899, dagli arresti al suicidio

Si toglie la vita una delle persone arrestate in seguito all'inchiesta condotta dalla Procura di Firenze

Firenze - La vicenda delle truffe telefoniche legate a numerazioni a sovrapprezzo (899 e affini), su cui sta indagando la Procura di Firenze e che la scorsa settimana ha fatto scattare le manette ai polsi di 18 persone, assume toni drammatici: uno degli arrestati si tolto la vita.

Si tratta di Niki Aprile Gatti di Avezzano (L'Aquila). Il corpo senza vita dell'uomo è stato rinvenuto nel bagno della sua cella del carcere di Sollicciano.

La scoperta è stata effettuata da alcuni compagni che condividevano con lui la stessa cella: l'uomo si è impiccato con un cappio fatto di stringhe e indumenti. Franco Corleone, garante del Comune di Firenze per i diritti dei detenuto, ha dichiarato: "Al termine dell'interrogatorio di garanzia, ieri il gip ha confermato gli arresti in carcere per Aprile Gatti, mentre per altri ha optato per i domiciliari. Questo potrebbe essere stato l'elemento scatenante di uno stato di depressione".
"Aprile Gatti - ha precisato Corleone - era incensurato e l'esperienza del carcere deve essere stato per lui oltremodo dura. Se posso fare una riflessione ampia e non legata strettamente al fatto di oggi, dico che non si puo' pensare di risolvere tutto con il carcere e che a volte se ne dovrebbe fare un uso più prudente".
172 Commenti alla Notizia 899, dagli arresti al suicidio
Ordina
  • .....tu che per primo hai sparato.....vai sul blog di Niki e chiedi pubblicamente SCUSA
    non+autenticato
  • a tutti quelli che hanno sparato a zero su Niki senza conoscerlo,
    a tutti quelli che non si sono chiesti qualcosa,
    a tutti quelli che hanno sparlato su questo spazio,
    a tutti quelli che stupidamente non hanno pensato" e se toccasse a me?"
    a tutti quelli che non hanno avuto compassione e timore di fronte alla morte di un ragazzo, a tutti quelli che non hanno saputo porsi domande costruttive ,
    a tutti quelli che sono stati superficiali e poco "persone".....
    andate a leggere il blog di Niki e ..per favore chinate la testa e riflettete....
    jolanda
    non+autenticato
  • Salve a tutti. Ho appena letto tutti i post e conosco la storia di Niki un pò meglio di altri in questo blog grazie all'amicizia tra mia mamma Carla e la mamma di Niki Ornella.
    Nella vita sono avvocato, e dunque vorrei darvi alcuni spunti di riflessione, col massimo dell'amore e del rispetto per le idee di tutti, anche quelle che non posso proprio condividere. Preciso che non sono l'avvocato della famiglia di Niki e che parlo a titolo personale.
    Trovo alcuni interventi molto offensivi per Niki e la sua famiglia ed altri anche molto ingiusti.
    In primo luogo, vorrei ricordare che nel nostro ordinamento vige il principio di innocenza, e non quello di colpevolezza!
    Si è assolutamente innocenti finchè non ritenuti colpevoli con sentenza passata in giudicato, ovvero definitiva.
    Penso che sia perfino intuitivo comprendere quanto profondo ed importante per tutti noi sia questo principio, e del resto basterebbe chiedere a chi ancora oggi vive sotto regimi dittatoriali, laici o "religiosi" poco importa, per rendersi conto della differenza che fa nella vita di un uomo.
    Niki non è mai stato condannato da nessun Tribunale, e purtroppo per lui,con la morte ha perso buona parte delle possibilità di difendersi in giudizio e dimostrare la sua innocenza.
    Inoltre: emettere condanne spetta solo ai Magistrati. La gogna pubblica non è ammessa,nè va tollerata da nessuno. Il male che si può fare lo conosciamo tutti. Il caso di Gravina di Puglia o quello delle maestre di Rignano ne sono solo due recenti esempi. Oggi a loro e domani ad uno di noi...rifiutiamo finchè siamo in tempo un mondo in cui sono gli umori popolari, l'audience televisiva o le tirature dei giornali a decretare l' innocenza o colpevolezza di un uomo.
    Niki era solo indagato, che è molto meno di essere imputato ed infinitamente diverso dall'essere già stato giudicato colpevole. La sua possibilità di avere un giusto processo è morta con lui.
    Ci sono tante stranezze nella sua vicenda e molte incongruenze accompagnano la sua morte.
    Non vorrei sembrare cinica, perchè così non è, ma la truffa informatica è punita con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinquantuno euro a milletrentadue euro.....vi sembra un reato per cui uno debba suicidarsi, oggi come oggi? L'albanese che ha ucciso da ubriaco 4 giovani ha patteggiato la pena a 3 anni.... ritenete che truffa informatica e omicidio colposo siano reati della stessa gravità?
    Casomai, se suicidio è stato ( cosa che mi sembra molto dubbia), viene da pensare che ci dietro sia la disperazione di una persona per bene piuttosto che la vergogna di un colpevole....
    Infine: da un processo penale emerge quella che viene chiamata la verità processuale...il che significa che dal processo emerge una verità, non necessariamente la verità dei fatti....nemmeno in caso di condanna definitiva. E gli errori esistono.
    Qui l'unica verità è che un giovane e brillante ragazzo ha perso la sua vita.
    Così come è vero l'immenso dolore che vivono i suoi cari, condannati, loro sì in via definitiva, a quell'ergastolo del dolore.
    Rispettiamo questo profondissimo dolore e più che "sputare" sentenze, senza titolo nè consapevolezza dei fatti, auguriamoci tutti che venga fuori velocemente la verità su Niki e la sua fine. Qualunque essa sia.
    Farà bene davvero a tutti.
    Per il resto, siamo e restiamo nelle mani di Dio...
    non+autenticato
  • Grazie Barbara, non ti conosco, ma conoscendo tua madre non potevi che essere così....ma sai anche Niki era come me....un bacio

    http://nikiaprilegatti.blogspot.com/
    leggi la vera storia di Niki
    non+autenticato
  • Finalmente una degna risposta a quei post veramnte indecenti...(anche se alcune persone non meritano niente, neanche di essere ascoltate).

    Complimenti Ornella, per la sua foza, per il suo coraggio e per tutto quello che lei e questa storia ci st insegnando..!

    Un bacio!
    Serena
    non+autenticato
  • ma a questo di blog che è il suo siete andate?
    un bacio

    http://nikiaprilegatti.blogspot.com/
    non+autenticato
  • Era cosi triste leggere quelle accuse ingiuste, quelle cattiverie gratuite...ma la gente non capirà mai cosa vuol dire perdere un figlio, specialmente chi non ne ha.
    Niki avrà giustizia perchè quello che è successo è l'ennesima ingiustizia e on si puo stare a guardare,non si puo restare in silenzio.
    Ornella...lei non deve dare ascolto alle cose scritte qui su;suo figlio era un ragazzo solare, intelligente, e quant'altro di positivo gli si puo dire, e chi lo ha conosciuto questo lo sa.
    Passo spesso davanti al suo negozio anche quando non ho nessun libro da comprare...e vorrei tanto conoscerla per dirle che è una persone forte, che quello che scrive a suo figlio è meraviglioso e che le auguro di trovare la forza per andre avanti anche se è difficile.
    Non sono ancora riuscita ad andarlo a trovare....neanche un fiore riesco a donargli...ma nel mio cuore ce ne sono 100, 1000, per Lui e per tutti voi!
    Ora lui è il suo Angelo Custode, e lei non sarà mai più sola...
    Un bacio!
    non+autenticato
  • Entra invece quamdo passi, mi farebbe tanto piacere abbracciarti e conoscerti! abbracciare i suoi amici è un pò ritrivare lui! un bacio e grazie
    non+autenticato
  • Troverò prima o poi la forza di farlo...:*
    Sono d'accordo sul fatto di aprire un blog,ci pensi! Lei non deve aver paura delle stupide cattiverie dette da gente ignorante e senza cervello;noi sappiamo che Niki era un bravo ragazzo e cosi tutti avranno la possibilità di conoscerlo veramente!
    Le posso chiedere il piccolo grande fratellino come sta? E Luana?Non ho mai occasione di vederla ma la penso spesso..
    Se le fa piacere mi puo scrivere a questo indirizzo
    radiant.lady@yahoo.it
    A me farebbe molto piacere!
    Un bacio grande!
    non+autenticato
  • IL PICCOLO FRATELLINO (NATHAN) HA FATTO UN BELLISSIMO DISEGNO CON NIKI FRA LE NUVOLE CHE LO GUARDA.....MI HA FATTO STRINGERE IL CUORE... QUANTI PIANTI E QUANTO DOLORE...LO APRIRO' IL BLOG MOLTO PRESTO
    GRAZIE UN BACIO
    non+autenticato
  • Grazie a Te...
    Non posso neanche immaginare il suo, il vostro dolore..Vi auguro di trovare la forza per andare avanti,la forza di sorridere ancora...
    Un bacio grande e tienici aggiornati sulle novità del blog!
    non+autenticato
  • Li hai letti i giornali domenica?? leggili anche domani 15 ottobre.
    Arriveremo alla verita' con amore Ornella
    non+autenticato
  • Grazie per la notizia, non ho potuto leggere i giornali ma tramite internet ho potuto leggere la notizia. Non posso che ammirare il vostro coraggio di andare avanti, io, tanti di noi, vi sosterremo. Spero solamente che dietro non ci siano "questioni" troppo grandi. Il sequestro al limite della legalità del del pc mi fa pensare a questo.

    Cara signora spero che aprirete al più presto il blog,appena avverrà io lo diffonderò anche tramite il mio piccolo blog.

    Tenete duro e grazie per la notizia.

    http://incarcerato.blogspot.com/
  • grazie ci conto! speriamo di farcela ad arrivare in fondo....ma ci proveremo con tutte le nostre forze (e con il Vs appoggio)
    non+autenticato
  • Scusate sono stata impicciata un po di giorni e non ho letto nulla,sono tornata oggi e sto leggendo ora i vostri messaggi..
    mi fate leggere anche a me la notizia?mi mandate il link?
    Non ho saputo nulla..
    Sei Grande Ornella!Hai una forza infinita...NON SEI SOLA A COMBATTERE!!!
    non+autenticato
  • GRAZIE :*
    non+autenticato
  • Io questo ragazzo l'avevo conosciuto, abbaiamo frequentato per un anno la stessa scuola, la stessa classe. Era un ragazzo che aveva uno straccio di ideale, di curiosità delle cose e già questo è una cosa molto rara.
    Qui c'è gente che esulta, gioisce, brinda per la morte di un ragazzo, ma dove è finita la morale? Dove è finita l'etica di Beccaria? Questa Italia mi fa sempre più spavento, la stessa gente che dice che se lo merita e sempre la stessa che brucia i campi rom, che ammazza a sprangate ragazzi di colore solamente perchè hanno rubato due biscotti. E' la stessa gente che grida :"volgiamo giustizia!" e poi è la prima ad infrangerla.

    Nessuno deve meritare la morte, e tanto meno un ragazzo come Niki. Un ragazzo che avrà pure sbagliato(forse, questo è tutto da vedere), ma che meritava di essere protetto, aiutato, non abbandonato dallo Stato e rinchiuderlo nelle carceri che qui in Italia fanno schifo, dove si entra sani e si esce con la tubercolosi. E si muore anche, perchè Niki non è l'unico ragazzo ad essersi ammazzato.

    Niki, mi ricordo che come me eri appassionato delle stelle ma non mi sarei mai immaginato che le avresti raggiunte così velocemente, mai!

    http://incarcerato.blogspot.com/
  • Per fortuna in Italia esistono anche ragazzi come te che si pongono ancora domande, pensa che a distanza di 3 mesi questo sistema così"BEN" organizzato ancora non mi sà dire se è stato un suicidio, come è avvenuto e a che ora....
    Sono la mamma di Niki e credimi certe persone non vale la pena nè leggerle nè ascoltarle, solo chi veramente lo ha conosciuto sà chi era Niki!! LA LUCE DEI MIEI OCCHI E IL FIGLIO CHE NON CAMBIEREI CON NESSUN ALTRO FIGLIO (e tantomeno con quelli che hanno scritto qui e pensano di essere così nel G I U S TAngioletto!!!
    Una volta gli ho spedito un biglietto con su scritto "quando conto le fortune della mia vita, ti conto sempre due volte!!" Ora lo penso piu' di prima!!! e comunque... non dimenticate che stiamo ancora parlando di UNA IPOTESI DI REATO ed hanno distrutto la vita ad un ragazzo di 26 anni e alla mia famiglia!!
    non+autenticato
  • Grazie per la sua risposta signora! Ci sono tanti ragazzi, per fortuna, che non sono come quelli che hanno commentato qui. Siamo vicini a lei e alla sua famiglia. Mi raccomando non mollate e ci tenga informati sulle indagini in corso, non è possibile che ancora non si hanno dati certi su come è avvenuta la morte. Un mio piccolo consiglio, perchè non apre un blog come ha fatto la mamma di Federico Aldovrandi?
    http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/
    Potrebbe essere un buon mezzo per pretendere la verità. Qualunque essa sia.
  • Sai perchè ancora non l'ho fatto? perchè sapessi quanto male fanno le cose che sono state scritte anche qui sopra... quanto dolore...e poi mi faceva tutto Niki a livello informatico...e vedere un altro tecnico al suo posto ora mi farebbe morire...ma lo faro' e intraprenderò ogni strada, mi vedrete e sentirete ovunque per avere Giustizia, ma quella VERA !!   Grazie della vicinanza, in certe situazioni, se la comunità si attivasse invece di giudicare senza sapere NULLA, forse le cose potrebbero cambiare ed anche questo sistema che si lascia dietro giovani vite spezzate senza neanche una giustificazione FORSE INSIEME POTREMMO CAMBIARE LE COSE E NON SOLO LAMENTARCENE QUANDO CI FA COMODO(ci ero già stata sul blog di Federico e avevo anche seguito dall'inizio la loro storia) GLI SCANDALI ITALIANI SONO SECONDI SOLO A LORO STESSI!! UN BACIO
    non+autenticato
  • FATTA OPPOSIZIONE AL CARCERE (NON QUADRA NULLA!!) USCITI GIORNALI CHE CI SOSTENGONO!! MI STANNO PREPARANDO IL BLOG
    CIAO UN BACIO
    non+autenticato
  • GRAZIE, NON Sò CHE ALTRO DIRTI... GRAZIE HO BISOGNO DI TUTTI VOI!!... E NON IMMAGINI QUANTO
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)