Google BrowserSync diventa open source

Google ne ha aperto i sorgenti

Roma - La nota estensione Google BrowserSync per Firefox, di cui Google ha recentemente abbandonato lo sviluppo, potrebbe non essere destinata all'oblio. BigG ha infatti deciso di rilasciarne il codice sotto licenza BSD, consentendo alla comunità open source di continuarne lo sviluppo.

Il codice di Google BrowserSync è disponibile sul repository Google Code insieme ad una guida su come configurare un ambiente di sviluppo per BrowserSync.

Secondo ArsTechnica, il progetto open source browsersync è stato creato il 13 giugno, dunque qualche giorno prima del rilascio di Firefox 3: ad oggi, tuttavia, Google non ne ha ancora pubblicizzato la nascita.
Nella home page dell'estensione, Google suggerisce tuttora ai propri utenti di rivolgersi a tool di sincronizzazione alternativi come Mozilla Weave, Foxmarks o le funzionalità integrate nella Google Toolbar.
11 Commenti alla Notizia Google BrowserSync diventa open source
Ordina