Alfonso Maruccia

ICANN taglia i viveri ai registrar malevoli

Ci ha messo molto tempo ma alla fine ha deciso: revocata la licenza di un registrar accusato di fare da sponda al cybercrimine mondiale

Roma - ICANN ha scelto: fuori da Internet chi abusa della sua posizione di registrar per foraggiare gli appestatori della rete, i truffatori del phishing e i criminali del malware. Il 24 novembre uno di questi registrar, EstDomains, perderà le sue credenziali perché coinvolto con il mondo del cybercrimine.

L'organismo non profit che supervisiona il sistema dei domini cita la condanna del presidente di EstDomains, Vladimir Tsastsin, in un caso di frode e riciclaggio di denaro sporco come motivazione alla base della propria decisione. Una decisione che ha rischiato di saltare dopo il ricorso di EstDomanis, basato sul fatto che la condanna di Tsastsin non era definitiva.

Ora però ICANN conferma la volontà di chiudere i contatti con EstDomains, la qual cosa configurandosi come la terza, grande offensiva nei confronti dei rogue ISP dopo la chiusura in serie di Intercage, HerbalKing ed McColo.
Sono oltre 280mila i nomi di dominio gestiti da EstDomains e a cui ora ICANN vuole trovare una nuova casa in rete e un nuovo registrar. Anche se, considerando che dovrebbe trattarsi di siti web appartenenti a gang criminali di ogni risma, ci si chiede chi potrebbe mai essere interessato a farsene carico rischiando di fare la stessa fine del loro precedente gestore.

"Noi non offriamo un servizio per spammer/phisher e quant'altro, e non lo abbiamo mai fatto" ebbe a dire Konstantin Poltev di EstDomains a fine ottobre, quando ICANN ha reso nota la sua volontà di sbattere il registrar fuori dalla porta di Internet. Ma il fatto è che il già citato rogue network Intercage era in affari con EstHost, società imparentata con EstDomains, ed era già stato costretto a terminare il suo contratto nel tentativo di salvarsi dalla scure. Tentativo inutile, visto che entrambe ci hanno rimesso le credenziali e la possibilità di operare online.

Alfonso Maruccia
2 Commenti alla Notizia ICANN taglia i viveri ai registrar malevoli
Ordina
  • questi qua che vendevano domini con nomi random ad 1 centssimo per favorire i phishers.
    impiccate pure questi
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > questi qua che vendevano domini con nomi random
    > ad 1 centssimo per favorire i
    > phishers.
    > impiccate pure questi


    ti quoto in pieno, finalmente qualcuno ha pensato che è meglio buttarli fuori da internet che tenerseli appioppati e consentirgli di continuare.
    Chi vorrebbe mai il loro posto? si chiede nell'articolo...
    una persona onesta che conoscendo internet sa perfettamente come gestirsi il ruolo.
    Non mi pare difficile.
    chi vuole stare in internet deve avere una responsabilità civile e penale, se non si vuole responsabilità non si entra in internet, però sarebbe lo stesso discorso della realtà.
    Anche nella realtà siamo responsabili penalmente e civilmente delle nostre azioni, qualunque nostra azione, se non vogliamo queste responsabilità ed evadiamo per tanto la legge, ci mettono in prigione, quindi è normale ed è giusto che sia così...^^
    non+autenticato