HP dona il suo file system a Linux

Pubblicato sotto GPL il codice del file system AdvFS, utilizzato nel sistema operativo Tru64 e adatto all'utilizzo anche in ambienti mission critical. L'azienda ne vuole fare il nuovo file system di riferimento per Linux

Palo Alto (USA) - Da ieri la comunità Linux ha a disposizione un nuovo file system di livello enterprise, il Tru64 Unix Advanced File System (AdvFS), software di cui HP ha deciso di aprire il codice sorgente pubblicandolo sotto la licenza GPL2.

AdvFS è un file system journaled, ad elevate prestazioni, basato su strutture dinamiche che consentono agli amministratori di gestire il file system - incluse le operazioni di ridimensionamento, riconfigurazione e generazione degli snapshot - "al volo", senza cioè la necessità di interrompere il servizio e chiudere le applicazioni. Oltre a ciò, AdvFS supporta sistemi di storage multi-device, bilanciamento dinamico dei file e dello spazio libero, e deframmentazione on demand o in background.

HP sostiene che AdvFS va ben oltre le capacità degli attuali file system standard per Linux, ext3 ed ext4, fornendo funzionalità più avanzate e vantando una maggiore maturità, specie nell'uso in ambito mission critical. In particolare, l'azienda afferma che AdvFS semplifica la gestione dei file e dello storage, supporta il backup online e fornisce un elevato grado di performance e affidabilità.
Bdale Garbee, chief technologist di HP per il software open source, non nasconde che l'ambizione del proprio staff è fare di AdvFS il file system per Linux di nuova generazione. Un obiettivo che HP spera di raggiungere con l'aiuto della comunità open source.

"Il contributo di HP, rappresentato dal codice di AdvFS e da altre risorse messe a disposizione di Linux, accelererà moltissimo lo sviluppo e la disponibilità commerciale di migliori funzionalità di sistema per Linux", ha commentato Jim Zemlin, direttore esecutivo di Linux Foundation.

HP ereditò AdvFS da Compaq, che a sua volta lo acquisì nel 1998 insieme alla sua creatrice originaria, Digital Equipment Corporation. Questo file system ha 16 anni di vita, ed attualmente è arrivato alla versione 4, la stessa utilizzata da HP sul proprio sistema operativo Tru64 Unix.

"Come spesso accade quando un'azienda decide di aprire il codice di un proprio software, AdvFS è piuttosto stagionato. In questo caso, però, stagionato non vuol dire obsoleto: AdvFS può essere ancora annoverato tra i più avanzati file system oggi in circolazione", ha affermato Al Gillen, vice presidente di IDC. Gillen non ha però mancato di sottolineare polemicamente che, a suo avviso, HP ha pubblicato il codice di AdvFS semplicemente perché il proprio Unix "non ha più alcun futuro come prodotto commerciale".

Il progetto open source avviato da HP, e ospitato su SourceForge, mette a disposizione degli sviluppatori il codice di due diverse generazioni di AdvFS: la prima è quella attualmente utilizzata in Tru64, ed è la più stabile e matura; la seconda contiene numerose aggiunte e migliorie, ma fino ad oggi non è mai stata implementata in alcun prodotto commerciale, e necessita dunque di un approfondito processo di testing e analisi delle performance. Entrambe le versioni, e la relativa documentazione, possono essere scaricate da qui.

Un altro file system appetibile per Linux è ZFS di Sun, che per problemi di licenza non può però essere integrato nel kernel.
137 Commenti alla Notizia HP dona il suo file system a Linux
Ordina
  • Io ho un account, non faccio il login ma mi firmo sempre Giggio, saro' poco furbo a non iscrivermi forse, e quel commento l'ho scritto io, ne puoi star certo.
    non+autenticato
  • "HP sostiene che AdvFS va ben oltre le capacità degli attuali file system standard per Linux, ext3 ed ext4, fornendo funzionalità più avanzate e vantando una maggiore maturità, specie nell'uso in ambito mission critical."

    Come fanno a considerare attuale l'ext4 sapendo che ancora non esiste ?

    Certo esiste l'ext4dev, ovvero il ramo di sviluppo di ext4 le cui specifiche cambiano continuamente ad ogni release del kernel; una release stabile non esiste, esistono solo gli snapshot al momento di uscita di un nuovo kernel, sinceramente non capisco come possono alcune distro ad includerlo nelle loro release, e quelli di hp a confrontarci il loro FS.
  • Le specifiche di base e gli obiettivi a cui mirano si conoscono. Per quanto cambino specifiche di volta in volta, quello che vogliono implementare è chiaro (in sintesi molto generica: prendere il meglio da Xfs, renderlo Journaled, migliorare quello che c'è di ext3).

    In base a QUELLO, AdvFS è sicuramente _superiore_. Il filesystem di HP è per enterprise (il che non significa che non possa essere usato a livello desktop, ma il target primario non è quello) e quello che offre è ENORME. Meglio di tutto quanto visto fin'ora in ambiente Linux!
    non+autenticato
  • Permettimi di esternare i miei dubbi:

    Prendere il meglio da XFS e renderlo Journaled ?!?!?!?!?

    "XFS è un file system di tipo journaled con indirizzamento a 64 bit sviluppato da SGI per il sistema operativo IRIX."

    Migliorare quello che c'è di ext3, mi pare logico dato che si è partiti da quel codebase ma a parte le features future dichiarate potranno esserne implementate altre in itinere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Simon the Sorcerer
    > "HP sostiene che AdvFS va ben oltre le capacità
    > degli attuali file system standard per Linux,
    > ext3 ed ext4, fornendo funzionalità più avanzate
    > e vantando una maggiore maturità, specie nell'uso
    > in ambito mission
    > critical."
    >
    > Come fanno a considerare attuale l'ext4 sapendo
    > che ancora non esiste ?

    Di ext4 si conoscono gli obiettivi e le caratteristiche da implementare, così come si conoscono le caratteristiche di AdvFS, anch'esso non ancora implementato in Linux.
    Il confronto è non solo possibile, ma è anche l'unico sensato: ext3 non è paragonabile, ReiserFS non pare avere futuro, ecc.
  • hp ha rilasciato i sorgenti .. sperando che qualcuno gli dica come funzionano! è la nuova strategia di mark hurd:
    prima hanno mandato tutto lo sviluppo in india a 600 dollari al mese cadauno!
    poi hanno deciso che l'india costava troppo e hanno mandato tutto in cina a 60 dollari cadauno! per poi capire che anche i cinesi costavano troppo .e allora ora si rivolgano alla comunità opensource
    scusate scusate abbiamo questo advfs, che è il migliore su mercato migliore anche del vostro ... (lo diciamo noi che siamo hp! fidatevi)
    noi l'abbiamo comprato alla svendita ...
    e ci hanno detto su DECunix (Compaq tru64) funzionava da dio .. ma le nostre megamacchine (che sono le migliori sul mercato .. fidatevi ve lo dicamo noi che siamo hp9
    con il processore mega processore itanium2duo (che è il migliore sul mercato .. lo dice intel!)
    non riescono a raggiungere le performance della generazione Tru64 ...
    siccome che noi oltre ad aver affossato gli alpha e tru64 ... abbiamo in mente di comprarci anche emc2 (nota ditta di storage ..mica fs)
    e quindi non ci serve + l'advfs!!!
    se lo prendete voi .. che siete capaci .. e lo fate funzionare magari vi regaliamo ... 3 stampanti!
    non+autenticato
  • purtroppo mi sa che hai centrato in pieno la questione..
    c'e' gente che crede ancora che queste multinazionali facciano beneficenza alla comunita' open, quando in realta' cercano sviluppatori a costo zero per salvare quello che tutto sommato era un ottimo progetto ma ormai vecchio e da riscrivere da zero.
    Rilasciassero anche tru64 sotto gpl allora cambierei idea, in questo modo su linux verrebbero integrate TECNOLOGIE, che sono quelle a far la vera differenza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: eh gia
    > purtroppo mi sa che hai centrato in pieno la
    > questione..
    [...]
    > Rilasciassero anche tru64 sotto gpl allora
    > cambierei idea, in questo modo su linux
    > verrebbero integrate TECNOLOGIE, che sono quelle
    > a far la vera
    > differenza.

    Mah... ReiserFS mi pare piu' che buono, e' pure possibile che dal matriale passato da HP su Sourceforge si tragga qualcosa di buono per fare altro.

    Chissa' se i volponi di HP ci hanno pensato?

    GT
    non+autenticato
  • Reiser (a quanto ho letto ma potrei sbagliarmi) è un progetto in agonia causa le vicende legali dell'autore stesso
  • - Scritto da: MyrddinEmrys
    > Reiser (a quanto ho letto ma potrei sbagliarmi) è
    > un progetto in agonia causa le vicende legali
    > dell'autore stesso

    Pare che le vicende legali ormai si siano stabilizzare e l'autore adesso avra' molto ma molto tempo per pensare di nuovo al progetto, qualche decina di anni.
    krane
    22544
  • Sempre che glielo facciano fare e che in galera non debba preoccuparsi di cose più urgenti. Non dev'essere una casa di riposo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: effebiai
    > Sempre che glielo facciano fare e che in galera
    > non debba preoccuparsi di cose più urgenti. Non
    > dev'essere una casa di riposo...

    Avevevo letto da qualche parte che stava cercando di farsi concedere isolamento e portatile proprio per continuare quello.
    krane
    22544
  • arrestato per omicidio della moglie, quale stimolo migliore per cogliere la sfida di migliorare un filesystem! ehm...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: si dai che bello
    > arrestato per omicidio della moglie, quale
    > stimolo migliore per cogliere la sfida di
    > migliorare un filesystem! ehm...
    >Sorride

    Bhe, meglio che darsi alla roba o alla violenza come fanno tanti al gabbio.
    krane
    22544
  • Ciao.
    Iniziai a lavorare su HP1000 in RTE.a(1981). Oggi, Pochi sanno cos'è.
    In HP.Milano, durante i corsi arrivava l'inserviente con le paste+succo di frutta+delizie varie per 4 volte al gg.
    NB.: il park delle testine si eseguiva con la cassetta degli attrezzi.
    Ho ancora la scheda madre dell' HP1000 in un quadro a casa.

    Non serve tessere le lodi di DEC.
    Oramai faremmo solo accademia e/o dietrologia.
    Da biblico sistemista unix(1982), VMS...etc.(Per inciso ho lavorato anche 3 anni in DG come sistemista DG-Unix-AViiON nel settore dello storage, con i primi sistemi RAID5).....etc..
    Insomma posso esibire "qualche ferita" sul palmares.
    Per quel che vale, posso garantire che allora(1994-1995) l' AdvFS di DEC era la punta di diamante dello "stato dell'arte" dei FS.
    Non è scandaloso affermare che DEC ha lasciato delle pietre miliari nel settore dell'informatica, come ad esempio la prima implementazione di cluster.
    Tuttavia oggi solo l'environment Linux funge da catalizzatore dell' informatica.
    L' AdvFS era il classico gioiello di famiglia ereditato da Dec.CompaQ.HP .
    Viene lasciato in ottime mani e potrà essere utilissimo alle imprese.
  • D'accordo con te.

    Pero' anche HP ha fatto le sue belle cappelle: ad esempio HP6000 era una piattaforma raccapricciante.
  • TESTIMONIANZA.
    Ebbi il priviliegio di usare AdvFS in ambiente TrueUnix64, con processore Alpha, della mitica DEC dal 1994 sino al 2003. L'ambiente era quantomai competitivo. Trattavasi della R&D della divisione civile e della divisione racing di una azienda Veneta ai vertici mondiali del motociclismo.
    Tutto funzionò divinamente, come certificato dalla soddisfazione dei numerosi ed esigentissimi utenti.
    Viceversa le ferite non mancarono.... in seguito al cambio di FS realizzato.imposto dal driver del sistema gestionale.
    Ma in quel momento io ero già altrove.
    Per farla breve il FS dello "squalo" dette forfait e qualcuno si presentò al restore con 6 mesi di bck tossici.
    ...e...tuttavia..."nessuno è mai stato licenziato per aver scelto il blu' ".
    Serenissimi saluti
    http://martin-lutero.blogspot.com
  • Eccone un'altro che si firma con l'URL del proprio blog!!!! che tristezza... Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubu
    > Eccone un'altro che si firma con l'URL del
    > proprio blog!!!! che tristezza...
    > Triste

    Se poi scrive nel blog come ha scritto il post qui siamo alla frutta...

    L'ennesimo lamerozzo con il blog fotocopia...
    krane
    22544
  • io non ci vedo niente di male a segnalare il proprio blog.
    io ne ho uno mio .. non lo indico ..
    ma se anche lo facessi non ci troverei nulla da ridire

    riesci a spiegarmi, magari pacatamete, il perche' della tua posizione ..
    ciao e grazie,

    PS
    Su PI sappiamo che non ci scrivono proprio dei professori universitari .. ma ognuno e' libero di scrivere ...
    INTERNET == LIBERTA' DI ESPRESSIONE...
    ..
    a chi legge poi il compito di utilizzare una propria coscienza critica.
    ---


    Questo e' il mio pensiero ..
    non+autenticato
  • Beh mi pare che nella policy sia vietato... Ma in ogni caso puoi sempre inserire il tuo blog nei link sotto il profilo una volta registratoOcchiolino
  • ........Aprilia? Se non puoi fare il nome lo faccio io Sorride
    non+autenticato
  • Viste le condizioni al contorno la soluzione e' una ed una sola. Poi siamo in democrazia e sei cmq libero di scrivere tutti i nomi che vuoi.
  • Questo e' successo primo o dopo che Aprilia arrivasse all'orlo della bancarotta in stile Parmalat (prima che Piaggio se la mangiasse parandole il culo)?!
  • Scusami, ma cosa c'entra questo con AdvFS.
    Se vuoi possiamo parlare di tutto e del suo contrario.
    Al limite apriamo una sessione dedicata ai temi economici od alle modalità di acquisizione del mercato Automotive.
    In questo diaologo io parlo di AdvFS o di disquisizioni attinenti.
    Infine io no ho mai citato espressamente alcuna azienda.
  • Da quando in qua chiedere e' diventato reato?

    Tu non hai citato espressamente nessuna azienda, bene, lo faccio io!
    Quante divisioni racing di una azienda ai vertici mondiali del motociclismo ci sono in Veneto?

    UNA.
    Aprilia.

    Parli in maniera criptica?
    Va bene, allora traduco:

    "FS dello "squalo" dette forfait e qualcuno si presentò al restore con 6 mesi di bck tossici.
    ...e...tuttavia..."nessuno è mai stato licenziato per aver scelto il blu' "

    Sono passati ad una SAN IBM Shark che e' andata meretrici dopo poco tempo.

    Mi pare si parli di tecnica o sbaglio?

    Ho capito bene?

    Comunque minchia come sei acida!
    Hai fatto colazione col vetriolo o sei semplicemente un altro insoddisfatto del suo lavoro?
  • Ehi, ma all'open source non lavoravano solo i cantinari? Che anche HP sia finita nello scantinato oppure che voglia fare un regalo agli squattrinati che cercano di risparmiare sulla licenza dell'OS? Chissà se un po' di notizie come questa toglieranno le fette di salame dagli occhi di chi crede che un sistema open source sia sinonimo di sotto sviluppo e di sotto scala.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sotto Scala
    > Ehi, ma all'open source non lavoravano solo i
    > cantinari? Che anche HP sia finita nello
    > scantinato oppure che voglia fare un regalo agli
    > squattrinati che cercano di risparmiare sulla
    > licenza dell'OS? Chissà se un po' di notizie come
    > questa toglieranno le fette di salame dagli occhi
    > di chi crede che un sistema open source sia
    > sinonimo di sotto sviluppo e di sotto
    > scala.
    Ma perchè parlate a vanvera , ieri ho cambiato al pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la licenza di windows mi chiedeva l'attivazione che non'è andata a buonfine online , chiamando il numero verde dopo un pò mi è stato detto che mi avrebbero passato un'operatore , chiarendomi con l'operatore lui diceva che tecnicamente non mi avrebbe potuto riattivare windows , visto che è come se avessi sostituito il pc, poi però forse si è reso conto che stavano esagerando e mi ha ripassato il risponditore automatico , col codice di attivazione.
    Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare un'altra licenza
    non+autenticato
  • [snip]

    > Chissà se un po' di notizie
    > come
    > > questa toglieranno le fette di salame dagli
    > occhi
    > > di chi crede che un sistema open source sia
    > > sinonimo di sotto sviluppo e di sotto
    > > scala.
    > Ma perchè parlate a vanvera , ieri ho cambiato al
    > pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la
    > licenza di windows mi chiedeva l'attivazione che
    > non'è andata a buonfine online , chiamando il
    > numero verde dopo un pò mi è stato detto che mi
    > avrebbero passato un'operatore , chiarendomi con
    > l'operatore lui diceva che tecnicamente non mi
    > avrebbe potuto riattivare windows , visto che è
    > come se avessi sostituito il pc, poi però forse
    > si è reso conto che stavano esagerando e mi ha
    > ripassato il risponditore automatico , col codice
    > di
    > attivazione.
    > Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
    > un'altra
    > licenza


    a proposito di vanvera... cosa hai risposto e a chi te lo sei chiesto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ale

    > Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
    > un'altra
    > licenza

    Con il risparmiato, comprati un abecedario
  • - Scritto da: dont feed the troll
    > - Scritto da: Ale
    >
    > > Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
    > > un'altra
    > > licenza
    >
    > Con il risparmiato, comprati un abecedario
    Rotola dal ridere in effetti...
  • - Scritto da: dont feed the troll
    > - Scritto da: Ale
    >
    > > Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
    > > un'altra
    > > licenza
    >
    > Con il risparmiato, comprati un abecedario




    LOOOOOOOL
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ale

    > Ma perchè parlate a vanvera ,

    > ieri ho cambiato al
    > pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la
    > licenza di windows...

    Perché parli a vanvera?
  • Mai sentito parlare di sysprep? Sigilli Windows e quando lo fai ripartire dopo aver cambiato hardware lo puoi riattivare senza patemi con una telefonata.
    non+autenticato
  • Siamo nel 2008, il pensiero dell'OpenSource di cui tu parli, è solo dei Ms FanBoy, L'OpenSource è semplicemente il codice sorgente libero, leggibile da tutti, dove si ottiene trasparenza, è un numero maggiore di programmatori che migliorino il prodotto in questione, nell'esempio dell'articolo di HP, adesso per lo sviluppo la segnalazioni e la risoluzione dei bug, e per le innovazioni, adesso oltre hai programmatore pagati HP, si aggiungono programmatori volontari sparsi in tutto il mondo, ottiene il vantaggio HP che avrà un prodotto migliore, e gli utenti che a sua volta avranno un prodotto migliore.
  • Codice così aperto e libero è solo azzeramento della professione del programmatore, non a caso sempre più relegata ad attività di basso livello... ma un giorno lo capirete e sarà troppo tardi!


    - Scritto da: gnulinux86
    > Siamo nel 2008, il pensiero dell'OpenSource di
    > cui tu parli, è solo dei Ms FanBoy, L'OpenSource
    > è semplicemente il codice sorgente libero,
    > leggibile da tutti, dove si ottiene trasparenza,
    > è un numero maggiore di programmatori che
    > migliorino il prodotto in questione, nell'esempio
    > dell'articolo di HP, adesso per lo sviluppo la
    > segnalazioni e la risoluzione dei bug, e per le
    > innovazioni, adesso oltre hai programmatore
    > pagati HP, si aggiungono programmatori volontari
    > sparsi in tutto il mondo, ottiene il vantaggio HP
    > che avrà un prodotto migliore, e gli utenti che a
    > sua volta avranno un prodotto
    > migliore.
  • vecchia sta trollata.
    Sgabbio
    26177
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)