markvp

La vela solare non č pių un sogno

Presto le premonizioni di autori sci-fi come Clarke smetteranno di appartenere alla fiction: la vela solare, quella vera, č pronta. Parola del Marshall Space Flight Center

Roma - Un sogno a lungo accarezzato dagli autori di fantascienza potrebbe divenire realtà proprio quest'estate: per mano del Marshall Space Flight Center e dell'Ames Research Center sta prendendo forma definitiva l'ultima vela solare, quella che potrebbe permettere operazioni spaziali finora impensabili.

i ricercatori presentano la tecnologiaL'annuncio solleva particolare attenzione perché segue, tra l'altro, un tentativo non andato a buon fine di qualche anno fa: il Solar Sail. Ma questa volta, anche se è fortissimo il contemporaneo evocarsi di ricordi di fiction, secondo gli scienziati è una nuova "prima volta", e forse sarà quella buona.

"C'è una prima volta per tutto", dice Edward Montgomery del Marshall Flight Center. I team dei due istituti di ricerca statunitensi sperano di creare un pezzo di storia spaziale impiantando una nuova vela solare "ultimo grido", chiamata NanoSail-D. Viaggerà a bordo di un razzo SpaceX Falcon 1, il cui lancio avverrà dall'isola di Omelek, nell'Oceano Pacifico. Per realizzare il sogno e lanciare nello spazio la loro invenzione, i team approfitteranno dell'occasione offerta loro da una finestra temporale compresa tra il 29 luglio e il 6 agosto, con possibilità di ripetere l'operazione tra il 29 agosto e il 5 settembre in caso di anomalie o altre circostanze avverse.
"La NanoSail-D sarà la prima vela solare implementata nello spazio e darà la possibilità al vettore spaziale di essere il primo ad usare la pressione solare come fonte primaria di controllo e manovra", dice Montgomery.

Ma come funziona e a cosa serve una "vela solare"? In sostanza, è un sistema di raccolta di energia, una vela, appunto, in grado di raccogliere la pressione da radiazione solare. Poiché nello spazio - si intende nell'intorno del sole - la luce è sempre presente, la vela solare costituirebbe una fonte permanente di energia. In linea teorica - spiega Wikipedia - un laser da terra, puntato contro di essa, potrebbe riuscire utile per decelerare un veicolo spaziale in rientro sul pianeta.

La struttura è di alluminio e di una particolare plastica, che "si potrebbe definire dell'era spaziale - dice Montgomery - Tutto il sistema peserà meno di cinque chili e lo si potrà trasportare in una particolare valigetta, delle dimensioni di un bagaglio a mano per aerei. Tutta dispiegata, la vela misura poco più di 9 metri quadrati di superficie attiva. Un successo nel campo sarebbe rivoluzionario per il futuro dell'esplorazione spaziale".

Certo, la novità è tale da costringere ad un arduo equilibrio mentale tra realtà e fantasia, ma se ci si ricorda che applicazioni simili sono già reali - come quella della sonda Phoenix, che prende energia da due pannelli solari per esplorare Marte - si riesce meglio a inquadrare la portata del progetto. Dunque, non resta che attendere qualche giorno per vedere se i fatti restituiranno i risultati che si prefiggono i ricercatori.

Marco Valerio Principato

(fonte immagine)
33 Commenti alla Notizia La vela solare non č pių un sogno
Ordina
  • Bello l'articolo, si capisce perché realtà scientifiche vengano associate poi alla letteratura e alla fiction fantastiche.
    Comunque, al di la dell'articolo stesso, le vele solari non possono giungere a nulla per dei semplicissimi motivi:
    - Primo punto, la pressione di radiazione (come un bel po' di cose) decresce con il quadrato della distanza. Se ad 1Au la pressione vi da 1g, al doppio della distanza ev ne da 1/4, a 3 volte la distanza 1/10. Plutone si trova a 40Au, vedete voi che accelerazione potrebbe ricevere quella velaOcchiolino
    - Secondo punto, lo spazio è vuoto, ma non poi così tanto. I micro-meteoriti che viaggiano a velocità elevate farebbero di una vela spaziale un groviera prima ancora di oltrepassare la cintura degli asteroidi, abbassando (nel caso in cui non venga distrutta) di molto la sua capacità di propulsione.
    - Terzo punto, una vela solare per poter sfruttare efficacemente ed efficientemente la pressione di radiazione deve essere molto sottile. Troppo sottile (25 micron o meno). Con uno spessore di un decimo di millimetro (100 micron), una qualsiasi disuniformità termica e/o di pressione sulla vela la porterebbe a squarciarsi dato che la sua resistenza è buona solo con le pressioni distribuite, e non con le forze concentrate (che si genererebbero con disuniformità di spinta o di stress interno alla struttura).

    Il principio della vela solare non è male, e non è detto che non possa funzionare per satelliti di ridotte dimensioni. Ma attualmente ci sono troppi vincoli di natura tecnologica ed ambientale per prendere seriamente missioni che utilizzino vele spaziali se non per fini di raccolta fondiOcchiolino
    non+autenticato
  • Premesso che sono un appassionato di Clarke e di altri autori di fantascienza, vorrei dire che il concetto di vela solare è un solido concetto scientifico. La fantascienza lo ha solo reso popolare tra le masse.

    Non capisco perchè si citino gli scrittori e non gli astronomi e i fisici che hanno ideato questa e molte altre cose. E sì che le informazioni in proposito sono ben disponibili. Non è la prima volta che PI ha questo tipo di atteggiamento.
    non+autenticato
  • D'accordissimo!!!

    E' un articolo a meta' e la vela solare non centra nulla con i pannelli solari o i laser da terra... E' un concetto completamente diverso.

    Scusa Mr. Autore ma mi sembra un articolo fatto di corsa buttandoci dentro un po' di tutto cio' che parla di sole! Sorride
    non+autenticato
  • Le vele solari serviranno a spedire la nostra RUMENTA fuori dal sistema solare....lo stanno facendo per questo motivoSorride
    E' bene tener presente che la ricerca e'ricerca, si va verso la propria meta, chi per la salvaguardia del pianeta chi per la conquisti di altri mondi.
    Certo e' che molte delle cose piu' fiere utilizzate oggi per GUARIRE o piu' semplicemente per monitorare e scoprire malanni nella gente provengono proprio dalla ricerca applicata alla MORTE...quella degli eserciti altrui.
    L'importante e' che la ricerca sia gestita per quello che e':una cosa estremamente importante, per tutti, e questa cosa raramente entra nelle zucche vuote dei politici che invede di agevolarla fanno di tutto per polverizzarla.
    infatti le milgiori menti vanno altrove, le migliori universita' sono altrove, la ricerca e i proventi della stessa sono altrove....e noi qui a tagliare e tagliare su istruzione , ricerca e salute.
    non+autenticato
  • Augh,

    certo ora si potranno organizzare delle fantasmagoriche "Regate Veliche" e metter in palio "La Coppa Solare"!!!

    Manovrare o persino avere una propulsione degna di essere usata, con principi fisici così obsoleti, è come dire: è cominciata la Preistoria del volo spaziale.

    Sarebbe opportuno dirigere i nostri sforzi, sia economici che intellettuali, in direzioni più "proficue" (dal punto di vista del risultato applicabile) che in direzioni "mediatiche"...nella speranza di rimpolpare finanziamenti

    Ho parlato

    Nilok
    Nilok
    1925
  • "mediatica" una notizia così?
    Ehm... fai i conti di quanto costa portare sullo spazio un kg di carburante, poi cominciamo a parlare di carburante gratis (fornito dal Sole) e vedrai che è una bella notizia...
  • Augh,

    comincia a considerare che i cosiddetti "SCIENZIATI" non sanno usare la "Forza Gravitazionale" e fatti 4 calcoli (facili facili se sei Ingengere Nuclerare) sullo sviluppo e trasformazione di energia da quella solare o da quella gravitazionale e...visto che sono entrambe GRATIS.... forse la "bella notizia" si trasforma in una "presa per i fondelli"....sopratutto mediatica.

    Ho Parlato

    Nilok
    Nilok
    1925
  • - Scritto da: Nilok
    > Augh,
    >
    > [...]
    >
    > Ho Parlato

    A sproposito, come al solito....

    >
    > Nilok
    non+autenticato
  • Poverino, un altro genio incompreso.
    Non lo hanno preso al MIT dove avrebbe dato la puzza a tutti quei scienzatucoli da 4 soldi dimostrandogli quanto sono ignoranti e adesso sta qui a piangere su PI...



    - Scritto da: Nilok
    > Augh,
    >
    > comincia a considerare che i cosiddetti
    > "SCIENZIATI" non sanno usare la "Forza
    > Gravitazionale" e fatti 4 calcoli (facili facili
    > se sei Ingengere Nuclerare) sullo sviluppo e
    > trasformazione di energia da quella solare o da
    > quella gravitazionale e...visto che sono entrambe
    > GRATIS.... forse la "bella notizia" si trasforma
    > in una "presa per i fondelli"....sopratutto
    > mediatica.
    >
    > Ho Parlato
    >
    > Nilok
    non+autenticato
  • Complimenti per l'ignoranza dimostrata. Mai sentito parlare della "fionda gravitazionale", che gli scienziati usano da sempre per dare spinta e direzione ai satelliti artificiali? No eh?
    Sono certo che gli "scienziati" non cosiddetti, che sicuramente conoscerai personalmente e che ci porteranno verso un'era più illuminata, sanno già usare con estrema facilità la forza gravitazionale anche in altra maniera, per i viaggi "spaziali"...
    non+autenticato
  • la fionda gravitazionale e' comoda, si "succhia" energia dal pianeta a cui la sonda si avvicina. Il problema, e', appunto, che se non hai un pianeta vicino, il sistema non funziona. Inoltre, qeusto meccanismo richiede lunghi tempi per la missione. Il meccanisvo della vela solare, invece, permette di "manovrare" usando energia a costo zero e sempre disponibile. Il problema e' che tale sistema puo' essere usato sempre meno man mano che ci si allontana dal Sole, per cui e' un meccanismo buono per la periferia vicina, diciamo fino alla fascia delgi aseroidi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nilok
    > Augh,
    >
    > comincia a considerare che i cosiddetti
    > "SCIENZIATI" non sanno usare la "Forza
    > Gravitazionale" e fatti 4 calcoli (facili facili
    > se sei Ingengere Nuclerare) sullo sviluppo e
    > trasformazione di energia da quella solare o da
    > quella gravitazionale e...visto che sono entrambe
    > GRATIS.... forse la "bella notizia" si trasforma
    > in una "presa per i fondelli"....sopratutto
    > mediatica.
    >
    > Ho Parlato
    >
    > Nilok

    'scolta, ma tu che veneri un tipo che arriva su un dc9 spaziale a dir cazzate e pretendi anche che non ti si rida dietro vieni a parlare di "presa per i fondelli" mediatica? ma lol
    non+autenticato
  • A questo proposito, ti consiglio di leggere il bellissimo racconto di Arthur C.Clarke "Vento solare".
    Come tanti altri capolavori di questo monumento della letteratura (fanta)scientifica, descrive un futuro forse molto prossimo


    - Scritto da: Nilok
    > Augh,
    >
    > certo ora si potranno organizzare delle
    > fantasmagoriche "Regate Veliche" e metter in
    > palio "La Coppa
    > Solare"!!!
    >
    > Manovrare o persino avere una propulsione degna
    > di essere usata, con principi fisici così
    > obsoleti, è come dire: è cominciata la Preistoria
    > del volo
    > spaziale.
    >
    > Sarebbe opportuno dirigere i nostri sforzi, sia
    > economici che intellettuali, in direzioni più
    > "proficue" (dal punto di vista del risultato
    > applicabile) che in direzioni
    > "mediatiche"...nella speranza di rimpolpare
    > finanziamenti
    >
    > Ho parlato
    >
    > Nilok
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nilok
    > Augh,

    Augh a te, Tu si che sai, o Grande Sciamano, poiché sei infuso della sapienza del Dio LRH...
    non+autenticato
  • Quando sento la deiezione " questi soldi sarebbe meglio li spedessero per" quando si parla di astronautica mi viene da piangere:

    Ma che c**zo ne sai tu di astronautica?
    Siete solo capaci a criticare, non sapete una cippa e vi ateggiete da gran ingenieri!

    se poi, come in questo caso, il post proviene da nilok, il famoso teleweb predicatore, mi viene solo da rispondere con:

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    e

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Anonimo
    non+autenticato
  • e poi via come il conte dooku
    non+autenticato
  • cosa centra la vela solare con i pannelli fotovoltaici ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: vavava
    > cosa centra la vela solare con i pannelli
    > fotovoltaici
    > ???

    il sole ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: vavava
    > cosa centra la vela solare con i pannelli
    > fotovoltaici
    > ???
    me lo sono chiesto anch'io! Deluso

    e mi chiedo anche che velocità puo' raggiungere una... barca a vela spaziale! Newbie, inesperto

    E' interessante: fino ad ora le nostre "navi spaziali" andavano letteralmente alla deriva, in balia delle correnti (gravitazionali).
    Ora sta per diventare realtà la navigazione a vela.
    Prima o poi avremo anche motori VERI, invece di 'sti "spruzzetti" di deodorante all'idrazina? A bocca aperta
  • Bella, dai! coaì poi finalmente vedremo come si fa a riempire in 20 anni lo spazio profondo di schifezze alle micropolveri! Evviva la cjvyltià!
  • - Scritto da: jumpjack
    > e mi chiedo anche che velocità puo' raggiungere
    > una... barca a vela spaziale!

    Teoricamente, un terzo della velocità della luce.

    In questo articolo (in inglese) è spiegato tutto abbastanza bene
    http://www.howstuffworks.com/solarsail.htm

    Nella terza pagina trovi delle formule che spiegano che una vela di 1Km quadrato, del peso di 1Kg, distante dal sole 1 unità astronomica, riceve dal sole una spinta che gli consente una accelerazione 9m/s, poco meno della forza di gravità terrestre.

    Si tratta di una spinta molto bassa, rispetto a quella di un razzo, ma è costante nel tempo, e non si esaurisce mai, anche se decresce con l'aumentare della distanza dalla stella di cui si sta sfruttando il "vento".

    Applicala ad una vela abbastanza grande, per un tempo abbastanza lungo, e raggiungerai velocità incredibili.
  • > Nella terza pagina trovi delle formule che
    > spiegano che una vela di 1Km quadrato, del peso
    > di 1Kg, distante dal sole 1 unità astronomica,
    > riceve dal sole una spinta che gli consente una
    > accelerazione 9m/s, poco meno della forza di
    > gravità
    > terrestre.

    9m/s su un peso di un kg vuol dire che se sta vela trainasse un veicolo di 1 T si avrebbe un'accelerazione inferiore ad un millesimo di G ovvero NULLA di utile.

    Riguardo al laser citato nell'articolo (per frenare un veicolo al rientro), nemmeno tutta la potenza di tutte le sorgenti del pianeta (terra) unite potrebbe rallentare un veicolo in rietro in modo apprezzabile. Potrebbero invece incenerirlo con grande facilità.
    non+autenticato
  • Ma ti sei letto l'articolo a queso link http://www.howstuffworks.com/solarsail.htm oppure parli a vanvera?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tony G
    > Ma ti sei letto l'articolo a queso link
    > http://www.howstuffworks.com/solarsail.htm oppure
    > parli a vanvera?
    >A bocca aperta

    Non l'avevo letto, mi ero limitato a quotare.

    Ora che l'ho letto posso dirti che è molto peggio di come pensavo.

    Una vela di un km quadrato offre una spinta di 9 newtons mentre i motori dello Shuttle spingono 2100000 newtons.

    Per equivalerli servirebbe una vela di 230 mila Kmq (un po meno dell'Italia)
    non+autenticato
  • > Una vela di un km quadrato offre una spinta di 9
    > newtons mentre i motori dello Shuttle spingono
    > 2100000
    > newtons.

    Come dire... non avranno l'accelerazione dei motori dello Shuttle ma... vuoi mettere quanto tempo possono restare accesi?
    Le due cose non si escludono, i motori serviranno comunque per partire ma poi quanto possono rimanere accesi prima di terminare il carburante?
    Una vela consente una spinta se vuoi ridicola in proporzione ma che rimane praticamente costante per tutto il tempo necessario consentendo una notevole accelerazione.
    non+autenticato
  • > Come dire... non avranno l'accelerazione dei
    > motori dello Shuttle ma... vuoi mettere quanto
    > tempo possono restare
    > accesi?

    è vero ma se consideri che 20 minuti si Shuttle equivalgono a circa 10 anni di vela.......

    Tornando all'articolo di P.I. si parla di una vela di 9MQ ovvero 0,00009 Kmq (il che vuol dire che 10 anni di vela corrispondono circa a 1,23 MILLESIMI di secondo dei reattori dello shuttle)
    non+autenticato
  • - Scritto da: vavava
    > cosa centra la vela solare con i pannelli

    si scrive C'ENTRA !!
    :P
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)