Sì, abbiamo manipolato i semafori di Los Angeles

Lo ammettono due funzionari che hanno acceduto illegalmente ai sistemi, boicottando il funzionamento dei semafori e creando quattro giorni di caos

Roma - Protestavano per il loro contratto e i loro salari, volevano dare manforte alla lotta sindacale in corso e per questo si sono messi a giochicchiare con il sistema informatico che a Los Angeles gestisce i semafori, un sistema vitale per garantire una corretta gestione della viabilità.

Ora in due, il 39enne Gabriel Murillo e il 36enne Kartik Patel, si sono dichiarati colpevoli dell'accusa di aver abusato delle proprie credenziali di accesso per entrare illegalmente nell'Automated Traffic Surveillance Center di Los Angeles.

Non vi sarebbero prove, peraltro, che il sindacato a cui i due appartengono abbia avuto notizia di quanto i due volevano combinare: hanno quindi agito in proprio, causando il black-out su quattro incroci fondamentali. Stando alle cronache locali, ci sono voluti quattro giorni per riportare il sistema alla normalità, un tempo durante il quale file e ritardi nella circolazione si sono moltiplicati di ora in ora.
Nei giorni scorsi l'avvocato dei due, James Blatt, aveva dichiarato di ritenere eccessivo il procedimento legale contro Murillo e Patel, in quanto la loro azione si inquadrava in una questione sindacale che avrebbe dovuta essere gestit a a livello amministrativo: "Murillo e Patel - ha spiegato nell'occasione - sono cittadini modello che hanno dedicato una parte importante della propria vita professionale alla sicurezza del trasporto nella contea di Los Angeles".

In attesa della sentenza che punirà i due per quanto accaduto, è inevitabile che più di qualcuno si interroghi sul ruolo dei tecnici che gestiscono sistemi informatici vitali per le grandi metropoli statunitensi. Si è placata da poco e nessuno l'ha ancora dimenticata la polemica sui fatti di San Francisco, dove un impiegato comunale, una persona stimata e considerata da tutti responsabile, ha protestato bloccando i sistemi informatici cittadini per diversi giorni.
3 Commenti alla Notizia Sì, abbiamo manipolato i semafori di Los Angeles
Ordina