Affondati i bucanieri delle aste online

La Polizia Postale ha individuato cento persone che smerciavano CD contraffatti attraverso siti d'aste italiani. E ora le indagini proseguono, per colpire chi quei CD li ha comprati. 120mila i CD già sequestrati. Ecco i dettagli

Affondati i bucanieri delle aste onlineRoma - Che alcuni servizi di aste online consentano ai pirati di software e musica di "spacciare" i propri prodotti è cosa nota e sono molte le misure che certi siti hanno predisposto per cercare di limitare il fenomeno. Ma da quanto è emerso in una lunga indagine conclusasi durante le feste appare chiaro che quello strumento di vendita di materiale illegale rimane tra i preferiti dai pirati, almeno da quelli italiani.

Nella ricostruzione fornita alla stampa dalla Federazione contro la pirateria musicale si parla di una indagine condotta dalla Polizia Postale di Udine che, nei mesi scorsi, aveva individuato un giro di siti pornopedofili. Nel corso di quella indagine sarebbero emerse tracce di uno "smistamento" di CD illegali attraverso siti d'aste.

Le operazioni di controllo e indagine sulla pirateria, in codice "Smadler", hanno portato al sequestro in diverse aree del territorio nazionale di 124 tra computer e masterizzatori, di oltre 120mila CD e DVD e alla denuncia di 100 persone, accusate di aver venduto e di detenere materiale duplicato illecitamente.
La maggior parte degli indagati si era attrezzato con un laboratorio in casa. Un giovane di Latina, ad esempio, è stato sorpreso con 24 masterizzatori in linea e un "magazzino" con 4mila CD pronti per la consegna. "Per acquistarli - ha spiegato la Polizia Postale - bastava rispondere a uno dei suoi annunci on-line e inviare l'ordinativo".

L'operazione ha coinvolto quasi tutte le regioni d'Italia. E non è finita.

"Adesso - hanno infatti spiegato gli inquirenti - andremo ad individuare gli acquirenti. Ci saranno conseguenze anche per loro, in quanto la legge prevede una sanzione amministrativa di 300 euro per chi detiene materiale masterizzato senza l'autorizzazione del produttore".
37 Commenti alla Notizia Affondati i bucanieri delle aste online
Ordina
  • Salve, sono uno dei primi ragazzi ad essere stato preso nell'operazione ?Smadler? condotta dalla Polizia Postale di Udine.

    Innanzi tutto sono stato "pizzicato" di rimbalzo: di questa storia delle aste on-line non sapevo nulla, ma, purtroppo, non ci si può mai fidare...specialmente degli amici!!
    Cosa sarebbe la vita senza l'amicizia??Beh per me è tutto, anzi era tutto fino a quel giorno 
    Adesso vivo una vita straziante: preferirei la morte. Non è una frase di convenienza e non prendetemi per pazzo ma è cosi  Spero vivamente che non prendiate mai nella vostra vita una botta del genere: vi vedreste crollare il mondo addosso e buttare all?aria l?esistenza?fidatevi!
    Quante volte avete fatto favori agli amici?? Almeno uno di sicuro! Ma a lasciar stare non ci si rimette affatto. Facciamo un esempio: Mettiamo caso che un vostro amico vi chiede di essere accompagnato ad un negozio. Voi restate in macchina o sul motorino ad aspettarlo, torna con un nuovo acquisto e giorni dopo vi trovate con una bella collaborazione ad un furto!! Roba da pazzi, vero?? Ma può sempre succedere?nessuno sa dirlo!! A me è successa più o meno la stessa cosa. 
    Non venitemi a dire che nelle vostre case non c?è un cd masterizzato o che non c?è mai capitato per sbaglio!! Capita l?amico qualsiasi, lo vede e magari dice: ?Bello, me lo copi?? o meglio: ?Bello, me lo presti?? Facciamo a scambio.? E tu che gli rispondi? che visto che è illegale non puoi? Sì, così lui prende e ti ride in faccia!! Poi solo Dio può sapere cosa ne accadrà di questo cd. L?amico lo copia, lo presta, lo scambia a sua volta, lo vende!! Un bel giorno si trova in mezzo ai problemi per quella sua ?bella? attività, gli viene chiesto come è venuto in possesso di quel cd e fa il tuo nome!!
    E tu, che gli hai fatto più di una volta favori, ti ritrovi incasinato per le cazzate altrui!! Ti ritrovi a casa la polizia postale senza mandato di perquisizione mentre stai a lavoro, a sudare per vivere a, come si suol dire, spaccarti il culo (non come colui che seduto ad una sedia copiava cd per alzarsi la paghetta dei genitori!!) che ti rende la vita tutto ciò che non augurereste neppure al vostro peggior nemico.
    E adesso che bello!! Tutto ciò che ho guadagnato (andate voi a fare il guardiano notturno appena sopra i 20 anni o ad essere trattato come una pezza per pulire le scarpe!!) per pesare il meno possibile sul bilancio familiare che tra problemi vari (Vi faccio l?esempio di mia nonna malata di morbo di Parkinson che lo Stato neppure aiuta per dare le belle pensioni d?invalidità a chi ha quei bei calci nel sedere!! Per non parlare del peso degli studi universitari. Per il grande Stato dopo i 18 anni i figli non sono più figli sullo stipendio del genitore, lo sapete?) adesso andrà in fumo dietro a un buon avvocato che possa aiutarmi in qualche modo (?Ma magari bastassero i miei di soldi!! Anzi sicuramente e ve la sentite voi di intaccare il redito famigliare ? bè pensateci?)
    Se Dio stesse leggendo questa lettera gli chiederei se tutto questo è giusto. Non è già troppo avere i problemi di famiglia, un genitore solo che lavora e tutto il resto?? Rispondimi?perché hai permesso ciò?

    Cito adesso l?Utente non registrato del 07/01/03 (12:58). Tu hai detto: ?hanno svolto la loro perquisizione gentilmente e hanno sequestrato solo un centinaio di CD e il computer del mio amico!? Pensa te: mentre si sono intrufolati in casa mia (ripeto) senza mandato di perquisizione e mio padre si sentiva male per lo shock, le ?signorie loro? non si sono minimamente curate di accompagnarlo in ospedale o di mettere a disposizione qualcosa o qualcuno per tale compito!! E no! Erano troppo impegnati a contare i cd che erano in casa per poi cosi far i grandi con i colleghi per poi dire nell?ufficio bella ragazzi ho sequestrato tutto a quel ragazzo eh eh che sono forte .
    Risultato: mio padre, dopo essere stato ricoverato con diabete e pressione altissimi per due settimane (cosa che l?accompagnerà per tutto il resto della sua vita) adesso non è più lo stesso (persino oggi mia madre l?ha ridetto piangendo!!).
    Provate a mettervi al suo o anche al mio posto: all?improvviso ti trovi il putiferio in casa senza colpa alcuna!!

    Adesso vi chiederete come mi sento, giusto? Beh, voi che dite??
    Ah?tra l?altro dimenticavo forse la cosa meno tragica: grazie alle voci girate su questo fatto ho perso il lavoro in fabbrica! Cosa avranno pensato: ?Un delinquente?meglio levarcelo dai piedi!!?
    E che speri di trovare un altro lavoro adesso? Vai a chiede alle persone che conosci, ai negozi di computer dove hai già lavorato. Sai che ti dicono?? O restano sul vago: ?Ti facciamo sapere se ci servirà una mano. Adesso abbiamo anche troppo aiuto!!? oppure ti dicono le cose schiette schiette in faccia: ?Hai già messo nella merda (scusate l?espressione) molti altri, che vuoi far mettere nei casini anche noi??? e lì che ti cacciano come se avessi la lebbra.

    Ah per ultima cosa vorrei fare delle piccole annotazioni su quello che ho potuto leggere nel web riguardo questa ?Operazione? e che a me non risultano affatto (credo di potermelo permettere visto che volente o no mi sono ritrovato coinvolto in ciò):
    ?denuncia di 100 persone?: Per quanto ne sono informato, visto che coinvolto, dovremmo essere una decina se non meno(è c?è da far notare che siamo tutti ragazzi di massimo 25 anni!!), la cifra fatta circolare è anche troppo esorbitante ragion per cui anche i ?124 tra computer e masterizzatori? diventa una cosa abominevole!!
    ?Un giovane di Latina, ad esempio, è stato sorpreso con 24 masterizzatori in linea e un "magazzino" con 4mila CD pronti per la consegna.? : 24 Masterizzatori in linea?? Ma facciamo meno ridere i pollo!! Se il suddetto giovane di Latina ne aveva 3 è anche tanto! Per non dire dei 4mila cd pronti per la consegna in un magazzino: una ventina mi sembra una cosa più che giusta e dentro casa comunque!! Che poi?4mila? Col costo dei cd vergini?? Mah!

    Comunque sia non vi do nulla per confermato: potrei tranquillamente non essere informato sul vero da farsi delle forze armate. Queste sono le mie modeste conoscenze in proposito!!

    E adesso che dire?? Vi è capitato di cadere e dover mettere dei punti ad una ferita presumo. Ed è rimasta la cicatrice. Beh, stessa cosa!! Sono passati mesi e la cicatrice è lì anche se non più dolorante?ma basta ripensarci un attimo ed è come se qualcuno stesse punzecchiandoti rigirando un coltello nella piaga e procurandoti dolore immenso!!

    Comunque da questo scritto non pretendo certo che mi si faccia giustizia e nulla ne voglio! E? solo un mezzo per sfogarsi. Credo di essere stato colpito duramente: perdere la fiducia nell?amicizia di certo non è stato un pro per il mio animo!
    Preferisco buttare queste parole al vuoto come un messaggio in una bottiglia che si butta lì nel mare e non si sa che fine faccia? ma almeno rimane la speranza, non trovate?

    Buonanotte e scusate le mie espressioni
    non+autenticato
  • .... non ho parole...
    non+autenticato
  • Non per infierire, ma sai dove finiscono alla fine i cd sequestrati,che dovrebbero essere distrutti? Nelle case di poliziotti, finanzieri, commissari...

    E i politici e papi malefici che fanno? Parlano di indulto per mafiosi,stupratori,assassini.......

    Come amo questo Paese!!

    non+autenticato
  • Io svolgo un lavoro di installazione e training di software che mi permette di entrare in strutture statali di alto livello e con mio sommo dispiacere vedo che qui la pirateria e l'illegalità sono di casa faccio un esempio: salvo eccezzioni la licenza che accompagna un software permette l'installazione del software solo su un server o su un computer, quindi installando lo stesso software su server differenti si passa già dalla parte del torto, infatti si dovrebbe acquistare una copia per ogni server/computer su cui si necessita del software. Questo spesso e volentieri non avviene e anzi si fanno copie di questo o quel software per consentire al maggior numeri di utenti di usufruirne...in oltre queste copie vengono portate a casa per poter essere utilizzate in privato...altro esempio che vedo continuamente è lo sfruttamento delle risorse ti banda larga per il download di film, musica,software e manualistica tipo manuali per certificazione microsoft. Altro esempio lo sfruttamento di beni materiali come masterizzatori, scanner, stampanti per la copia di musica,software ecc.. e dire che loro di soldi da spendere ne hanno veramente a bizzeffe visto gli stipendi e i benefit che hanno.Queste risorse e questi software ci terrei a precisare che siamo noi cittadini a finanziarli, questo è l'esempio che ricevo dallo stato...
    non+autenticato
  • Ho finito di prestare servizio militare presso il ministero della difesa a Roma, anche lì la situazione è sempre la stessa: Ufficiali e sottufficiali che ORDINANO di utilizzare i masterizzatori dello stato per fare copie illegali di software dello stato a fini personali o per poterlo installare sui circa 5000 PC presenti... Poi lo stato ha il coraggio di sequestrare al privato... ma dove siamo finiti?
    non+autenticato
  • Penso che la polizia postale otterrebbe risultati migliori se pensasse anche a dare un'occhiata ai newsgroup, ben più in vista dei siti di aste online: basta farsi un giretto sui soliti gruppi noti a tutti e si trovano centinaia di post di piratoni veri (gente cioè che è ben attrezzata e che ci fa un sacco di soldi con i giri di cd, tipo un certo Claudio che posta su it.comp.software.emulatori) che vendono cd di ogni genere.
    non+autenticato
  • Ti faccio i complimenti, hai scoperto finalmente l'acqua calda.

    Per scovare chi duplica i cd ci sono centinaia di modi, di certo non serve fare il nome di chi lo fa.

    Ogni volta che leggo in questo sito che arrestano qualcuno per "pirateria" mi viene da ridere a leggere i commenti che vengono lasciati perchè, quando si tratta di puntare il dito verso qualcuno, c'è sempre chi è in prima linea per farlo.

    Trovo scandaloso il fatto che si vada a condannare i nostri ufficiali perche' stanno facendo il proprio lavoro e tra tutti i post che ho letto, solo una persona ha effettivamente sollevato quello che e' il motivo fondamentale che causa la pirateria.

    Chi di noi ha, o non ha avuto in casa o in macchina, un cd copiato che è stato acquistato o, per dirla meglio, scambiato con qualche amico o collega.

    Finche' il prezzo dei cd resta così alto ognuno di noi presumo ci pensi due volte ad andare in negozio a comprarsi 3 o 4 cd per la propria collezione personale.

    La soluzione per debellare la pirateria resta DA SEMPRE solo ed unicamente una: diminuire il prezzo.

    Questo non vuol dire dare meno soldi agli artisti (che già adesso vedono solo una minuscola parte dei nostri bei 20/22 Euro), ma togliere soldi ai signori che fanno mettere il bollino nella copertina del cd.

    Se il prezzo di vendita si aggirasse intorno ai 10 Euro a nessuno più converrebbe comprare i cd piratati e solo la Siae ci rimetterebbe.

    Chissà che questa non possa essere la vera strada che riuscirebbe a cercare dei nuovi talenti che riescano a vendere legalmente milioni di copie originali intascando, giustamente, il giusto compenso al loro lavoro.

    Magari potrebbe essere la volta che a Sanremo vediamo qualcuno di decente.
    D.
    non+autenticato
  • Ero in casa di un amico quando sono arrivati a svegliarci i poliziotti incaricati della perquisizione per ordine della procura di Udine; hanno svolto la loro perquisizione gentilmente e hanno sequestrato solo un centinaio di CD e il computer del mio amico!
    Alla domanda: >
    La risposta è stata:>
    Ma vi rendete conto? non concentrano le indagini sulla malavita organizzata perchè "è troppo difficile", quindi vanno a incasinare la vita di uno studente che non ha i 20 o 30 ? da spendere in un DVD o in un CD (quindi non lo comprerebbe ugualmente) e SCAMBIA (non vende!!) qualche cd via internet!!! E ora volgiono pure colpire gli acquirenti!!!
    Lo trovo assurdo! Secondo me dovrebbero cercare di colpire i grandi distributori di prodotti illegali e concentrare le forze (ovvero i soldi dei contribuenti) per sconfiggere la malavita organizzata invece di dire >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    !
    > Alla domanda: >
    > La risposta è stata:>

    ma che significa? che e' successo a 'sto post?
  • Censura?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Censura?

    Non credo, molto piu' probabilmente l'autore del messaggio ha usato un carattere che e' stato interpretato invece che venire visualizzato. I forum di PI interpretano l'HTML da quando c'e' stato il restyling.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Censura?
    >
    > Non credo, molto piu' probabilmente l'autore
    > del messaggio ha usato un carattere che e'
    > stato interpretato invece che venire
    > visualizzato. I forum di PI interpretano
    > l'HTML da quando c'e' stato il restyling.

    Viva l'asp! Che interpreta e corregge le frasi che non gli piacciono, non è che il tutto gira su trusted pc?
    non+autenticato
  • E' la prima volta che sento di un sequestro per aver scambiato qualche cd su internet. Sai mica fornire qualche particolare in più su come mai sono andati proprio da lui?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Ma vi rendete conto? non concentrano le
    > indagini sulla malavita organizzata perchè
    > "è troppo difficile", quindi vanno a
    > incasinare la vita di uno studente che non
    > ha i 20 o 30 ? da spendere in un DVD o in un
    > CD (quindi non lo comprerebbe ugualmente) e
    > SCAMBIA (non vende!!) qualche cd via
    > internet!!! E ora volgiono pure colpire gli
    > acquirenti!!!

    E' Illegale, e voi lo sapevate. Dov'e' il problema?
    non+autenticato
  • Anche parcheggiare in divieto di sosta è illegale, facciamo un processo penale che costa milioni allo stato e sequestriamo la macchina a vita per ogni trasgressore.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche parcheggiare in divieto di sosta è
    > illegale, facciamo un processo penale che
    > costa milioni allo stato e sequestriamo la
    > macchina a vita per ogni trasgressore.

    Sul fatto che la pena sia del tutto sproporzionata rispetto al reato siamo d'accordo, non condivido pero' discorsi del tipo: "Ma come, con tutti i mafiosi, terroristi, pedofili, brigatisti e stupratori che ci sono in giro trovate anche il tempo per farmi la multa per divieto di sosta?"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    non condivido pero' discorsi del
    > tipo: "Ma come, con tutti i mafiosi,
    > terroristi, pedofili, brigatisti e
    > stupratori che ci sono in giro trovate anche
    > il tempo per farmi la multa per divieto di
    > sosta?"

    Infatti... E' molto più comodo e redditizio prendersela con i sudditi che colpire i propri amici grazie ai quali si è al governo... no?

  • Carissimi Lettori,

    Questa è una mia personalissima teoria che pongo alla vostra critica attenzione.

    Teorema:

    Se dovesse essere messo in carcere ogni individuo che abbia comprato/copiato/posseduto un CD di software/musica/film non originale => le carceri si annullerebbero.

    Dimostrazione:

    Considerando che il 95% del genere umano civilizzato ha almeno un CD copiato, per accogliere nelle carceri ognuno di questi individui ci vorrebbe un carcere ampio quanto tutta l'intera superficie emersa del globo. Tutto il pianeta diventerebbe un carcere annullando di fatto il concetto di carcerazione ovvero di privazione della libertà.

    Conseguenza del teorema:

    L'annullamento delle carceri porterebbe all'abolizione della Polizia Penitenziaria, con conseguente licenziamento di migliaia di poliziotti e quindi agitazioni pubbliche e scioperi. L'inutilità di una qualunque sentenza di carcerazione porterebbe all'abolizione della Magistratura e dei procedimenti giudiziari (esclusi quelli della pena di morte) causando così uno stato di profonda e planetaria anarchia che trascinerebbe l'umanità verso il collasso, la barbarie e l'autodistruzione. A bocca aperta

    Che ne pensate?

    TAD since 1995
  • > Che ne pensate?

    Sinceramente penso che la roba che ti fumi è un pò troppo forte!
    :)
    non+autenticato
  • bravo
    non+autenticato
  • è un po' il principio su cui si basa l'autodenuncia dell'uso di maria. è un limite semplice: più l'entità del reato tende a zero, più tende all'infinito quello dei colpevoli.
    no copyright!!
    non+autenticato
  • Penso che stai sparando cavolate a raffica.
    Normalmente non viene perseguito chi ha qualche cd copiato.
    Viene perseguito chi VENDE pacchi di cd masterizzati.
    Che poi anche le persone COLLEGATE a questi individui (ovvero chi ha comprato) finiscano nei casini e' perfettamente normale.

    E' illegale, porca miseria. Lo volete capire?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > E' illegale, porca miseria. Lo volete capire?

    Questo non e' un buon motivo, specie se pensi a chi ha fatto la legge, e nell'interesse di chi...

    Possibile che come unica argomentazione non sappiate portare altro che la vostra leggina salvaportafogli?
    E se domani ci fosse un governo non venduto che la annullasse, a cosa vi appendereste?
  • Uhm, vediamo. Se ti dicessi che non si deve farlo perche' e' lesivo del lavoro altrui?
    Che non devi farlo perche' ne trai un vantaggio illecito?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Uhm, vediamo. Se ti dicessi che non si deve
    > farlo perche' e' lesivo del lavoro altrui?

    Finalmente un embrione di argomentazione... era ora! Sorride

    E se io ti dicessi che una legge così punitiva è anticostituzionale xche' palesemente sproporzionata rispetto al reato?
    Se tanto mi dà tanto, mettiamo in galera anche chi copia i siti fatti da me (e viceversa, ovviamente)?
    E gli stilisti che copiano i modelli fatti dai colleghi?
    Le cose vanno così e nessuno muore di fame; tutt'altro. Secondo me non conviene sbilanciare le cose troppo a favore della vostra parte, xche' comunque la gente certe cifre non le spenderebbe comunque*. Si avrebbe solo una diminuzione del benessere sociale netto, con potenziali effetti negativi ulteriori e nessun vantaggio al vostro portafogli.

    *Basta guardare le pay tv, che continuano a perdere anche dopo l'introduzione del Seca 2 (della qual cosa godo non poco).

    > Che non devi farlo perche' ne trai un
    > vantaggio illecito?

    Qui purtroppo sei costretto ad appoggiarti ancora alla tua leggina... ma apprezzo lo sforzo della prima parte! Sorride

  • - Scritto da: Anonimo
    > Penso che stai sparando cavolate a raffica.
    > Normalmente non viene perseguito chi ha
    > qualche cd copiato.
    > Viene perseguito chi VENDE pacchi di cd
    > masterizzati.
    > Che poi anche le persone COLLEGATE a questi
    > individui (ovvero chi ha comprato) finiscano
    > nei casini e' perfettamente normale.
    >
    > E' illegale, porca miseria. Lo volete capire?

    Sai, mi piacerebbe che si studiasse anche un po' di storia economica e legale nelle scuole. O che magari qualche giornale si desse la pena di scrivere di queste due cose.
    Posso solo dire una cosa: il diritto di copyright nacque per difendere il lavoro degli autori dal possibile furto degli editori (stampavano i libri altrui senza dargli niente).

    Poi, con il tempo, gli editori hanno rovesciato la frittata. Hanno legato le mani agli autori con dei bei contratti capestro (d'oro per pochi e da fame per molti) e si sono riappropiati del "giusto" profitto (95% a me e qualche briciola a te).

    Poi si sono resi conto che gli utenti rubavano (si perchè copiare il lavoro altrui senza dargli nulla in cambio è una forma di furto) a causa dei prezzi assolutamente arbitrari da loro imposti. E dalli al ladro. Per fortuna alla corda d'oro non ci sono ancora riusciti ad arrivare. Ma vorrebbero, ne siamo certi.

    Ora, al di la della difficile diatriba su quale sia il giusto compenso per un opera unica (perchè musica e film sono una forma d'arte che dovrebbe essere retribuita equamente, e così il software), vorrei far notare una cosa: da quando è stato inventato lo stato liberale, lo scopo dello stato è garantire la crescita complessiva della società, anche economica.

    Per questo è nato il copyright: perchè è bene che un numero più grande possibile di persone (gli autori, in questo caso) benefici del frutto del proprio lavoro e quindi possa contribuire all'abbondanza con le proprie capacità. Senza, gli editori avrebbero preso tutto il denaro, il lavoro di autore sarebbe stato escluso dalle opzioni di vita della maggioranza (si deve pur mangiare, no?) e non ci sarebbe l'abbondanza che c'è oggi di libri, film e CD.

    MA l'ostacolo ad un ulteriore crescita del volume complessivo di opere viene oggi proprio dal tentativo di limitare la scelta attuato dagli editori.

    Nuovi strumenti permetterebbero di limitare i costi (distribuzione via internet, tanto per fare un esempio) e quindi di diminuire prezzi ormai eccessivi (non sono io a dirlo, è il mercato, tramite la crescita della duplicazione e la costante crescita di coloro che non vogliono pagare il secondo jet privato all'editore, editore che non è PIU' così utile com'era quando la tecnologia era meno avanzata. E tanto meno le "spese di rappresentanza" per piegare il potere politico al profitto aziendale).

    Prezzi più bassi significherebbero solo meno profitti per gli editori che mungono autori già famosi. e soprattutto più reddito disponibile da parte dei clienti per comprare autori meno famosi e quindi aumentare la concorrenza, il mercato, il totale dei beni disponibili, la soddisfazione della gente.

    Ne consegue che il bene della società nel suo complesso consiste proprio nel mandare a cagare chi chiede leggi più severe per il proprio tornaconto, obbligandolo a fare i conti da solo con una forza del mercato, la pirateria, che nasce per sua colpa (anzi dolo) e che è una forza regolatrice. Quando il prezzo sarà più vicino ai costi, la pirateria scomparirà rapidamente come è nata. Troppo comodo scaricare sulla società (attraverso i costi dell'azione della magistratura e della polizia) i costi derivanti dal proprio agire (prezzi eccessivi, così dice la maggioranza copiando).
    Non possiamo pagare i poliziotti solo per reprimere reati finanziari che dovrebbero essere regolati tramite comuni azioni civili tra due controparti (hai copiato? Mi hai causato un danno economico. Ti cito in giudizio e mi paghi) specie quando a commettere questi reati è la maggioranza della popolazione.
    Ci sono reati più importanti da perseguire, come gli omicidi, gli strupri, gli scippi, le rapine e i furti (quelli veri, quelli che sottraggono a qualcuno un bene in suo possesso). Che non a caso crescono di giorno in giorno (anche se sempre meno gente li denuncia).
    La polizia è un costo, una risorsa limitata, va usata cum grano salis, con le giuste priorità. Non basta una legge perchè ipso facto sia giusto o equo comportarsi in un certo modo.

    Chiudo quì il monologo, è meglio. Ma mi piacerebbe vedere commenti, pro e contro.

    Marlenus
  • - Scritto da: Marlenus

    .................
    >
    > Chiudo quì il monologo, è meglio. Ma mi
    > piacerebbe vedere commenti, pro e contro.
    >
    > Marlenus

    Hai espresso in maniera assolutamente perfetta ciò che ho sempre pensato anche io, e che invano cerco di far intendere agli interessati sostenitori del copyright immanente Sorride

    Ma, come disse uno che non ricordo, non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire A bocca aperta

    ciao
  • > Chiudo quì il monologo, è meglio. Ma mi
    > piacerebbe vedere commenti, pro e contro.

    sei un grande, hai riassunto in maniera molto sintetica e chiara un problema molto complesso e ricco di sfacettature

    saluti
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)