Ecco come l'Europa vede l'iPhone

Da Nielsen arrivano i primi risultati statistici di un'indagine sugli utenti del melafonino

Roma - ╚ di sesso maschile, l'età è inferiore ai 35 anni. Gli altri connotati non sono importanti, perché non sono i dati relativi ad un malvivente ricercato dalla polizia, ma solo le generalità più ricorrenti tra gli utenti europei del nuovo iPhone 3G. Parola di Nielsen.

Nel Vecchio Continente esistono 1,1 milioni di utenti del melafonino, riferisce Nielsen, spiegandone alcune generalità che fanno emergere una prevalenza di gradimento maschile (73 per cento). Due terzi di loro hanno meno di 35 anni. Il 74 per cento sfrutta innanzitutto il player MP3, ma c'è un 64 per cento interessato a sfruttare la connettività WiFi, un 63 per cento di chi ammette di utilizzarlo per Internet e un 54 per cento che in prevalenza fa uso della fotocamera integrata.

Perché hanno comprato un iPhone? Le risposte fornite a Nielsen per questa domanda non sono scontate, ma nemmeno imprevedibili: la connettività 3G è la molla che ha spinto il 35 per cento degli utenti, mentre il 26 per cento confessa di aver comprato il melafonino perché è un prodotto Apple. Il 29 per cento se ne è accaparrato uno perché ne ammira stile e design.
La percentuale di chi lo utilizza per navigare in Internet è alta, ma navigare su rete mobile ha un costo (che in roaming aumenta esponenzialmente, se non si sta attenti). Fra tutti gli utenti dell'iPhone, solamente il 14 per cento naviga con un apparecchio con bolletta a carico dell'azienda.

Un difetto su tutti, evidenziato nell'indagine di Nielsen, è la scarsa autonomia offerta dalla batteria dell'iPhone. I ricercatori hanno impietosamente osservato che si tratta della "frustrazione più grande per i consumatori".
23 Commenti alla Notizia Ecco come l'Europa vede l'iPhone
Ordina
  • Tutti parlano male dell'iPhone, eppure tutti lo vogliono.

    A mio avviso, se confrontato con altri modelli di smartphone o palmare che abbiano il touchscreen, le uniche novità tecnologiche sono l'ampiezza dello schermo e le funzionalità multitouch.

    Il resto non è nulla di nuovo. L'interfaccia grafica "stilosa" è una caratteristica di tutti i prodotti Apple. Le performance "veloci" dipendono dal cuore *nix del sistema operativo (anche le pietre sanno che, a parità di hardware e di driver disponibili, un computer Linux è più performante di uno con una versione qualunque di Windows). Tutto il resto è obiettivamente mediocre (non sto qui a ripetere l'elenco delle "mancanze" più o meno gravi).

    Io uso per me un Nokia N95, per lavoro un HTC TyTn II e ho aderito ad una delle offerte Vodafone che sotto vi suggerisco per "sopportare" il costo di averlo.

    Sono tre smartphone differenti, per prestazioni e caratteristiche, e non ha senso dire che "uno" è migliore dell'"altro". L'HTC TyTN II ad esempio ha un parco software che iPhone si sogna (vedi un software che "trasforma" il palmare in un router wi-fi per poter condividere la connessione HSDPA del proprio provider con più PC), e WinMobile 6 non s'è mai crashato. E poi è comodo usare la tastiera incorporata quando si modificano documenti Office. Certo, potrei fare le stesse cose col N95 o con l'Iphone, ma vi assicuro è molto scomodo. Però l'N95 mi permette di fare delle ottime foto (5 Megapixel!) ed ha una qualità audio impeccabile (grazie all'ottimo supporto multimediale). L'iPhone lo sto apprezzando per l'ampiezza dello schermo e il veloce browser Internet.

    Come vedete, quindi, ogni modello offre qualcosa che l'altro modello non offre (o lo offre ma non con lo stesso comfort).

    Sul prezzo, dicevo, a me è sembrata conveniente l'offerta Vodafone con un abbonamento normale (magari senza canone e, in promozione per ora, neanche la tassa di concessione governativa) e telefono a rate.

    Per il modello da 8 GByte, si spendono 199 euro (prezzo decisamente giusto) e per 24 mesi si spendono 9 euro.

    Certo, gli abbonamenti Vodafone non hanno tipicamente soglie di traffico incluse, ma con soli 10 euro al mese si possono avere 600 Mbyte al mese di traffico, sufficienti per un consumo normale.

    Spero di essere stato d'aiuto.
  • Riporto per comodità un elenco abbastanza completo da
    http://www.cristianofino.net/post/Tutti-o-quasi-i-...

    Ognuno valuti se tutte le funzioni che mancano valgono l'estetica e l'interfaccia oggettivamente figa.
    Non è possibile definire "smartphone" un dispositivo che non gestisce gli SMS concatenati nè te li fa inoltrare, niente copia&incolla, ecc.. ╚ una ciofeca anche per l'utilizzo in rete per Web ed e-mail.. lo definirei piuttosto "cesso/inutil phone".

        * Non e' possibile creare, inviare e ricevere MMS.
         Qualcuno mi ha fatto notare che nei paesi civilizzati sarebbe auspicabile utilizzare l'invio di email (con allegati) al posto dei messaggi multimediali. Sono parzialmente d'accordo: il fatto è che l'invio di email con allegati anche non troppo pesanti, parte dal presupposto che si possa usufruire di una flat per la connessione dati dal costo conveniente (ipotesi attualmente utopica perlomeno in Italia). E' anche vero, però, che gli MMS fanno parte del supporto ad uno standard riconosciuto; non supportarli significherebbe negare, anche se solo in parte l'aderenza a quello standard. Apple è famosa per non aderire a questi ultimi ma, in questo caso è in buona compagnia; infatti anche l'i-mode ad esempio, non supporta gli MMS. Ma questa è un'altra storia.

        * Un solo allegato per messaggio di posta elettronica.
         E' incredibile, ma è così. Mi auguro in un rapido aggiornamento del firmware che risolva questa assurdità.

        * Non è possibile inoltrare gli SMS.
         Non è una funzione vitale, ma ormai è di serie anche sugli apparati da poche decine di euro. La mancanza è inspiegabile.

        * Non sono supportati i messaggi multipli (ovvero con più di 160 caratteri).
         Gli stessi dispositivi economici già citati sono in grado di supportare l'assemblaggio automatico dei cosiddetti long message, o messaggi concatenati (ovvero un unico lungo messaggio di testo composto da fino a 4 SMS da 160 caratteri ciascuno).

        * Non e' possibile creare filmati.
         Non mi sembra un difetto essenziale. Certo che se si vende il prodotto come un centro di connettività multimediale, allora l'assenza ha tutto un altro valore.

        * Non e' possibile usare il telefono per connessione dati.
         Questo è già un pochino più grave: se si vuole utilizzare l'iPhone come modem UMTS si dovrà rinunciare.

        * La connettività Bluetooth e' utilizzabile solo per il profilo cuffia auricolare.
         E' una pratica diffusa su molti apparati, soprattutto su quelli brandizzati dagli operatori. In questo modo si spinge l'utente a scaricare contenuti aggiuntivi tipo suonerie, immagini, wallpaper e quant'altro, utilizzando i servizi on line offerti dall'operatore stesso (naturalmente a pagamento). Non mi meraviglia affatto la scelta (anzi mi sarei stupito del contrario)

        * Nessun supporto alla videochiamata.
         Personalmente la ritengo una mancanza trascurabile. Quello che conta è il supporto alla connettività 3G e, tra l'altro, è una pratica adottata anche da molti altri terminali datacentrici (ad esempio da SonyEricsson). L'assenza della videocamera frontale, inoltre, non ne consente in alcun modo il supporto (a meno di voler girare l'apparato e sfruttare quella posteriore via software). Vale lo stesso discorso fatto in precedenza: su un dispositivo multimediale quale esso viene proposto, forse sarebbe stato il caso di prevederla.

        * Non è possibile gestire la rubrica SIM.
         Questo invece è molto grave. Le nuove sim da 128K consentono la memorizzazione di un'enorme quantità di nominativi e non tutti amano registrare la propria rubrica sul device piuttosto che sulla sim stessa.

        * Scarsa autonomia della batteria.
         Dalle prove che ho letto e dalle esperienze di un paio di colleghi che hanno acquistato il cellulare in anteprima, sembra che il vero tallone d'Achille sia rappresentato proprio dall'elevato assorbimento del dispositivo. Con un uso mediamente intenso non si arriva a fine serata. Il tutto è aggravato dal fatto che non è possibile sostituire la batteria se non smontando il dispositivo e tutta l'operazione non è assolutamente agevole per un cambio on the fly.

        * Sensibilita' in 3G molto bassa ed eccessivo riscaldamento durante le sessioni in connetività.
         E' necessario valutare in base all'operatore utilizzato. La morfologia del territorio italiano non ha mai consentito una buona copertura neanche in GSM. Se a questo poi si aggiunge che il 3G in Italia è stato implementato "a macchia di leopardo", allora i conti tornano. A mio avviso la valutazione andrebbe fatta con operatori a copertura più costante. L'Italia, in questo ambito, purtroppo, deve ancora fare passi avanti. Il riscaldamento eccessivo durante l'uso intensivo della connettività è stato caratteristico anche di molti altri apparati 3G di prima generazione: la cosa non stupisce ma crea sospetti sulla tipologia di tecnologia utilizzata che non apparirebbe di recente implementazione.

        * Bilanciamento del bianco del display tendente al "giallino".
         Non mi appare come un difetto essenziale, anche perchè sembra che sia già stato rilasciato un aggiornamento del firmware che ripristina il corretto bilanciamento cromatico. Certo è che il display è il punto di forza dell'iPhone e mortificarlo in questo modo non avrebbe costituito una buona pubblicità.

        * Il browser in dotazione, non supporta il download (e l'upload) dei file e le animazioni Flash.
         Anche in questo caso si parla per entrambi di peccati veniali. Per l'assenza del download è evidente che si tratta di una mancanza voluta (al pari del solo supporto auricolare per il Bluetooth). I motivi sono evidenti e chiaramente economici (la Apple vuole che si scarichi solo da AppStore). Per quanto riguarda Flash sono convinto che sia una mancanza risolvibile sempre con un aggiornamento firmware.

        * Non esiste il copia e incolla.
         No comment.

        * Nessun supporto al software Open Source.
         Da tempo immemorabile Apple rappresenta l'emblema della chiusura tecnologica, e anche in questa occasione non si è smentita. Se gli sviluppatori vogliono realizzare delle applicazioni per il suo smartphone, devono pagare un dazio alla casa di Cupertino, che diventa di fatti l'unico soggetto in grado di decidere cosa può essere caricato o meno su di esso tramite AppStore. Comportamento deprecabile che è stato duramente condannato dalla Free Software Foundation che ha pubblicato un articolo molto esplicito sull'argomento, invitando al boicottaggio dell'apparato. A questo è necessario aggiungere che è possibile utilizzare l'SDK per lo sviluppo di applicazioni per l'iPhone solo su macchine Mac con OsX Leopard.
    --------
    Da quello che avevo letto, si dice che il GPS integrato sia inutilizzabile come navigatore, sia perchè non esistono al momento software di navigazione per iPhone, sia perchè sarebbe troppo poco preciso per la navigazione in auto
    non+autenticato
  • E' in linea con gli altri prodotti apple ( tipo IPod).
    Puntano sul design e sui "fissati" Mac, le caratteristiche sono peggio di altri prodotti e il costo notevolmente superiore. Con i tempi che corrono ci mancava solo il telefonino da 500 euro.
    non+autenticato
  • ...secondo me finisce subito quest'ansia di averlo, non è nemmeno al passo con i tempi e costa come un gioiello tecnologico.... un BIDONE
    non+autenticato
  • - Scritto da: paolo zanna
    > E' in linea con gli altri prodotti apple ( tipo
    > IPod).
    > Puntano sul design e sui "fissati" Mac, le
    > caratteristiche sono peggio di altri prodotti e
    > il costo notevolmente superiore. Con i tempi che
    > corrono ci mancava solo il telefonino da 500
    > euro.

    BEN DETTO!
    Spero che la mela marcisca...
    non+autenticato
  • ...effettivamente affascina, ma poi se consideriamo a quanto lo vendono Vodafone e Tim (altro che 199 Dollari), possiamo scegliere con più sicurezza un bel Nokia N95 8GB, che se lo mangia il melafonino, su tutto: fotocamera, funzioni, facilità, batteria ecc...
    non+autenticato
  • Lavoro nel campo della telefonia mobile, e ultimamente abbiamo fatto un corso d'aggiornamento riguardate ''lo stilosissimo'' iphone. Tendo a sottolineare stilosissimo perchè è l'unica caratteristica che rende questo apparato degno di sguardo. Se osserviamo realmente l'apparecchio, (pregi e DIFETTI) scopriamo che in realtà non è dotato delle più basilari funzioni che oggigiorno contraddistinguono ogni telefonino, cioè non invia mms, non registra ne video ne audio, la fotocamera non è dotata di zoom, non scambia dati via blutooth con altri cellulari, ma cosa secondo me più importante, ogni piccola funzione (dal navigatore al dizionario) funziona tramite rete 3g, cioè a pagamento. Detto ciò, penso che se acquistassi un iphone Apple, l'ultima causa di frustrazione sarebbe la durata della batteria.
    Cicaone
    non+autenticato
  • 1 parola..installer 4.0 (risposta a quasi tutto)
    foto con zoom c'è snapture
    mms c'è swirly mms
    video c'è showtime o iPhone video recorder
    audio (ce ne sono tanti )
    bluetooth.. hai ragione
    dizionario.. puoi metterci tutta wikipedia offline
    navigatore..si.. hai ragione
    quindi su 7 cose 2 hai ragione 4 sono gratis e 1 costa 1 euro o qualcosa di +
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)