Gaia Bottà

Ma papà! Cosa stai facendo con quel computer?

I figli inorridiscono di fronte alle tracce lasciate sul PC dai genitori. Gli adulti si trastullano in passatempi che proibiscono ai minori. Donnine e omaccioni allegri, chat e MMORPG. I ragazzi sono attoniti

Roma - Attratti da trilli e dal ticchettio della tastiera sbirciano il genitore affaccendato di fronte allo schermo a notte fonda: le mani nei capelli, tornano nella propria cameretta. Temono per la stabilità del loro nucleo familiare, i giovani membri delle famiglie svedesi: mamme e papà, prodighi di raccomandazioni e apprensivi per i pericoli che si celano online, sono i primi ad approfittare della rete per sollazzarsi con le attività che proibiscono ai figli.

Avvinto da WoWA tracciare tale quadro destabilizzante è Barnens Rätt i Samhället (BRIS), un'associazione svedese che si batte per la tutela dei minori dentro e fuori dalla rete. Su circa 2mila dei ragazzi che nel corso del 2007 sono entrati in contatto con l'associazione per chiedere aiuto e sostegno, sono almeno un centinaio quelli che l'hanno fatto perché afflitti dagli altarini che i genitori nascondono nella cronologia dei browser.

"Ho letto il log delle sue conversazioni MSN. Ero solo curioso" racconta con imbarazzo un 15enne figlio di un padre ingestibile. Si è imbattuto in dialoghi pruriginosi, in sortite che è inimmaginabile pensare possano essere proferite da un genitore: "Mi dà il voltastomaco, mi fa davvero sentire male". Il padre intrattiene fitte conversazioni, flirta e tenta di alleggerire il peso della mezza età seducendo e lasciandosi sedurre da ragazze giovani: "Che dovrei fare?" si interroga lo sventurato.
Quelli mostrati dai genitori sono atteggiamenti dissonanti: ipercontrollo e steccati, racconti del terrore e raccomandazioni riversati sui figli cozzano con la vita che alcuni adulti intrattengono online. I ragazzini osservano attoniti.

Maturi e smaliziati, i minori non si lasciano impressionare dal contorsionismo di corpi che si affollano sullo schermo con un clic sbagliato, sbuffano di fronte ad email turgide di trasgressione. BRIS non può constatare altrettanto per i genitori, ancora entusiasmati dall'immediatezza con cui in rete si può fruire di materiale pornografico.

Ma la rete non è solo paese dei balocchi sessuali. L'altra pressante preoccupazione delle famiglie è rappresentata dalla capacità dei giochi online di assorbire tutte le risorse dei piccoli e di trascinarli in una spirale di dipendenza. "Quando non è piazzata davanti al computer vagola come un'anima in pena - questa la testimonianza di una tredicenne svedese atterrita dal comportamento della madre - si limita a guardare nel vuoto, non dice nulla". "So che può sembrare ridicolo - confessa la piccola - ma mia madre ha iniziato a giocare a World of Warcraft". Non c'è verso di richiamare la sua attenzione sulle responsabilità della quotidianità familiare.

I genitori sprofondano negli stravizi che la rete offre loro: ci sono madri che tornano adolescenti, si pavoneggiano sui profili delle social network, intessono relazioni con personaggi da cui avrebbero messo in guardia i figli; ci sono padri che tornano spavaldi e sfoderano frasi ad effetto collaudate in passato. Le famiglie digitaldivise, condotte per mano dalle fascinazioni dipinte dai media tradizionali, iniziano a scoprire la rete.

Gaia Bottà

(fonte immagine)
88 Commenti alla Notizia Ma papà! Cosa stai facendo con quel computer?
Ordina
  • si si diciamolo.. che beccano i genitori che fanno sesso? reale? O che si baciano in modo troppo spinto? O che beccano le riviste di papa' nel comodino? O trovano il dvd nascosto sotto tutti gli altri? E che dire del vibratore della mamma?

    Dai che ipocrisia..

    Sapete bimbi svedesi come si chiama quando capisci che tuo padre è un uomo e tua madre una donna... si chiama diventare GRANDI..


    Secondo mia modesta opinione P.I. doveva entrare nel merito della notizia e cercare di mostrare come i media cercano di usare INTERNET in senso negativo sempre e comunque, piuttosto che dare credito alla notizia in se' che evidentemente lascia il tempo che trova...

    ciao a tutti
    non+autenticato
  • Secondo me sottostimi il fenomeno, che ci siano genitori che passano il loro tempo on-line magari per flirtare e rimediano poi il divorzio è un fatto assodato tra gli avv. divorzisti. Ed è solo un caso.
    non+autenticato
  • ...di questa gente che pensa che le brave persone non guardano i siti porno, non usano droghe, non fumano non bevono non dicono parolacce...

    MAI, addentrarsi troppo nella sfera "privata" di una pesona (per quanto tuo familiare) ognuno di noi ha i suoi lati oscuri, le sue perversioni le sue mala-abitudini... siamo esseri umani, la nostra stabilitá é la media di personalitá contrapposte, sfumature caretteriali... ... poi certo che se la parte "oscura" straborda é meglio intervenire... ma basta far finta di scandalizzarsi perché il papá guarda una foto porno... oggi é internet ieri la tv satellitare e prima ancora la tv privata... e quando ancora c'erano i bordelli che pensate? che fossero frequentati solo da giovani single?

    BASTA CON L'IPOCRISIA E IL BUONISMO!
    MeX
    16902
  • contenuto non disponibile
  • oddio... d'accordo in parte...
    è vero che ognuno ha degli scheletri nell'armadio, ma va bene lasciar correre solo se la cosa non ricade nell'illegalità.
    tollereresti una perversione come la pedofilia anche se "confinata" nell'ambito di video e foto sul PC?
  • senti non tollero il pedofilo, ma sfido chiunque di voi a non avere in cache la foto di una minorenne arrivata da qualsivoglia sito porno anche magari aperto da uno spyware... non mi interessa cos'ha una persona nel computer, sicuramente fa meno male al mondo un pedofilo che scarica immagini e film su emule a gratis che quelli che vanno a fare turismo sessuale e si filmano e mettono quel materiale online... quelli hanno passato il limite, chi usufruisce di tale materiale é solo uno sfigato, o una persona con problemi psichici.

    Magari per farmi due risate con gli amici vado su uno di quei siti di "pioggia dorata" o quelli che mangiano m...a (spank? non ricordo il nome) poi mi cugino trova nella history quei siti e il girno del mio matrimonio dice a tutti che sono un perverso... capisci la differenza?

    Basta! Tutti siamo perversi, l'importante é non cadere nell'ossessione, tutti siamo anche CATTIVI non esistono i BUONI!
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > senti non tollero il pedofilo, ma sfido chiunque
    > di voi a non avere in cache la foto di una
    > minorenne arrivata da qualsivoglia sito porno
    > anche magari aperto da uno spyware... non mi
    > interessa cos'ha una persona nel computer,
    > sicuramente fa meno male al mondo un pedofilo che
    > scarica immagini e film su emule a gratis che
    > quelli che vanno a fare turismo sessuale e si
    > filmano e mettono quel materiale online... quelli
    > hanno passato il limite, chi usufruisce di tale
    > materiale é solo uno sfigato, o una persona con
    > problemi
    > psichici.
    >
    > Magari per farmi due risate con gli amici vado su
    > uno di quei siti di "pioggia dorata" o quelli che
    > mangiano m...a (spank? non ricordo il nome) poi
    > mi cugino trova nella history quei siti e il
    > girno del mio matrimonio dice a tutti che sono un
    > perverso... capisci la
    > differenza?
    >
    > Basta! Tutti siamo perversi, l'importante é non
    > cadere nell'ossessione, tutti siamo anche CATTIVI
    > non esistono i
    > BUONI!

    quoto tutto!!!
    però non è sempre facile non fare i bacchettoni... ce l'hanno inculcato fin da piccoli. Sforziamoci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > senti non tollero il pedofilo, ma sfido chiunque
    > di voi a non avere in cache la foto di una
    > minorenne arrivata da qualsivoglia sito porno
    > anche magari aperto da uno spyware...

    mmm è sempre da fare distinzioni
    chi sa usarlo, naviga o con settaggio cache su ram volatile o sul server di qualche proxy
    i pedofili sono poi i primi super esperti guarda caso che riescono a criptarti delle foto trasformandole in innocue

    > non mi
    > interessa cos'ha una persona nel computer,
    > sicuramente fa meno male al mondo un pedofilo che
    > scarica immagini e film su emule a gratis che
    > quelli che vanno a fare turismo sessuale e si
    > filmano e mettono quel materiale online... quelli
    > hanno passato il limite, chi usufruisce di tale
    > materiale é solo uno sfigato, o una persona con
    > problemi
    > psichici.

    l'esibizionismo è una brutta bestia voluta grazie imho ai media per rendere tutti più superficiali e idioti
    il consumismo ringrazia così

    guarda che bel filmato alla festa universitaria di ingegneria della mia città per dire
    http://trentinocorrierealpi.repubblica.it/dettagli...

    dottori e ingegneri a quei livelli saranno dei ottimi clienti affezionati di sexy shop e non solo
    Un magnifico esempio di ricerca e sviluppo ahahhahaha
    poi magari ci si stupisce perchè i ministri in politica sono vallette della tv cantanti attori...

    > Magari per farmi due risate con gli amici vado su
    > uno di quei siti di "pioggia dorata" o quelli che
    > mangiano m...a (spank? non ricordo il nome) poi
    > mi cugino trova nella history quei siti e il
    > girno del mio matrimonio dice a tutti che sono un
    > perverso... capisci la
    > differenza?
    >
    > Basta! Tutti siamo perversi, l'importante é non
    > cadere nell'ossessione, tutti siamo anche CATTIVI
    > non esistono i
    > BUONI!

    anche d'annunzio era un schifoso coprofilo e chissa' quanti altri nel medioevo, papi e vescovi compresi...
    c'è poco da ridere comunque, sono si esseri umani ma feccia dell'umanità che non può fare solo che danni specie se un domani hanno figli
  • > mmm è sempre da fare distinzioni
    > chi sa usarlo, naviga o con settaggio cache su
    > ram volatile o sul server di qualche
    > proxy
    > i pedofili sono poi i primi super esperti guarda
    > caso che riescono a criptarti delle foto
    > trasformandole in innocue

    ció non toglie che nel 90% dei PC con installato Win XP troverai immaginine porno e qualcuno di qualche minorenne non mi stupirebbe piú di tanto...

    > l'esibizionismo è una brutta bestia voluta grazie
    > imho ai media per rendere tutti più superficiali
    > e
    > idioti
    > il consumismo ringrazia così
    >
    > guarda che bel filmato alla festa universitaria
    > di ingegneria della mia città per
    > dire
    > http://trentinocorrierealpi.repubblica.it/dettagli

    non mi sembra molto diverso dalle foto di Woodstock... o scene da figli dei fiori... facevano sesso e allora? erano esibizionisti e allora? magari saranno degli ottimi genitori te che ne sai... perché li hanno beccati fare sesso in pubblico sono cattive persone?
    Sai quanti bambini mostrano le loro intimitá alla scuola materna...

    > dottori e ingegneri a quei livelli saranno dei
    > ottimi clienti affezionati di sexy shop e non
    > solo
    > Un magnifico esempio di ricerca e sviluppo
    > ahahhahaha
    > poi magari ci si stupisce perchè i ministri in
    > politica sono vallette della tv cantanti
    > attori...

    perché un ingeniere non dovrebbe frequentare un sexyshop? anzi sapendo come il binomio ingenieri donne sia poco frequente non mi stupisco che siano i piú assidui frequentatori...

    > anche d'annunzio era un schifoso coprofilo e
    > chissa' quanti altri nel medioevo, papi e vescovi
    > compresi...

    perché é schifoso essere coprofilo (graize per il termine!) ?
    Se lo si fa tra persone consenzienti son gusti... a me non mi tocca io leggo ció che scrive e basta...

    > c'è poco da ridere comunque, sono si esseri umani
    > ma feccia dell'umanità che non può fare solo che
    > danni specie se un domani hanno
    > figli

    penso faccia meno danno un papá coprofilo (intelligente abbastanza da non farsi cogliere in flagrante) che un padre padrone che obbliga il figlio a fare scelte che non gli appartengono (obbligarlo a studiare, a lavorare o bla bla)
    MeX
    16902
  • si capisco e approvo... ma stavo parlando di una cosa diversa...
    comunque chi ha materiale pedo-pornografico sul pc non merita di essere "scusato" dicendo almeno lui non lo fa per davvero... alla fine tutto si richiude nel commercio di tali immagini e/o filmati.

    aperta parentesi lol (
    nulla di tutto ciò nel pc... da quando ho cambiato HD non sono andato ancora in nessun sito porno e non ho scaricato nulla dal mulo, quindi almeno uno c'è...
    ) chiusa parentesi lol
  • ho specificato "gratis"

    "sicuramente fa meno male al mondo un pedofilo che scarica immagini e film su emule a gratis..."

    se uno compra materiale allora la cosa si fa piú seria perché "incentiva" e finanzia tali soprusi...
    MeX
    16902
  • ha ok scusa non avevo letto bene...
  • - Scritto da: otacon87
    > oddio... d'accordo in parte...
    > è vero che ognuno ha degli scheletri
    > nell'armadio, ma va bene lasciar correre solo se
    > la cosa non ricade
    > nell'illegalità.
    > tollereresti una perversione come la pedofilia
    > anche se "confinata" nell'ambito di video e foto
    > sul
    > PC?

    Guarda che non serve andare tanto lontano, nel forum interno di punto informatico hanno festeggiato tranquillamente l' IBLD (International Boylove Day)

    http://dragor.blog.lastampa.it/journal_intime/2007...

    Insomma l'orgoglio pedofilo:

    http://www.piforum.it/b.aspx?i=2328586

    E ti rispondono pure male se gli fai notare che non è il caso di esserne orgogliosi..
  • L'unica alternativa è che il papà pocello o la mamma maiala abbiano una pc non accessibile ai figli!
    Ai bimbi un pc e ai genitori allupati un altro, altrimenti il rischio è inevitabile.
    In questo modo si evita anche un altro problema: i genitori porcelli evitano di scoprire dove naviga il bambinetto!!! Indiavolato
    non+autenticato
  • Perdonami ma stai complicando tutto. Basta usare UN PC, NON protetto. Il trucco è semplice: spiegare ai bambini che la pornografia è un bene e va cercata nei posti giusti (eMule, torrent, ecc...). Non farebbe male spiegare anche che perdere tempo con le foto porno è da stupidi. Con la banda larga è meglio buttarsi sui video.
    non+autenticato
  • Effettivamente lasciare il bimbo navigare sui siti porno dal pc del papi è pericoloso: facile che con l'inesperienza e la spensieratezza della giovane età becchi qualche virus! Allora gli si spiega di usare emule o come dicevo gli si compra un proprio pc, così che se ci sono casini ci resta lui senza porno e non il papi!
    non+autenticato
  • E' veramente egoismo l'esempio della madre che passa il tempo a giocare a WoW invece che occuparsi della famiglia.

    Potrebbero organizzarsi e gestire l'account a turno in famiglia, invece che solo la madre.

    Mi arrabbierei anche io se mia madre giocasse a WoW da sola.
    non+autenticato
  • Dovrebbero avere un account anche per il figlio.

    Non puoi immaginare la comodità di avere uno schiavetto che grinda pal posto tuo mentre sei in ufficio. Se quando torni a casa non ha prodotto almeno 300G... due sberle e subito a letto senza cena.

    Un tempo si facevano i figli per avere più braccia nei campi, adesso se non altro stanno seduti comodi e devono smanettare un po' con il mouse, molto meglio no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti

    > Un tempo si facevano i figli per avere più
    > braccia nei campi, adesso se non altro stanno
    > seduti comodi e devono smanettare un po' con il
    > mouse, molto meglio
    > no?

    sei un genioCon la lingua fuoriA bocca aperta
  • Purtroppo mio figlio è ancora piccino, spero che attorno ai 4 anni possa già apprendere le basi del farming in wow. Tutto sommato credo che pretendere 1 o 2 ore al giorno di lavoro su WoW non sia poi così esagerato. Come dicevo prima, sempre meglio che andare nei campi oppure a preparare mattoni da costruzione di letame.
    non+autenticato
  • cdo...
    Tutti a dare "il buon esempio", vedo.
    Ma LOL... Rotola dal ridere
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)