Luca Annunziata

Trojan per Mac, problemi per Android

In giro si parla solo delle sorpresine che riservano certi installer scaricati abusivamente. E del caos generato nei googlefonini da un programma che si č guadagnato una pessima reputazione

Roma - Ebbene sì, il trojan c'è e si vede in giro. Certo bisogna inserire la propria password di sistema perché agisca, e bisogna pure aver violato la legge scaricando un pacchetto di installazione di iWork 09 o un crack per Photoshop CS4: ma la favola dei Mac scevri da ogni contaminazione virale da molti viene messa in soffitta.

A lanciare l'allarme trojan è stata Intego, che ha immediatamente ridenominato l'applicazione maligna come OSX.Trojan.iServices.A specificando di averla individuata in un installer per la suite di ufficio di Apple scaricata via BitTorrent. Agli onesti acquirenti di software originale la cosa non interessa minimamente, visto che in questo caso si tratta di versioni pirata che circolano sul P2P: per gli altri sfortunati 20mila o poco più che invece hanno deciso di lavorare alle spalle dei programmatori, si apre un vaso di pandora colmo di problemi.

Con il trojan installato, infatti, il Mac diviene accessibile da remoto per tutta una serie di operazioni: Intego non specifica quali siano, ma chiarisce che è anche possibile che a bordo venga installato del software ulteriore che potrebbe causare ben altri danni. Stessa faccenda riguarda pure chi ha scaricato, sempre abusivamente, una versione completa di crack della Creative Suite 4 di Adobe: in questo caso il trojan, identificato dalla sigla OSX.Trojan.iServices.B, effettua anche una segnalazione all'autore del codice dell'avvenuta installazione, procedendo poi a sbloccare il software pirata ma esponendo il computer a rischi analoghi al caso precedente.
Intego, che produce un antivirus per Mac OSX che assicura sia in grado di proteggere l'utente da queste due nuove minacce, restringe la diffusione di questo secondo assalto a circa 5mila utenti: in totale ci sarebbero insomma in circolazione qualcosa più di 25mila Mac infetti, ciascuno dei quali dovrebbe portare in dote una versione crackata di iWork e CS4 oltre ad una bella backdoor installata nel sistema grazie alle password fornite dall'incauto proprietario della macchina.

Una eventualità che potrebbe essere scongiurata unicamente con l'introduzione di pacchetti di installazione trusted (vale a dire verificati direttamente da Apple prima di metterli in circolazione), ma a tutto discapito della facilità di utilizzo dei Mac e della rapidità con la quale gli aggiornamenti o le nuove versioni di un programma potrebbero essere rilasciate: se ogni file dovesse passare prima per le mani dell'azienda di Cupertino, i tempi di rilascio si allungherebbero senz'altro.

Un problema, quello dell'affidabilità del software, che proprio Apple ha invece deciso di affrontare in questa maniera per il suo iPhone: dopo l'iniziale chiusura della piattaforma proprio per ragioni di affidabilità, la decisione di aprire l'SDK agli sviluppatori è stata stemperata dalla necessaria approvazione preventiva della Mela per ogni applicazione che finisca nell'AppStore. Scatenando le polemiche più accese in caso di negato ingresso, e complicando la vita a tutti i developer per stabilire con esattezza i tempi di ingresso dei loro programmi sul mercato.

Sebbene la scelta di Apple non si sia rivelata troppo popolare tra gli addetti ai lavori, forse a Mountain View oggi c'è qualcuno che pensa che tutto sommato non gli sarebbe dispiaciuto aver fatto qualcosa di simile anche con Android e il suo Marketplace. MemoryUp Personal, piccolo software che avrebbe dovuto avere il compito di liberare memoria RAM per consentire la più rapida esecuzione di altri programmi sviluppato da eMobiStudio, si è rivelato una piccola serpe in seno: decine di utenti hanno lamentato perdite di dati connesse all'utilizzo di questa applicazione, accusata anche di fare spam con la lista contatti presente nel cell.

Accuse respinte al mittente da Robert Lee, di eMobiStudio, sulle pagine di Wired: "Siamo molto seccati da queste notizie - ha detto - Qualsiasi danno sia stato provocato il nostro prodotto non c'entra nulla". Nonostante queste affermazioni, tuttavia, MemoryUp è sparito dalle pagine del Android Marketplace: non è chiaro se si sia trattato di una decisione dell'azienda che lo produce o di Google, ma in ogni caso eMobiStudio starebbe tentando di contattare gli utenti vittime del problema, che hanno inondato la pagina del software di commenti negativi, per tentare di risalire alla causa prima dei danni riscontrati.

Luca Annunziata
253 Commenti alla Notizia Trojan per Mac, problemi per Android
Ordina
  • Miei cari lettori,

    Desidero innanzi tutto farvi i miei complimenti, prima di tutto per la vostra arroganza, poi per la vostra completa incompetenza...

    credo sia giusto presentarmi,per lavoro mi occupo di Sicurezza delle reti informatiche, sono un sistemista certificato Cisco, e per lavoro spesso mi trovo di fronte a sistemi Microsoft, Linux ed Apple, per quanto riguarda la scelta del SO ho scelto MAC OS, dopo vari disagi avuti con gli altri SO.

    mi sono ritrovato a leggere questo post dove leggo semplicemente un mucchio di baggianate...
    prima di tutto direi che è inutile creare questi allarmismi, i virus su mac os ce li dovevamo aspettare, vista la diffusione che ha avuto il nostro sistema operativo, capirete che le software house hanno anche il loro interesse a creare questi codici per poter vendere i loro prodotti...

    per l'eterna sfida, Mac/winz/linux, bisogna dire che ogni sistema operativo ha i suoi pro e i suoi contro...

    Windows è uno dei sistemi più utilizzati al mondo, con tutti i pro e i contro... E' più utilizzato nelle aziende per ovvi motivi di compatibilità e anche per questo uno dei più tartassati e infettati...

    Linux è un ottimo sistema, ma per quanto mi riguarda è una solo una bella idea, non tutti gli utenti hanno le capacità di utilizzare un sistema che spesso non risulta user friendly.

    Mac OS è un sistema che unisce due ottime cose, prima di tutto alla base del SO è UNIX (come linux) e quindi garantisce un ottima stabilità, inoltre è anche un sistema commerciale dove è possibile avere Microsoft Office e le varie Suite come la Adobe, e grazie a questo lo switch da win a mac è adesso possibile, anche se ci sono alcune carenze a livello di software...


    è inutile tentare di oscurare il sole con una foglia, tutti i SO hanno i loro pro e i loro contro, non credo nessuno di voi da quello che ho letto abbia cognizione di ciò che dice, siete solo ed esclusivamente un gruppo di UTENTI che dicono la propria opinione <sbagliata>...

    mi sembra alquanto inutile la polemiche che avete montato, e credo che ognuno debba fare le proprie scelte e avere il SO che desidera e con cui si trova meglio.

    in quanto a "Sicurezza" TUTTI i sistemi operativi sono sicuri se dietro lo schermo non ci sta uno sprovveduto...
    desidero poi fare una puntualizzazione a un genio che ha detto che non usa ne firewall ne antivirus, sappi che un semplice Router soprattutto se casalingo di sicuro non ti protegge dai virus... (mi occupo di Router Switch e Firewall)

    RICORDATE l'unico PC sicuro è un pc spento!!!

    detto questo, vi auguro una buona notte

    MacSpecialist
    non+autenticato
  • Il fatto è che probabilmente c'è qualcuno che si è accorto che stanno comparendo parecchi utenti che usano versioni "hackintosh" (OSX modificato per poter essere installato su un normale PC). Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano software originale, senza contare la poca competenza che hanno del mondo MAC.

    Detto questo, è normale dedurre che i "malintenzionati" hanno nuova carne da mettere sul fuoco...e se lo fanno, vuol anche dire che lo trovano profittevole piuttosto che una perdita di tempo.
    non+autenticato
  • Fare un Hackintosh, non è propio alla portata di tutti, per non parlare che ti troveresti a combattere con problemi di vario genere.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Fare un Hackintosh, non è propio alla portata di
    > tutti, per non parlare che ti troveresti a
    > combattere con problemi di vario
    > genere.

    Io ce l'ho in dual boot con XP e una volta che hai capito cosa impostare, si è abbastanza semplice...
    non+autenticato
  • credi davvero che ci sia qualcuno che installa hackintosh e poi scarica i file da internet senza sapere che possono esserci virus e cose varie??

    e poi scusa ma mac non era da imbecilli?A bocca aperta
  • Più che altro, Si usa una copia "modificata" di OSX per fare Hackintosh. Quindi si possono trovare dei problemi anche per fare gli aggiornamenti automatici.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Fuffa
    > Il fatto è che probabilmente c'è qualcuno che si
    > è accorto che stanno comparendo parecchi utenti
    > che usano versioni "hackintosh" (OSX modificato
    > per poter essere installato su un normale PC).
    > Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano
    > software originale, senza contare la poca
    > competenza che hanno del mondo
    > MAC.
    >

    che è una gran cazzata dato che installare OsX x86 su hw generico non è una passeggiata per tutti


    > Detto questo, è normale dedurre che i
    > "malintenzionati" hanno nuova carne da mettere
    > sul fuoco...e se lo fanno, vuol anche dire che lo
    > trovano profittevole piuttosto che una perdita di
    > tempo.

    che detta così genericamente vuol dire tutto e nulla come al solito
    non+autenticato
  • - Scritto da: AhiAhi
    > che è una gran cazzata dato che installare OsX
    > x86 su hw generico non è una passeggiata per
    > tutti

    allora sarò troppo avanti io, perchè a me sembra abbastanza facile.
    non+autenticato
  • evidentemente ci sono forum ad hoc per la risoluzione di problemi di installazione che sono stati messi in piedi solo per gettare fumo negli occhi e tu hai sicuramente ragione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fuffa
    > Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano
    > software originale, senza contare la poca
    > competenza che hanno del mondo
    > MAC.

    La variabilità del mondo mac...
    A volte è il sistema più semplice, a volte richiede competenza.
    Decidetevi.
    -ToM-
    4532
  • Un pkg differente da quello originale lo si riconosce subito e solo i neofiti del Mac potrebbeo scompattarlo. Inoltre, per installare qualcosa ci viene sempre richiesta la password di amministratore; solo un incauto la inserirebbe, se non sicuro di ciò che fa. Ricordo un pkg che si spacciava per plugin di QuickTime ed una volta installato sostituiva alcuni DNS, reindirizzando verso server spia; ma, come ho detto, bisogna fare diversi passaggi ed immettere la propria password. Per il momento, a mio parere, il sistema operativo OSX resta il più sicuro (anche per via della sua architettura interna); tutto quello che si dice in giro sono solo leggende sparse da case produttrici rivali o da chi il Mac non l'ha capito "bene bene".

    Luigi
    non+autenticato
  • modificare lo script dell'istaller includendo il pkg infetto troppo difficile?
  • > neofiti del Mac

    "utonti", prego

    > un incauto

    "utonto", grazie

    tanto per usare la terminologia con la quale viene indicato l'utilizzatore comune di Windows da certe altre categorie di personaggi.
  • - Il trojan è innocuo, è impossibile che funzioni.
    - Su windows qualsiasi malware fa danno perchè non dipende dalle inefficienze degli utenti (MAI).
    - OSX è inespugnabile.

    questo è quello che si legge da sempre insieme a:

    - Il grande Jimi comunicava con gli alieni attraverso la chitarra

    - Nell´area 51 ci sono alieni veri vivisezionati per esperimenti scientifici

    - Mio cuggino si è tolto il casco e si è aperta la testa

    PS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si guadagna nulla, mentre io sono realmente preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà più nessun sistema che ti fa stare tranquillo (forse linux, forse)
    -ToM-
    4532
  • > PS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si
    > guadagna nulla, mentre io sono realmente
    > preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà
    > più nessun sistema che ti fa stare tranquillo
    > (forse linux, forse)

    A parte tutto, il concetto base e' che i ptrogrammi, ance se banali, sono soggetti ad errori di programmazione programmazione sfruttabili da malintenzionati. Anche openBSD e' prono a tali bachi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: -ToM-
    > - Il trojan è innocuo, è impossibile che funzioni.
    > - Su windows qualsiasi malware fa danno perchè
    > non dipende dalle inefficienze degli utenti
    > (MAI).
    > - OSX è inespugnabile.
    >
    > questo è quello che si legge da sempre insieme a:
    >
    > - Il grande Jimi comunicava con gli alieni
    > attraverso la
    > chitarra
    >
    > - Nell´area 51 ci sono alieni veri vivisezionati
    > per esperimenti
    > scientifici
    >
    > - Mio cuggino si è tolto il casco e si è aperta
    > la
    > testa
    >
    > PS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si
    > guadagna nulla, mentre io sono realmente
    > preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà
    > più nessun sistema che ti fa stare tranquillo
    > (forse linux,
    > forse)

    hai dimenticato Vista é un successo
    Windows 7 rivoluzionerá l'infomratica cosí come la conosciamo
    Lo Zune é l'iPodKillerA bocca aperta
    MeX
    16896
  • - Scritto da: MeX

    > hai dimenticato Vista é un successo
    > Windows 7 rivoluzionerá l'infomratica cosí come
    > la conosciamo
    > Lo Zune é l'iPodKillerA bocca aperta

    cè una differenza, quello che dici tu sono fud anti windows.
    "OSX inespugnabile" sono parole di Jobs.
    -ToM-
    4532
  • ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista delle affermazioni di Balmer e Gates?A bocca aperta
    MeX
    16896
  • - Scritto da: MeX
    > ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista delle
    > affermazioni di Balmer e Gates?
    >A bocca aperta

    beh, se vuoi trasformare il thread in una ripicca accomodati...
    un breve "hai ragione" bastava...
    -ToM-
    4532
  • > > ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista
    > delle
    > > affermazioni di Balmer e Gates?
    > >A bocca aperta
    >
    > beh, se vuoi trasformare il thread in una ripicca
    > accomodati...
    > un breve "hai ragione" bastava...
    Non ci riuscirai mai, la scimmietta di giobs vuol sempre l'ultima parolaOcchiolino
    non+autenticato
  • hai ragione, anche la Apple fa marketing come qualsiasi multinazionale, e sarebbe una novità?
    MeX
    16896
  • e dimenticavo...
    "questo é l'anno di linux!"A bocca aperta
    MeX
    16896
  • - Scritto da: MeX
    > e dimenticavo...
    > "questo é l'anno di linux!"A bocca aperta

    ah questa è la trollata migliore perchè chi "vive di linux" (quelli veri) non ambisce ne alla fama che intendono quelli che dicono "questo è l'anno di linux" (da tifosi), ne a raggiungere quote di mercato superiori ad altri OS, perchè dopotutto Apple ha avuto il benestare di Adobe quando copriva il 2% del mercato e non si smuoveva dagli USA se non in campi specifici.


    PS.: Quando certi concetti verranno assimilati questo forum non sarà più come siamo abituati a vederlo adesso. Ci mancherà ma sappiamo che è pura utopia.
    -ToM-
    4532
  • quello che ti fa stare tranquillo è la speranza che i tuoi compari non facciano i cattivi.
    ma è solo questione di tempo, qualche impavido traditore salterà fuori.
  • invece che censurare i post scomodi, tra l'altro c'erano pure link per approfondire l'argomento


    bah ma perchè me la prendo, meglio il fdt che almeno lì non c'è ipocrisia Annoiato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)