Alfonso Maruccia

Symbian vuole Google, ma Google teme gli sviluppatori

La Foundation di Nokia apre all'integrazione con le soluzioni del concorrente. Ma su Google piove, perché Android tutto sembra meno che quel giochino aperto di cui Mountain View si era riempita la bocca

Roma - Capovolgimento di fronte per i gemelli diversi della guerra degli OS mobili prossima ventura: Symbian, che prestò diverrà un asset Nokia che dice di volerlo donare al mondo, ha fatto presente la propria volontà di stringere collaborazioni strategiche con Google, proprio mentre quest'ultima incede a piccoli passi sulla via di Android, distillando gocce di informazioni e toolkit di sviluppo solo ad una ristretta platea di fortunati.

"Siamo già impegnati a lavorare assieme quindi qualsiasi collaborazione, se ce n'è l'opportunità, ci farà contenti" così commenta il chief executive di Symbian Nigel Clifford, sostenendo come il livello di integrazione con le tecnologie Google possa essere esteso sia a livello di OS che di semplici applicazioni.

Su sistemi operativi Symbian sono già disponibili da tempo le funzionalità di ricerca e di mapping di Mountain View, ma la collaborazione tra i due colossi ha inevitabilmente assunto caratteristiche diverse da quando Google ha deciso di sparigliare le carte in tavola con il progetto Linux-powered di Android.
Symbian, che attualmente detiene il 60% del settore mobile, dimostra però di voler accettare la sfida rispondendo colpo su colpo alla concorrenza incipiente. Chi al contrario, per giunta in maniera alquanto inaspettata, fa un passo indietro verso quell'ecosistema aperto a tutti che nelle intenzioni dovrebbe essere Android è proprio Google, che si è messa a distribuire la versione aggiornata del suo SDK esclusivamente ai finalisti del concorso Android Developer Challenge.

Una misura che non piace a molti e che è emersa apparentemente per errore: il Google-man David McLaughlin ha inviato la notifica della disponibilità del nuovo pacchetto di sviluppo a una mailing-list pubblica di Android invece che a quella dedicata ai partecipanti del concorsone, gli unici col diritto di scaricarlo. "La build 84853 dell'SDK è disponibile per il download", dice quel messaggio. Pronte sono arrivate le scuse da parte di McLaughlin quando si è accorto di aver sbagliato invio.

Poco si sa, peraltro, sulle caratteristiche del nuovo pacchetto, anche perché gli sviluppatori destinatari dell'SDK obbligati al silenzio da un accordo esclusivo di non-divulgazione.

Google, dunque, invia codice "segreto" a pochi eletti, obbliga gli sviluppatori a tenere il becco chiuso su una tecnologia che, almeno a chiacchiere, dovrebbe essere rilasciata come open source nella sua versione ufficiale "1.0" e dal Googleplex nemmeno si degnano di rispondere alle richieste di ulteriori informazioni provenienti dalla rete.

L'avventura di Android, preconizza ora qualcuno, non sembra destinata a durare come si riteneva se questo è l'approccio, un approccio che sembra basato sul silenzio. "Google ha abbracciato la community di sviluppatori e ha fatto propaganda su come questa piattaforma sarebbe stato costruita con l'aiuto dei suddetti. Da qualche parte durante il tragitto, sembra che abbiano cambiato idea", sostiene Ken Adair sulla lista di discussione dedicata ad Android.

Che si tratti delle prime avvisaglie di una involuzione del "meraviglioso futuro" che qualcuno ha voluto vedere nella volontà espansionistica di Mountain View nel succulento business del mercato mobile? Di certo, chiosa ars technica, "gli accordi di non-divulgazione e l'accesso selezionato ai tool di sviluppo difficilmente sono emblematici di un ecosistema realmente aperto". Quando si dice eufemismo.

Alfonso Maruccia
49 Commenti alla Notizia Symbian vuole Google, ma Google teme gli sviluppatori
Ordina
  • Google vuol mantenere sufficiente controllo fino al rilascio della prima piattaforma utilizzabile, per non disperdere le energie troppo presto.
    Potrebbe anche esserci la volontà di tirar fuori il più tardi possibile qualche coniglio dal cilindro per sorprendere la concorrenza.
    Ma di certo non può permettersi l'arroganza, ci sono già una miriade di progetti minori basati su linux, più almeno due più grandi già ben avviati, OpenMoko e Qtopia, se Google facesse brutti scherzi i collaboratori volontari non avrebbero che l'imbarazzo della scelta.
    non+autenticato
  • BigG stà coi frati e zappa l'orto..

    E pensare che nel 2000 c avevo quasi creduto a Google U_U
    non+autenticato
  • - Scritto da: XYZ
    > BigG stà coi frati e zappa l'orto..
    >
    > E pensare che nel 2000 c avevo quasi creduto a
    > Google
    > U_U

    Creduto in che senso?
    Mica e' una religione...

    Cosa c'e' da "credere" o "non credere"
    Se eri un investore ha fatto molto male a "non credere"A bocca aperta
    non+autenticato
  • Punto informatico sta facendo di tutto x fomentare polemica e clamore.

    Il risultato è che i commenti agli articoli sono quanto di + delirante di possa trovare in circolazione.

    Diavolo Google non ha fatto altro che distribuire un aggiornamento all'SDK ANCORA NON DEFINITIVO quindi potenzialmente instabile (o magari non completamente documentato) tra gli sviluppatori iscritti al contest. Questo probabilmente su richiesta degli sviluppatori stessi. Non capisco che problema ci sia. Quando sarà pronto tutti avranno l'sdk aggiornato.

    Stessa mentalità microsoft? google ha rilasciato i sorgenti di 3 progetti creati da loro in questi giorni. Si tiene per se ben poco di quello che si può installare in locale su un qualunque computer e anche in questo caso cmq fornisce gratuitamente gli applicativi picasa, sketchup che prima era a pagamento?, googleearth (e il suo divertente simulatore di volo).... Microsoft quando mai ha regalato qualcosa? IE? certo per uccidere Netscape che deteneva il 90% del mercato dei browser e avrebbe potuto essere un competitore scomodo nell'evoluzione del web (che ricordo microsoft voleva uccidere in favore della fantasmagorica microsoft network)!
  • Google fonda il suo business sulla pubblicità on-line.
    Chiaramente diffondere software gratis e open source non fa altro che aumentare i suoi introiti.

    Microsoft è una software house e basa il suo business proprio sulla vendita del software.
    Sono due cose ben diverse.

    L'articolo comunque punta il dito sulla scarsa trasparenza di chi fa della trasparenza la sua bandiera.
    Bastava dire chiaramente "la nuova versione saraà disponibile solo per ... perchè ...".
    E non far finta di nulla senza rispondere a chi chiede motivazioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stefano
    > Google fonda il suo business sulla pubblicità
    > on-line.
    > Chiaramente diffondere software gratis e open
    > source non fa altro che aumentare i suoi
    > introiti.
    >
    > Microsoft è una software house e basa il suo
    > business proprio sulla vendita del
    > software.
    > Sono due cose ben diverse.


    Verissimo. ma google finora non ha mai cercato di uccidere la concorrenza con pratiche oscure come ha fatto microsoft in passato. Non ha mai cercato di imporre i proprio standard ne ha mai creato versioni "personali" di standard comunemente utilizzati per imporli grazie alla sua forza.

    Attualmente se cerchi qualunque prodotto microsoft con google il primo risultato della ricerca è il sito corretto. Volessero mettere i bastoni tra le ruote a microsoft (o qualunque altra azienda) basterebbe poco. Sposto il sito MS al 3o posto e prima metti il concorrente fatto google.

    > L'articolo comunque punta il dito sulla scarsa
    > trasparenza di chi fa della trasparenza la sua
    > bandiera.
    > Bastava dire chiaramente "la nuova versione saraà
    > disponibile solo per ... perchè
    > ...".
    > E non far finta di nulla senza rispondere a chi
    > chiede
    > motivazioni.

    Questa cosa mi fa scappare da ridere! chi è il tipo in questione? e poi bastava leggere i link segnalati e riportarli in modo quantomeno "decente":

    Obviously the people in the top 50 of the Challenge are those that have really figured out Android, and their feedback will be much more valuable than the feedback from the community at large. Narrowing the group down to them until the final release helps to focus resources.

    questa parte non l'hanno letta? ha qualcosa di insensato? e poi leggendo tutto il commento il tipo in questione è tutto meno che convinto di quanto invece viene affermato da punto informatico. La frase "L'avventura di Android, preconizza ora qualcuno, non sembra destinata a durare come si riteneva se questo è l'approccio, un approccio che sembra basato sul silenzio." è una grandissima forzatura rispetto a quanto affermato da Ken Adair.


    Per finire: perchè punto informatico non ha contattato direttaemente google x chiedere info? avrebbero ottenuto certamente una risposta. Ken Adair è uno sviluppatore come tanti e sinceramente conta pochino nel mondo della comunicazione. Magari avrà risposta.
  • - Scritto da: barra78

    > Per finire: perchè punto informatico non ha
    > contattato direttaemente google x chiedere info?

    Erano troppo occupati a cercare sponsor per i banner...
    krane
    22544
  • > Per finire: perchè punto informatico non ha
    > contattato direttaemente google x chiedere info?

    AHAHAHAHA
    ma perchè tu hai _mai_ letto una dichiarazione di Google che non abbiano pubblicato su un loro blog o che non sia una intervista programmata? Ma dai!! Non capisci che è proprio questo uno dei problemi di fondo?!?! Questi non parlano...!
    non+autenticato
  • Quoto. Se google avesse dato delle ragioni e comunque avesse mantenuto un dialogo con gli sviluppatori sarebbe stato meglio. Sono curioso di sapere cosa sta succedendo dietro androids. Comunque è divertente leggere che già 2 commenti su 3 sono

    google peggio di microsoft
    google == microsoft

    google ha rilasciato parecchio codice con licenze open source, non penso che sia una società chiusa. Sono convinto che sia una grande società e che non sempre è possibile fare scelte che piacciono ai più. Aspetterei comunque di vedere la versione definitiva di androids prima di parlare e il suo livello di apertura del codice/verso gli sviluppatori non di casa google. In fondo, l'alternativa nel mondo degli OS per cellulari è il nuovo iPhone (no comment sugli SDK), il sistema operativo Microsoft (ma in fondo, google == microsoft ahahah) e Symbian che non è una cattiva alternativa.
    non+autenticato
  • E la LIMO Foundation dove la lasci? Nel futuro prossimo ne vedremo delle belle!Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: lucapas
    > E la LIMO Foundation dove la lasci? Nel futuro
    > prossimo ne vedremo delle belle!
    >Sorride

    Eppure non posso non trovare spaventoso il successo dell'iPhone: si tratta comunque di un cellulare che funziona solo alle condizioni della Apple e che arreca un grave danno al libero mercato a mio parere. Il futuro sarà una lotta tra chi, come Apple, ha sempre cercato di chiudere il più possibile i suoi dispositivi e chi invece cercherà di sfruttare tecnologie aperte almeno nei protocolli di comunicazione tra devices. Il mio problema è che visto il successo dell'iPhone mi viene difficile scommettere sui secondi e mi spaventa l'idea che i primi ricreino quel monopolio tipico della Microsoft nel campo degli OS per computers.

    Non so...non sono per l'open source totale, ma almeno i protocolli dovrebbero seguire standard precisi per poter implementare programmi che interagiscono con i dispositivi che uno compra. Al momento, chi compra iPhone è legato strettamente ad Apple senza via di fuga. Speriamo solo che l'unione europea ne faccia un caso europeo come per la Microsoft prima che sia troppo tardi...
    non+autenticato
  • > Non so...non sono per l'open source totale, ma
    > almeno i protocolli dovrebbero seguire standard
    > precisi per poter implementare programmi che
    > interagiscono con i dispositivi che uno compra.

    Ma anche no. Non sono beni fondamentali, non c'è libertà nell'installare un programma in un telefonino, la libertà è nel poter dire quello che vuoi con quel telefonino.

    E nonostante tutte le crociate open del mondo, la gente, giustamente, se ne frega e compra il prodotto migliore, non quello ideologicamente superiore.
    CSOE
    728
  • - Scritto da: CSOE
    > > Non so...non sono per l'open source totale, ma
    > > almeno i protocolli dovrebbero seguire standard
    > > precisi per poter implementare programmi che
    > > interagiscono con i dispositivi che uno compra.

    > Ma anche no.

    Ma neanche per le prese elettriche: perche' questa banalita' ???

    Anche i bulloni e le viti, cosi' banalmente tutti uguali e cosi' noiosamente simili alle chiavi che li dovrebbero aprire... Facciamoli tutti diversi e soprattutto piu' colorati che e' la cosa veramente importante.
    krane
    22544
  • Google controlla l'informazione nell'era - dell'informazione quindi controlla e detta successi di societa' rispetto ad altre una mettendola il primo posto l'altra relegandola al centesimo.

    Microsoft e' sempre stata democratica compravi i software che ti servivano e finiva li' - eri poco esigente eccoti Works, ti serviva qualcosa di piu' massiccio: Office.
    Ma non ha mai influito in modo diretto sul mercato.

    Google mi fa paura.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bellali
    > Google controlla l'informazione nell'era -
    > dell'informazione quindi controlla e detta
    > successi di societa' rispetto ad altre una
    > mettendola il primo posto l'altra relegandola al
    > centesimo.
    >
    > Microsoft e' sempre stata democratica compravi i
    > software che ti servivano e finiva li' - eri poco
    > esigente eccoti Works, ti serviva qualcosa di
    > piu' massiccio:
    > Office.
    > Ma non ha mai influito in modo diretto sul
    > mercato.
    >
    > Google mi fa paura.

    Quoto.
    Soltanto i linari ancora non se ne sono accorti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rotfl
    > - Scritto da: bellali
    > > Microsoft e' sempre stata democratica compravi i
    > > software che ti servivano e finiva li' - eri
    > poco
    > > esigente eccoti Works, ti serviva qualcosa di
    > > piu' massiccio:
    > > Office.
    > > Ma non ha mai influito in modo diretto sul
    > > mercato.

    questa è veramente buona. me la segno!A bocca aperta e si che sono pure utente ms semi-soddisfatto...

    > > Google mi fa paura.

    questo non è un buon segnale nemmeno per me. spero che google non stia facendo caxxate sennò con la cippa che compro un telefono android

    > Quoto.
    > Soltanto i linari ancora non se ne sono accorti.

    quoti la colossale bufala del "ms non ha mai influito" o la paura?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bellali
    [cut]
    > Ma non ha mai influito in modo diretto sul
    > mercato.

    O sei un troll, allora va bene.
    Oppure le spari veramente gigantesce!
    "Microsoft non ha mai influito in modo diretto sul mercato"
    Ma lol!!!

    > Google mi fa paura.

    Eh... certo... per come ragioni dovresti aver paura di te stessoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: bellali
    > Google mi fa paura.

    Ci sono tante cose di cui avere paura a questo mondo. Google non è certamente una di queste.

    Mi fanno + paura i fanatismi di qualunque genere (in questo periodo vanno di moda quelli religiosi ma c'è chi è disposto a morire x 1000 altre stronzate), bush con il suo grilletto facile (d'altronde le aziende del babbo non sono mai andate meglio), la politica (mondo che vive senza rendersi conto di quanto succede al paese) e la magistratura italiana (dove invece sanno tutto del paese ma tengono certi argomenti pronti all'uso x quando fa comodo a certi personaggi e troppo spesso x cavolate si mettono in libertà criminali (che regolarmente poi commettono nuovamente crimini) e cose del genere.)

    E poi ci si preoccupa del fatto che fa google quando mette su streetwise la foto di uno che piscia contro una colonnaTriste
  • ok, l'attualità è allarmante, ma per quello c'è il forum politica e tema libero... poi non quoto quel dici sulla magistratura, ma sono altri discorsi.
  • Windows viene installato obbligatoriamente su qualsiasi PC in qualsiasi parte del mondo e rappresenta una vera e propria tassa vergognosa su ogni PC venduto; peggio ancora, questa tassa finisce nelle tasche di M$ e non in quelle del Paese dove è stato venduto il PC.

    Si tratta di un caso, unico quanto incredibile, su tutto il Pianeta!

    Google e i suoi prodotti possono essere usati o non usati liberamente da chiunque; non vi stanno obbligando a comprare nulla e non c'è nessuna tassa da pagare!

    Mi rendo conto che qui su PI imperversano i troll, però rendetevi conto che state rimediando solo figure di merda!
    non+autenticato
  • Stessa mentalità chiusa; la prima però è adorata dai linari, mentre la seconda è odiata a morte.
    Come mai? Due pesi due misure? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > Stessa mentalità chiusa; la prima però è adorata
    > dai linari, mentre la seconda è odiata a
    > morte.
    > Come mai? Due pesi due misure? Rotola dal ridere

    DFTT
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > Stessa mentalità chiusa; la prima però è adorata
    > dai linari, mentre la seconda è odiata a
    > morte.
    > Come mai? Due pesi due misure? Rotola dal ridere


    Mavalà, informati e sciacquati la bocca prima di sparare cretinate...
    Vai un po' a vedere quanti progetti open source sono stati appoggiati, finanziati da Google e quanti da Microsoft, e poi ne riparliamo.

    Ciò non toglie che quest'ultima sia perlomeno una caduta di stile da parte di Google.
    Funz
    13032
  • come questi, per esempio?
    http://www.codeplex.com
    non+autenticato
  • beh li sta scritto che microsoft offre l'hosting e nulla +.

    Google è il principale finanziatore di Firefox (in cambio ottiene di essere il motore di ricerca predefinito) e di una valanga di altri progetti.

    MySQL nella V6 introdurra molte novità create da Google per i propri sistemi.

    Proprio in questi giorni google ha aperto i sorgenti di alcuni progetti importanti

    Certamente non renderà mai pubblici i sorgenti dei suoi motori di ricerca, delle webmail ecc. Si troverebbe con microsoft e yahoo e 1000 altri siti a copiare di brutto tutto il codice!
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: qwerty
    > > Stessa mentalità chiusa; la prima però è adorata
    > > dai linari, mentre la seconda è odiata a
    > > morte.
    > > Come mai? Due pesi due misure? Rotola dal ridere
    >
    >
    > Mavalà, informati e sciacquati la bocca prima di
    > sparare
    > cretinate...
    > Vai un po' a vedere quanti progetti open source
    > sono stati appoggiati, finanziati da Google e
    > quanti da Microsoft, e poi ne
    > riparliamo.

    Certo, in perfetto stile Embrace, Extend, Extinguish.
    Quella che citi è soltanto la fase Embrace.
    Adesso siamo alla fase Extend: infatti il codice è stato chiuso e reso disponibile soltanto a una cerchia ristretta di programmatori.
    Prova a immaginare se Google facesse così per ogni progetto in cui collabora, sarebbe la fine dell'Open Source! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: Funz
    > > - Scritto da: qwerty

    > Certo, in perfetto stile Embrace, Extend,
    > Extinguish.
    > Quella che citi è soltanto la fase Embrace.
    > Adesso siamo alla fase Extend: infatti il codice
    > è stato chiuso e reso disponibile soltanto a una
    > cerchia ristretta di
    > programmatori.

    Quali software open source hanno usato per sviluppare il loro SDK (visto che è questo di cui stiamo parlando), e hanno chiuso?
    Se Google avesse violato così platealmente la GPL o altre licenze open credo sarebbe venuto fuori un bel casinoSorride
    Funz
    13032
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: qwerty
    > > - Scritto da: Funz
    > > > - Scritto da: qwerty
    >
    > > Certo, in perfetto stile Embrace, Extend,
    > > Extinguish.
    > > Quella che citi è soltanto la fase Embrace.
    > > Adesso siamo alla fase Extend: infatti il codice
    > > è stato chiuso e reso disponibile soltanto a una
    > > cerchia ristretta di
    > > programmatori.
    >
    > Quali software open source hanno usato per
    > sviluppare il loro SDK (visto che è questo di cui
    > stiamo parlando), e hanno
    > chiuso?
    > Se Google avesse violato così platealmente la GPL
    > o altre licenze open credo sarebbe venuto fuori
    > un bel casino
    >Sorride

    Uno dei principi del free software è proprio l'accesso libero ai sorgenti.
    Google limitando l'accesso al codice sorgente dell'SDK ad alcuni sviluppatori ha palesemente violato questo principio.

    Eppure un linaro come te queste cose dovrebbe saperle... Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: Funz
    > > Quali software open source hanno usato per
    > > sviluppare il loro SDK (visto che è questo di
    > cui
    > > stiamo parlando), e hanno
    > > chiuso?
    > > Se Google avesse violato così platealmente la
    > GPL
    > > o altre licenze open credo sarebbe venuto fuori
    > > un bel casino
    > >Sorride
    >
    > Uno dei principi del free software è proprio
    > l'accesso libero ai
    > sorgenti.
    > Google limitando l'accesso al codice sorgente
    > dell'SDK ad alcuni sviluppatori ha palesemente
    > violato questo
    > principio.

    Ma questa SDK è basata su altri sw open? Oppure sta sviluppando da zero e vuole tenerlo chiuso?

    Tu se modifichi un programma open, finché te lo tieni per te non sei obbligato a redistribuire i sorgenti.
    A quanto ho capito Google ha distribuito una versione preliminare ad alcuni testers. Una caduta di stile, ma non vedo violazioni di sorta.
    Funz
    13032
  • Qui non si sta parlando di sorgenti ma di binari (e con la gpl è possibile cedere i binari in cambio dietro compenso economico).
    Poi non si è letto da nessuna parte che google NON INTENDE RILASCIARE l'SDK a tutti. Si è scoperto che prima usano i 50 finalisti del contest come cavia E DOPO si passa alla comunità.

    E qui dove sta il problema? vogliono fare del testing interno prima di rendere pubblico il tutto. c'è qualcosa di male? Mysql pensi che faccia diversamente?
  • - Scritto da: qwerty
    > Stessa mentalità chiusa; la prima però è adorata
    > dai linari, mentre la seconda è odiata a
    > morte.
    > Come mai? Due pesi due misure? Rotola dal ridere

    No, manca a te la capacita' comprensiva minima per capire la differenza.
    non+autenticato