Mangiato un pioniere di Linux embedded

Embedix, una delle prime aziende ad aver sviluppato una versione di Linux per il mercato dei dispositivi non-PC, fa ora parte del gruppo Motorola, dove continuerà a sviluppare soluzioni Linux

Austin (USA) - Attraverso la propria sussidiaria Metrowerks, già nota per lo sviluppo della piattaforma di sviluppo CodeWarrior, il gigante dell'elettronica Motorola ha fagocitato Embedix, un'azienda (prima nota come Lineo) che è stata fra le pioniere del mercato dei sistemi operativi embedded basati su Linux. Le piattaforme embedded sono progettate per i dispositivi non-PC, ed in particolare per device di controllo industriale, set-top box, computer hand held e chioschi.

I prodotti di Embedix, che comprendono varie versioni embedded di Linux, kit per sviluppatori e software middleware per i progettisti di dispositivi elettronici, verranno ora utilizzate da Metrowerks per dar vita ad una nuova unità operativa, chiamata Metrowerks Linux Solutions Group, specificamente dedicata ad offrire soluzioni embedded basate su Linux. L'azienda supporterà anche il software di altri produttori rivali di Embedix, come MontaVista, LynuxWorks e TimeSys.

Grazie alle risorse di Motorola/Metrowerks lo sviluppo del sistema operativo di Embedix, utilizzato ad esempio nei famosi PDA Zaurus di Sharp, potrebbe ricevere una forte spinta in avanti e competere più da vicino con sistemi operativi embedded proprietari come quelli di Microsoft o Wind River.
Il fatto che Embedix sia entrata a far parte del gruppo industriale Motorola non esclude che in futuro Linux possa far capolino sui terminali mobili di questo colosso ed entrare in competizione con le piattaforme per smart phone di Microsoft e Symbian. Fra i mercati a cui Metrowerks Linux Solutions Group intende rivolgersi c'è infatti, oltre a quello consumer, delle Internet appliance e dei trasporti, anche quello dei telefoni cellulari e degli smart handheld.
4 Commenti alla Notizia Mangiato un pioniere di Linux embedded
Ordina