Phonecam fuori dalle palestre

Dopo il caso scozzese anche alcuni centri sportivi di Hong Kong hanno deciso di vietare i cellulare con telecamera all'interno degli spogliatoi. Ne parlano anche i casinò

Roma - Il timore che qualcuno possa catturare abusivamente immagini all'interno degli spogliatoi dei centri sportivi non conosce confini. Dopo il primo caso, emerso in Scozia, ora anche ad Hong Kong alcune palestre hanno deciso di prendere provvedimenti.

Stando a quanto riferito dalla Reuters, infatti, almeno una catena di grossi sporting club ha varato una misura che vieta l'uso di quel tipo di telefonini in molte aree, in primis gli spogliatoi.

"Alcuni di questi telefonini - ha spiegato un portavoce dei centri sportivi interessati dal provvedimento - possono essere utilizzati come macchine fotografiche. Se qualcuno li utilizza in questo modo, scatta una foto e la pubblica su internet: tutto questo si ripercuoterebbe sulla privacy dei nostri clienti".
A quanto pare, inoltre, anche i casinò di Macao stanno dibattendo il problema, perché all'interno delle strutture da gioco le macchine fotografiche e di ripresa sono già vietate. Questione di tempo, dunque, perché lo siano anche i fotocellulari.