Asus: ecco i nuovi Eee PC

Ieri la filiale italiana di Asus ha presentato quattro nuovi modelli di Eee PC e il tanto chiacchierato Eee Box, versione desktop dell'Eee PC. Ecco caratteristiche, prezzi e date di lancio

Milano - Ieri Asus ha ufficialmente presentato in Italia i nuovi modelli di Eee PC che, all'inizio di settembre, raggiungeranno il mercato nostrano affiancandosi alle preesistenti versioni del famoso netbook. L'azienda ha anche mostrato dal vivo l'Eee Box, un sistema desktop ultracompatto basato sullo stesso hardware degli Eee PC di nuova generazione.

Asus: ecco i nuovi Eee PCI nuovi Eee PC sono rappresentati dai modelli 900A, 901, 904HD e 1000H, le cui caratteristiche tecniche sono sintetizzate nella tabella a fondo pagina. È ormai noto come la serie 900 monti display da 8,9 pollici, mentre quella 1000, di cui il 1000H rappresenta il primo membro, adotta un monitor da 10 pollici: questa dovrebbe essere la massima diagonale a cui Asus spingerà i display dei propri mini notebook.

Tranne il 904HD, che utilizza ancora il vecchio Celeron M ULV a 900 MHz, tutti gli altri modelli di Eee PC annunciati ieri integrano il neonato processore Atom di Intel. Nel modello 1000 giunto in redazione, che dovrebbe condividere lo stesso hardware - a parte il differente sistema di storage - del 1000H, il modello di Atom è l'N270 a 1,6 GHz, lo stesso per altro utilizzato su tutti i netbook Atom-based finora annunciati. Questo chip integra 512 KB cache L2 e supporta un front-side bus a 533 MHz.
Eee PC 904L'N270 appartiene, come tutti gli Atom della serie "N", alla famiglia Diamondville, più economica della Silverthorne: il motivo è che i processori Diamondville hanno un die di silicio più grande e un consumo massimo più elevato. Il modello N270 sembra fornire il miglior rapporto tra perfomance, costi e consumi: le prestazioni sono di poco superiori a quelle del Celeron M ULV 900, il costo è di appena 44 dollari per 1000 unità, e il thermal design power è di 2,5 watt (la metà di quello del Celeron).

Alcuni laboratori hardware sostengono di aver ricevuto campioni dei nuovi Eee PC basati sull'Atom N230 (un chip che per altro esiste col nome di Atom 230, senza "N"), ma questa convinzione nasce da un fraintendimento: CPU-Z, una celebre utility per Windows che fornisce informazioni sull'hardware di sistema, identifica infatti l'N270 con il nome "Intel Atom 230", salvo poi riportare correttamente il modello del chip qualche riga più sotto, alla voce specification (v. figura a lato).

Sebbene l'Atom 230 condivida buona parte delle specifiche tecniche dell'N270, inclusa frequenza di clock, quantità di cache e frequenza dell'FSB, questa CPU è stata progettata per i PC desktop della categoria nettop: come tale, ha un TDP più elevato (4 watt) e manca del supporto alla tecnologia di risparmio energetico Enhanced SpeedStep. Rispetto al 230, l'N270 manca invece del supporto ai 64 bit.

Il moltiplicarsi delle versioni di Eee PC rischia di creare una certa confusione tra i consumatori, e il modo in cui Asus ha denominato i suoi portatilini sembra aggiungere ulteriore caos. L'esempio più eclatante è dato dal 900A, che a dispetto di quanto suggerisce il nome non si differenzia dal 900 solo per la CPU, l'Atom al posto del Celeron, ma anche per la differente risoluzione della webcam (0,3 mpixel nel 900A, 1,3 mpixel nel 900), per la differente capacità del disco a stato solido (8 GB nel 900A, 12/20 GB nel 900), e per il supporto esclusivo a Linux. Si tratta senza dubbio di sottigliezze, che però contribuiscono a disorientare l'utente ed a costringerlo a minuziose comparazioni.

Eee PC 901Da notare come l'Eee PC 1000H e l'Eee PC 901 supportino gli standard wireless 802.11n e Bluetooth, e includano entrambi una webcam da 1,3 mpixel. Il 1000H ha invece in comune con il 904HD (dove il suffisso "HD" sta per hard disk) un drive magnetico da 80 GB, che a fronte di una maggiore capacità di storage accresce il peso complessivo del netbook: questo è pari a 1,45 Kg per il 1000H, ed a 1,36 Kg per il 904HD. Il peso del 900A e del 901 è invece, rispettivamente, di 1 e 1,1 Kg, dunque non distante dai 950 grammi del "vecchio" 701.

Il modello 901 si distingue invece dai suoi fratelli per il supporto all'audio Dolby Surround e per l'elevato numero di colorazioni: Sakura (Fragola), Sweet Pea (Verde Limone), Urban Metropolis (Nero Brillante) e White Peony (Bianco Lucido). Gli altri modelli saranno disponibili solo nelle classiche colorazioni bianche e nere (lucide), tranne il 900A che arriverà anche in versione Purple (Prugna).

A parte il 900A, che monterà una batteria a 4 celle, tutti gli altri Eee PC utilizzeranno una batteria a 6 celle (che nel modello 1000 pervenuto in redazione è da 6600 mAh): quest'ultima dovrebbe garantire, a seconda del modello e dell'utilizzo, un'autonomia compresa fra le 3,2 e le 7,8 ore.

Eee PC 1000Rimane da sottolineare come il modello 1000H sarà disponibile esclusivamente con Windows XP Home, mentre il 901 e il 904HD potranno essere acquistati anche con Xandros Linux.

Per quanto riguarda i prezzi, Asus Italia si è limitata a dire che questi andranno da 299 a 499 euro IVA inclusa. Non è difficile immaginare che all'estremità di questa fascia si trovino il 900A, ossia il più economico del lotto, e il 1000H, il più caro. In il 901 e il 904HD dovrebbero collocarsi nel mezzo, seppure in posizioni differenti.

Tabella specifiche



175 Commenti alla Notizia Asus: ecco i nuovi Eee PC
Ordina
  • ma le prestazioni della scheda video non si conoscono
  • balorde parecchio.
    GMA 950 (integrata) downclockata da 400MHz a 133Mhz !!Sorpresa
  • io su un 900 ci ho visto girare compiz fusion senza problemi. certo se ci devi giocare non è il massimo...
    non+autenticato
  • ci hai "visto"?

    io l'ho visto su youtube, ma chi lo usa dice che è scattoso.


    comunque significa che anche un cesso di scheda video di qualche anno fa va bene per compizOcchiolino
    non+autenticato
  • No, intanto l'HD audio è un must ad oggi.

    E non possono metterlo solo nel 901: perché nel 1000H no, che è di fascia più alta?

    Poi linux è l'OS ideale per un netbook, l'ho provato ed è davvero comodo, ottima idea quella delle tab (con possibilità di abilitare il desktop avanzato ci mancherebbe). Ma un XP non ci stà proprio IMHO, è anche obsoleto.

    Poi un HD a piatti non và. Avrà anche buone protezioni da urti e accelerazioni eccessive, ma non batterà mai un SSD. Infondo la capienza non è quello che si cerca in questi portatili, come non lo è la potenza computazionale.


    Che tuttavia resta troppo bassa per vedere ad esempio youtube ad alta definizione, servirebbe una CPU un pelino più potente, non come l'atom che ha abbassato i consumi (tanto di cappello) ma anche le prestazioni con clock DOPPIO! E poi l'ultimo disastro: nella prospettiva di facili e "subiti" guadagni hanno rilasciato il processore lasciando la possibilità di interfacciarlo con un southbridge vecchio, vetusto e obsoleto qual'è l'ICH7.


    Insomma una categoria di prodotti ancora immaturi, purtroppo bisognerà aspettare.

    E' vero che 901 e 1000H hanno già il molto positivo di avere - a parte Atom che comunque è un passo avanti - il supporto integrato al bluetooth, altra caratteristica IMHO fondamentale per un netbook affinché possa comunicare "per strada" con i suoi cugini minori - smartphone e PDA.
  • Vediamo cosa farà AMD con la piattaforma su cui sta lavorando.

    E anche VIA col nuovo chipset successore del C7.
    non+autenticato
  • Anche se la mia critica non si riferiva soltanto al processore si, è vero che ci si aspetta molto dall'anti-atom di AMD .. anche io spero per una volta riescano a battere intel non sulle prestazioni, ma sul consumo - che potrebbe essere una carta che hanno in mano.

    E' da considerare tuttavia che AMD (VIA non so) non ha a disposizione fabbriche con tecnologia a 45nm di grosso aiuto nei voltaggi e di conseguenza nei consumi (e le temperature).
  • Se paghi per pane e salame non puoi pretendere l'aragosta.

    Se vuoi un ultraportatile con audio HD, processore performante, schermo piccolo ma a risoluzione elevata ci sono gli ultraportable HP a 1800 euro...
    non+autenticato
  • ti rendi conto che il tuo discorso non ha senso?

    fino ad oggi ci hanno fatto pagare la piccolezza.


    con eeepc scopriamo che a loro non costa nulla.

    secondo te cambia molto per un monitor con un pelo più di risoluzione (1280 invece di 1024) e un processore che semplicemente non esiste?

    Nel senso che un processore dal basso costo e più performante dell'Atom potrebbe esserci di sicuro dato che l'atom si porta quel mastodonte di i945G+ICH7 mentre altre soluzioni tra cui l'atom stesso per embedded ha un northbridge+southbridge che consuma 2.5W.
  • - Scritto da: gionnico
    > ti rendi conto che il tuo discorso non ha senso?
    >
    > fino ad oggi ci hanno fatto pagare la piccolezza.
    >
    > con eeepc scopriamo che a loro non costa nulla.

    E' il tuo discorso che non ha senso paghi 400 euro perche' hai una macchina tascabile con:

    Schermo piccolo
    Processore poco potente
    Meno ram
    Niente lettore ottico
    Niente uscita TV
    Niente bluetooth

    Non me la puoi paragonare ad un ultraportatile con il doppio di prestazioni, il case in lega di magnesio e 3 anni di garanzia di serie.

    Siamo seri: paghi per pane e salame e mangi pane e salame.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Shingo Tamai
    > - Scritto da: gionnico
    > > ti rendi conto che il tuo discorso non ha senso?
    > >
    > > fino ad oggi ci hanno fatto pagare la
    > piccolezza.
    > >
    > > con eeepc scopriamo che a loro non costa nulla.
    >
    > E' il tuo discorso che non ha senso paghi 400
    > euro perche' hai una macchina tascabile
    > con:
    >
    > Schermo piccolo
    > Processore poco potente
    > Meno ram
    > Niente lettore ottico
    > Niente uscita TV
    > Niente bluetooth
    >
    > Non me la puoi paragonare ad un ultraportatile
    > con il doppio di prestazioni, il case in lega di
    > magnesio e 3 anni di garanzia di
    > serie.
    >
    > Siamo seri: paghi per pane e salame e mangi pane
    > e salame.

    Niente di piu' sano per una buona merenda !
    krane
    22544
  • me lo dirai tra 6 mesi quando il modello che ho detto io uscirà a non più di 500€. Chiamamelo UMPC!
    (si chiama eeePC 1000, SSD+Linux)

    Non esistono più, sono destinati a sparire perché faranno netbook sempre migliori che li uguaglieranno a prezzi bassissimi.

    Era tutta speculazione.
  • Dopo il predecessore che spacciava soluzioni hardware obsolete, ora anche l'ultimo nato, nasce gia' vecchio. Se non fosse che e' trendy averne uno, e che l'esborso non e' molto pesante (anzi...), sarebbe uno dei piu' grandi flop dell'ambito hardware; rappresenta la dimostrazione che linux fa moda (e fa figo), che avere un computerino in spiaggia magari con la magica chiavetta internet e' da tipi 'giusti' come recita una pubblicita';
    Detto questo ammetto che abbia alcuni lati positivi e che la diffusione di opensource fa' bene all'ambiente, anche se i linux restano accrocchi precari. E resto dell'opinione che il vero unix libero era e rimane BSD (per me specialmente freebsd)
    non+autenticato
  • Senti signor BSD, ma queste versioni di Unix stabili, sicure, affidabili hanno i driver per la scheda wifi Atheros 5006 o per le Broadcom?

    E ci funziona la webcam?

    E c'è Skype?

    Ma soprattutto ci sono interfacce facili simili a quelle di questi PC?



    ...E io che sfotto gli utonti Winzozz, ma all'estremo opposto di gente strana c'è ne sta pure parecchia...
    non+autenticato
  • E non dimentichiamoci che anche una semplicissima operazione come "installare una stampante", diventa difficile anche per "gli addetti ai lavori", figuriamoci per un utonto qualsiasi!!!
    E dai... diamo a Cesare quel che è di Cesare... Linux è bello, BSD pure, MACoS non ne parliamo... però... sarà anche perchè le persone comuni ormai sono abituate ad associare al pc "windows", sarà per tutto quello che volete... ma windows è di gran lunga il sistema operativo più "user friendly" e facile da usare anche per chi è alle prime armi, è diventato sicuro(non solo con Vista, ma anche con XP) e oltretutto senza windows il mondo oggi non sarebbe quello che è, il pc non avrebbe mai preso così tanto piede e il mondo sarebbe tecnologicamente più indietro. Io uso Windows, uso Linux, uso Unix, ho usato meno BSD e MacOS, ma cerco di implementare i diversi sistemi operativi in funzione del traguardo che voglio raggiungere. Non ne esiste uno migliore o uno peggiore, sono semplicemente adatti a scopi diversi. XP e Vista sono sicuri e veloci, così come linux o BSD installati in maniera decente e corretta. Se si fanno cagate, se si installa qualsiasi porcata ci si presenti di fronte, diventa schifoso, lento, insicuro e instabile QUALUNQUE sistema operativo, vi sfido a dimostrarmi il contrario.
    E ora via alla fustigazione, ma chiunque legga e/o risponda, anche non ammettendolo al mondo, sa che ho ragione. Indiavolato
  • - Scritto da: maxloi
    > e oltretutto senza
    > windows il mondo oggi non sarebbe quello che è,

    Infatti sarebbe molto piu' evoluto : Fan AmigaFan AtariFan LinuxFan Apple
    krane
    22544
  • E' possibile come è possibile quello che ho scritto io, cioè il contrario.
    La "stranezza" è che il mondo si è evoluto assieme a microsoft e i suoi sistemi operativi, non con gli altri (pure IBM ha cercato di contrastare l'MSDOS col suo DRDOS...)
    Linux e BSD, nonostante la loro "gratuità" tutta da dimostrare, stranamente non prendono piede. Ma lo strano è, imho, normale: non sono semplici da utilizzare come un qualsiasi SO Microsoft.
  • - Scritto da: maxloi
    > E' possibile come è possibile quello che ho
    > scritto io, cioè il contrario.

    Sai cos'e' un monopolio ?
    E' quella cosa che permette a chi ha il dominio del mercato di non fare ricerca (perche' e' una spesa inutile) non migliorare i propri prodotti (tanto non ci si puo' rivolgere a concorrenti), non mettere in condizione l'utente di poter chiedere nulla.

    Avrai notato come Vista e office 08 abbiano introdotto nuove feature a causa dell'incalzare dei concorrenti ?

    > La "stranezza" è che il mondo si è evoluto
    > assieme a microsoft e i suoi sistemi operativi,
    > non con gli altri (pure IBM ha cercato di
    > contrastare l'MSDOS col suo DRDOS...)
    > Linux e BSD, nonostante la loro "gratuità" tutta
    > da dimostrare, stranamente non prendono piede.

    Sara' il preinstallato ?
    Sara' che nascondono il prezzo ?
    Strano che 1/3 di EEE sono stati venduti con linux a detta di asus...

    > Ma lo strano è, imho, normale: non sono
    > semplici da utilizzare come un qualsiasi SO
    > Microsoft.

    Infatti sono piu' semplici...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 16.54
    -----------------------------------------------------------
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Sai cos'e' un monopolio ?
    > E' quella cosa che permette a chi ha il dominio
    > del mercato di non fare ricerca (perche' e' una
    > spesa inutile) non migliorare i propri prodotti
    > (tanto non ci si puo' rivolgere a concorrenti),
    > non mettere in condizione l'utente di poter
    > chiedere nulla.

    Io il mio primo PC l'ho acquistato circa 20 anni orsono (forse più). Avevo il DOS (i 4 dischetti di installazione), non la licenza (il reato ormai dovrebbe essere prescritto, quindi non rischio troppo a dirlo).

    >
    > Avrai notato come Vista e office 08 abbiano
    > introdotto nuove feature a causa dell'incalzare
    > dei concorrenti ?

    Certo che hanno introdotto nuove feature e grazie alla concorrenza. Questo infatti dimostra che la concorrenza esiste ma non è considerata superiore a quanto proposto dalla microsoft, diversamente la gente avrebbe scelto l'opensource e non i programmi a pagamento. MSOffice viene venduto da sempre a parte, non legato al sistema operativo... Eppure per uno strano motivo continua a rappresentare "lo standard degli applicativi da ufficio", nonostante OpenOffice sia gratuito e abbia QUASI tutte le caratteristiche di MSOffice.

    > Sara' il preinstallato ?
    > Sara' che nascondono il prezzo ?
    > Strano che 1/3 di EEE sono stati venduti con
    > linux a detta di asus...

    Da anni ormai esistono pc e notebook con linux preinstallato. Quindi? E il prezzo non mi sembra tanto "nascosto"... non capisco che vuoi dire... Riguardo quello che dice Asus... ci andrei con i piedi di piombo... Le notizie le diffonde sempre il marketing, quindi c'è sempre poco da fidarsi...

    >
    > > Ma lo strano è, imho, normale: non sono
    > > semplici da utilizzare come un qualsiasi SO
    > > Microsoft.
    >
    > Infatti sono piu' semplici...

    Certo... più semplici... uso windows e linux da 15 anni... se parliamo di semplicità, non parliamo di linux. Se parliamo di velocità e snellezza del protocollo TCP/IP, siamo invece sul binario giusto: linux è infinitamente superiore a windows, qualsiasi versione. Se parliamo di "costi" per le caselle email (pur non avendo tutte le peculiarità intrinseche in MSExchange), linux è sicuramente superiore. Ma non associamo la semplicità al mondo linux... non è pane per i suoi denti e, imho, mai lo sarà.
  • - Scritto da: maxloi
    > - Scritto da: krane

    > > Sai cos'e' un monopolio ?
    > > E' quella cosa che permette a chi ha il dominio
    > > del mercato di non fare ricerca (perche' e' una
    > > spesa inutile) non migliorare i propri prodotti
    > > (tanto non ci si puo' rivolgere a concorrenti),
    > > non mettere in condizione l'utente di poter
    > > chiedere nulla.

    > Io il mio primo PC l'ho acquistato circa 20 anni
    > orsono (forse più). Avevo il DOS (i 4 dischetti
    > di installazione), non la licenza (il reato ormai
    > dovrebbe essere prescritto, quindi non rischio
    > troppo a dirlo).

    E quindi ?
    Non hai risposto alle mie affermazioni sul monopolio, se qualcuno ha il monopolio il mercato non e' concorrenziale e in situazione di monopolio la tecnologia avanza piu' lentamente.
    Prova a confrontare cosa e' stato aggiunto nei vari passaggi de so microsoft e vedrai che non si e' mai aggiunto granche'.

    > > Avrai notato come Vista e office 08 abbiano
    > > introdotto nuove feature a causa dell'incalzare
    > > dei concorrenti ?

    > Certo che hanno introdotto nuove feature e grazie
    > alla concorrenza. Questo infatti dimostra che la
    > concorrenza esiste ma non è considerata superiore
    > a quanto proposto dalla microsoft, diversamente
    > la gente avrebbe scelto l'opensource e non i
    > programmi a pagamento.

    Tu guardi la piccola italietta che non si vuole discostare dal suo office pirata, guarda invece il mondo, interi paesi si stanno convertendo ad iniziare dalle pubbliche amministrazioni, milioni di dowload in tutte le lingue ad ogni nuova versione.

    > MSOffice viene venduto da
    > sempre a parte, non legato al sistema
    > operativo... Eppure per uno strano motivo
    > continua a rappresentare "lo standard degli
    > applicativi da ufficio", nonostante OpenOffice
    > sia gratuito e abbia QUASI tutte le
    > caratteristiche di MSOffice.

    Inoltre non dimentichiamo che OO e' un prodotto relativamente giovane, con pochi anni sulle spalle in cui si e' fatto conoscere.

    > > Sara' il preinstallato ?
    > > Sara' che nascondono il prezzo ?
    > > Strano che 1/3 di EEE sono stati venduti con
    > > linux a detta di asus...

    > Da anni ormai esistono pc e notebook con linux
    > preinstallato.

    Come gia' chiesto in diversi post.
    Se esistono e sono cosi' tanti mi indichi un negozio che ne fornisca una buona scelta e assistenza in tutta italia ?

    > Quindi? E il prezzo non mi sembra
    > tanto "nascosto"... non capisco che vuoi dire...

    In francia c'e' voluto un giudice per scorporare il prezzo del pc da quello del SO, prova ad andare a chiedere a lui...

    > Riguardo quello che dice Asus... ci andrei con i
    > piedi di piombo... Le notizie le diffonde sempre
    > il marketing, quindi c'è sempre poco da
    > fidarsi...

    Veramente non l'ha detto solo asus, anche i grossi centri che lo vendevano hanno confermato.

    > > > Ma lo strano è, imho, normale: non sono
    > > > semplici da utilizzare come un qualsiasi SO
    > > > Microsoft.
    > > Infatti sono piu' semplici...

    > Certo... più semplici... uso windows e linux da
    > 15 anni... se parliamo di semplicità, non
    > parliamo di linux.

    Strano, gente che non ha mai usato un pc ora va in rete con ubuntu, mentre prima non riusciva a districarsi tra antivirus da aggiornare registro da pulire, virus che si prendevano lo stesso, ho visto gente che non riusciva piu' a stampare tanto aveva il disco frammentato, c'e' chi non ha voglia di stare dietro agli aggiornamenti di ogni singolo programma ma vuole semplicemente usare il pc.

    Ormai linux e' piu' facile.

    > Se parliamo di velocità e
    > snellezza del protocollo TCP/IP, siamo invece sul
    > binario giusto: linux è infinitamente superiore a
    > windows, qualsiasi versione. Se parliamo di
    > "costi" per le caselle email (pur non avendo
    > tutte le peculiarità intrinseche in MSExchange),
    > linux è sicuramente superiore. Ma non associamo
    > la semplicità al mondo linux... non è pane per i
    > suoi denti e, imho, mai lo sarà.

    Dipende da quello che ci vuoi fare, se vuoi usarlo come fosse un windows ormai e' anche piu0' facile secondo me.
    krane
    22544
  • Puoi avere ragione in un discorso generale, ma i fatti qui hanno, secondo me, dimostrato il contrario.
    Linux esiste da tempo, moltissime persone hanno scaricato le varie distro e hanno provato ad installarlo. Il 99% è tornato inesorabilmente indietro, verso il "più facile" windows.
    Possiamo raccontarci tutto quello che ti pare, ma è la gente che ha "deciso" di andare verso windows e, che tu lo voglia ammettere o meno, windows ha aiutato le persone a familiarizzare con il personal computer, ne ha permesso il suo sviluppo, la vendita e la conseguente costante ricerca.
    Se i pc fossero stati alimentati da linux, non avrebbero avuto il peso che oggi hanno nella nostra società, non ho molti dubbi in proposito.
    Io stesso, la prima volta che ho installato linux, ci ho messo almeno UN MESE per riuscire a stampare con la stampante che usavo regolarmente con windows 95, installata in 2 minuti scarsi. E non parliamo della scheda video, dell'interfaccia X e dei drivers della scheda di rete, specialmente se wireless!
    Linux è facile se qualcuno te l'ha già configurato e se non vuoi modificare o installare altri programmi diversi da quelli che già hai, diversamente non è facile, o almeno non quanto un sistema operativo "windows".
  • - Scritto da: maxloi
    > Puoi avere ragione in un discorso generale, ma i
    > fatti qui hanno, secondo me, dimostrato il
    > contrario.

    > Linux esiste da tempo, moltissime persone hanno
    > scaricato le varie distro e hanno provato ad
    > installarlo. Il 99% è tornato inesorabilmente
    > indietro, verso il "più facile" windows.

    Tu continui a fare paragoni e pescare esempi da un ambiente fortemente monopolizzato.
    Perche' non fai il confronto rispetto a quello che c'era prima invece ? Diverse marche che continuamente proponevano vera innovazione sia a livello software che hardware, non i cloni l'uno dell'altro intenti a copiarsi a vicenda.

    > Possiamo raccontarci tutto quello che ti pare, ma
    > è la gente che ha "deciso" di andare verso
    > windows

    Falsissimo, il preinstallato e' stata una manovra perfetta da parte di M$ di addestramento della clientela.

    > e, che tu lo voglia ammettere o meno,
    > windows ha aiutato le persone a familiarizzare
    > con il personal computer, ne ha permesso il suo
    > sviluppo, la vendita e la conseguente costante
    > ricerca.

    Che tu lo voglia ammettere o meno se oltre a windows ci fossero stati altri 2 o 4 concorrenti e nessuno avesse monopolizzato il mercato saremmo piu' avanti, i pc si sarebbero diffusi di piu' con modelli diversificati quindi piu' consoni alle diverse persone, prezzi abbassati, interfacce standard rispettate e maggiore interoperabilita'.

    > Se i pc fossero stati alimentati da linux, non
    > avrebbero avuto il peso che oggi hanno nella
    > nostra società, non ho molti dubbi in proposito.

    Cioe' mi stai dicendo : dopo la devastazione del monopolio che ha distrutto la concorrenza i concorrenti di oggi sono deboli... E' ovvio, studia gli effetti dei monopoli nell'economia e ti renderai conto che quello che noti e' un effetto non una causa.

    > Io stesso, la prima volta che ho installato
    > linux, ci ho messo almeno UN MESE per riuscire a
    > stampare con la stampante che usavo regolarmente
    > con windows 95, installata in 2 minuti scarsi. E
    > non parliamo della scheda video, dell'interfaccia
    > X e dei drivers della scheda di rete,
    > specialmente se wireless!

    E' ovvio, linux e' indietro, ma perche' parliamo di linux ? Se ci fosse stato un mercato equilibrato linux sarebbe in una nicchia molto piu' piccola di quanto sia adesso, probabilmente in abito studentesco - scientifico - universitario.

    > Linux è facile se qualcuno te l'ha già
    > configurato e se non vuoi modificare o installare
    > altri programmi diversi da quelli che già hai,
    > diversamente non è facile, o almeno non quanto un
    > sistema operativo "windows".

    Su Mac mi dicono sia ancora piu' facile che su windows: la concorrenza tra due avversari commerciali porta proprio a trovare modi sempre migliori per semplificare la vita all'utente, e' a questo che abbiamo rinunciato con il monopolio di M$.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 luglio 2008 10.09
    -----------------------------------------------------------
    krane
    22544
  • Io continuo a non capire a cosa tu ti stia riferendo quando parli di monopolio.
    Microsoft, quando fece il primo accordo con IBM, creatore del primo "personal computer", era una cacchina in confronto ad Apple, che era già "un nome" e aveva già creato il suo secondo prodotto.
    IBM, assieme ai suoi PC, vendeva, inizialmente, una licenza d'uso del MS-DOS, in accordo con Microsoft.
    IBM, piano piano, ha conquistato il mercato del personal computer, sul quale Apple già aveva una bella fetta, ma non era riuscita ancora a conquistare "il grosso del pubblico".
    Una volta che il PC si è diffuso, sono comparsi i primi "PC IBM COMPATIBILI". Questi PC venivano venduti senza avere accordi particolari con la Microsoft, ma, visto che il sistema operativo MSDOS era in uso sugli IBM, LA GENTE chiedeva che sul PC venisse installato (spesso e volentieri SENZA PAGARE la licenza a Microsoft - ed è questo, secondo me, che ha permesso a Microsoft di conquistare il mondo dei PC, non altro!) l'MS-DOS. Non era la Microsoft che ha voluto che tutti i "preinstallati", come li chiami tu, "uscissero con l'MSDOS".
    Quando IBM si è accorta di aver perso una grossissima fetta del mercato e si è resa conto che quella fetta era la più appetibile, rispetto alla mera vendita del solo hardware, ha cercato di correre ai ripari vendendo i propri PC col DR-DOS, invece dell'MS-DOS. Ma era troppo tardi, perchè ormai Microsoft aveva già "conquistato il mondo", nonostante avesse più di 4 concorrenti: Apple, Linux, DRDOS, OSWarp, BSD e altri "minori".
    Quindi, per concludere, mi dici in che maniera la Microsoft ha VOLUTAMENTE condizionato il mercato e VOLUTO il monopolio dei sistemi operativi??
    E ancora... il Microsoft Office, inizialmente, ha dovuto "abbattere" diversi concorrenti, tipo l'Word Star (che era il programma di videoscrittura più utilizzato). Piano piano anche MSOffice è diventato "lo standard". Anche qui si parla di monopolio. Ma il monopolio la Microsoft l'ha ottenuto SENZA CERCARE DI FREGARE NESSUNO, secondo me. Ha semplicemente proposto un prodotto al mercato e il mercato l'ha eletto a "prodotto standard". Secondo te, a questo punto, la Microsoft ha sbagliato a non divulgare il codice? A non regalarlo al mondo (eppure avrebbe potuto proteggere meglio i suoi software, impedendone la clonazione e l'uso senza licenze...)?
    O ha sbagliato ad acquistare il 40% delle azioni Apple quando la casa di Jobs stava per FALLIRE e la Microsoft lo ha impedito perchè VOLEVA AVERE ALMENO UN CONCORRENTE SERIO? Una volta che poi la Apple si è ripresa (con i soldi Microsoft), Jobs ha riacquistato le azioni (a mio modo di vedere la mossa "giusta" è stata "la Pixar")
    Oggi la Microsoft si trova senza alcun dubbio in regime di monopolio, ma il monopolio è voluto dalla gente, non dalla Microsoft. E' la gente che è pigra e non vuole imparare ad usare delle "valide alternative", quindi continua a preferire i prodotti Microsoft. E per questo che il mondo condanna il monopoliio della Microsoft? Lo trovo ingiusto, pur essendo una persona che usa diversi sistemi e diversi software, a volte preferendo Microsoft, altre preferendo altre software house. Il "mondo decide" di dare un regime di monopolio ad una azienda e nel contempo la condanna per averlo. E' assurdo.
    Allora condanniamo anche Intel, che ha monopolizzato il mondo delle CPU e non da modo ai concorrenti "di crescere" più di tanto. Perchè solo Intel deve avere fabbriche capaci di sostenere processi produttivi a 45nm??? Non è giusto!. Perchè la gente si ostina ad acquistare Intel quando AMD ha dei validissimi e, a volte, più potenti processori?? A morte pure Intel! Intel è il demonio! Al rogo!!!
  • Perchè non immetti la domanda su Google o Wikipedia?
    E' la via più semplice per capire se è legale o no scaricare un Linux dalla rete tipo torrent o sui siti delle Distribuzioni. Ma se hai bisogno dei manuali per introdurti al mondo Linux i distributori offono la scatola con i DVD CD e almeno un apio di pesanti manuali.
    Ottima scelta per iniziare! Con 80 euro o giù di lì te la cavi.
    Semmai potresti avvere dei dubbi sulla distribuzione più adatta alle tue esigenze.
    Ma per questo basta scegliere qualche rivista che potrà dare indicazioni al caso.
    Certo, non troverai sempre l'ultima versione di MSN o di una stampante economica qualsiasi, ma con un pò di accortezza si superano anche questi problemi. Ormai la gran parte delle periferiche è supportata, basta fare un pò di cernita negli acquisti. Ed ora con eeepc si trova anche la scheda per la connessione UMTS Gprs predisposta per Linux: tipo quella della Telecom.
  • E se non vuoi un accrocchio precario frammentato in 1000 distros ma vuoi il vero unix, libero e gratuito, professionale e stabile, maturo e versatile, allora rivolgiti al BSD, FreeBSD per l'esattezza, o le sue versioni semplificate per usi desktop, ovvero DesktopBSD o PCBSD...
    non+autenticato
  • Ho risposto al tizio che chiedeva della "legalità" della licenza linux.... ma ho inserito male il messaggio.
    Ad ogni modo non ho ancora provato BSD, ma mi propongo di farlo prossimamente.
  • È un po' adesso che seguo l'evoluzione degli e3, finalmente aquisterò un 901 con linux e poi metterò win xp sp3 oppure mandriva, oppure ubuntu (conservando linux su una flash, come opzione), chi mi sa consigliare?. Sono ancora indeciso sul colore... Mi piacciono tutti!!!
    non+autenticato
  • Con Windows XP hai l'ennesimo PC stranoto e che ha strarotto le balle con un progetto vecchio di 8 anni...

    Con Linux invece hai una possibilità infinita di ritagliarti il dispositivo addosso.

    Le distribuzioni che stanno nascendo per queste macchine come Eeebuntu, la Ubuntu Netbook Remix, Linpus Linux Lite (quello su Aspire One), ma anche tutti i progettini di launcher e desktop semplificato che stanno nascendo per questi notebook ti permettono di avere sistemi operativi puliti e semplici per schermi piccoli e a prova di bimbominkia, di nonno utonto e di sorella bionda fuori e bionda dentro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Suni
    > È un po' adesso che seguo l'evoluzione degli e3,
    > finalmente aquisterò un 901 con linux e poi
    > metterò win xp sp3


    Gradirei capire come si puo' fare "legalmente" questa operazione....
  • comprandoti una licenza? Deluso
  • - Scritto da: maxloi
    > comprandoti una licenza? Deluso

    xp ora post installato su eee ?
  • No XP non è più in commercio a meno che non corri a prendere qualche ultima copia retail rimasta a qualche venditore.

    E sui computer con Linux non è possibile installarlo se non come downgrade da Vista Ultimate...

    Per cui se non sono venduti insieme sarà illegale metterci Windows XP.
    non+autenticato
  • E un Vista Business downgradato a XP?
    Non solo l'ultimate è downgradabile...
  • Cioè ma è da scemi, spendere di più per poi fare un downgrade.

    Che senso ha con la qualità delle distro Linux odierne?
    non+autenticato
  • Spendere di più rispetto a cosa?
  • Le versioni di Vista che permettono il downgrade sono parecchi più care di XP.

    O vuoi dire che M$ non ha pensato il listino per pelare i gonzi che vogliono il downgrade?
    non+autenticato
  • Semplicemente XP non è più in commercio (quello che si trova in giro sono rimanenze di magazzino).
    Quando XP (per esempio il "professional) era ancora in commercio, costava circa 10 euro IN PIU' rispetto a Vista "Business". Non mi sembra che abbiano cercato di "lucrarci" sopra più del solito...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)