sul TabletPC (pagina web, documento pdf, documento wordprocessor, ecc).

    - la tastiera esterna o a scomparsa sarebbe inutile se si inserisse una TASTIERA VIRTUALE. Ovvero, utilizzando uno schermo di tipo touch-screen, con la pressione di un tasto sullo chassis del TabletPC si potrebbe far apparire una tastiera virtuale in trasparenza sopra lo sfondo da utilizzare come una normale tastiera di dimensioni standard.

    - sempre utilizzando un touch-screen si potrebbe fare a meno di MOUSE, trackball e touch pad utilizzando semplicemente un dito.

    - nei normali PC portatili e' misteriosamente assente, perche' non inserire una MANIGLIA per il trasporto ?
    non+autenticato
  • > Consigli gratuiti per sviluppatori di
    > TabletPC:
    Sempre ben accetti!Sorride

    > - sarebbe molto comodo inserire la
    > possibilita' di EVIDENZIARE e ANNOTARE
    > qualunque testo stiamo leggendo sul TabletPC
    > (pagina web, documento pdf, documento
    > wordprocessor, ecc).
    E' ancora + comodo far scegliere diretamente all'utente cosa fare quando si utilizza la penna sul testo e sui controlli standard della GUI di Windows
    Es (oltre alle funzioni proposte da te):
    Barrare il testo, tagliarlo o incollarlo, ecc, ecc


    > - la tastiera esterna o a scomparsa sarebbe
    > inutile se si inserisse una TASTIERA
    > VIRTUALE. Ovvero, utilizzando uno schermo di
    > tipo touch-screen, con la pressione di un
    > tasto sullo chassis del TabletPC si potrebbe
    > far apparire una tastiera virtuale in
    > trasparenza sopra lo sfondo da utilizzare
    > come una normale tastiera di dimensioni
    > standard.
    Windows ha un software che emula la tastiera via mouse da molto tempo (Win95 mi sembra), quindi presumo che anche WinXP x Tablet lo abbia.

    > - sempre utilizzando un touch-screen si
    > potrebbe fare a meno di MOUSE, trackball e
    > touch pad utilizzando semplicemente un dito.
    La penna del Tablet ha proprio (tra l'altro) la funzione di mouse e un + evita di utilizzare le dita che raramente non lasciano impronte o altro sugli schermi...


    > - nei normali PC portatili e'
    > misteriosamente assente, perche' non
    > inserire una MANIGLIA per il trasporto ?
    Le soluzioni proposte per le maniglie a scomparsa sono, di norma, poco affidabili (a lungo si poteva rovinare la maniglia e farti cadere il PC, oppure la maniglia non rientrava + facilmente al proprio posto) e le maniglie esterne permanenti sono scomode.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Biondo

    > E' ancora + comodo far scegliere diretamente
    > all'utente cosa fare quando si utilizza la
    > penna sul testo e sui controlli standard
    > della GUI di Windows
    > Es (oltre alle funzioni proposte da te):
    > Barrare il testo, tagliarlo o incollarlo,
    > ecc, ecc

    Mi raccomando che tutto questo deve essere possibile su qualunque applicazione, in particolare Internet Explorer e Acrobat Reader, e non solo in applicazioni dedicate all'inserimento del testo nel TabletPC.
    Un'altra cosa che manca nella navigazione web e nella lettura dei documenti pdf e' la possibilita' di inserire un segnalibro preciso: mi sono ritrovato piu' di una volta a meta' di una pagina web molto lunga e il bookmark mi riportava all'inizio, facendomi perdere del tempo a ritrovare il punto esatto in cui avevo interrotto la lettura.

    > Windows ha un software che emula la tastiera
    > via mouse da molto tempo (Win95 mi sembra),
    > quindi presumo che anche WinXP x Tablet lo
    > abbia.

    Ecco cosa c'era nelle applicazioni per l'accesso facilitato che non installo mai... (ora sto scrivendo proprio con la tastiera su schermoOcchiolino
    Pero' poter usare le dita di entrambe le mani invece che la penna sarebbe simpatico... a parte i problemi di impronte e schifezze varie

    > Le soluzioni proposte per le maniglie a
    > scomparsa sono, di norma, poco affidabili (a
    > lungo si poteva rovinare la maniglia e farti
    > cadere il PC, oppure la maniglia non
    > rientrava + facilmente al proprio posto) e
    > le maniglie esterne permanenti sono scomode.

    Capisco, ma anche uno scatolotto di quasi 3 chili senza appigli e' scomodo e rischia di cadere ogni volta che lo sposti. Io preferirei una maniglia a scomparsa robusta anche se dopo un po' di mesi non rientra piu' bene. Il continuo dentro-fuori dalla borsa fa venire due.... cosi'Occhiolino
    non+autenticato
  • Tutti consigli validissimi, ma l'idea di un computer "personale" e abbastanza potente da sostituire, in viaggio, uno fisso, è in giro da molto tempo...

    Chi si ricorda il Newton (o Apple MessagePad???

    non+autenticato
  • sul mio ibook la maniglia e affidable, rientra senza inceppamenti da quasi 3 anni, e' l'unica cosa che non diventera obsoleta sul quel computer
    non+autenticato
  • ma scusate un attimo, perchè serve l'ocr?
    anche un utonto mediamente impedito scrive molto più rapidamente a macchina che con una penna, per non parlare di chi è più pratico o se la cavicchia con la dattilografia... per stare al passo ci vorrebbe come minimo un ocr per la stenografia (e ovviamente utenti addestrati a stenogafare, il che è più difficile che dattilografare)
    che fastidio può dare una tastiera a scomparsa o una soluzione tipo normalissimi portatili con schermo che ruota e si chiude rendendolo un tablet pc?
    vedrete che tra poco l'accessorio più richiesto per i tablet pc sarà una tastiera, magari wireless. Non c'è proprio paragone per inserire testi, specialmente se ci devi lavorare per ore come negli uffici! Nemmeno uno scrivano dell'antico egitto troverebbe comodo un tablet PC per inserire i dati!
    non+autenticato
  • se devi prendere un tablet e poi vuoi usare la tastiera allora e` meglio prendere un laptop, il target del tablet e` diverso, e` nato per avere input vocali o da una penna, mai visto Star Trek? il problema e` un altro, sara` capace MS di far funzionare BENE il tablet senza la necessita` di una tastiera?
    non+autenticato
  • dimenticavo, il fatto che il primo accessorio nato per il tablet sia una tastiera la dice lunga.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Pietro
    ...
    > il problema e` un
    > altro, sara` capace MS di far funzionare
    > BENE il tablet senza la necessita` di una
    > tastiera?

    Intanto allenati a dire velocemente "controlaltcanc" (con l'ultima C dolce), casomai dovesse servire..


    Saluti,
       Ryo Takatsuki

    non+autenticato
  • Grande!!!

    non+autenticato
  • OK, per i commenti ironici, tanto trattasi di microsoft, cmq se il sistema funziona bene... è interessante, la tastiera non serve per l'utilizzo al quale è predisposto questo nuovo software tabletPC! Infatti la praticità sta nel fatto che lo utilizzo a mo di blocchetto per prendere appunti durante una visita o cmq quando sono in piedi e non posso certo usare la tastiera!! E' chiaro che se sono seduto e comodo è molto meglio usare la tastiera, in ogni caso per scivere mezza paginetta o un mail della stessa lunghezza la penna va benissimo!
    Il tablet ho avuto modo di provarlo settimana scorsa e l'ho trovato veramente bello!
    Certo ci vuole un'hardware molto più leggero!

    - Scritto da: Pietro
    > Grande!!!
    >
    non+autenticato


  • > Certo ci vuole un'hardware molto più leggero!
    >
    che ne direste dello spessore del Titanium?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)