Google: sė al matrimonio gay

Presa di posizione del management dell'azienda

Roma - La California sta per varare una normativa "ostile" al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Nel lungo elenco di coloro che si oppongono alla cosiddetta Proposition 8 ora fa la sua comparsa anche il gigante del search, Google, tra le pochissime imprese ad esporsi in materia.

una manifestazioneA dichiarare la posizione di BigG è uno statement ufficiale rilasciato da Sergey Brin, co-founder di Google, che scrive:

"Come azienda Internet, Google partecipa attivamente ai dibattiti pubblici sull'accesso all'informazione, sulla tecnologia e l'energia. Poiché nella nostra azienda trova posto una grande varietà di persone e opinioni - Democratici e Repubblicani, conservatori e liberali, religiosi e non, eterosessuali e gay - in genere non prendiamo una posizione su temi che esulano dal nostro settore, specialmente non su temi sociali. Così, quando la Proposition 8 è apparsa all'orizzonte, era impensabile che Google prendesse una posizione ufficiale su di essa".
"Ma - continua Brin - sebbene vi siano molti punti discutibili nella Proposition, dall'eccessivo peso del Governo sulla vita degli individui fino ad un testo scritto in modo poco chiaro, sono gli effetti discriminatori e depressivi che la Proposition avrebbe su molti dei nostri dipendenti che portano Google ad opporvicisi pubblicamente".

"Sebbene non si rispetti pienamente l'opinione di chi si trova da una parte e dall'altra in questa causa - conclude Brin - vediamo la faccenda prima di tutto come una questione di parità. Noi speriamo che gli elettori della California non voteranno la Proposition 8, perché non dovremmo eliminare i diritti fondamentali di ciascuno, quello di poter sposare, al di là della propria sessualità, la persona che ama".

fonte immagine
32 Commenti alla Notizia Google: sė al matrimonio gay
Ordina
  • "Don't be evil". Strano che una azienda scenda in campo come tale, esprimendo una opinione politica. Che peraltro condivido, ma questo non c'entra.

    Forse negli USA è normale che le aziende esprimano ufficialmente una posizione politica, o forse è solo la "prima impronta" ufficiale di Google nella politica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio Cinti
    > "Don't be evil". Strano che una azienda scenda in
    > campo come tale, esprimendo una opinione
    > politica. Che peraltro condivido, ma questo non
    > c'entra.
    >
    > Forse negli USA è normale che le aziende
    > esprimano ufficialmente una posizione politica, o
    > forse è solo la "prima impronta" ufficiale di
    > Google nella
    > politica.
    Di sicuro farebbe più bella figura dell'amministrazione Bush
    non+autenticato
  • >Tutte le concessioni che la Chiesa ha ottenuto in
    >Italia sono in riparazione dell'ingiustificata
    >invasione e annessione dello Stato Pontificio e >successivi espropri...
    Sono d'accordo con Jacky. Evidentemente molti hanno il dente avvelenato contro la chiesa ed ogni argomento è valido per denigrarla. Di solito è gente che la storia l'ha studiata a senso unico.
    Che cosa c'entri poi Google coi matrimoni gay, io non l'ho ben capito. Ma se è così forse significa che non ha null'altro di importante nel suo campo specifico di cui occuparsi. Che sia anch'esso diventato un buontempone?
    non+autenticato
  • Molte buone teste sono gay. Google non vuole perderle. I gay scelgono l'ambiente di lavoro che sia vivibile, dove l'omofobia non sia tollerata. Google semplicemente vuole marcare questo: i gay sono benvenuti, se hanno cervello ovvio.
    snem
    235
  • Io invece direi che Google c'entra eccome, dato che si tratta di un'entità che ha ormai una rilevante importanza nella vita di molte persone.
    La cosa è ad ogni modo spiegata molto chiaramente nel comunicato.
    In quanto ad avercela con la Chiesa, gli argomenti per denigrarla abbondano eccome mi pare, anche avendo studiato la storia "a più sensi", come auspichi tu.
    A meno che non la si sia studiata dal verso del loro pelo, allora ovviamente non si hanno gli argomenti per dir nulla che non sia a favore... no?Occhiolino
  • - Scritto da: ale2000
    > Io invece direi che Google c'entra eccome, dato
    > che si tratta di un'entità che ha ormai una
    > rilevante importanza nella vita di molte
    > persone.

    Anche la Chiesa Cattolica ha un'importanza rilevante nella vita di molte persone. E dunque?
    non+autenticato
  • e dunque dare la propria opinione è un conto; mentre cercare di impedire alle persone di decidere su base indipendente come gestire e vivere la propria vità è tutt'altro e non è accettabile.
  • - Scritto da: ale2000
    > e dunque dare la propria opinione è un conto;
    > mentre cercare di impedire alle persone di
    > decidere su base indipendente come gestire e
    > vivere la propria vità è tutt'altro e non è
    > accettabile.

    Questo non lo fa la Chiesa, la fa la politica.
    Lamentati coi politici che fanno leggi "cattoliche".
    Lamentati con gli elettori che li eleggono.
    Oh, ma poter votare chi si vuole è la democrazia.
    Tu per caso sei antidemocratico? Impediresti ai cattolici di farsi eleggere o di votare? Impediresti alla maggioranza di legiferare sulla base del mandato dei cittadini?
    non+autenticato
  • è carino vedere che rispondi a più persone con lo stesso messaggio, dimostri molte capacità di elaborazione e di ragionamento...
    ad ogni modo, la mia risposta:

    premesso che siamo in una Repubblica, e non uno stato religioso.
    lo fa la politica deviata, non più sana.
    lo fa uno stato come il nostro, che si è venduto alla chiesa cattolica.
    da questo si arriva alla conclusione che lo fa la chiesa cattolica. e la dimostrazione è qui davanti ai nostri occhi tutti i giorni; negare questo è negare l'evidenza dei fatti (puoi farlo se ci tieni, ma io non discuterò oltre l'evidenza dei fatti).

    che i cattolici si facciano pure eleggere (dimmi tu chi non è cattolico dei politici italiani eletti da più di 50 anni a questa parte nel nostro paese!), purché chi viene eletto abbia rispetto per tutti.
    la chiesa proprio questo non dimostra: il rispetto.

    e con ciò, chiudo la questione.
  • - Scritto da: Simplicio
    > - Scritto da: ale2000
    > > Io invece direi che Google c'entra eccome, dato
    > > che si tratta di un'entità che ha ormai una
    > > rilevante importanza nella vita di molte
    > > persone.
    >
    > Anche la Chiesa Cattolica ha un'importanza
    > rilevante nella vita di molte persone. E
    > dunque?
    Si ma non deve averla nei confronti di chi non la segue. E decidere per gli altri
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zarbon
    > - Scritto da: Simplicio
    > > - Scritto da: ale2000
    > > > Io invece direi che Google c'entra eccome,
    > dato
    > > > che si tratta di un'entità che ha ormai una
    > > > rilevante importanza nella vita di molte
    > > > persone.
    > >
    > > Anche la Chiesa Cattolica ha un'importanza
    > > rilevante nella vita di molte persone. E
    > > dunque?
    > Si ma non deve averla nei confronti di chi non la
    > segue. E decidere per gli
    > altri

    Questo non lo fa la Chiesa, lo fa la politica.
    Lamentati coi politici che fanno leggi "cattoliche".
    Lamentati con gli elettori che li eleggono.
    Oh, ma poter votare chi si vuole è la democrazia.
    Tu per caso sei antidemocratico? Impediresti ai cattolici di farsi eleggere o di votare? Impediresti alla maggioranza di legiferare sulla base del mandato dei cittadini?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aquinate
    > - Scritto da: Zarbon
    > > - Scritto da: Simplicio
    > > > - Scritto da: ale2000
    > > > > Io invece direi che Google c'entra eccome,
    > > dato
    > > > > che si tratta di un'entità che ha ormai una
    > > > > rilevante importanza nella vita di molte
    > > > > persone.
    > > >
    > > > Anche la Chiesa Cattolica ha un'importanza
    > > > rilevante nella vita di molte persone. E
    > > > dunque?
    > > Si ma non deve averla nei confronti di chi non
    > la
    > > segue. E decidere per gli
    > > altri
    >
    > Questo non lo fa la Chiesa, lo fa la politica.
    > Lamentati coi politici che fanno leggi
    > "cattoliche".
    > Lamentati con gli elettori che li eleggono.
    > Oh, ma poter votare chi si vuole è la democrazia.
    > Tu per caso sei antidemocratico? Impediresti ai
    > cattolici di farsi eleggere o di votare?
    > Impediresti alla maggioranza di legiferare sulla
    > base del mandato dei
    > cittadini?
    Chissà perchè ogni volta che esce una legge (o tentano) che da fastidio alla chiesa, se ne esce sempre con 20 mila conferenze stampa con toni infastiditi e ricattatori...
    non+autenticato
  • ...che google si sposava con yahoo... Con la lingua fuori

    D: Tu chi sei ?
    G: Il google !
    D: E te ?
    Y: Lo Yahoo !
    D: E che fate qua ?
    G e Y (in coro): ciki ciki...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 settembre 2008 02.18
    -----------------------------------------------------------
  • Č ridicolo, in democrazia, in cui vige una cosa chiamata "Costituzione" e "parità dei diritti", fare un referendum per creare un'ingiustizia, come appunto impedire a due persone che si amano di godere degli stessi benefici che godono altre persone che si amano.

    Visto che i diritti possono essere tolti da un referendum... a quando il referendum per ripristinare lo schiavismo o per condannare a morte qualcuno (che non ha fatto nulla ma sta sulle balle a molte persone)?
  • Non si tratta di una legge: la legge c'è già è consente a gay e lesbiche - grazie a una sentenza della Corte Suprema - di sposare una persona del proprio stesso sesso.
    La Proposition 8 è una delle proposte sottoposte a referendum popolare, che se approvata impedirebbe a due persone dello stesso sesso di sposarsi.
    In questo caso in molti, in California, prendono posizione, si schierano e addirittura sostengono economicamente il Sì o il No.
    Se vincerà il Sì il matrimonio sarà solo fra etero, se vincerà il No potranno sposarsi tutti
    non+autenticato
  • Però se passa il Si diventa una legge no? e come la mettono con la corte suprema?
    snem
    235
  • NO. ne tolgono una tornando a com'era prima non è che ne esiste una nuova
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)