Spam telefonico, listone opt-out USA

Le autorità americane stanno lavorando ad un sistema di opt-out nazionale, che consenta ai cittadini di impedire che il proprio numero sia usato dai telemarketer

Roma - Si attende in queste ore a Washington la presentazione ufficiale di quello che appare senz'altro come il primo progetto su scala nazionale per proteggere i numeri di telefono dallo spam telefonico, che negli USA è un fenomeno di massa.

La Federal Trade Commission (FTC), autorità del settore, ha infatti pensato ad un "listone" nazionale contenente i numeri di telefono di quei cittadini che non vogliono essere disturbati da offerte commerciali non richieste.

Secondo la FTC, entro poche settimane dall'avvio del progetto almeno 60 milioni di americani decideranno di iscriversi, lasciando così a bocca asciutta quelle aziende di telemarketing rispettose della legge che dovranno tenere conto del "listone" ufficiale.
Per iscriversi, gli americani dovranno semplicemente telefonare ad un numero verde oppure attivare la procedura tramite internet. I telemarketer, invece, saranno tenuti a verificare il listone almeno una volta ogni tre mesi e non potranno contattare i numeri iscritti se non dopo cinque anni dal momento della loro iscrizione.

Una soluzione di questo tipo era stata pensata da più parti anche contro lo spam via email e non solo negli USA ma, fino a questo momento, i problemi relativi alla privacy e alla gestione degli indirizzi avevano avuto la meglio sull'idea di un registro "opt-out" di stato.

In Italia il Garante ha esplicitamente vietato l'utilizzo di sistemi di telemarketing automatici.
TAG: spam
4 Commenti alla Notizia Spam telefonico, listone opt-out USA
Ordina