X11, un nuovo ponte fra MacOS X e Linux

Apple ha rilasciato una versione preliminare dell'ambiente a finestre già utilizzato nel mondo Unix, con l'obiettivo di semplificare ulteriormente il porting su Mac OS X delle applicazioni scritte per Unix/Linux

San Francisco (USA) - Durante il Macworld Expo, Apple ha annunciato senza enfasi il rilascio di una versione beta di X11 per Mac OS X, un porting dell'ambiente a finestre conosciuto come X Window System e utilizzato nella quasi totalità dei sistemi operativi Unix e Unix-like, fra cui Linux, BDS e Solaris.

X11 si basa sul software libero XFree86 4.2.1 e implementa tutte le librerie client e server di X-Window, fornendo nello stesso tempo tutti gli strumenti necessari agli sviluppatori per semplificare il porting di applicazioni basate su X11 verso Mac OS X.

Apple, che ha basato il suo sistema operativo su FreeBSD, sta da tempo corteggiando gli sviluppatori open source affinché portino le loro applicazioni, o ne creino di nuove, sulla propria piattaforma. Insieme a Darwin, il cuore open source di Mac OS X, X11 può rappresentare un importante ponte fra il mondo del Mac e quello di Linux e Unix.
X11 sarà pienamente integrato con l'interfaccia Aqua di Mac OS X e sarà in grado di sfruttarne buona parte delle funzionalità più avanzate, fra cui i controlli delle finestre e il motore di rendering Quartz. Il nuovo ambiente a finestre renderà poi possibile far girare le applicazioni X11 gomito a gomito con quelle native per Aqua.

Come si è detto, l'intento di Apple è quello di facilitare al massimo il porting di applicazioni Unix/Linux verso Mac OS X: fra queste c'è ad esempio Open Office, la cui versione per Mac OS X è giunta proprio di recente alla versione 1.0 Final Beta. Gli sviluppatori della suite, che per girare su Mac OS X si avvale di un porting di XFree86, si sono detti entusiasti dell'X11 di Apple e hanno annunciato, a breve, il rilascio di una versione aggiornata di Open Office per Mac OS X che utilizza il porting della casa della mela.
TAG: apple
196 Commenti alla Notizia X11, un nuovo ponte fra MacOS X e Linux
Ordina
  • ciao, ho installato matlab per MAc, e ad inizio installazione mi diceva di installare X11...

    Ho installato X11 ma matlab non parte ugualmente, parte x11 aprendo una casella di testo... CHE DEVO FARE???
    non+autenticato
  • Mi piacerebbe conoscere l'opinione dei molti utenti apple presenti su questo forum sulla seguente notizia, che dagli sviluppatori di GNU/Darwin è stata ritenuta talmente grave da passare lo sviluppo alla versione x86 del kernel.

    Come potete leggere qui:

    http://news.com.com/2100-1023-955805.html

    praticamente chi ha un mac senza masterizzatore DVD, e vuole comprarsene uno esterno, non può usare i suoi amati programmi apple e deve cambiare programma, in quanto iDVD funziona solo con drive interni per una limitazione messa da apple stessa

    Esiste una patch per iDVD, scritta da un venditore di masterizzatori DVD esterni per mac, ma la patch non la ha scritta la apple, quindi la apple, appellandosi al DMCA, è riuscita a rendere illegale questa patch (toglieva mercato ai modelli più potenti di mac, equipaggiati con superdrive interno).

    Naturalmente la patch non usa in alcun modo sorgenti protetti da una licenza non free, è una modifica esterna al programma fatta per farlo interagire meglio con hardware che l'utente possiede e non è supportato dal programma stesso.

    In questo particolare caso molte legislazioni, come anche quella italiana e quella americana, consentono la modifica e persino il reverse engineering del software in questione, che a quanto sono riuscito a capire è per giunta coperto da APL, una licenza che la apple definisce "open source", però pare che il DMCA sia più forte della legislazione.

    Cosa pensate di questa mossa della apple, che di fatto va a danneggiare i suoi utenti?

    Non pensate che sarebbe opportuno usare per quanto più possibile free software, in maniera da evitare di incorrere in problemi come questo?

    Come rapportate questa notizia con la partecipazione della apple in progetti che con il DMCA hanno ben poco da spartire, come quelli opensource "Xfree86" e "KHTML"?

    X
    non+autenticato
  • Direi che una mossa del genere fa capire che Apple è parte di un sistema chiuso e che se lo ficcherà ........... con le sue mani, visto questo bellissimo colpo di coda.
    W il PC
    non+autenticato

  • > W il PC

    W il PC è un po' riduttivo, considera che anche i pc "di marca" hanno esattamente gli stessi svantaggi di apple: un sistema operativo proprietario preinstallato, scarsa manutenibilità, componenti di cui spesso non è possibile conoscere marca e livello di qualità se non dopo l'aquisto.

    D'altro canto, se fossero disponibili assemblati basati su ppc, uno avrebbe più sceltaSorride
    non+autenticato
  • No no calma!
    Nella maggior parte dei siti di vendita PC, vengono venduti già da un bel pezzo i soli pezzi "da assemblare" e la spesa di assemblaggio, come il sistema operativo, è facoltativa...
    così ognuno si fa il PC che vuole.
    Se vai al supermercato (ultraconsumer) ovviamente è tutto pronto per la famigliola che vuole il pctuttoprontotuttoincluso....
    d'altra parte il papà che fa il commesso che ne sa di XP, MAC, Unix e Linux...vuole solo qualcosa che vada senza troppe storie.

    La cosa preoccupante è invece, processore a parte, il fatto che APPLE blocchi il montaggio di HW "estraneo" sulle sue macchine....paura della concorrenza? Io lo vedo come un mini-monopolio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > No no calma!
    > Nella maggior parte dei siti di vendita PC,
    > vengono venduti già da un bel pezzo i soli
    > pezzi "da assemblare" e la spesa di
    > assemblaggio, come il sistema operativo, è
    > facoltativa...
    > così ognuno si fa il PC che vuole.
    > Se vai al supermercato (ultraconsumer)
    > ovviamente è tutto pronto per la famigliola
    > che vuole il pctuttoprontotuttoincluso....
    > d'altra parte il papà che fa il commesso che
    > ne sa di XP, MAC, Unix e Linux...vuole solo
    > qualcosa che vada senza troppe storie.
    >
    > La cosa preoccupante è invece, processore a
    > parte, il fatto che APPLE blocchi il
    > montaggio di HW "estraneo" sulle sue
    > macchine....paura della concorrenza? Io lo
    > vedo come un mini-monopolio.

    E ti credo...Apple è una azienda che produce HardWare, non SoftWare!!!
    non+autenticato
  • A maggior ragione dovrebbe essere competitiva...invece se il superdrive costa un botto è ovvio che gli utenti Apple cerchino un'alternativa pur mantenendo la macchina e il s.o. apple...altrimenti buttavano tutto nello scassone e si prendevano un PC.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A maggior ragione dovrebbe essere
    > competitiva...invece se il superdrive costa
    > un botto è ovvio che gli utenti Apple
    > cerchino un'alternativa pur mantenendo la
    > macchina e il s.o. apple...altrimenti
    > buttavano tutto nello scassone e si
    > prendevano un PC.


    Il superdrive costa 260 ?uro, perfino quello slot-loading del Titanium, e non mi sembra proprio carissimo...
    non+autenticato

  • >
    > Il superdrive costa 260 ?uro, perfino quello

    > slot-loading del Titanium, e non mi sembra
    > proprio carissimo...

    Non vi appiccicate a queste cose per favore, il punto non è se il superdrive costa poco. E': io ho comprato un computer già di suo (a torto o a ragione) parecchio costoso, mi aspetto di essere trattato da signore dalla casa madre, (e lo fa o no, questo non sono io a dirlo).

    Però: se quando l'ho comprato il mio budget non mi permetteva il superdrive, e dopo me lo voglio aggiungere esterno, la apple mi vieta di usare iDVD perchè (parole di apple medesima) a loro fa più comodo affinchè la gente compri il nuovo computer!

    Tu cosa ne pensi?

    Io personalmente, giusto prima che mi si dica che non capisco niente e che odio la apple, avrei usato free software già in partenza in modo da non dovermi preoccupare di simili quisquillieSorride Ma sono opinioni, e sono curioso di quelle altrui, magari ponendo la questione faccio riflettere qualcuno che ancora non lo ha fatto!

    X
    non+autenticato
  • per ovviare a questo problema non escludo che nel giro di qualche mese, con le varie revisioni dell'hw venduto, tutte le macchine targate mela avranno un superdrive di serie.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > per ovviare a questo problema non escludo
    > che nel giro di qualche mese, con le varie
    > revisioni dell'hw venduto, tutte le macchine
    > targate mela avranno un superdrive di serie.

    Si lo so, come tutte le macchine targate mela avevano il masterizzatore dopo che si resero conto che un macchista senza telefono non poteva portare i dati a casa di un amico (i primi iMac...), e tutte le macchine targate mela avevano la firewire dopo il primo modello che non l'aveva.

    Ed ho sempre notato che la soluzione dell'utente mac tipico è "tanto fra tre o quattro mesi cambio computer, i nuovi modelli sono così fichi, poi il mio non ha la feature X, quindi è ora di cambiarlo". Questo dopo al massimo un anno e mezzo dall'acquisto! Alla faccia del motto "io non aggiorno tutte le settimane come gli utonti dei pc"...

    Ma è veramente questo il profilo di un utente apple medio, cioè un fesso pieno di soldiSorride , oppure ci sono utenti apple che riflettono, che si accorgono per lo meno che la politica apple tende a far mettere da parte macchine ancora ottime e a far comprare l'ultimo modello piuttosto che aggiungere un componente esterno dal costo bassissimo?

    O mi sbaglio e la maggior parte degli utenti apple, se vuole il masterizzatore DVD, smette di usare iDVD e si procura un programma alternativo?


    non+autenticato

  • > O mi sbaglio e la maggior parte degli utenti
    > apple, se vuole il masterizzatore DVD,
    > smette di usare iDVD e si procura un
    > programma alternativo?

    Se vai sul forum di macitynet ti accorgerai di quanta gente ès cazzata per sta cosa e di quanta gente usa masterizzatori esterni....conta poi che idvd era un pacchetto gratuito inserito nei g4...la cosa che a me scazza di più è che spesso nei masterizzatori esterni non trovi un software compatibile con X...ma va bhe...ciao!!!
  • Vedo molto sarcasmo attorno a questa notizia, ma la cosa è più seria di quanto molti pensino: già da qualche mese utilizzo con soddisfazione X11 con MacOS X. Sul mio sistema ho installato XonX - XDarwin 4.2.0 (scaricato da http://prdownloads.sourceforge.net/xonx/ ).
    Non è una versione di X11 supportata ufficialmente da Apple ma svolge i suoi compiti egregiamente. In particolare eseguendo X11 in modalità "rootless" visualizzo sul desktop Aqua del mio iMac applicazioni grafiche eseguite su una macchina Linux remota collegata in ssh.
    Certo, nella versione che ho utilizzato fino a questo momento le finestre X11 non hanno il look&feel Aqua ne' alcuna integrazione con tale ambiente grafico a parte il fatto di coesistere sullo stesso desktop con le finestre delle applicazioni MacOS X native (Cocoa o Carbon) e MacOS Classic.
    Ben venga quindi una versione di X11 maggiormente integrata con Aqua e con il supporto di Quartz. Non vedo l'ora di provarla.

    Personalmente mi sono fatto l'idea che le potenzialità di un Macintosh con un vero OS UNIX non siano ancora state comprese completamente dalla maggioranza degli utenti Mac di vecchia data, e allo stesso tempo che molti utenti UNIX(-like) guardino ancora con troppa sufficienza al Mac, che ormai ha abbandonato i vecchi MacOS per proseguire sulla via iniziata da Steve Jobs con NeXTSTEP.
  • by Roland on Tuesday 07/Jan/2003, @23:14

    With Apple's support, Konqueror/KHTML will make the step from unknown marginalized browser to established browser web designers check against.

    Apple's changes, while not revolutionary will also make Konqueror better.

    Great news.


    e scusate se è poco, ma il troll linuxiano ce l'abbiamo solo noi?? Perchè a vedere i siti come quello della kde mica ho visto parlare di apple scroccona e di approfittatrice, bah, troppa aria fritta, peccato, ora mi diverto di più a leggere i post di linuxari preparati che le farneticazioni dei stressati su PI...
    byeee

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > by Roland on Tuesday 07/Jan/2003, @23:14
    >   
    > With Apple's support, Konqueror/KHTML will
    > make the step from unknown marginalized
    > browser to established browser web designers
    > check against.
    >
    > Apple's changes, while not revolutionary
    > will also make Konqueror better.
    >
    > Great news.
    >
    >
    > e scusate se è poco, ma il troll linuxiano
    > ce l'abbiamo solo noi?? Perchè a vedere i
    > siti come quello della kde mica ho visto
    > parlare di apple scroccona e di
    > approfittatrice, bah, troppa aria fritta,
    > peccato, ora mi diverto di più a leggere i
    > post di linuxari preparati che le
    > farneticazioni dei stressati su PI...
    > byeee
    >

    Se cerchi di capire quello che c'è scritto, significa esattamente quello di cui io mi sono lamentato fin dall'inizio: c'era poca considerazione per konqueror, che era GIA' un ottimo browser anche prima dell'intervento apple.

    Ora che la apple ne ha adottato il motore di rendering FORSE qualcuno si preoccuperà di testare i suoi siti anche col "terzo" motore di rendering html importante.

    O il quarto, se vogliamo considerare opera.

    Però continua a dispiacermi che prima nessuno ne volesse sapere, e del resto non spero che adesso qualcuno se ne preoccupi.
    non+autenticato
  • "Apple's changes, while not revolutionary
    will also make Konqueror better"

    mi sembra chiaro che dice che l'appoggio di apple migliorerà sicuramente conqueror e non sarà slo un'operazione di margine...
    non c'è obiettività nemmeno davanti alle apparenze, cristo! ma date un'occhiata ai post sul forum KDE perdio!
    Forse nessuno ha capito che d'ora in poi il principale concorrente di explorer (che detiene il 95%) sarà proprio questo gingillo chiamato safari, e scusate se è poco, d'ora in poi tutti i mac (5% circa dei computer venduti al mondo) avranno preinstallato un browser open source, in modo che anche la casalinga di voghera si renda conto che il software gratuito ed aperto non è cosa solo per smanettoni, in pochi mesi quando comincerà ad essere installato su tutte le macchine con OSX sarà il 2° browser più diffuso in internet, e scusate se è poco(2) che una buona parte dei web designer usino proprio un mac per creare e soprattutto per testare le proprie pagine!
    Mah secondo me qualcuno se ne è risentito perchè apple non ha scelto mozilla, bah, IMHO chimera, progetto derivato dal precedente rimane comunque uno dei migliori browser per macosx, quindi...
    Molti qua dentro devono far mente locale che open source non è uguale a software per linux!!
    non+autenticato
  • > avranno preinstallato un
    > browser open source

    primo errore: non è opensource

    > , in modo che anche la
    > casalinga di voghera si renda conto che il
    > software gratuito ed aperto non è cosa solo
    > per smanettoni,

    secondo errore: non se ne renderà mai conto. Per lei resterà il favoloso software veloce che la apple scrive apposta per lei

    > in pochi mesi quando
    > comincerà ad essere installato su tutte le
    > macchine con OSX sarà il 2° browser più
    > diffuso in internet

    Ma ti hanno mai detto che parte degli utenti linux mettono come user-agent internet-explorer perchè altrimenti certi siti rompono le balle?

    >, e scusate se è poco(2)
    > che una buona parte dei web designer usino
    > proprio un mac per creare e soprattutto per
    > testare le proprie pagine!

    E si vede da come girano con mozilla... a quanto pare è proprio come dico io, che gli utenti mac all'opensource proprio non ci tengono, tengono molto di più al software "che sia apple"

    > Mah secondo me qualcuno se ne è risentito
    > perchè apple non ha scelto mozilla,

    No, anzi pare che si dica solo il contrario, e cioè che KHTML non ha mai avuto l'attenzione che merita

    > progetto derivato dal
    > precedente rimane comunque uno dei migliori
    > browser per macosx,

    Mai provato Galeon da fink? Gira su OSX anche quello eh? Perchè non lo provi? Preconcetti? Il server X ora ce l'ha anche la apple, e se una macchina linux con kde vive con 64 mb di ram questo famigerato strumento non può essere così pesante come dicono suvvia...

    > quindi...
    > Molti qua dentro devono far mente locale che
    > open source non è uguale a software per
    > linux!!

    E anche al fatto che Apple non è uguale a Free Software (qualche volta a Open Source, ma non sempre)
    non+autenticato
  • oh! se vuoi ragione per forza te la diamo eh?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > oh! se vuoi ragione per forza te la diamo eh?

    mi hai già dato ragione, dicendo che safari è opensource e mostrando come gli utenti apple siano lobotomizzati dalla pubblicità della mamma.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > oh! se vuoi ragione per forza te la diamo
    > eh?
    >
    > mi hai già dato ragione, dicendo che safari
    > è opensource e mostrando come gli utenti
    > apple siano lobotomizzati dalla pubblicità
    > della mamma.

    mi spiace, io non ti ho dato niente, sono un altro anonimo...
    non+autenticato
  • Ma la Apple vuole solo *prendere* o anche *dare*? Perchè non cominciano a fare il porting per linux p.e. di QuickTime? O se ne usciranno con scuse del tipo "appena X girerà bene sotto i nostri sistemi ne faremo il porting". Staremo a vedere. Sottolieno che non ce l'ho con il mondo Apple di cui sono estremamente affascinato...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma la Apple vuole solo *prendere* o anche
    > *dare*? Perchè non cominciano a fare il
    > porting per linux p.e. di QuickTime? O se ne
    > usciranno con scuse del tipo "appena X
    > girerà bene sotto i nostri sistemi ne faremo
    > il porting". Staremo a vedere. Sottolieno
    > che non ce l'ho con il mondo Apple di cui
    > sono estremamente affascinato...


    quick time non è opensource... ma non penso sia impossibile fare il porting di QT per linux visto che già gira su osX entrambi sono unix-basedA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma la Apple vuole solo *prendere* o anche
    > > *dare*? Perchè non cominciano a fare il
    > > porting per linux p.e. di QuickTime? O se
    > ne
    > > usciranno con scuse del tipo "appena X
    > > girerà bene sotto i nostri sistemi ne
    > faremo
    > > il porting". Staremo a vedere. Sottolieno
    > > che non ce l'ho con il mondo Apple di cui
    > > sono estremamente affascinato...
    >
    >
    > quick time non è opensource... ma non penso
    > sia impossibile fare il porting di QT per
    > linux visto che già gira su osX entrambi
    > sono unix-basedA bocca aperta

    Sono anni che si chiede alla apple il porting di quicktime5 per vedere i filmati su linux. Ma niente.

    Ora io credo che sia idiota chi usando quicktime per i propri filmati preclude la possibilità agli utenti linux di vederli. Punto.

    E non venitemi a dire che senza del quicktime certe cose non si possono fare che non è vero.
    non+autenticato
  • mmm ma perchè non vi lamentate anche con maromedia e adobe allora??
    Oppure con Autodesk!
    No, vero??
    Questo è veramente ridicolo.... Apple da' una visibilità enorme ai software Open Sourvce, pltre ad un appoggio a livello concreto di codice e questi troll di PI se ne escono addirittura con i pretesti di quicktime!
    non+autenticato
  • Interessante interessante! Non ho capito niente.... ma sembra davvero interessante!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mmm ma perchè non vi lamentate anche con
    > maromedia e adobe allora??
    > Oppure con Autodesk!

    Ci lamentiamo eccome... le versioni linux dei loro prodotti fanno pena, se le facessero open potrebbero essere migliorate.

    > No, vero??
    > Questo è veramente ridicolo.... Apple da'
    > una visibilità enorme ai software Open
    > Sourvce

    eeeh come no.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)