Linux riduce i consumi dei PDA

Questo è quanto sperano MontaVista e IBM, ora insieme in una partnership per creare una piattaforma Linux che possa allungare la vita delle batterie di dispositivi come PDA e smartphone

Austin (USA) - MontaVista, noto sviluppatore di soluzioni embedded basate su Linux, ha svelato che sta lavorando con IBM ad un insieme di tecnologie che potrebbero estendere significativamente l'autonomia dei dispositivi elettronici ottimizzando ulteriormente i consumi energetici.

Alla base del progetto varato dalle due aziende c'è un tecnica chiamata Dynamic Power Management (DPM), connubio fra le tecnologie hardware di IBM integrate nel processore embedded PowerPC 405LP e le tecnologie software incluse in una speciale versione del sistema operativo Linux-based di MontaVista.

Secondo quanto spiegato da MontaVista, la tecnologia DPM può ridurre i consumi del processore fino al 50%, un fattore che con dispositivi come PDA e smartphone dovrebbe tradursi in un prezioso 20% in più di autonomia. Questa tecnica dovrebbe anche consentire di produrre dispositivi più piccoli e meno costosi.
Le due aziende hanno già pubblicato un documento tecnico, intitolato "Dynamic Power Management for Embedded Systems" (in formato PDF), in cui spiegano le potenzialità della tecnologia, le varie politiche di riduzione dei consumi gestibili via software e la proposta per rendere la DPM una tecnologia standard.

Nel documento viene descritto il funzionamento della tecnologia DPM capace, a quanto si apprende, di gestire in automatico i consumi in base al tipo di applicazioni in esecuzione: sebbene questa tecnica non sia affatto nuova, i tecnici sostengono che qui è stata implementata in modo assai più sofisticato che in passato al punto, per esempio, di poter abbassare il voltaggio fra la visualizzazione di un frame video e il successivo.

MontaVista prevede di lanciare una versione del suo Linux CEE con supporto al DPM durante la prima metà del 2003, mentre IBM rilascerà i primi campioni del PowerPC 405LP durante il terzo trimestre dell'anno.
18 Commenti alla Notizia Linux riduce i consumi dei PDA
Ordina
  • Occorre una versione Linux con pochi e veloci da installare strumenti di produzione tipo office e senza bottoni aggiunti.

    Poi se si vuole ottenere di piu' occorre consultare i manuali.

    Con Windows l'80% dei problemi e' dato dal comune smanettone che clicca e riclicca a caso tutto cio' che puo' essere cliccato poi, quando ha trasformato il suo SO in un cumulo di macerie, chiama l'assistenza incavolato nero dicendo che il pc non funziona e giura di NON AVER TOCCATO NULLA.

    E' come andare dalla concessionaria, comprare un' auto nuova, azionare a case leve e bottoni e quindi partire con il cofano aperto, con le gomme sgonfie, accellerando a manetta senza cambiare marcia. Dopo un mese tornare dal concessionario dicendo "l'auto e' una schifezza, non corre come le altre e non ditemi che non so utilizzarla perche' io sono il genio delle automobili" .

    Attualmente, quando si possiede un automobile, prima ci si informa poi eventualmente si "clicca" quel bottone. Con windows si clicca e poi si sta a vedere che succede riducendolo ad un rottame.

    E' un po OT ma insomma...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E' un po OT ma insomma...

    sbagli: è completamente OT.

    oltre che banale e ripetitivo, s'intende...

  • > oltre che banale e ripetitivo, s'intende...

    Allora perche' non esiste una versione Linux cosi'?

    Sarebbe troppo banale e ripetitiva? A bocca aperta

    E' davvero moolto piu' importante che un pda consumi un po meno rispetto al fatto che sia facile da utilizzare ed accesibile ai molti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora perche' non esiste una versione Linux
    > cosi'?

    www.openzaurus.org
    Poi cerca anche Opie, Familiar, Sharp Zaurus, ecc. ecc.

    > Sarebbe troppo banale e ripetitiva? A bocca aperta

    In effetti si`, i palmari sono abbastanza banali con il software di default. Il bello e` metterci le mani e fargli fare quello che si vuole, esattamente quello che faccio io con lo Zaurus (che monta Linux di default. Kernel 2.4.6, non una fantomatica versione embedded).

    > E' davvero moolto piu' importante che un pda
    > consumi un po meno rispetto al fatto che sia
    > facile da utilizzare ed accesibile ai molti?

    Se e` facile e consuma meno, e` meglio.
    Shu
    1232
  • Magari capiro` un giorno perche` mi abbia tenuto il titolo di un altro thread di un mese fa... :/
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > Magari capiro` un giorno perche` mi abbia
    > tenuto il titolo di un altro thread di un
    > mese fa... :/

    Sarà colpa dello Zaurus!Sorride
    spino
    1093

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > oltre che banale e ripetitivo,
    > s'intende...
    >
    > Allora perche' non esiste una versione Linux
    > cosi'?
    >
    E chi te lo dice?
    non+autenticato

  • - Scritto da: godzilla
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > E' un po OT ma insomma...
    >
    > sbagli: è completamente OT.
    >
    > oltre che banale e ripetitivo, s'intende...

    e perchè sembrano le considerazioni di uno che con i pc e gli utonti ci lavora non come voi openar linari della domenica che straparlate di passaggi in massa a linuz, ma il solo dover gestire il passaggio a linuz di un amico winaro vi fa girar le scatole.

    ceo linaro
    non+autenticato
  • > e perchè sembrano le considerazioni di uno
    > che con i pc e gli utonti ci lavora non come
    > voi openar linari della domenica che
    > straparlate di passaggi in massa a linuz, ma
    > il solo dover gestire il passaggio a linuz
    > di un amico winaro vi fa girar le scatole.

    ?

    Ti hanno mandato in c**o quando hai chiesto per la trecentocinquantesima volta dove clicco per aggiungere un utente in una lista debian?

    ^___________^
    non+autenticato
  • Anche sul mio portatile da windows la temperatura della cpu sale molto di più di temperatura e le batterie durano meno. Non me lo sono inventato giuro, probabilmente windows fa lavorare di più la cpu perchè è più pesante e quindi questa va meno spesso in sleep, non so.
    non+autenticato
  • ma sei tonto la tecnologia deve ancora sviluppata, se poi parliamo di linuz sul portatile, per motivi di lavoro devo sopportare (in senso mentale) linuz sul portatile e da quando e stato installato le batterie mi durano la meta rispetto a XP, infatti il vostro amato pinguano senza che si lavori sulla macchina comincia a swoppare come un pazzo (usando la console non certo l'ambiente grafico), causando un uso quasi triplo del disco con conseguente sviluppo di calore e dimezzamento durata batterie, altro che win.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    .....
    > infatti il vostro amato pinguano senza che
    > si lavori sulla macchina comincia a swoppare
    > come un pazzo (usando la console non certo
    > l'ambiente grafico), causando un uso quasi
    > triplo del disco con conseguente sviluppo di
    > calore e dimezzamento durata batterie, altro
    > che win.

    Linux che swappa senza grafica mentre non lavori ? O hai preso alla lettera chi diceva che 640kb sarebbero bastati per tutti, o c'è qualche cosa che non va nella configurazione oppure NON sta swappando. Propendo per l'ultima ipotesi...

    Esiste un demone, che alcune distribuzioni (es. la Mandrake) installano di default, che fa periodicamente una scansione dell'HD per creare un indice dei file presenti in modo da velocizzare l'esecuzione del comando "find". In tutta sincerità non trovo che sia una gran furbata il demone e soprattutto il fatto che venga installato di default senza dire nulla...

    Quando usavo la Mandrake anche a me dava fastidio quel frullare periodico del disco, con conseguente rallentamento del sistema. Passando a Debian mi sono accorto che era sparito. Poi ho scoperto l'esistenza del demone... Ovviamente la Debian non lo installa di default...

    Purtroppo adesso non ricordo come si chiami, però se fai una ricerca dovresti trovarlo...
    TeX
    957

  • - Scritto da: TeX
    >
    > Purtroppo adesso non ricordo come si chiami,
    > però se fai una ricerca dovresti trovarlo...

    non vorrei sbagliarmi ma di solito questa roba è schedulata sotto crond.

  • - Scritto da: godzilla
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    > > Purtroppo adesso non ricordo come si
    > chiami,
    > > però se fai una ricerca dovresti
    > trovarlo...
    >
    > non vorrei sbagliarmi ma di solito questa
    > roba è schedulata sotto crond.

    esattamente, tramite cron viene lanciato updatedb che aggiorna l'indice usato dal comando locate (che infatti e' una scheggia ma per essere affidabile richiede un indice ragionevolmente aggiornato)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: godzilla
    > >
    > > - Scritto da: TeX
    > > >
    > > > Purtroppo adesso non ricordo come si
    > > chiami,
    > > > però se fai una ricerca dovresti
    > > trovarlo...
    > >
    > > non vorrei sbagliarmi ma di solito questa
    > > roba è schedulata sotto crond.
    >
    > esattamente, tramite cron viene lanciato
    > updatedb che aggiorna l'indice usato dal
    > comando locate (che infatti e' una scheggia
    > ma per essere affidabile richiede un indice
    > ragionevolmente aggiornato)

    Usi la suse vero? Non so perchè ma è il problema tipico degli utenti suse. In altre distribuzioni la cosa è molto meno pesante, ripeto non ho idea del perchè ma l'ho sperimentato anche sulla mia pelle.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Usi la suse vero? Non so perchè ma è il
    > problema tipico degli utenti suse. In altre
    > distribuzioni la cosa è molto meno pesante,
    > ripeto non ho idea del perchè ma l'ho
    > sperimentato anche sulla mia pelle.

    Basta che disattivi il demone (updatedb), io uso SuSE come OS principale, attualmente ho la 8.0 che non updato per il momento alla 8.1 per un discorso mio di sviluppo riguardante le Qt (ma questa è un'altra storiaSorride), ho iniziato a usarla dalla 7.1. Sinceramente, dopo una "sfoltita" ai runlevel di servizi + o - utili devo dire che anche in modalità grafica l'uso delle risorse è più che accettabile, la monitorizzazione (che tengo in un desktop del KDE dedicato) della RAM/Swap, dell'uso dellla CPU e della temperatura della stessa rimangono comunque su dei livelli + bassi di quando uso gli OS di casa M$.
    Saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Usi la suse vero? Non so perchè ma è il
    > problema tipico degli utenti suse. In altre
    > distribuzioni la cosa è molto meno pesante,
    > ripeto non ho idea del perchè ma l'ho
    > sperimentato anche sulla mia pelle.

    mica ho detto che a me il processo giraOcchiolino
    (per la cronaca uso Debian 3.0)
    mi pare di ricordare che sulla vecchia 2.0 l'installazione di locate mi avesse messo l'updatedb a cron, magari all'epoca lo metteva di default, ma non ne sono certo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma sei tonto la tecnologia deve ancora
    > sviluppata, se poi parliamo di linuz sul
    > portatile, per motivi di lavoro devo
    > sopportare (in senso mentale) linuz sul
    > portatile e da quando e stato installato le
    > batterie mi durano la meta rispetto a XP,
    > infatti il vostro amato pinguano senza che
    > si lavori sulla macchina comincia a swoppare
    > come un pazzo (usando la console non certo
    > l'ambiente grafico), causando un uso quasi
    > triplo del disco con conseguente sviluppo di
    > calore e dimezzamento durata batterie, altro
    > che win.


    Per curiosità, io scommetto che non usi nè una debian nè una slackware.

    Se usi una di queste due, il problema è serio, altrimenti... beh, inteligenti pauca.
    non+autenticato