Windows 7? No, KDE4

In un esperimento condotto per le strade di Sydney, due giornalisti australiani hanno dimostrato come l'interfaccia di KDE4 sia in grado di entusiasmare gli utenti quanto quella di Windows 7. Basta raccontar loro una piccola bugia

Roma - La pubblicità, si sa, è l'anima del commercio, ed un nome ben reclamizzato può far vendere molto, molto più di tonnellate di funzionalità e tecnologie. Questa regola sembra confermata dal piccolo ma efficace esperimento condotto a Sydney, in Australia, da due giornalisti di ZDNet. I due mattacchioni se ne sono andati a spasso per le strade di Sydney con un notebook, spacciando l'interfaccia grafica di KDE4 per quella di Windows 7. Il risultato? KDE4 sembra piacere a tutti.

Buona parte degli interpellati ha lodato il look and feel del "falso" Windows 7, esprimendo il desiderio di passare quanto prima al nuovo sistema operativo. Da sottolineare come in tanti abbiano criticato l'interfaccia di Windows Vista, reputandola macchinosa e poco intuitiva.

Quando alle persone è stato rivelato che il sistema operativo appena mostrato non era il Windows del domani ma il Linux del presente, la reazione più comune è stata di sorpresa e incredulità. A quanto pare, dunque, per strappare alla gente esclamazioni di meraviglia basta farle credere che un software open source come KDE4 sia la veste grafica del tanto chiacchierato e pubblicizzato Windows 7.
"Che il look di Windows 7 e KDE4 sia semplicemente troppo simile per notarne le differenze?", si domandano i due giornalisti australiani in questo post.



Quale dei due sistemi operativi abbia l'interfaccia più bella e funzionale è probabilmente arduo da stabilire, ma c'è chi è certo di una cosa: Ubuntu è più veloce di Windows Vista e di Seven su quasi tutti i fronti, dal tempo di installazione all'agilità della GUI. I risultati del benchmark, pubblicati da Tux Radar, mostrano come Windows 7 riesca a battere Linux solo in pochi test, e in quasi tutti le differenze di performance sono spesso impercettibili per l'utente medio.
573 Commenti alla Notizia Windows 7? No, KDE4
Ordina
  • Dopo un lungo periodo only linux durato circa 5 anni da due sono tornato ad essere un utente windows, perchè?
    Perchè il problema principale di linux non è la stabilità non è la difficoltà di configurazione non è l'intefaccia.
    Il problema di linux è la presenza e la diffusione di software che garantisca un'alta produttività.
    Open office è un palese esempio di cosa serve a linux kde avrà anche un'interfaccia intrigante ma avete provato a darlo in mano alla vostra segretaria e dirgli "ora lavora"?

    Il filmato è interessante ma il campione mi è sembrato ancora più interessante, sembra quasi che la selezione sia stata fatta quasi ad'hoc per ottenere i risultati voluti.
    Un utenza troppo matura sicuramente conoscerà la parola "linux" ma nel contempo se del pc che abitualmente usa a lavoro sanno usare outlook, word e l'excel è tanto.
    I più giovani sono attirati prevalentemente da cose dal design accattivante e di semplice uso e vista l'imposizione quasi totalitaria di vista su tutti i nuovi computer hanno una bassa conoscenza del tanto amato pinguino.
    Detto questo il 70% degli intervistati statisticamente parlando è un "cattivo campione". Atto a dare i risultati voluti più che a chiarire le idee a proposito della qualità di kde.
    Secondo me più che un test positivo è un test negativo nei confronti del kde.
    A mio parere sarebbe stato più opportuno chiedere di fare qualche operazione diciamo "Comune" quale installare/rimuovere un programma, scompattare un file inviare una mail, ascoltare un mp3, collegare una fotocamera digitale.
    Allora forse i risultati non sarebbero stati propriamente gli stessi.
    L'unica cosa su cui concordo è il fatto che ubuntu vada meglio di windows 7 (ho effettuato dei test giusto lo scorso weekend) ma la differenza tra i due è veramente minima (se togliamo i crash di sistema 2 di w7).

    Il gorilla a pois
    non+autenticato
  • ...sono la principale killer application di Windows, allora in questa generazione di consoles MS potrebbe aver commesso un errore fatale: ha concentrato tutti i suoi sforzi per battere Sony temendo che PS3 potesse intralciare le sue mire sui PC Home Theatre, ma PS3 in realtà non è mai stato il pericolo che sembrava, la sua RAM è troppo limitata per l'uso come computer. Nel frattempo, mentre MS scatenava le sue forze contro Sony, Wii si affermava indisturbata e con una rapidità che non ha precedenti, mentre XB360 è stata ribassata a prezzi ridottissimi per riallargare il vantaggio accumulato su PS3, che si stava riducendo, inoltre XB360 offre un parco giochi molto simile a quello per PC. Il risultato è che se con ogni probabilità il mercato dei giochi su PC non avrà danni, ma anzi crescerà pure, all'aumentare della base HW, i giochi ben presto cesseranno di essere una killer application, dato che già ora due console di ultima generazione su tre costano meno di una scheda grafica di fascia alta, quindi scegliere un SO diverso da Windows per il PC e giocare su console può ora essere la soluzione a costo minimo.
    non+autenticato
  • Infatti, il prossimo PC sarà Linux, Windows girerà solo se necessario su macchina virtuale!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cesare
    > Infatti, il prossimo PC sarà Linux, Windows
    > girerà solo se necessario su macchina virtuale!
    >A bocca aperta

    Per le cose in cui non puoi fare a meno di windows, non ti basta una VM. Un esempio spicciolo, i giochi... per adesso la discrepanza fra virtuale e nativo è sempre troppo elevata.
    Te lo dico perchè ho vagliato questa possibilità...Triste
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 febbraio 2009 17.35
    -----------------------------------------------------------
    -ToM-
    4532
  • come ho scritto in un'altro post io provo a giocare(e ci riesco bene) sfruttando uno script per wine, playonlinux, e mi trovo davvero beneSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darkat
    > come ho scritto in un'altro post io provo a
    > giocare(e ci riesco bene) sfruttando uno script
    > per wine, playonlinux, e mi trovo davvero bene
    >Sorride
    winetricks?
  • no winetricks serve per altre cosine, si chiama proprio playonlinux, l'ha sviluppato un team francese: www.playonlinux.com
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darkat
    > no winetricks serve per altre cosine, si chiama
    > proprio playonlinux, l'ha sviluppato un team
    > francese:
    > www.playonlinux.com
    A mi pareva che fossero due cose diverse nel tuo periodo, ovvero uno script e play on linux. PlayOnLinux lo conosco bene

    http://vistabuntu.wordpress.com/2009/02/06/non-las.../
  • ah oki allora scusa, comunque sarebbe stato anche illogico perchè playonlinux sfrutta appieno anche winetricksOcchiolino
    non+autenticato
  • comunque ho visto il tuo sito dal link che hai lasciato, bello il tuo sito, molto pulito e anche bella la tua filosofia. CiauSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darkat
    > comunque ho visto il tuo sito dal link che hai
    > lasciato, bello il tuo sito, molto pulito e anche
    > bella la tua filosofia. Ciau
    >Sorride
    Grazie mille, sia per il complimento al blog, che per la filosofia di pensieroSorride
  • Per chi sostiene che su linux non ci siano programmi di grafica, consiglierei di fare un salto su blender.org famoso programma di modellazione 3D e rendering, e dare un'occhiata alla galleria e ai videoOcchiolino

    Idem per tutti quelli che sostengono che photoshop sia superiore a Gimp, vorrei proprio vedere le opere dei suddetti...

    Ah un'altra cosa, a quanto pare il forum di P.I. è pieno di ingenieri che utilizzano il CAD, incredibile!
  • Ma ste statistiche come le fate?

    Sfera di cristallo? Poteri paranormali? Ipnosi?

    Se mi dite dei server Per Internet posso crederci, ma leggo sempre server ( quindi generici ).

    Cmq siamo OT, visto che si parla di windows-tette e Kde-Quaccio.
  • Adesso non ricordo il sito...ma raccolgo info a proposito..non ricoro se fosse prorpio 90% ma si andrà dall'80 al 90...
    e poi scusa..ma mica esiste solo internet al mondo dove utilizzare sistemi linux...database, application server, datawarehouse, fileserver, videosorveglianza, applicazioni distribuite, calcolo distribuito...e non me ne vengono in mente altri son troppo e si annullano a vicenda...Sorride
    non+autenticato
  • di sicuro sui supercomputer è al 97%, poco tempo fa anche PI pubblicò un'articolo che parlava dei 500 supercomputer più potenti della terra e dicevano appunto che di questiil 97% aveva linux, 2 avevano windows, 1 aveva mac e poi gli altri avevano altri sistemiSorride
    non+autenticato
  • Scatenerò un flame ma chi se ne frega...
    tanto lo dico prima non ho intenzione di rispondere...

    Il problema non è Linux, il problema sono i suoi utenti su questo e altri forum...

    state tutti a menarla con Cinnellera (che è uno schifo di programma) vi lamentate che Autocad non c'è, oppure Photoshop sotto Wine..., ma per favore...

    Ci fosse mai nessuno che invece porta degli esempi concreti di software che fanno il successo di Linux in ambiti particolari di professionisti.

    Un esempio per tutti è Maya che sotto Red Hat o Fedora si comporta anche meglio di Mac OS X.
    http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/index?siteID=...

    Anche Shake è un ottimo prodotto che sotto Linux viaggia alla grande:
    http://www.apple.com/shake/specs.html

    Quei due software da soli possono vantare il primato essere stati utilizzati in tutti i film che hanno vinto un oscar per gli effetti speciali negli ultimi 8 anni.

    E nel 90% dei casi girano sotto Linux.

    E voi che la menate con Cinellera e inkscape che (ad oggi) fanno veramente schifo...

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • Posso risponderti sinceramente?
    Il meglio di linux è linux stesso, finalmente posso sguinzagliare mia sorella su internet senza preoccuparmi che prenda virus (prima era un formattone a settimana, o meglio un ripristino dell'installazione)
    Il tutto a costi meno che irrisori, non ho mosso un dito, ho scaricato ubuntu, ho masterizzato la iso su un dvd, l'ho installato e le ho dato il mouse in mano.
    2 ore in tutto tra installazione e configurazione... poi altri 6 giorni per fare altre cosette di configurazione

    Lei si arrangia con i software che trova sul gestore pacchetti, se non le piace uno ne cerca un altro, le ho configurato wine quindi riesce pure a giocare a quei 3 giochi che usava su windows prima ed è felice e contenta.
    Wolf01
    3342
  • Tutto bello, poi arriva uno che chiede

    "ma ultra magic studio sciow, ci gira per fare i miei video?"

    E li ripartite tutti con Cinellera, Inkscape, etc....

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > Tutto bello, poi arriva uno che chiede
    >
    > "ma ultra magic studio sciow, ci gira per fare i
    > miei
    > video?"
    >

    E tu questi li chiami utenti Linux?

    O sono io che non ho capito, o sei tu che hai sbagliato il primo post.
    non+autenticato
  • - Scritto da: noname
    > - Scritto da: FinalCut
    > > Tutto bello, poi arriva uno che chiede
    > >
    > > "ma ultra magic studio sciow, ci gira per fare i
    > > miei
    > > video?"
    > >
    >
    > E tu questi li chiami utenti Linux?
    >

    No, sono quelli che gli rispondo di usare Cinellera...

    > O sono io che non ho capito, o sei tu che hai
    > sbagliato il primo
    > post.

    La prima

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • Se mi permetti ti correggo:

    è vera la seconda.

    Quelli che dici tu sono solo i primi che balzano agli occhi.

    E chi sottolinea l'inutilità dei loro interventi è uno che con linux ha poco a che spartire.

    Perché la domanda giusta non è se fotoscioppa gira su linux, ma se su linux puoi fare le stesse cose che facevi in windows usando i SUOI (=di linux) strumenti.

    E questi nel 99 per cento dei casi sono tool a riga di comando. Non è colpa mia, Linux l'hanno fatto cosi' altri, non io.

    Le Gui come cinerella, cenerentola e i sette nasoni, sono semplici interfacce grafiche che si appoggiano a questi tool.

    In ambito Video sono prevalentemente: ffmpeg, mplayer, mencoder, mjpegtools, transcode, dvdauthor e qualche altro che sicuramente dimentico.

    Se tu impari a usare questa roba, per montare il video della tua ragazza di "echo `primiera e briscola` | grep -i ADobeVideoediting" non te ne fai assolutamente un tubo.

    Ma gli esempi si potrebbero sprecare, come ad esempio per la masterizzazione su supporti ottici.

    Se tu sai usare growisofs, mkisofs, cdrecord, cdrdao, di GUI come K3B, o programmi proprietari come Nero Linux, non te ne fai anche qui un emerito nulla.

    E un utente Linux fa tutte queste cose più da console che usando le GUI, o con script bash scritti prevalentemente da lui. Perché? Perché paradossalmente (il paradosso è per chi è abituato a windows) fa prima e meglio.

    Prova ad esempio con K3B se riesci a fare una copia speculare di un cd protetto in modalità "clone". Io a riga di comando te lo copio in maniera identica e senza errori usando i tool distribuiti con cdrecord.
    Ma se con k3b non riesci a fare altrettanto, la conclusione è che: in linux non ci sono programmi per masterizzare uguali a questo o quest'altro.

    Ma la verità è un'altra. E un utente Linux lo sa. Ma se si azzarda a "rivelarla" lo prendono per pazzo.

    Quindi ora tu dimmi:

    chi sono e dove sono gli utenti linux tra quelli di cui tu parli?
    non+autenticato
  • Vedi ... sono gli interventi come il tuo che danno a Linux una brutta fama.

    Ripeto quello che ho sempre detto.

    L'importante è quello che c'è sotto il cofano. Ma per accenderlo prima devi convincere la gente a salire in macchina.

    Se il mondo Open non riesce a capire questa semplice cosa non andrà mai da nessuna parte, nonostante i fallimenti di "Vista".

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > Vedi ... sono gli interventi come il tuo che
    > danno a Linux una brutta
    > fama.
    >
    > Ripeto quello che ho sempre detto.
    >
    > L'importante è quello che c'è sotto il cofano. Ma
    > per accenderlo prima devi convincere la gente a
    > salire in
    > macchina.
    >
    > Se il mondo Open non riesce a capire questa
    > semplice cosa non andrà mai da nessuna parte,
    > nonostante i fallimenti di
    > "Vista".
    >
    > Fan LinuxFan Apple

    Brutta fama... questo è un giudizio personale tuo e di valore, che come tale lascia il tempo che trova.

    Questa è la realtà, che a te non piace, ma ad altri si e per questi non è fonte di depressione.

    Se io fossi un programmatore, ce le metterei io le patch per "clonare" da k3b, ma non lo sono. Ti posso spiegare come fare con cdrecord, come altri hanno spiegato a me. L'unico sforzo che ho dovuto fare è leggere.

    Ma ci sono anche ottimi software in Linux con GUI, dove tu non devi fare niente: K9copy ad esempio, uno dvd shrinker micidiale.

    Sai qual'è il problema?

    Anziché dire come fai tu che bisogna convincere la gente a salire in macchina, bisogna scrivere software e aiutare chi lo fa al posto nostro.

    Ma la gente preferisce prendersi il software a scrocco. Questa si che è una semplice cosa che la gente non vuole capire. Non curante del fatto che oltre al premier di adobe a scrocco, si prende il primo premio dell'idiozia a gratis.
    E poi si lamenta che qualcuno non ha scritto il programma come lo vuole lui. E sputa sentenze senza arte ne parte.

    A me questo fa paura, non il mondo open.
    non+autenticato
  • - Scritto da: noname
    > Ma la gente preferisce prendersi il software a
    > scrocco. Questa si che è una semplice cosa che la
    > gente non vuole capire. Non curante del fatto che
    > oltre al premier di adobe a scrocco, si prende il
    > primo premio dell'idiozia a
    > gratis.

    E su questo siamo d'accordo al 100%

    > E poi si lamenta che qualcuno non ha scritto il
    > programma come lo vuole lui. E sputa sentenze
    > senza arte ne
    > parte.

    Se ti rivolgi a me stai sbagliando alla grande, sai quanto costano Maya e Shake? ecco non importa, perché al primo lavoro l'azienda se li è ampiamente ripagati.

    Nessuna azienda seria userebbe software crackato per fare lavori del genere. (Beh magari solo in Italia, ma è un altro discorso)

    Te lo ribadisce persino il link di prima:
    When you're in the cost-competitive business of making corporate videos, often derisively called "industrials" by broadcast people, production speed (efficient workflow) means the difference between success and bankruptcy.

    Come to think of it, workflow is just as important in the broadcast world, where the hackneyed phrase, "film at eleven," means your work must be ready to run when the news show starts no matter what.

    http://www.linux.com/feature/60837

    Quanto all'arte e alla parte so esattamente quel che dico a differenza di molti qui dentro.

    > A me questo fa paura, non il mondo open.

    A me fa paura la stupidità in tutte le sue forme specialmente quando ci rende miopi.

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • Non mi rivolgevo a te nella maniera più assoluta.

    Quanto alla stupidità, eh purtroppo fa parte delle umane cose e 'tocca' conviverci Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 38 discussioni)