La chiocciolina si chiama Arobase

Lo ha stabilito il Comitato Generale per la Terminologia francese e la decisione è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale del Governo di Parigi

Roma - La "at", la "@", la "chiocciolina", per intendersi, d'ora in poi in Francia verrà chiamata "Arobase", termine scelto per dare un connotato francese al simbolo della rivoluzione digitale. La decisione, assai significativa in un paese estremamente geloso della propria integrità linguistica, arriva direttamente dal Comitato Generale per la Terminologia.

La scelta di definire la "at" quale "Arobase", scelta che ha trovato posto nell'ultimo Bollettino ufficiale del Governo di Parigi, pone fine ad anni di incertezza e finalmente porta un nuovo successo al Comitato. Clamorosa, qualche anno fa, fu l'incapacità dello stesso di far passare una terminologia alternativa per "email" ribattezzata "mel", una parola che è stata bocciata da tutti e il cui ricordo è scomparso (portale, invece, da tempo è "portail").

Ma perché Arobase?
Secondo quanto riferito dall'Agence France-press la chiocciolina deve chiamarsi così perché è del tutto simile ad un simbolo di misura utilizzato anticamente. Il Comitato ha tenuto a spiegare che la parola "arobase" ha infatti un pedigree eccezionale: deriva da "arrobe", a sua volta traslato dall'arabo "ar-rub", termine con il quale in Spagna e Portogallo si indicava, appunto, una precisa misura di peso e capacità.

Vedi anche
La chiocciolina l'usavano i veneziani
30 anni fa la prima e-mail
TAG: mondo
101 Commenti alla Notizia La chiocciolina si chiama Arobase
Ordina
  • Ma per piacere... arobase... ma gli faceva tanto schifo chiamarla "at"? In un mondo in cui finalmente si riesce a capirsi andando all'estero, c'è ancora gente (ed istituzioni) che rema contro, promuovendo barriere linguistiche a destra e a manca... e noi, abbiamo anche noi tanta paura di perdere la nostra fantastica "identità nazionale" o possiamo tranquillamente mandare delle "mail"?
    Ciao ciao...
    non+autenticato
  • Linguaggio Iper-Testuale a Marcatori - LITM

    Ho scritto la seguente pagina in linguaggio LITM, l'ho caricata in-linea, ma non viene letta dai navigatori. Se qualcuno mi può gentilmente spiegare perché...

    (LITM)
    (TESTA)
    (TITOLO)Linguaggio LITM - pagina casa(/TITOLO)
    (/TESTA)
    (CORPO)
    (LO dimensioni=1 noombra )
    Il linguaggio (G)LITM(/G) è nato per rendere un qualsiasi documento universale e leggibile su qualsiasi (C)sistema operativo(/C) (da Finestre a Linuzzo, da Unico a De Intosci)(CP)(CP)
    Risolverà definitivamente ogni problema di comunicazione adottanto un codice unico e universale, cioè con comandi scritti nel comune linguaggio informatico (IMM CRC=sigla.aig alto=24 largo=250 so=4 sv=8 did=usa anche tu il LITM)
    (CP)(CP)
    Chi fosse interessato può contattarmi presso (A IRIF=scrivia:litmAROBASElitm.it)LITM(/A) oppure sulla pagina in-linea (A IRIF=ptip://rlm.litm.it)ptip://rlm.litm.it(/A)
    (/CORPO)
    (/LITM)

    Ho il sospetto che sia colpa del simbolo "AROBASE": qualcuno può confermarmelo?
  • Ho scritto la seguente pagina in linguaggio LITM, l'ho caricata in-linea, ma non viene letta dai navigatori. Se qualcuno mi può gentilmente spiegare perché...

    <LITM>
    <TESTA>
    <TITOLO>Linguaggio LITM - pagina casa</TITOLO>
    </TESTA>
    <CORPO>
    <LO dimensioni=1 noombra >
    Il linguaggio <G>LITM</G> è nato per rendere un qualsiasi documento universale e leggibile su qualsiasi <C>sistema operativo</C> (da Finestre a Linuzzo, da Unico a De Intosci)<CP><CP>
    Risolverà definitivamente ogni problema di comunicazione adottanto un codice unico e universale, cioè con comandi scritti nel comune linguaggio informatico <IMM CRC=sigla.aig alto=24 largo=250 so=4 sv=8 did=usa anche tu il LITM>
    <CP><CP>
    Chi fosse interessato può contattarmi presso <A IRIF=scrivia:litmAROBASElitm.it>LITM</A> oppure sulla pagina in-linea <A IRIF=ptip://rlm.litm.it>ptip://rlm.litm.it</A>
    </CORPO>
    </LITM>

    Ho il sospetto che sia colpa del simbolo "AROBASE": qualcuno può confermarmelo?
  • Francesi, soliti sciovinisti.
    non+autenticato
  • Lo sapete che l'unico termine informatico non tradotto dai francesi è "bit"?

    ...e lo sapete cosa vuol dire in francese "bite" (sostantivo femminile) pronunciato esattamente allo stesso modo? Beh ve lo dico. Vuol dire "ca**o"... che geni, eh?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)