Marco Calamari

Gli spiccioli di Cassandra/ Memento d'inerzia

di Marco Calamari - Si tratta della resistenza psicologica a ricordarsi le cose utili da fare quando le ferie ed il riposo si approssimano. E quando la mailbox inizia a dimagrire

Roma - "Il Generale Agosto", questo era il nome del nemico che veniva avvistato all'orizzonte e faceva fuggire tutti dalle città e dai luoghi di lavoro. Termine coniato credo negli anni '70 insieme a quello di "Governo Balneare". Il nostro ormai familiare Generale sembra negli ultimi anni aver molto anticipato il suo arrivo. La città dove vivo, invivibile normalmente per il traffico, è diventata quasi umana, malgrado l'arrivo di orde di turisti, già alla fine di Giugno. Molta gente è letteralmente sparita.

Come i miei due affezionati lettori sanno bene, il mio punto di riferimento preferito (qualcuno ha detto "mania"?) è la Rete; bene, è proprio qui che avverto maggiormente l'avanzare delle truppe agostane.

Sì, perché scremato dallo spam che costituisce ormai l'85% della mia posta, il flusso della mail personali e quello dei messaggi nelle maillist si è ridotto, ormai da settimane, ad un rivoletto che a malapena riesce ancora a bagnare l'alveo in cui normalmente scorre, ormai asciutto in più punti.
Certo, il diritto alle vacanze dopo un anno di duro lavoro resta sempre, almeno per chi puo' permetterselo, un diritto, anche se più forte in Italia che in altri paesi.

Quello che mi torna poco è che l'essere in ferie od in vacanza faccia necessariamente decrescere la voglia (stavo per scrivere "l'impegno") di scrivere, di comunicare, di condividere, di realizzare cose voluttuarie ma necessarie che sono normalmente minacciate dal lavoro e dalla quotidianità e quindi dovrebbero rifiorire quando c'è tempo libero. Personalmente è così; molte delle poche cose migliori che ho fatto sono nate proprio durante ferie o viaggi.
Invece una forma di inerzia al fare cose diverse, ora che il lavoro concede una tregua, sembra diventata la regola.

In fisica il "momento di inerzia" definisce una misura di quanta energia è necessaria a far muovere un oggetto sul suo asse, vincendo la sua tendenza a stare fermo.
Per similitudine ed estensione potremmo dire che il "memento d'inerzia", esprime la resistenza psicologica a ricordarsi le cose utili da fare quando le ferie ed il riposo si approssimano.

Non so quali siano le vostre inclinazioni, passioni, convinzioni filosofiche, e quindi nemmeno se e quali attività extra lavorative vi appassionino; se siete dei tipacci forse farei meglio a stare zitto.

Ma un post-it mentale, un memo valido per tutti, si puo' scrivere anche con questi spiccioli.

Se avete la fortuna di potervi riposare durante il periodo estivo, è il momento "giusto" per decidere se e quanto tempo dedicare alle cosa "giuste" che non riuscite a fare durante l'anno. Io le faccio prevalentemente in Rete ed ho fatto un buon proposito.
E voi? Se non adesso, quando?

Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo
8 Commenti alla Notizia Gli spiccioli di Cassandra/ Memento d'inerzia
Ordina
  • Sarà che internet ormai è diventato il compagno del lavoratori/ici frustrati/e e non. Un modo per rompere le rotture di scatolozze quotidiane passata in mezzo a fatture, progetti, scartoffie di vario tipo. Ed un minuto per una mail o un post più o meno serio lo si trova. Mentre non lo si trova quando si sta veramente pensanto ai cavoli propri in ferie o in vicinanza delle suddette...

    Mi pare più che comprensibile.

    P.S. io parto in ferie venerdì. Previsione di cose eclatanti: nessuna. Progetti previsti: nessuno. Leggerò un buon libro, nuoterò, starò con i miei cari. E porterò il portatile con me a fare da fermaporta come l'anno scorso e due anni fa. Funziona benissimo, credetemi.
    non+autenticato
  • non ti scrive più nessuno? vabbè.

    ma che idea hai tu di vacanze??? "Quello che mi torna poco è che l'essere in ferie od in vacanza faccia necessariamente decrescere la voglia (stavo per scrivere "l'impegno") di scrivere, di comunicare, di condividere, di...eccecc"

    io non so come le passi tu le vacanze Calamari...ma io quando vado in vacanza comunico e condivido in buona sostanza esclusivamente con chi è in vacanza con me...possono essere i miei amici, può essere la mia ragazza ma di sicuro non mi sogno di tirare fuori il portatile o il palmare per scrivere qualcosa a qualcuno.
    vacanza per me vuol dire divertimento,casino,buona compagnia,ottime scopate e grandi bevute con gli amici, insomma una o due settimane di zingarate, bischerate.
    sarà che sono giovane...ma spero di non dover mai arrivare a notare che mi si scrivono meno mail quando si è in vacanza.
    non+autenticato
  • Chi riesce a cogliere la citazione vince un orsetto di peluche!
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • Pinocchio!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joliet Jake
    > Chi riesce a cogliere la citazione vince un
    > orsetto di
    > peluche!
    > A bocca aperta

    Il problema e' che questa citazione, fatta da uno che vive a Firenze, non suona per niente originale, anzi...
    non+autenticato
  • Come avrete sicuramente notato i "lettori" di Cassandra Crossing calano di una unità ad ogni articolo.
    Ancora un articolo e poi la serie sarà conclusa?
  • Non ha senso la frase:
    <<In fisica il "momento di inerzia" definisce una misura di quanta energia è necessaria a far muovere un oggetto sul suo asse, vincendo la sua tendenza a stare fermo.>>
    Infatti un oggetto (isolato e quindi privo di interazioni) ha la tendenza, più che a stare fermo (caso troppo particolare), a mantenere il suo stato di moto rettilineo uniforme (se vogliamo essere precisi: in un sistema di riferimento inerziale)!
    Cioè: con accelerazione vettoriale uguale al vettore ZERO (0 nelle sue 3 componenti). Ovvero: il vettore velocità rimane costante in modulo, direzione e verso.
    E poi: che cosa è l'asse di un oggetto? Un fisico non userebbe mai quest'espressione, che non ha senso. Forse si intendeva la direzione di movimento in un frame (sistema di riferimento tridimensionale dotato di una base di 3 vettori linearmente indipendenti, se non ortogonali o ortonormali)!
    non+autenticato
  • Ehm...La frase ha senso, nella sostanza della similitudine!
    Aggiungo che considerando un sistema di riferimento solidale con l'oggetto citato da Marco, 'qualche' tua critica cadrebbe(?)...

    Ah, caro Marco eccomi. Sono il secondo Lettore/Scrittore dell' IncrocioCassandraCon la lingua fuori

    P.S.:Viva l'estate e il riposo del cervello...la notte(forse)...d'estate!


    StayTuned on M.C.&C.C.
    non+autenticato