Agli inglesi piace l'ID biometrico

Secondo il Governo britannico i cittadini vedono di buon occhio una carta di identità dotata di smart card e tecnologie di identificazione biometrica. Tutto ok?

Londra - Su 450 persone che in Gran Bretagna per alcuni mesi hanno sperimentato le carte di identità elettroniche, basate su una smart card e su sistemi di riconoscimento biometrico, l'81 per cento ha dichiarato di apprezzarle e sostenerne la diffusione.

I dati arrivano direttamente dall'Home Office britannico che, con questi numeri, spera di riuscire a superare almeno in parte quella diffidenza diffusa tra gli esperti e nella pubblica opinione sull'utilizzo di questo genere di carta.

La card, il cui progetto ricorda da vicino gli analoghi tentativi del Governo italiano, ha suscitato negli sperimentatori soltanto alcuni rilievi in materia di sicurezza: inserire nella smart card dati personali di grande importanza e in una quantità senza precedenti può esporre, secondo molti, a seri problemi in caso di violazione.
Secondo Lord Falconer, ministro degli Interni e massimo sponsor dell'iniziativa, i sistemi di identificazione biometrica sui quali si sta lavorando per implementare la carta vanno dalla scansione dell'iride al riconoscimento facciale, sebbene nessuno sia sicuro al cento per cento: "Non esiste una cosa che si possa chiamare sicurezza assoluta".

Ma proprio come il Governo italiano, anche quello inglese ritiene indispensabile introdurre le nuove smart card ID perché fornirebbero nuovi strumenti di gestione dell'immigrazione, di repressione delle frodi e del lavoro in nero.

Per quietare le perplessità dei sostenitori della privacy e di chi è contrario al monitoraggio del cittadino da parte delle autorità, Lord Falconer ha anche dichiarato che le informazioni saranno gestite dalla cosa pubblica in database separati. "Non ci sarà - ha spiegato - un database governativo che contenga tutte le informazioni sui cittadini detenute da tutti i dipartimenti" della Pubblica Amministrazione. Basta, evidentemente, avere fede nella trasparenza della PA.
TAG: privacy
19 Commenti alla Notizia Agli inglesi piace l'ID biometrico
Ordina
  • A me sembra una scusa bella e buona per "sistemare" dei dati sensibili personali all'interno di una carta (di credito ?) che si copia con fin troppa facilità. Insomma basta copiaresi il numero (il cameriere che si "porta" la carta sul retro o fa una seconda "strisciata"). Nessuno mi ha MAI chiesto un documento quando la uso (12 anni, praticamente in tutto il mondo) ... e che io sappia le frodi sono molte.

    The Raptus
  • Non è così banale: si tratta di una carta con chip, non una semplice carta con numero.
    I dati sono dentro, criptati, ed estraibili solo previa autenticazione (pin, impronta o quant'altro).

    Inoltre garantisce da falsificazioni (una carta di identità si più falsificare, e bene: una smarcard no).

    Il problema potrebbe anche esistere (ipotesi, i computer e la tecnologia in genere, tra 10 anni, potrebbero essere in grado di crackare i dati) ma 1-probabilmente si farà in tempo a prendere le contromisure 2-Varrà la pena di farlo solo in occasioni estremamente rare (personalemnte i miei puri e semplici dati personali potrei anche pubblicarli su un sito web, tanto....)

    Piuttosto molto più pericolose, a mio avviso, sono quello tecnologie di rintracciamento delle persone tipo riconoscimento facciale da telecamera (mi viene in mente la scena di Minority Report, dove una cam, all'uscita del metrò, riconosceva in tempo reale tutte le persone: una cosa così mi farebbe paura, eccome)

    Ritornando ai dati in una singola smartcard, non ritengo sia un problema, anzi: a volte, il fatto di averli tutti a disposizione in un unico punto potrebbe oggettivamente essere solo un vantaggio, anche per controllare chi vi accede.

    non+autenticato
  • > Non è così banale: si tratta di una carta
    > con chip, non una semplice carta con numero.
    > I dati sono dentro, criptati, ed estraibili
    > solo previa autenticazione (pin, impronta o
    > quant'altro).
    invece scomettiamo che ci sara una backdoor e qualcuno "autorizzato" (non da me) a leggere quei dati, a farne una copia, a integrare il database che gia ha su di me ?????
    (e vai di freestyle coi possibili abusi possibili)

    > Inoltre garantisce da falsificazioni (una
    > carta di identità si più falsificare, e
    > bene: una smarcard no).
    si e jems tont scrive sulla carta alla professione "uno fiko"...ma per favore se hai la stessa tecnologia usata e metti le mani sulla chiave universale (che ci sara) e questione di minuti...

    > Il problema potrebbe anche esistere
    > (ipotesi, i computer e la tecnologia in
    > genere, tra 10 anni, potrebbero essere in
    > grado di crackare i dati) ma 1-probabilmente
    > si farà in tempo a prendere le contromisure
    > 2-Varrà la pena di farlo solo in occasioni
    > estremamente rare (personalemnte i miei puri
    > e semplici dati personali potrei anche
    > pubblicarli su un sito web, tanto....)
    perche non li pubblichi ?????
    io non ho voglia di spediere un segnale gps a tutto il mondo perche devo portarmi dietro la carta...
    o farmi l'analisi del dna perche cosi la carta sara sicura...l'unica cosa sicura e che il mio dna verra tenuto in qualche base dati con chissa che finalita...

    > Piuttosto molto più pericolose, a mio
    > avviso, sono quello tecnologie di
    > rintracciamento delle persone tipo
    > riconoscimento facciale da telecamera (mi
    > viene in mente la scena di Minority Report,
    > dove una cam, all'uscita del metrò,
    > riconosceva in tempo reale tutte le persone:
    > una cosa così mi farebbe paura, eccome)
    immagina qualcosa di meno intrusivo come la carta che "dialoga" con i sistemi informatici della metro in tempo reale...

    > Ritornando ai dati in una singola smartcard,
    > non ritengo sia un problema, anzi: a volte,
    > il fatto di averli tutti a disposizione in
    > un unico punto potrebbe oggettivamente
    > essere solo un vantaggio, anche per
    > controllare chi vi accede.
    i dati non servono...
    che deve fregare all'anagrafe che codice sanguineo io ho, quanto sono alto, ecc...basta con tutti questi dati...

    by:
    blah
    non+autenticato
  • Per chi è interessato ad approfondire la questione sulla Biometria e le Smart Cards, consiglio questi due articoli disponibili ai seguenti indirizzi:

    Breaking Up Is Hard to Do: Modeling Security Threats for Smart Cards:
    http://www.counterpane.com/smart-card-threats.html

    Biometrics: Uses and Abuses:
    http://www.counterpane.com/insiderisks1.html

    Sono scritti in inglese, sono fatti molto bene e si capiscono anche se non si hanno conoscenze specifiche.

    Ciao
    hypervx
    non+autenticato
  • > questione sulla Biometria e le Smart Cards,
    non sto parlando della difficolta intrinseca di copiare, modificare, ecc una carta...e possibile e sara possibile...
    restano pochi fatti certi:
    - le informazioni devono essere leggibili
    - la carta deve poter communicare con altri sistemi
    - non si sa esattamente che informazioni saranno contenute nella carta (per quello che mi riguarda ci puo essere dentro di tutto)
    a questo punto non e piu una carta d'identita...a me non serve e NON VOGLIO una carta universale...io devo poter avere una carta normale se la voglio, non essere obbligato a dare le impronte e a fare tutto il resto...e non una scelta formale, perche poi verro comunque escluso dal sistema che non mi fara fare niente...

    e lo stesso vale per i biometrics...basta avere accesso al database e fare una copia dei biometrics per poter impersonare qualcuno...ricorda che c'e un mercato di tutto...e un prezzo per tutto...
    (appena finito di leggere quella sui biometrics...dice quello che ho detto io)

    allora a questo punto abbiamo:
    - una spesa immensa in tecnologia e personale per maneggiarla
    - una rottura di ***** immensa per gli ONESTI cittadini
    - non cambia nulla, solo il prezzo per ottenere accesso ad alcuni sistemi, informazioni...che poi cambia relativamente...si puo sempre trattare sul prezzo con metodi non molto gentili per esempio...

    DOV'E LA SICUREZZA PROMESSA ????? I VANTAGGI ?????
    non ESISTONO (come prima) e perdiamo anche quel poco di privacy che resta...schedati come animali, o come prodotti con un bar code...bella prospettiva...
    e poi verrano le identificazioni ancora piu intrusive...

    by:
    blah
    non+autenticato
  • Toglimi una curiosità: ma quanti anni hai?

    No, perchè uno che fa di questi discorsi, forse non ha la più pallida idea di quello che la gente sa di te, nel momento in cui ti tiri su una famiglia, una casa, hai un lavoro tuo, ecc. ecc. ecc.

    Le informazioni su di te sono già in mano altrui.

    La SC sarà solo il punto di riferimento dove io potrò controllare questi dati. Probabilmente sarà più semplice di adesso....
    SymoPd
    1581
  • > forse non ha la più pallida idea di quello
    > che la gente sa di te,
    purtroppo ho un'idea...e non mi piace affatto...

    > Le informazioni su di te sono già in mano
    > altrui.
    >
    > La SC sarà solo il punto di riferimento dove
    > io potrò controllare questi dati.
    > Probabilmente sarà più semplice di
    > adesso....
    farsi controllare ?????
    certo...mica lo fanno per noi...
    quindi la tua soluzione e non fare niente, accettare la cosa e basta...bhe io do su di me meno informazioni possibili, e informazioni viziate da errori...

    by: blah
    non+autenticato
  • > invece scomettiamo che ci sara una backdoor
    > e qualcuno "autorizzato" (non da me) a
    > leggere quei dati, a farne una copia, a
    > integrare il database che gia ha su di me
    > ?????
    > (e vai di freestyle coi possibili abusi
    > possibili)

    Mi sa che ti sei bevuto un pò troppi frullati di fantapolitica...

    > professione "uno fiko"...ma per favore se
    > hai la stessa tecnologia usata e metti le
    > mani sulla chiave universale (che ci sara) e
    > questione di minuti...

    ...idem... le smartcard già ora non sono crackabili (parlo di SC serie, non di Tele+....)

    > perche non li pubblichi ?????
    Chi ti dice che non l'abbia fatto?

    Cmq, il mio indirizzo è sulle pagine gialle, il numero del mio conto bancario è certamente a disposizione di uno qualsiasi dei dipendenti della banca, i miei dati anagrafici sono in comune, etc,etc,etc... (traduz: svegliati!!!)

    > io non ho voglia di spediere un segnale gps
    > a tutto il mondo perche devo portarmi dietro
    > la carta...

    ...ahahah, buffo, anzichenò! Tutti a guardare il tuo puntino rosso su di una mappina, per sapere se stai andando a zompettare....

    > o farmi l'analisi del dna perche cosi la
    > carta sara sicura...l'unica cosa sicura e
    > che il mio dna verra tenuto in qualche base
    > dati con chissa che finalita...

    ...si, vabbè, addio serietà della discussione.

    > i dati non servono...
    > che deve fregare all'anagrafe che codice
    > sanguineo io ho, quanto sono alto,
    > ecc...basta con tutti questi dati...

    Sei ridicolo: se vai all'ospedale, non ti chiedono la tessera sanitaria? Se vai in comune non ti chiedono un documento? Se vai in banca, non ti chiedono un documento? Se la polizia ti chiede chi sei, non devi esibire una carta di identità?
    Se tu svieni per strada, non potrebbe essere necessario che qualcuno possa sapere, dalla tua smartcard, che gruppo sanguigno hai?

    Ma tu pensi che adesso che la SC non c'è se vogliono avere informazioni su di te non possano farlo? Ma dove vivi?

    Non puoi combattere qualcosa se non la conosci, e se inevitabilmente farà parte della tua vita, prima o poi. Perciò ti conviene svegliarti, conoscere le cose e cercare di prenderne tu il controllo.
    SymoPd
    1581
  • Allora se non sarà un problema avere la SC, non sarà neanche un problema non avercela... giusto?

    Ingenuo 2001
    non+autenticato
  • Notevole chi con fare senza importanza afferma che la Carta di Identità Elettronica è qualcosa che in pratica già oggi esiste nel senso che siamo già tutti schedati, peccato che stanno in tutta Europa costruendo servizi che la renderanno insostituibile e soprattutto obbligatoria eliminando i vecchi servizi "analigici".

    Ma si capisce lontano un Chilometro che la vogliono imporre e che i cittadini non la vogliono, per chi ha il potere il guadagno è duplice, informatizzazione delle P.A. e controllo dei cittadini senza precedenti.

    Una volta identificati i cittadini basteranno circolari ministeriali per regolare il livello di "pedinamento", fino ad arrivare al database centrale per difendere i cittadini dai terroristi. Se poi si vuol andare oltre basta una leggina per fare un bel search "Tizio" da parte della polizia e scoprire tutto o quasi.

    Molti servizi commerciali si baseranno sulla CIE e visto che il ghiaccio è rotto ci sarà un governo che ne approfitterà per accumulare altri dati, un esempio? Internet! Una bella autenticazione per collegarsi al provider e i dati finiscono dritti dritti al serverone centrale dello stato, sempre per prevenire attacchi terroristici!
  • > Mi sa che ti sei bevuto un pò troppi
    > frullati di fantapolitica...
    secondo me non e tanto fanta...

    > ...idem... le smartcard già ora non sono
    > crackabili (parlo di SC serie, non di
    > Tele+....)
    basta esserne convinti...

    > Cmq, il mio indirizzo è sulle pagine gialle,
    il mio no...

    > il numero del mio conto bancario è
    > certamente a disposizione di uno qualsiasi
    > dei dipendenti della banca,
    SBAGLIATO...
    (nel senso del permettere una cosa del genere)

    > i miei dati
    > anagrafici sono in comune, etc,etc,etc...
    > (traduz: svegliati!!!)
    se non fosse reato, non avrei ALCUN dubbio ad usare piu di una identita...MA NON PER FARE QUALCOSA DI CATTIVO...ma solo per poter vivere la mia vita in pace e tranquillita a modo mio...

    > ...ahahah, buffo, anzichenò! Tutti a
    > guardare il tuo puntino rosso su di una
    > mappina, per sapere se stai andando a
    > zompettare....
    allora se io non interesso a nessuno, perche inseriscono uno di quei cosi in tutto ormai ?????

    > ...si, vabbè, addio serietà della
    > discussione.
    se abusi legati al dna ti sembrano argomenti frivoli...bhe che altro aggiungere ?????

    > Sei ridicolo: se vai all'ospedale, non ti
    > chiedono la tessera sanitaria?
    infatti non ci vado...

    > Se vai in
    > comune non ti chiedono un documento?
    nemmeno...

    > Se vai
    > in banca, non ti chiedono un documento?
    basterebbe che al posto del mio nome, indirizzo, ecc ci fosse solo la foto e un codice numerico...

    > Se tu svieni per strada, non potrebbe essere
    > necessario che qualcuno possa sapere, dalla
    > tua smartcard, che gruppo sanguigno hai?
    preferisco morire, piuttosto che far sapere che gruppo sanguineo ho...

    > Ma tu pensi che adesso che la SC non c'è se
    > vogliono avere informazioni su di te non
    > possano farlo? Ma dove vivi?
    si pero in questo modo, la circolazione di queste informazioni PRIVATE conosce una vera e propria esplosione...

    > Non puoi combattere qualcosa se non la
    > conosci, e se inevitabilmente farà parte
    > della tua vita, prima o poi. Perciò ti
    > conviene svegliarti, conoscere le cose e
    > cercare di prenderne tu il controllo.
    prendere il controllo come ?????
    dai sentiamo...prendo il controllo del mondo e cancello tutta l'anagrafe ?????

    by: blah
    non+autenticato
  • Secondo il Governo
    =====
    81% ?????
    azz

    by: blah
    non+autenticato

  • - Scritto da: blah

    > Secondo il Governo
    > =====
    > 81% ?????

    Si! E su un campione di 451 persone , che non rappresentano manco 0,0000001 dei cittadini
    di sua maesta', e che non sara' stato manco pilotato vero ???Triste

    Roba da pazzi!

  • Beh, forse per una popolazione che si perde dietro gli "amori ed eventuali" della famiglia reale, forse il dato è statisticamente valido....eheheh!

    ps: e' solo una battutina polemica con un certo giornalismo, nessun giudizio su popoli, mi raccomando!
    non+autenticato
  • >   di sua maesta', e che non sara' stato manco
    > pilotato vero ???Triste
    >
    >   Roba da pazzi!
    ma osi pensare a cose del genere ????? schedato Occhiolino

    by:
    blah
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > >   di sua maesta', e che non sara' stato
    > manco
    > > pilotato vero ???Triste
    > >
    > >   Roba da pazzi!
    > ma osi pensare a cose del genere ?????
    > schedato Occhiolino

    Guarda ti diro', non vedo l'ora che venga la carta d'identita' digitale
    con "Obbligo di rilascio di dati biometrici" (impronte digitali). Voglio
    vedere dove metteranno tutte le persone che, come me, si rifiuteranno
    di farsele prendere, dai chi che sia (ufficiali del comune, sindaco,
    agenti di PS, carabinieri (di quartiere ???), ecc. ;D
    Forza, cominciate a costruire delle nuove carceri per noi pericolosi
    "Presunti" criminali del nuovo millennio... cosa volete farci faccio parte
    di quel 19% di "Ribelli"!Occhiolino
    Hasta


    > by:
    > blah
  • Ma cosa c'entra la carta di identità elettronica con i dati biometrici?
    SymoPd
    1581

  • - Scritto da: SymoPd
    > Ma cosa c'entra la carta di identità
    > elettronica con i dati biometrici?

    Il governo italiano vuole inserire nelle future carte
    d'identita' elettroniche, che verranno introdotto nel
    prossimo futuro, l'impronte digitali, in formato elettronico,
    del proprietario dell'identita' della card.
    Ovvero un parametro biomedico.

    Ciao
  • >   Ovvero un parametro biomedico.
    per iniziare...poi a quanto pare ci sara piu di un parametro...

    by: blah
    non+autenticato