IDC: Windows 2000 è più economico di Linux

Un autorevole studio sembra sfatare uno dei miti che aleggiano intorno a Linux, ovvero che il suo total cost of ownership sia inferiore, nel tempo, a quello di Windows. Pinguino vincente solo sui Web server

San Francisco (USA) - I più convinti supporter di Linux, appoggiati anche da alcuni analisti, sostengono da tempo che uno dei punti di forza del noto sistema operativo libero consista nei suoi bassi costi, inferiori sia a quelli di Unix che a quelli di Windows.

Un recente studio pubblicato da IDC, e commissionato da Microsoft, sembra ora voler sfatare un altro di quelli che il big di Redmond chiama "i falsi miti di Linux", dimostrando che il Pinguino, nella stragrande maggioranza degli scenari applicativi, avrebbe un TCO più elevato rispetto a Windows 2000.

L'indagine, effettuata su di un campione di 104 aziende nord americane di medie e grandi dimensioni, ha stimato i costi di possesso di Windows e Linux nell'arco di cinque anni per le seguenti aree d'impiego: infrastruttura di rete, server di stampa, server di file, server Web e applicazioni di sicurezza. Di queste cinque, Linux risulterebbe effettivamente più economico in una sola area: quella dei Web server, dove mostra costi più bassi del 6%. In tutti gli altri campi applicativi, il TCO di Windows 2000 risulta migliore di quello dell'avversario di una percentuale compresa fra l'11% e il 22%.
Nel suo rapporto, intitolato "Windows 2000 Versus Linux in Enterprise Computing", IDC spiega che sebbene il costo della licenza di Windows sia sensibilmente più elevata rispetto a quella di una distribuzione (anche commerciale) di Linux, questa incide solo per il 4,6% sul TCO: la porzione maggiore dei costi di possesso sarebbe infatti rappresentata per il 62,2% dalla retribuzione del personale tecnico e per il 23,1% dai tempi di fermo macchina (downtime). Anche l'hardware avrebbe un'incidenza solo marginale sul TCO, pari al 4,4%.

"Lo studio mostra molto chiaramente come i costi iniziali, inclusi quelli riguardanti l'hardware e il software, non sono le voci più rilevanti nel valore del TCO quinquennale", ha detto Al Gillen, un analista di IDC. "Pensateci. Quanto ci mettete a sorpassare il costo del software quando avete un membro dello staff altamente retribuito che amministra il sistema?".

IDC sostiene che il confronto fra Linux e Windows, in termini di costi, va fatto proprio considerando quelle spese, come l'amministrazione, la manutenzione, la risoluzione dei problemi e le operazioni di ripristino dei sistemi, che nel medio e lungo periodo incidono maggiormente sui budget delle aziende. Costi, questi, che nel caso di Linux sarebbero quasi sempre più elevati rispetto a Windows 2000: ciò soprattutto perché - spiega IDC - il sistema operativo di Microsoft dispone di strumenti di gestione e amministrazione più maturi e facili da usare.

Linux, secondo IDC, pagherebbe dunque il fatto di essere approdato sul mercato enterprise solo in tempi recenti, e di non disporre ancora di sistemi di gestione all'altezza di quelli a disposizione per la piattaforma Windows. L'autorevole società di analisi fa in ogni caso notare che questo tipo di software sta maturando in fretta anche su Linux, e a tal proposito cita tool come BMC Patrol, CA Unicenter, HP OpenView, IBM Tivoli, NetIQ e Novell Zenworks.

Gillen ha poi affermato come il TCO "non è l'unico parametro da considerare quando si deve decidere quale sistema operativo scegliere". Oops! Battuta fuori copione?
213 Commenti alla Notizia IDC: Windows 2000 è più economico di Linux
Ordina
  • in fondo windows 2000 è una piattaforma efficente e completa. Il problema vero è un altro. Quando si ha a che fare con il mondo windows è praticamente certo che ogni add-on al nostro sistema avrà un suo costo, una sua licenza, una sua casa produttrice, mentre perlomeno, su linux, sappiamo bene che il codice è aperto, modificabile e redistribuibile sotto licenza pubblica. E' vero che la semplicità d'uso di windows permette ad un'azienda di "risparmiare" sul personale (argomento sul quale potremmo aprire ben altri forum) e infatti è proprio questo l'obiettivo dell'indagine di mercato commissionata da Microsoft: con Windows hai minore necessità di collocare risorse per il personale; con Linux non paghi licenze, ma devi sempre fornire formazione costante agli addetti. Formazione, tanto per chiarire, che il più delle volte si può fare direttamente in rete, dal proprio posto di lavoro, ma che comunque richiede tempo. Credo che Microsoft abbia messo il dito nella piaga: noi spavaldi utilizzatori di Linux possiamo permetterci di dire che il nostro SO è più stabile, più configurabile, più leggero... insomma... migliore di Windows, ma quante di tutte queste caratteristiche influiscono nella scelta aziendale? Credo che un'azienda (e ne ho avuto conferma in più casi) pensi anche alla semplicità di utilizzo e a far svolgere a soggetti esterni i lavori di testing e configurazione delle proprie procedure. Con linux questo, mi dispiace constatarlo, non è possibile: le aziende dovranno sempre rivolgersi ad un gruppo di specialisti che sappiano fornire un intervento immediato.

    Il fatto che i grandi player stiano fornendo soluzioni high-end basate su linux non ci deve ingannare: nessuno di questi, infatti, ama particolarmente la beneficenza. Si sono però accorti che implementando linux, piattaforma affidabile, che suscita gli entusiasmi della maggior parte del mondo informatico e soprattutto delle nuove generazioni, potranno fornire un pacchetto completo di soluzioni hw/sw, sfruttando le competenze dei giovani analisti aziendali. Alla fine, credo, non avremo vantaggi così maggiori rispetto a windows, anche perchè di certo Microsoft saprà proporre alternative più che adeguate. Perlomeno, avremo la possibilità dell'alternativa.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ....
    > Alla fine, credo, non avremo vantaggi così
    > maggiori rispetto a windows, anche perchè di
    > certo Microsoft saprà proporre alternative
    > più che adeguate. Perlomeno, avremo la
    > possibilità dell'alternativa.

    Beh, già la possibilità dell'alternativa mi sembra un grosso vantaggio. Inoltre l'alternativa vuol dire anche concorrenza e quindi un vantaggio anche per chi continua ad utilizzare Windows.

    Per il resto del discorso la convenienza è ovviamente da valutare caso per caso. Se io dovessi gestire una piccola società, diciamo di assicurazioni o qualche cosa del genere, ci penserei molto bene prima di adottare Linux su una decina di postazioni. Non ho detto che non lo farei, semplicemente penserei bene a chi dovrebbe occuparsi dell'amministrazione quotidiana dei sistemi (con Windows è abbastanza facile fra una decina di persone trovare quella che ne sa già abbastanza per occuparsi di buona parte dei problemi). Per una società con centinaia di sistemi ovviamente questo problema non si pone, visto che uno o più sistemisti sono già necessari. In questo caso i parametri di valutazione diventano altri.
    Per quanto riguarda l'utilizzo del sistema non vedo particolari differenze fra far girare un applicativo sotto Linux o sotto Windows. E neppure fra Windows e la KDE.



    TeX
    957
  • Ma secondo voi una ditta viene a parlare male del suo prodotto?

    ricordo che al tempo c'erano 3 ditte che producevano processori compatibili, due esistono ancora e si danno ancora concorrenza ognuna di queste tre ditte mostrava orgogliosa i risultati dei test e conincidenza il proprio processore era il migliore.
    Tutti questi test erano veritieri, ma nessuno diceva che erano tarati in modo da avere quei risultati.

    Succede anche per le schede video (le ultime schede con gli ultimi benchmark danno risultati migliori rispetto alle ultime schede con benchmark vecchi).

    Se voi prendete mercati dove windows ha prodotti che esistono da anni è sicuro che risultera' piu' economico rispetto a linux o a mac od ad altri sistemi che in quel settore non sono ancora presenti (devono partire da 0 lo sviluppo).

    Nelle industrie i prodotti che servono molto facilmente sotto windows sono presenti da anni, per cui i costi di sviluppo sono già stati ammortizzati, linux è ancora giovane bisognerebbe vedere quando sarà, se succederà, preso da interesse dalle softhouse di programmi comuni (gestioneli, di calcolo, ........).

    ciao
  • Il discorso è che Microsoft ha i soldi da investire per lo sviluppo perciò è inevitabile che i suoi prodotti siano migliori.
    Quattro sfigati nel garage del nonno non possono competere con una potenza così fondata.
    Il caso Netscape - Explorer ne è la prova.
    All'inizio Netscape batteva Explorer 10-0, poi Microsoft ha investito risorse e adesso Netscape può appena permettersi di pulire il cu_lo a Explorer.
    non+autenticato
  • Si certo!
    Hai proprio ragione! Ora è Internet Explorer che surclassa Netscape 10-0!
    Si ma in bug al giorno pubblicati!!!
    Ma dai, i programmi open source vengono costantemente aggiornati e migliorati(e la bontà del codice la può verificare chiunque,a differenza dei prodotti della tua amata M$), mentre con windows ogni aggiornamento significa una grossa spesa per introdurre nuovi bug!!
    Suvvia smettiamo di dire stupidaggini e informiamoci piuttosto!!
    non+autenticato
  • Beh effettivamente basta leggere veramente....... ho letto un po' di opinioni e tutti si chiedevano (con ampie divagazioni su utilizzi strani di vari software per linux comparati con altrettanti software simili su win...) come abbiano fatto i sig della IDC ad arrivare alla conclusione che win è meglio di linux.....Beh basta leggere:
    "Un recente studio pubblicato da IDC, e commissionato da Microsoft"
    Come ha giustamente evidenziato l'autore il dio quattrino può fare dire cose che guarda caso coincidono con le idee di chi detiene una grande percentuale di questo strano dio......
    Basta leggere queste tre parole "commissionato da Microsoft" per fare perdere completamente la credibilità a tutto quello che viene dopo.........Insomma mi spiegate come faccia il gratuito ad essere più costoso dell'oneroso?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Beh effettivamente basta leggere
    > veramente....... ho letto un po' di opinioni
    > e tutti si chiedevano (con ampie divagazioni
    > su utilizzi strani di vari software per
    > linux comparati con altrettanti software
    > simili su win...) come abbiano fatto i sig
    > della IDC ad arrivare alla conclusione che
    > win è meglio di linux.....Beh basta leggere:
    > "Un recente studio pubblicato da IDC, e
    > commissionato da Microsoft"
    > Come ha giustamente evidenziato l'autore il
    > dio quattrino può fare dire cose che guarda
    > caso coincidono con le idee di chi detiene
    > una grande percentuale di questo strano
    > dio......
    > Basta leggere queste tre parole
    > "commissionato da Microsoft" per fare
    > perdere completamente la credibilità a tutto
    > quello che viene dopo.........Insomma mi
    > spiegate come faccia il gratuito ad essere
    > più costoso dell'oneroso?

    in effetti ci sono altri studi che affermano il contrario, ad esempio uno studio realizzato dal "Robert Frances Group" e finanziato da IBM

    www.ibm.com/linux/RFG-LinuxTCO-vFINAL-Jul2002.pdf

    risultato:

    Il TCO di un sistema LINUX in tre anni è _meno_ della METÀ di un sistema windows equivalente.

    non+autenticato
  • Si vede che proprio non hai capito un caz_zo
    non+autenticato
  • Certo. Peccato che non sia il primo ad arrivare a dire ciò. Riassumiamo:
    - Gartner è inattendibile perché parla solo per le grandi aziende
    - Aberdeen, chi li conosce?
    - IDC, sono prezzolati.

    Ma vi rendete conto di quanto siete patetici? Non è sminuendo il valore dell'avversario che lo si batte. Microsoft potrà anche aver *mantenuto* il monopolio in modo illegale ma lo ha *raggiunto* in modo ineccepibile, nessuno ha mai messo in dubbio questo. Questo perché, checché ne possano dire gli starnazzanti "tifosi da stadio", Microsoft ha un gran bel prodotto. Punto.

    Rimboccatevi/iamoci le mani e cerchiamo di farne uno migliore se siamo capaci. E poi impariamo anche a venderlo, perché MS è brava pure a fare quello, accidenti a lei!

    - Scritto da: Anonimo
    > Basta leggere queste tre parole
    > "commissionato da Microsoft" per fare
    > perdere completamente la credibilità a tutto
    > quello che viene dopo.........Insomma mi
    > spiegate come faccia il gratuito ad essere
    > più costoso dell'oneroso?
    non+autenticato
  • hai ragione anch'io sono uno di quelli che la pensa come te e che ancora gira con la doppia partizione e lilo allo startup....infatti win è molto semplice e questa semplicità lo rende utile......ad ogni modo se dovessi veramente mettere su qualcosa di serio non mi affiderei alla MS...non so perché ma la semplicità, avere tutto scodellato e premasticato da qualcun'altro che mi dice "guarda fidati è buonissimo", è uno strano modo di intendere le cose.....poi i prodotti che la microsoft fa e continua a fare non è che ci si debba sputare sopra come fosse merda... tutto sommato gira e per alcuni aspetti anche bene e facilmente ma ripeto è la facilità che non mi piace per niente....ad ogni modo mi fanno ridere queste ricerche: è come se il capo della McDonald scegliesse quattro persone e gli dicesse "qua ci sono 100 euro per il disturbo: come sono le mie patatine???"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > hai ragione anch'io sono uno di quelli che
    > la pensa come te e che ancora gira con la
    > doppia partizione e lilo allo
    > startup....infatti win è molto semplice e
    > questa semplicità lo rende utile......ad
    > ogni modo se dovessi veramente mettere su
    > qualcosa di serio non mi affiderei alla
    > MS...non so perché ma la semplicità, avere
    > tutto scodellato e premasticato da
    > qualcun'altro che mi dice "guarda fidati è
    > buonissimo", è uno strano modo di intendere
    > le cose.....poi i prodotti che la microsoft
    > fa e continua a fare non è che ci si debba
    > sputare sopra come fosse merda... tutto
    > sommato gira e per alcuni aspetti anche bene
    > e facilmente ma ripeto è la facilità che non
    > mi piace per niente....ad ogni modo mi fanno
    > ridere queste ricerche: è come se il capo
    > della McDonald scegliesse quattro persone e
    > gli dicesse "qua ci sono 100 euro per il
    > disturbo: come sono le mie patatine???"

    Sarebbe la stessa cosa se queste quattro persone fossero della IDC e facessero gli assaggiatori di patate per professione.

    Sarebbe piu' giusto dire che il capo della McDonald commissiona una ricerca su un prodotto che crede essere il migliore... poi magari gli hamburger sono i peggiori sul mercato ma se ne guardera' bene di commissionare ricerche sugli hamburger
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > http://www.kerneltrap.org/node.php?id=515
    >
    > ambiente mission critical ah ah ah ah ah ah
    > ah ah


    "In 2.4.20-pre5 an optimisation was made to the ext3 fsync function which can very easily cause file data corruption at unmount time".

    Tu usi una prerelease in un ambiente mission critical ? Complimenti....
    TeX
    957

  • - Scritto da: TeX
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > http://www.kerneltrap.org/node.php?id=515
    > >
    > > ambiente mission critical ah ah ah ah ah
    > ah
    > > ah ah
    >
    >
    > "In 2.4.20-pre5 an optimisation was made to
    > the ext3 fsync function which can very
    > easily cause file data corruption at unmount
    > time".
    >
    > Tu usi una prerelease in un ambiente mission
    > critical ? Complimenti....


    Leggere con attenzione:

    "which can very easily cause file data corruption at unmount time. Thiswas first reported by Nick Piggin on November 29th (one day after 2.4.20 wasreleased,"

    Leggi anche il soggetto:

    "Subject: data corrupting bug in 2.4.20 ext3, data=journal"

    ah ah ah ah ah ah ah ah ah
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > >
    > http://www.kerneltrap.org/node.php?id=515
    > > >
    > > > ambiente mission critical ah ah ah ah
    > ah
    > > ah
    > > > ah ah
    > >
    > >
    > > "In 2.4.20-pre5 an optimisation was made
    > to
    > > the ext3 fsync function which can very
    > > easily cause file data corruption at
    > unmount
    > > time".
    > >
    > > Tu usi una prerelease in un ambiente
    > mission
    > > critical ? Complimenti....
    >
    >
    > Leggere con attenzione:
    >
    > "which can very easily cause file data
    > corruption at unmount time. Thiswas first
    > reported by Nick Piggin on November 29th
    > (one day after 2.4.20 wasreleased,"
    >
    > Leggi anche il soggetto:
    >
    > "Subject: data corrupting bug in 2.4.20
    > ext3, data=journal"
    >
    > ah ah ah ah ah ah ah ah ah


    tu ricompili il kernel sempre con l'ultimissima versione in un ambiente
    mission critical ? Complimenti.

    (zap)
    non+autenticato

  • >
    > tu ricompili il kernel sempre con
    > l'ultimissima versione in un ambiente
    > mission critical ? Complimenti.
    >
    > (zap)

    Semplicemente non uso il giocattolo Linux.....
    Ah ah ah ah ah ah ah ah
    Meno male che IBM vi ha regalato il suo journaled FS....


    PS ma Linus mi avverte quando posso fare l'upgrade...........

    Ah ah ah ah ah ah ah ah
    Ah ah ah ah ah ah ah ah
    Ah ah ah ah ah ah ah ah
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > PS ma Linus mi avverte quando posso fare
    > l'upgrade...........
    >
    > Ah ah ah ah ah ah ah ah
    > Ah ah ah ah ah ah ah ah
    > Ah ah ah ah ah ah ah ah
    ma sei normale?
    mah...
    non+autenticato

  • > ma sei normale?
    > mah...

    Dai via agli insulti personali.....

    Mi raccomando ma prima fate un bel backup dei dati ...oggi ci sono domani non più.......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Mi raccomando ma prima fate un bel backup
    > dei dati

    ok, grazie.
    Questo è il consiglio sempre utile.

    ma dammi retta: non ricompilare l'ultimissima versione del kernel (seppure definita stable) su un sistema mission-critical: sminuiresti la categoria dei sistemisti

    > ...oggi ci sono domani non più.......

    come i neuroni di chi ricompila l'ultimissima versione del kernel su un sistema mission-critical

    (zap)


    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Semplicemente non uso il giocattolo
    > Linux.....

    Compra una rivista di videogame in edicola, e cerca quante volte e' citato Linux e quante Windows...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > > tu ricompili il kernel sempre con
    > > l'ultimissima versione in un ambiente
    > > mission critical ? Complimenti.
    > >
    > > (zap)
    >
    > Semplicemente non uso il giocattolo
    > Linux.....

    quindi non hai neanche la possibilità di sperimentare il file system di cui cianci. C'era da aspettarselo da un classico win-maniac quale dai dimostrazione di essere.

    E mi raccomando: se lo usassi Fan Linux ricompila ogni ultimissima versione del kernel in ambienti mission-critical, che ci fai bella figura.

    non+autenticato
  • >
    > tu ricompili il kernel sempre con
    > l'ultimissima versione in un ambiente
    > mission critical ? Complimenti.
    >
    > (zap)

    Leggo sul kernel.org:

    "The latest stable version of the Linux kernel is:   2.4.20 2002-11-28 "

    Potremmo discutere il significa di stable ma penso che è meglio glissare....
    non+autenticato
  • Se utilizzi copie piratate di Windows e Office il costo dei prodotti Microsoft diventa competitivo con quelli di Linux.
    Ma se acquisti 40 licenze di Windows 2000 e Office 2000,
    come nella mia azienda, oppure una copia di Suse 8 con Star Office incluso quale conviene. Il prezzo dei gestionali poi è lo stesso...
    non+autenticato
  • Il costo delle licenze rappresenta una percentuale irrisoria per il calcolo totale, non hai proprio capito un caz_zo
    non+autenticato
  • Certo, se consideri il tuo tempo a valore nullo, allora Linux è certamente conveniente.


    - Scritto da: Anonimo
    > Se utilizzi copie piratate di Windows e
    > Office il costo dei prodotti Microsoft
    > diventa competitivo con quelli di Linux.
    > Ma se acquisti 40 licenze di Windows 2000 e
    > Office 2000,
    > come nella mia azienda, oppure una copia di
    > Suse 8 con Star Office incluso quale
    > conviene. Il prezzo dei gestionali poi è lo
    > stesso...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Certo, se consideri il tuo tempo a valore nullo, allora Linux
    > è certamente conveniente.

    Se consideri l'accumulo di conoscienze informatiche e tecniche a valore nullo resta pure a premene il tasto " avanti " nel wizard.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Se consideri l'accumulo di conoscienze
    > informatiche e tecniche a valore nullo resta
    > pure a premene il tasto " avanti " nel
    > wizard.

    Quindi secondo te Windows è solo wizard? In questo caso non mi sorprende che costi di più gestire un Windows rispetto ad un Linux, dalle tue parti. Se non sai nemmeno cos'è Windows...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Successiva
(pagina 1/10 - 48 discussioni)