Anonimato, ufficiale il remailer di Firenze

Si è conclusa la fase sperimentale del nuovo sistemone che consente di inviare messaggi elettronici nel pieno anonimato. Entusiasmo tra i sostenitori della privacy. Il nuovo strumento a disposizione di tutti. Ecco cos'è e come funziona

Anonimato, ufficiale il remailer di FirenzeRoma - Un nuovo formidabile strumento è nato in Italia per coloro che tengono alla propria privacy e che per le ragioni più diverse intendono poter inviare all'occasione messaggi di posta elettronica nel pieno anonimato. Dopo due settimane di sperimentazione è stato infatti lanciato ufficialmente "Antani", il remailer del Firenze Linux User Group (Flug).

Sul server del Flug, sul quale girano numerose iniziative legate alla privacy e più in generale ai cyberdiritti, il nuovo "tool" è ora a disposizione di tutti per consentire l'invio di messaggi a newsgroup, caselle di posta elettronica, mailing list ecc nella sicurezza garantita dall'anonimato.

Quella dei remailer è una lunga e tormentata storia perché la loro natura ha più volte attirato in diversi paesi gli strali delle forze dell'ordine, impossibilitate a risalire al mittente di infiniti messaggi. Ma per tutti i sostenitori dei remailer, le opzioni di libertà che un simile strumento mette in campo rappresentano il compimento di una delle grandi promesse della rete.
Va detto che se un remailer è configurato a dovere non è possibile neppure per chi lo gestisce, neppure dal server sul quale è montato, poter risalire all'autore di un messaggio, un po' come accade nel mondo fisico con lo strumento della cartolina postale.

"L'attivazione di questo servizio pubblico - si legge in una nota diffusa ieri dai promotori dell'iniziativa - è stata discussa ed approvata nella lista di coordinamento del Flug (che funziona da assemblea permanente del gruppo) su proposta di alcuni associati".

Sul sito dedicato al remailer sono pubblicate tutte le informazioni che inquadrano sul piano tecnico e storico il nuovo strumento e che consentono di imparare rapidamente ad utilizzarlo.

Una volta compreso il meccanismo, infatti, è sufficiente predisporre messaggi confezionati in un certo modo ed inviarli all'indirizzo del remailer. Questo penserà a inoltrarli al destinatario avendo cura di escludere qualsiasi indicazione sul mittente originario "facendo passare" il messaggio attraverso una sequenza di remailer destinati a far perdere ogni traccia.

I promotori hanno anche predisposto una interfaccia web per l'utilizzo ancora più semplificato del remailer, sebbene ricorrere a questa interfaccia sottragga qualche pezzetto di anonimato.
TAG: italia
237 Commenti alla Notizia Anonimato, ufficiale il remailer di Firenze
Ordina
  • Mi stupisce, leggendo i vari post, come soprattutto da parte di denigratori e dubbiosi non siano ancora partiti attacchi contro il sistema postale !!!

    In fondo sono arrivati 4 pacchi bomba in 3 giorni !

    Qualcuno dovrebbe avere gli stessi dubbi avuti leggendo la notizia del remailer rispetto al sistema postale.
    A meno che non fosse solo paura di qualcosa di nuovo e sconosciuto, mentre il sistema postale e' ben radicato all'interno dell'immaginario.
    non+autenticato
  • Di questi tempi e' essenziale potersi difendere almeno cosi', all'occorrenza

  • - Scritto da: Emilio
    > Di questi tempi e' essenziale potersi
    > difendere almeno cosi', all'occorrenza


    Più che "di questi tempi" (tutto sommato oggi siamo abbastanza tutelati nella libertà di espressione... magari Biagi e Santoro non la penseranno così...) il problema è per il domani... si fa presto a dare più potere di controllo e di polizia ad uno Stato, poi però questo potere una volta dato non glielo si riesce a togliere mai più.
    E chi ci assicura che domani le persone che saranno al potere saranno ancora liberali? Una "via di fuga" per esprimere le proprie idee - anche in modo anonimo - ci vuole sempre!
    E se oggi i dissidenti di alcuni Paesi possono fare conoscere le condizioni critiche in cui vivono, lo si deve ai remailer dei Paesi cosiddetti "liberi"... oggi siamo noi che forniamo remailer anonimi, domani potremo essere noi ad averne bisogno...


    non+autenticato
  • come da soggetto... mediante remailer però!
    non+autenticato
  • a cosa serve mandare e-mail senza che il destinatario sappia da chi arriva???
    non trovo una sola cosa buona...
    mi viene in mente solo: SPAM (il fatto delle 10 e-mail in 10' conta poco... "fatta la legge trovato l'inganno") e offese gratuite...
    altre cose?
    Akiro
    1907
  • - Scritto da: Akiro
    > a cosa serve mandare e-mail senza che il
    > destinatario sappia da chi arriva???
    > non trovo una sola cosa buona...
    > mi viene in mente solo: SPAM (il fatto delle
    > 10 e-mail in 10' conta poco... "fatta la
    > legge trovato l'inganno")

    Vabbe' visto che vi sembra a tutti cosi' facile: dimostratecelo che si puo' ingannare...
    Aspettiamo 50.000 mila mail da parte di tutti quelli che pensano si possa far ecosi' facilmente.

    > altre cose?

    Oltre a continuare a non ricordare che esistono paesi come la Cina, alla quale il remailer puo' essere molto comodo, visto che la' si va' in galera solo per aver pensato qualcosa, figuriamoci a scriverlo via mail.

    Metti che voglia mandare delle informazioni a dun giornalista: prove e riferimenti riguardanti un grosso personaggio pubblico.

    Metti che voglia parlare di legalizzazione dell'eroina o della pedofilia senza rischiare il linciaggio. (metti al posto di eroina o pedofilia la cosa maggiormente illegale 7 immorale a seconda del paese).

    Vogliamo difenderla la liberta' di parola o no ?
    non+autenticato
  • > Vabbe' visto che vi sembra a tutti cosi'
    > facile: dimostratecelo che si puo'
    > ingannare...
    > Aspettiamo 50.000 mila mail da parte di
    > tutti quelli che pensano si possa far ecosi'
    > facilmente.

    figurati se perdo tempo per una cosa del genere... non ho nememno la capacità IO...
    pure i dvd dovevan essere incopiabili...

    > Oltre a continuare a non ricordare che
    > esistono paesi come la Cina, alla quale il
    > remailer puo' essere molto comodo, visto che
    > la' si va' in galera solo per aver pensato
    > qualcosa, figuriamoci a scriverlo via mail.

    non siamo in cina

    > Metti che voglia mandare delle informazioni
    > a dun giornalista: prove e riferimenti
    > riguardanti un grosso personaggio pubblico.

    certo, chi non le ha

    > Metti che voglia parlare di legalizzazione
    > dell'eroina o della pedofilia senza
    > rischiare il linciaggio. (metti al posto di
    > eroina o pedofilia la cosa maggiormente
    > illegale 7 immorale a seconda del paese).

    stai dando uno strumento ai pedofili... bene...

    > Vogliamo difenderla la liberta' di parola o
    > no ?

    a parte che è più importante la privacy...
    che senso ha scagliar la pietra e poi nascondersi? non serve a nulla far così... se si vuol cambiare qualkosa bisogna affrontarla ma non con una mail anonima.
    è la mentalità dell'uomo che va cambiata...
    Akiro
    1907
  • - Scritto da: Akiro
    > > Vabbe' visto che vi sembra a tutti cosi'
    > > facile: dimostratecelo che si puo' ingannare...
    > > Aspettiamo 50.000 mila mail da parte di
    > > tutti quelli che pensano si possa far ecosi'
    > > facilmente.

    > figurati se perdo tempo per una cosa del genere...

    Pero' perdi tempo a parlare di cose che non conosci... Perche' invece non lo investi nell'informarti un po'.

    > non ho nemmeno la capacità IO...
    > pure i dvd dovevan essere incopiabili...

    > > Oltre a continuare a non ricordare che
    > > esistono paesi come la Cina, alla quale il
    > > remailer puo' essere molto comodo, visto che
    > > la' si va' in galera solo per aver pensato
    > > qualcosa, figuriamoci a scriverlo via mail.

    > non siamo in cina

    Wow: un genio !!!!
    Ma se apri un remailer in Cina ti becchi una pallottola alla nuca o vai in galera.
    L'unica speranza per cui loro possano usare uno strumento simile e' che lo mettiamo su noi "paesi civili".

    > > Metti che voglia mandare delle informazioni
    > > ad un giornalista: prove e riferimenti
    > > riguardanti un grosso personaggio pubblico.

    > certo, chi non le ha
    Questo che vuol dire ?!?! Usare punteggiatura ??

    > > Metti che voglia parlare di legalizzazione
    > > dell'eroina o della pedofilia senza
    > > rischiare il linciaggio. (metti al posto di
    > > eroina o pedofilia la cosa maggiormente
    > > illegale 7 immorale a seconda del paese).

    > stai dando uno strumento ai pedofili...
    > bene...

    Strumento ai pedofili ??
    Dove l'hai letto ?? Rileggiti la mia affermazione che e' meglio.
    Io ho solo parlato di persone che volessero parlare di argomenti che vengono considerati immorali o illegali.

    > > Vogliamo difenderla la liberta' di parola o
    > > no ?

    > a parte che è più importante la privacy...
    > che senso ha scagliar la pietra e poi
    > nascondersi? non serve a nulla far così...
    > se si vuol cambiare qualkosa bisogna
    > affrontarla ma non con una mail anonima.
    > è la mentalità dell'uomo che va cambiata...

    Esatto, e quando sara ' cambiata potremo chiudere tutti gli anonimous remailer, ma fino ad allora, proprio perche' qualcosa va cambiato, sono necessari.
    Soprattutto per proteggere coloro che hanno voglia di cambiare e sanno quanto che potrebbe essere considerato da qualche forma di autorita' scomodo o sconveniente cambiare.
    non+autenticato
  • > Pero' perdi tempo a parlare di cose che non
    > conosci... Perche' invece non lo investi
    > nell'informarti un po'.

    niente è sicuro, niente è esente da bug.

    > Wow: un genio !!!!
    > Ma se apri un remailer in Cina ti becchi una
    > pallottola alla nuca o vai in galera.
    > L'unica speranza per cui loro possano usare
    > uno strumento simile e' che lo mettiamo su
    > noi "paesi civili".

    ma secondo te saranno di più gli cinesi o italiani ad utilizzarlo?


    > > > Metti che voglia mandare delle
    > informazioni
    > > > ad un giornalista: prove e riferimenti
    > > > riguardanti un grosso personaggio
    > pubblico.
    >
    > > certo, chi non le ha
    >
    > Questo che vuol dire ?!?! Usare
    > punteggiatura ??

    quando capita


    > > > Metti che voglia parlare di
    > legalizzazione
    > > > dell'eroina o della pedofilia senza
    > > > rischiare il linciaggio. (metti al
    > posto di
    > > > eroina o pedofilia la cosa maggiormente
    > > > illegale 7 immorale a seconda del
    > paese).
    >
    > > stai dando uno strumento ai pedofili...
    > > bene...
    >
    > Strumento ai pedofili ??
    > Dove l'hai letto ?? Rileggiti la mia
    > affermazione che e' meglio.
    > Io ho solo parlato di persone che volessero
    > parlare di argomenti che vengono considerati
    > immorali o illegali.

    guarda che non è immorale parlarne... al massimo è immorale il contenuto...
    se sei contro e dici: a me la pedofilia fa schifo ed è una cosa da "animali" (senza offesa per i veri abitanti della terra)
    non credo che verranno a romperti le labels


    > Esatto, e quando sara ' cambiata potremo
    > chiudere tutti gli anonimous remailer, ma
    > fino ad allora, proprio perche' qualcosa va
    > cambiato, sono necessari.
    > Soprattutto per proteggere coloro che hanno
    > voglia di cambiare e sanno quanto che
    > potrebbe essere considerato da qualche forma
    > di autorita' scomodo o sconveniente
    > cambiare.

    il problema è che tutti si fanno paranoie per apparire in un modo e "metterla nel (_o_)" al prossimo!
    abbiate coraggio delle vostre azioni, protestate con giudizio senza sparlare

    poi vabbè... è la mia opinione
    io lo trovo inutile, salvo l'esempio della cina e forse in fondo in fondo neanke quello... uno volta che hanno questo remailer che se ne fanno? dicon la loro nei forum? e bhe!? non credo che siano migliaia di post contro un governo che lo fan cadere...
    altre cose servono.
    Akiro
    1907
  • - Scritto da: Akiro
    > > Pero' perdi tempo a parlare di cose che non
    > > conosci... Perche' invece non lo investi
    > > nell'informarti un po'.

    > niente è sicuro, niente è esente da bug.

    Ma alcune cose sono evidentemente piu' economiche di altre, ed un sistema di spamming e' molto piu' economico di breakkare un remailer o di utilizzarlo in automatico bypassandone i filtri.

    > > Wow: un genio !!!!
    > > Ma se apri un remailer in Cina ti becchi una
    > > pallottola alla nuca o vai in galera.
    > > L'unica speranza per cui loro possano usare
    > > uno strumento simile e' che lo mettiamo su
    > > noi "paesi civili".

    > ma secondo te saranno di più gli cinesi o
    > italiani ad utilizzarlo?

    Attualmente i maggiori utilizzatori dei remailer italiani che conosco sono i paesi di lingua spagnola, Cile, Spagna, Sud America in generale.

    Quasi mai si utilizzano i remailer del proprio paese.

    > > > > Metti che voglia mandare delle informazioni
    > > > > ad un giornalista: prove e riferimenti
    > > > > riguardanti un grosso personaggio pubblico.
    > quando capita

    Scusa, continuo a non capire: ti ho fatto un esempio per il quale puo' essere utile rimanere anonimo e non h ocapito se sei daccordo o nmeno con l'esempio.

    ?!?!?! Sorride

    > > > > Metti che voglia parlare di legalizzazione
    > > > > dell'eroina o della pedofilia senza
    > > > > rischiare il linciaggio. (metti al posto di
    > > > > eroina o pedofilia la cosa maggiormente
    > > > > illegale 7 immorale a seconda del paese).
    > > > stai dando uno strumento ai pedofili... bene...
    > > Strumento ai pedofili ??
    > > Dove l'hai letto ?? Rileggiti la mia
    > > affermazione che e' meglio.
    > > Io ho solo parlato di persone che volessero
    > > parlare di argomenti che vengono considerati
    > > immorali o illegali.

    > guarda che non è immorale parlarne... al
    > massimo è immorale il contenuto...

    Vero, ma qualcuno puo' essere interessato a discutere di contenuti immorali o di leggi sbagliate senza poi essere additato come anarchico / insurrezionista / pedofilo / porko.

    Altro esempio: metti che un prete cattolico voglia intervenire in una discussione interna (tra prelati) esprimendo il suo giudizio su questioni notoriamente pesanti per la chiesa.
    Pur esistendo liberta' di parola in teoria solo un anonimous impedira' che venga additato dai collegi come eretico.

    > se sei contro e dici: a me la pedofilia fa
    > schifo ed è una cosa da "animali" (senza
    > offesa per i veri abitanti della terra)
    > non credo che verranno a romperti le labels

    No, ma se per qualche motivo hai un punto di vista diverso e vuoi discuterne ??? Tutti verranno a romperti le balle.
    Ti ricordo che piu' di un sospetto pedofilo ha rischiato il linciaggio qualche mese fa quando comparve una certa lista di nomi... Peccato poi che in quella lista compariva gente che di quelle cose ne aveva solo parlato in teoria, e magari da un punto di vista filosofico - antropologico.

    Non farti fuorviare dalla parola "pedofilia" e' solo un esempio di qualcosa che fa storcere il naso a chiunque, ma come ho detto puoi sostituire la parola con quello che ti viene in mente di piu' calzante.

    > > Esatto, e quando sara ' cambiata potremo
    > > chiudere tutti gli anonimous remailer, ma
    > > fino ad allora, proprio perche' qualcosa va
    > > cambiato, sono necessari.
    > > Soprattutto per proteggere coloro che hanno
    > > voglia di cambiare e sanno quanto che
    > > potrebbe essere considerato da qualche forma
    > > di autorita' scomodo o sconveniente cambiare.

    > il problema è che tutti si fanno paranoie
    > per apparire in un modo e "metterla nel
    > (_o_)" al prossimo!
    > abbiate coraggio delle vostre azioni,
    > protestate con giudizio senza sparlare

    Vai in cina e manifesta: vedrai che non e' una questione di sparlare, ma di sparare Occhiolino

    > poi vabbè... è la mia opinione
    > io lo trovo inutile, salvo l'esempio della
    > cina e forse in fondo in fondo neanke
    > quello... uno volta che hanno questo
    > remailer che se ne fanno? dicon la loro nei
    > forum? e bhe!? non credo che siano migliaia
    > di post contro un governo che lo fan
    > cadere...

    Magare organizzano una bella rivoluzione.

    > altre cose servono.

    Costruiamole.
    non+autenticato
  • > > Oltre a continuare a non ricordare che
    > > esistono paesi come la Cina, alla quale il
    > > remailer puo' essere molto comodo, visto
    > che
    > > la' si va' in galera solo per aver pensato
    > > qualcosa, figuriamoci a scriverlo via
    > mail.
    >
    > non siamo in cina

    miiiiiinchia papà che visuale ampia che tiene questo qui...
    ma più in là del tuo orticello di cipolle ti ci sei mai avventurato?
    Ci sono altre persone sai a questo mondo...incredibbbbbile ma vero!

    Saluti delusi
    non+autenticato
  • > miiiiiinchia papà che visuale ampia che
    > tiene questo qui...
    > ma più in là del tuo orticello di cipolle ti
    > ci sei mai avventurato?
    > Ci sono altre persone sai a questo
    > mondo...incredibbbbbile ma vero!

    ma dai? altre dici?
    ed io che pensavo di esser solo
    grazie dell'illuminazioneOcchiolino

    ps. preferisco le fragole
    Akiro
    1907
  • > a cosa serve mandare e-mail senza che il
    > destinatario sappia da chi arriva???

    ad esempio per far partire una denuncia contro la tua azienda che scarica rifiuti tossici in un fiume ?
    o contro il sindaco mafioso del tuo paese che ovviamente e' meglio che non sappia da chi e' partita la denuncia ?
    ad esempio per denunciare gli abusi in quei paesi dove la repressione dello stato e' particolarmente forte ?
    Ad esempio per proteggersi da quelli di scientology ?
    se ci pensi di esempi ce n'e' un mucchio, leggiti 1984.

    > non trovo una sola cosa buona...
    > mi viene in mente solo: SPAM (il fatto delle
    > 10 e-mail in 10' conta poco... "fatta la
    > legge trovato l'inganno") e offese
    > gratuite...

    chi parla di spam facile non ha capito un cazzo, provate pure a mandare 2800 msg uguali tramite un remailer, ne passera' soltanto uno, e questo perche' il remailer tiene in cache il message ID di tutti i messaggi che riceve per una settimana,
    oltre a poter implementare altri filtri antispam (e ce ne sono tanti) e a poter usare blacklist etc. etc. etc.
    D'altronde basta guardare lo spam che ricevete ogni giorno in casella, in quale percentuale proviene da remailer ?
    a me sinceramente e' lo 0%, saro' fortunato ?
    non+autenticato
  • > leggiti 1984.

    già dato
    Akiro
    1907
  • A me viene facile fare il paragone con le auto.

    E se un bel giorno ci dicessero che per salvare la privacy non servono più le targhe delle auto?

    I primi ad essere soddisfatti sarebbero quelli che regolarmente violano il Codice della Strada e senza targa non verrebbero rintracciati.

    s.
    127
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 37 discussioni)