Gaia Bottà

Maroni: no alle sanzioni punitive per i downloader

Il Ministro invita l'industria a cercare soluzioni alternative che si sappiano adeguare ai tempi. Senza criminalizzare pratiche che ormai costituiscono quella che Maroni definisce la realtà dei fatti

Roma - "Lo scaricamento gratuito è realtà dei fatti": sono parole del Ministro dell'Interno Roberto Maroni, che è tornato a parlare di P2P e di legalità, a latere di una manifestazione che si è tenuta a Varese.

MaroniMaroni non si è autodenunciato come aveva fatto in passato, ammettendo di scaricare musica illegalmente e suscitando le reazioni dell'industria dei contenuti, ma ha ribadito la propria prospettiva sulla direzione che il mercato della musica digitale dovrebbe imboccare: bisognerebbe, questo il parere del Ministro, "trovare il sistema in cui qualcuno paga, la pubblicità, perché qualcun altro possa scaricare gratuitamente e perché allo stesso tempo si dia la giusta remunerazione all'autore".

Il Ministro ha infatti sottolineato l'urgenza di procedere alla creazione di un mercato che sappia sopravvivere all'attualità: "Per risollevare il mondo della discografia - ha spiegato Maroni - ci sono molte cose che si possono fare, una che è concreta è abbassare l'IVA sui dischi: i dischi sono un supporto in crisi, non è la musica che è in crisi, e questo potrebbe essere un aiuto. Certo, dovrò convincere il mio amico Tremonti, il che non è mai facile...". La soluzione, ha dichiarato Maroni, non passa per la criminalizzazione degli utenti: "Bisogna affrontare il fenomeno di chi scarica musica gratis da Internet, ma il modo non è di elevare sanzioni penali o minacciare la galera". A poco servirebbero le misure punitive nei confronti di coloro che partecipano alle reti P2P: "Non si metta di traverso un fenomeno che è la realtà dei fatti e non un reato".
Se mettere a disposizione i file si configura come un reato penale, scaricare senza autorizzazione file protetti da diritto d'autore non è reato ma resta un illecito: Maroni in più occasioni ha dimostrato di voler lavorare perché anche la legge riconosca quella che il Ministro definisce "la realtà dei fatti". (G.B.)

fonte immagine
59 Commenti alla Notizia Maroni: no alle sanzioni punitive per i downloader
Ordina
  • maroni e' uno che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno bravo...
    non+autenticato
  • alla faccia dei sinistroidi....fate le manifestazioni che questi almeno fanno i fatti.
    non+autenticato
  • La scena politica aveva grande bisogno di una analisi obiettiva, azzardata ma coraggiosamente onesta, di candore intellettuale.
    Non solo! Se affiancata da una rigida analisi dei fatti moderni, senza male interpretazioni, beh chapéu!
    non+autenticato
  • cioe'non capisco....un politico in un contesto nn politico, fa delle affermazioni che contraddicono bellamente le scelte perseguite dal suo partito e voi siete contenti di averli votati? delle due l'una, o vi aggradava quello che avevano intenzione di fare (non quello che dice maroni) o avete votato con la benda sugli occhi e mettendo una crocetta a caso...
    non+autenticato
  • Con questa frase la Lega strizza l'occhio alla plebaglia zoticona che vuole fare tutto quello che gli pare a casa propria (ma gli altri invece devono rispettare la legge...).
    Questo danneggia i meritevoli, gli artisti, gli studiosi e toglie ai giovani la possibilità di emergere grazie al proprio talento che può essere valorizzato solo proteggendo la proprietà intellettuale.

    Ma il fascismo non era illegale in Italia?
  • artistoidi sinistroidi, please. che il p2p sia diventato Fascista poi fa scompisciare Rotola dal ridere.
    non+autenticato
  • meglio zoticoni che sinistroidi...tutte chiacchiere unipol e lega delle cooperative rubasoldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gold Partner
    > Con questa frase la Lega strizza l'occhio alla
    > plebaglia zoticona che vuole fare tutto quello
    > che gli pare a casa propria (ma gli altri invece
    > devono rispettare la
    > legge...).

    Plebaglia zoticona? Quindi vorresti dare del "zotico" a tutti ( alla plebe, quindi al popolo... )

    > Questo danneggia i meritevoli, gli artisti, gli
    > studiosi

    Tutto il sistema italia danneggia i meritevoli.
    Nelle scuole, insegna chi ha piu' santi in paradiso.
    Negli uffici pubblici, lavora chi ha fatto il piacere al neodeputato
    Negli ospedali idem con patate e ricotta
    Quindi, dire che questo sistema ( il download gratuito ), danneggi i meritevoli, scusa, ma a me sa di una granda ca, una mega ca, una enorme ca...ta!


    > e toglie ai giovani la possibilità di
    > emergere grazie al proprio talento che può essere
    > valorizzato solo proteggendo la proprietà
    > intellettuale.

    Ma davvero? Vuoi vedere che ora i giovani riescono ad emergere solo grazie alla proprietà intellettuale?
    Io sapevo invece che la proprietà intellettuale, viene utilizzata dai grandi artisti con i loro avvocati, contro chi, a volte, realizza un brano da far ascoltare al proprio idolo e quest'ultimo, intuendone il potenziale valore della canzone, la sfrutta a proprio piacimento lasciando nelle ombre i "giovani artisti".
    La proprietà intellettuale, cosi come e' oggi, e' una SCHIFEZZA avallata da politici di "dubbio onore" e creata a puntino da industrie per proteggere il loro status.

    Dire che la proprietà intellettuale ( comunque al massimo si potrebbe parlare di diritto d'autore, dato che chi ascolta un mp3 scaricato non avanza diritti sulla paternità dell'opera ) mette in crisi il settore musicale e in particolar modo i giovani emergenti, è una *******, in quanto i giovani emergenti, per esser conosciuti dal pubblico, _DEVONO_ fare in modo che la propria musica arrivi a quante piu' orecchie possibili. Ed il P2P è il mezzo ideale per realizzare cio'.

    Se poi, chi compone brani, fa solo schifezze...


    > Ma il fascismo non era illegale in Italia?

    No, ogni tipo di dittatura o inneggiamento alla dittatura e' illegale in Italia.
    Comunque non vedo cosa c'entrino il fascismo con Maroni o la Lega...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mi scoccio di loggare
    > - Scritto da: Gold Partner
    > > Con questa frase la Lega strizza l'occhio alla
    > > plebaglia zoticona che vuole fare tutto quello
    > > che gli pare a casa propria (ma gli altri invece
    > > devono rispettare la
    > > legge...).
    >
    > Plebaglia zoticona? Quindi vorresti dare del
    > "zotico" a tutti ( alla plebe, quindi al
    > popolo...
    > )

    plebeo nel senso di essere inferiore, non di appartenente al popolo

    > > Questo danneggia i meritevoli, gli artisti, gli
    > > studiosi
    >
    > Tutto il sistema italia danneggia i meritevoli.
    > Nelle scuole, insegna chi ha piu' santi in
    > paradiso.
    > Negli uffici pubblici, lavora chi ha fatto il
    > piacere al
    > neodeputato
    > Negli ospedali idem con patate e ricotta
    > Quindi, dire che questo sistema ( il download
    > gratuito ), danneggi i meritevoli, scusa, ma a me
    > sa di una granda ca, una mega ca, una enorme
    > ca...ta!
    >

    Old. Ormai Brunetta ha fixato questo problema.

    >
    > > e toglie ai giovani la possibilità di
    > > emergere grazie al proprio talento che può
    > essere
    > > valorizzato solo proteggendo la proprietà
    > > intellettuale.
    >
    > Ma davvero? Vuoi vedere che ora i giovani
    > riescono ad emergere solo grazie alla proprietà
    > intellettuale?
    > Io sapevo invece che la proprietà intellettuale,
    > viene utilizzata dai grandi artisti con i loro
    > avvocati, contro chi, a volte, realizza un brano
    > da far ascoltare al proprio idolo e quest'ultimo,
    > intuendone il potenziale valore della canzone, la
    > sfrutta a proprio piacimento lasciando nelle
    > ombre i "giovani
    > artisti".

    Se un artista non può proteggere le proprie creazioni e trarne profitto deve smettere di fare l'artista e andare a lavorare in miniera (il cibo non è gratis...). In questo modo la società sarebbe privata di un talento.

    > La proprietà intellettuale, cosi come e' oggi, e'
    > una SCHIFEZZA avallata da politici di "dubbio
    > onore" e creata a puntino da industrie per
    > proteggere il loro
    > status.

    La proprietà intellettuale è un diritto umano riconosciuto anche dalla Dichiarazione universale

    > Dire che la proprietà intellettuale ( comunque al
    > massimo si potrebbe parlare di diritto d'autore,
    > dato che chi ascolta un mp3 scaricato non avanza
    > diritti sulla paternità dell'opera ) mette in
    > crisi il settore musicale e in particolar modo i
    > giovani emergenti, è una *******, in quanto i
    > giovani emergenti, per esser conosciuti dal
    > pubblico, _DEVONO_ fare in modo che la propria
    > musica arrivi a quante piu' orecchie possibili.
    > Ed il P2P è il mezzo ideale per realizzare
    > cio'.
    >
    Molto meglio usare una vetrina come mySpace per promuoversi, far ascoltare la propria musica a bassa qualità audio e poi venderla su iTunes.

    > Se poi, chi compone brani, fa solo schifezze...
    >
    Opinione personale. Prova ad ascoltare Lifegate, sentirai che c'è un sacco di musica che merita di essere acquistata.

    >
    > > Ma il fascismo non era illegale in Italia?
    >
    > No, ogni tipo di dittatura o inneggiamento alla
    > dittatura e' illegale in
    > Italia.
    > Comunque non vedo cosa c'entrino il fascismo con
    > Maroni o la
    > Lega...

    Lega=Populismo, Populismo=fascismo quindi per la proprietà transitiva....
  • tu fai gold, gold fa oro, l'oro è lo sterco del diavolo, quindi per la proprietà transitiva tu sei una m...

    o ancora

    tu fai partner, partner fa compagno, compagno è communista, quindi tu sei una m... communista!
    non+autenticato
  • - Scritto da: cippa.lippa
    > tu fai gold, gold fa oro, l'oro è lo sterco del
    > diavolo,

    No, quello era il denaro.
  • informati amico mio, chiedi pure a Plutone, abitatore degli inferi e "demonio" ante-litteram, custode di tesori.

    cit: "L'oro è un'insidiosa entità che ha commercio con le pericolose e malefiche forze ctonie: «sterco del diavolo»"

    va da se che a risponderti pure non ci faccio, io, una gran bella figura, pazienza...

    (la battuta vera sarebbe stata: "hai ragione però solo dopo Bretton-Woods, ma dubito che...)
    non+autenticato
  • Cmq se per te il denaro/oro è sterco puoi sempre regalarlo a me
  • Sì, sì! aspetta un che vado un attimo in bagno a farne un po'...

    (la figura rettorica della sineddoche, questa sconosciuta!)

    Buona notte a tutti anche a te GoldPartner, fai sogni d'oro...
    non+autenticato
  • Parole al vento che finiranno nel c...o come sempre!
    non+autenticato
  • L'avevo detto; la Lega è il partito del futuro; altro che sinistra radicale.
    Maroni sei il mio idolo!
    non+autenticato
  • questa è una opinione

    Sono cazzate che si sentono tantissimo di questi tempi, quelle del "supporto in crisi".

    Si sentono da più parti, ma ultimamente mi danno l'idea di propaganda organizzata, sfruttando frasi e parole in modo ambiguo.

    La situazione vera è che la gente si scarica gli mp3 gratis, ma non è assolutamente disaffezionata al CD.

    Se ti REGALO un cd, te lo ascolti e godi.
    Se ti piace usare l'ipod, ti fai gli mp3 o gli AAC DI QUALITA'.
    Ma il cd originale ce l'hai li, con libretto e tutto.

    E non si tratta, come ho sentito dire, di "quelli che ieri erano affezionati al vinile" che sono di ben altra pasta e sono gli stessi e continuano ad essere affezionati al vinile.

    Se fosse impossibile piratare, sarebbe e resterebbe una questione di prezzo.

    Dunque sarebbe migliore un CD magari impossibile da copiare digitalmente, ma utilizzabile a piacimento, oppure una schifezza di DRM ??

    Il problema non è del supporto, ma del COSTO DEL SUPPORTO: un CD a 20 e passa euro non è tollerabile e non lo è nemmeno a 10 (che sono sempre ventimilalire).

    Il costo accettabile è 7 euro, quello giusto è 5.


    E' solo il costo del CD e la possibilità di dire vaffanquantum in alternativa.

    CD a 5 euro e il p2p diventa trascurabile, perché ininfluente: tanto tutti possono comprare e lo fanno, se anche piratano diventa ininfluente.

    questa è una opinione
    non+autenticato
  • scusate ma non avevano messo la tassa sui cd che costano un okkio proprio per prendersi un po' di soldi dai downloaders....gia' ce ne siamo dimenticati che costavano 20 centesimi e ora un euro...infatti mi compro gli hard disk tie'
    non+autenticato
  • L'equo compenso si paga anche sugli hard disk.

    Che magari non verranno mai usati per "piratare" nulla, ma tant'è.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)