Alessandro Del Rosso

Windows Vista SP2 è completo

Con il rilascio della release candidate, avvenuto in questi giorni, Microsoft ha di fatto completato lo sviluppo del Service Pack 2 per Vista e Server 2008. La versione pubblica è attesa a breve, e si indirizzerà ad un ampio pubblico

Roma - Mentre l'attenzione del pubblico è ormai catalizzata da Windows 7, si sta facendo silenziosamente strada verso la luce il secondo service pack (SP2) per Windows Vista e Windows Server 2008. Come annunciato da Microsoft negli scorsi giorni, questo aggiornamento ha appena raggiunto lo stato di release candidate (RC), ed è già a disposizione di coloro che sono abbonati a TechNet Plus e MSDN.

BigM ha promesso di rendere accessibile la RC a tutti i propri utenti nel giro di qualche giorno, ma inizialmente questa sarà disponibile solo in Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo. Le altre principali localizzazioni, inclusa quella italiana, dovrebbero seguire nelle prossime settimane.
La RC sarà la seconda versione pubblica del SP2 dopo la beta rilasciata lo scorso dicembre.

Il debutto della versione finale del SP2 resta ufficialmente fissato per il secondo trimestre dell'anno: secondo alcune fonti, il periodo più probabile è metà maggio.
Come noto, questo service pack ingloba in un unico file sia gli aggiornamenti per Vista che quelli per Server 2008: l'unica discriminante è data dall'architettura hardware. Oltre alla versione a 32 bit, del peso di circa 390MB (versione multi-lingua), il pacchetto stand alone del SP2 è disponibile in due versioni a 64 bit: quella per architetture x64, di circa 622MB, e quella per Itanium, di circa 396MB.

Tra le principali novità del SP2, sintetizzate in questo post in italiano e approfondite in questo post in inglese, vi è il supporto nativo alla masterizzazione dei dischi Blu-ray, l'integrazione del motore di ricerca desktop Windows Search 4.0, un sistema di gestione dei consumi migliorato, il supporto ai processori VIA a 64 bit, il supporto a Bluetooth 2.1 e l'aggiunta del wizard Windows Connect Now, studiato per semplificare la configurazione delle reti WiFi.

Il precedente service pack per Vista fu rilasciato, dopo alcuni problemi dell'ultima ora, durante lo scorso marzo, mentre la versione italiana arrivò circa un mese più tardi. È inusuale che BigM rilasci due service pack per il proprio sistema operativo a così breve distanza l'uno dall'altro, ma oggi questa mossa non sorprende affatto. Windows 7, che ormai da mesi sta monopolizzando l'attenzione di media e utenti, rischia infatti di soffocare le vendite del suo ancor giovane predecessore Vista. Con la distribuzione anticipata del SP2, il big di Redmond spera di incentivare i propri clienti, soprattutto quelli aziendali, ad aggiornare le installazioni di Windows ora, senza attendere Seven. Certo i tempi sono davvero stretti se, come si vocifera, la prima e unica RC di Windows 7 uscirà ad aprile.

Da questo punto di vista, i messaggi lanciati da Microsoft sono piuttosto contraddittori. Da un lato, infatti, BigM sta compiendo un grande sforzo per completare il suo nuovo sistema operativo nel più breve tempo possibile, e non manca mai di dargli grande visibilità. Dall'altro lato, invece, Microsoft sta tentando di convincere le aziende che Windows 7 non è la panacea, che Vista può già rispondere alle loro esigenze adesso e che una migrazione da XP a W7 è irta di ostacoli.

Aggiornato Internet Explorer 8 per W7
Negli scorsi giorni Microsoft ha rilasciato su Windows Update un aggiornamento per la versione di Internet Explorer 8 inclusa nella beta pubblica di W7: tale versione si pone tra la beta e la RC1 resa recentemente disponibile per Windows Vista e XP. Secondo il big di Redmond, l'update contiene buona parte dei fix per la stabilità inclusi nella RC1.
207 Commenti alla Notizia Windows Vista SP2 è completo
Ordina
  • Che cavolata, ormai vista è marcio da cima a fondo, non basterebbe il service pack 9000 per renderlo alla pari di XP, tutti questi service pack non sono altro che dei placebi, alla storia che consumerà meno energia non ci credo nemmeno un pò, inoltre il sistemaa operatvio si può ridurre di 10 giga byte con il service pack? Ne dubito.
    E le librerie che si copiano da capo per ogni programma? Naaa...
    Vista= Estremamente lento, pesante ed inutile come sistema operativo, ho provato il service pack 1 e non cambiava quasi nulla a parte la compatibilità programmi, infatti la velocità di vista non può più aumentare, che cavolata, ormai solo il seven può superare XP, ma di certo non vista non ci sperate.
    non+autenticato
  • non sono d'accordo.
    dopo vari anni di sviluppo penso che la base sia buona.
    Affinado quello che non va si può ricavare un ottimo prodotto.
    Personalmente uso sia xp che vista, sia su un fisso che su un portatile.
    non nego che inizialemte vista fosse lentissimo ma oggi devo dire che installano tutti gli aggiornmenti e abilitando le prestazioni massime del disco, non ci si accorge della differenza prestazionale tra vista e xp.(ho un pc di 3 anni e un portatile di 1.5 anni).

    Ricodrdate win 2000 senza sp era inutilizzabile, con sp4 andava benissimo, da qullo poi è stato ricavato XP.

    Ora Vista senza sp è schifoso con sp1 va bane, speriamo che con sp2 fuzioni ancora meglio(di certo non butteranno i soldi per farlo peggiorare).
    non+autenticato
  • Speriamo che non faccia inchiodare un sacco di PC, come è capitato in occasione del SP1..
  • - Scritto da: CarloEnrico
    > Speriamo che non faccia inchiodare un sacco di
    > PC, come è capitato in occasione del
    > SP1..

    faceva inchiodare i PC venduti dagli OEM che avevano una copia di Vista personalizzata dagli OEM. La colpa è stata degli OEM che hanno venduto qualcosa che non corrisponde al Vista "originale"
    non+autenticato
  • copia personalizzata?

    il sistema sempre quello era, al massimo possono togliere o mettere qualche servizio in più all'avvio

    niente che non si possa fare in casa con nlite e vlite

    un OS che s'impalla solo perchè c'è un apache in più al boot, beh, vale proprio poco
  • - Scritto da: pabloski
    > il sistema sempre quello era, al massimo possono
    > togliere o mettere qualche servizio in più
    > all'avvio

    la tua ignoranza è tanta
    non+autenticato
  • le chiacchiere stanno a zero

    argomentare please
  • l'ho scritto sotto io l'argomento.
    Non rispondi a quello?
  • mmm mi pare strano....le copie retail di windows non sono differenziate tra AMD e Intel, quindi dove sta il problema?

    inoltre mi pare che l'ISA degli AMD sia x86, quindi pienamente compatibile con Intel

    l'ACPI e l'APIC vengono gestiti da driver caricati dinamicamente

    quindi come hanno fatto a trovarsi in quei casini?
  • - Scritto da: pabloski

    >
    > quindi come hanno fatto a trovarsi in quei casini?

    Per favore non rispondere a Renjy con argomentazioni tecniche tanto non le capisce.

    Devi solo dire che M$ è infallibile come il Papa, altrimenti lo mandi in paranoia.
  • A te non conviene perdere tempo a risponderti, tanto non capiresti comunque...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > A te non conviene perdere tempo a risponderti,
    > tanto non capiresti
    > comunque...

    Mi hai risposto ben 3 volte per dire 3 puttanate che dimostano del risentimento.

    Vai a "interloquire2 con gente dle tuo livello, chojin, Renjy e via cantando.
  • " o 2? DeciditiA bocca aperta
    non+autenticato
  • le aziende....... una migrazione IRTA DI OSTACOLI!!!!
    A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Ci sono AZIENDE in cui hanno ancora dei P1/2/3 su cui ci gira win98/2000 (se non dei 486 con win95!!!!Perplesso) e mi sa che in tempo di crisi questa CONVINZIONE è tempo perso!!!!
    Senza considerare che molti imprenditori itagliani preferiscono fare migrazioni dal bmw al mercedes.....
    Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: vday
    > Ci sono AZIENDE in cui hanno ancora dei P1/2/3 su
    > cui ci gira win98/2000 (se non dei 486 con
    > win95!!!!Perplesso)

    quelle non sono aziende, ma sono obitori!
    non+autenticato
  • sai com'è, le aziende non c'hanno la nonna che gira la pensione al nipotino per potergli comprare l'ultimissima geforce ultra plus deluxe crysis edition

    i soldi non crescono sulle piante e per questo le spese IT devono essere necessarie altrimenti è inutile farle
  • e in 10 anni non hanno messo da parte qualche soldino che hanno guadagnato per aggiornare il proprio parco macchine???? Poi scommetto che spendono di più in assistenza da virus e introjettamenti vari causati da quei vetusti OS
    non+autenticato
  • magari hanno calcolato che pure passando a Vista dovrebbero comunque spendere una barca di soldi per rimuovere Conficker
  • Sei il primo che io conosca ad aver preso Conficker con Vista...
  • impossibile, non uso sVista

    e comunque dovresti informarti meglio http://blog.k7computing.com/?p=86
    http://news.softpedia.com/news/Nasty-Conficker-Wor...
  • Non usi Vista ma non ti poni freni a scriverne, e non leggi con attenzione nemmeno quello che posti, pare proprio: che senso hanno i tuoi commenti?

    Su Vista, senza o con la patch, il virus si installa e si diffonde se e solo se l'account usato ha diritti sufficienti, se usi un account a livello user, guarda caso:
    1. non subisci compromissioni a causa di connessioni anonime da remoto, come invece accade a XP non patchato
    2. non accedi nè scrivi nella ADMIN$ di altri sistemi se il tuo account non ha diritti amministrativi sulle altre macchine
    3. anche se vai in autorun da una chiavetta USB infetta non puoi scrivere nel registry, al massimo ti scassi il profilo utente

    State come al solito facendo il processo all'O.S. quando dovreste farlo agli utonti e agli amministratori di rete incapaci ...
  • hai letto vero che conficker ha aggirato l'ostacolo tramite la funzionalità di autorun dei dispositivi rimovibili?

    come vedi non parlo a vanvera e sono bene quello che dico

    senza contare che il fatto di non usare Vista tutti i giorni non significa che io non lo conosca ( purtroppo )
  • Escludendo il fatto che io non collego chiavi USB trovate per terra nel parcheggio dell'azienda, con l'autorun viene vista una falsa cartella in più che invece è l'eseguibile mascherato del virus, deve essere l'utente a scegliere ed eseguire quella cartella e comunque il virus in quel caso gira nel contesto dell'utente, e scrive nel registry dell'utente solo se l'UAC è disabilitato, altrimenti pikke, e lo sapresti se conosci e usi Vista; e se stai facendo tutto questo come administrator locale del PC, sono cavoli dell'utente o dell'amministratore dei sistemi che ti permette ciò.
    Ovvia che difficilmente leggerai queste "inifluenti" informazioni nei siti di produttori di software antivirus e anti-tutto....

    Se non lavori con Vista e sistemi MS in genere ma dici di conoscerli, ti poni nella situazione di dover spiegare da dove deriva la tua competenza per parlarne in continuazione, lascia perdere i link, è come se io mi mettessi a parlare dei sistemi *nix solo perchè li ho visti in università, dai clienti e perchè qualche volta ne ho installato qualche distribuzione.
  • - Scritto da: Gianluca70
    > Escludendo il fatto che io non collego chiavi USB
    > trovate per terra nel parcheggio dell'azienda,
    > con l'autorun viene vista una falsa cartella in
    > più che invece è l'eseguibile mascherato del
    > virus, deve essere l'utente a scegliere ed
    > eseguire quella cartella e comunque il virus in
    > quel caso gira nel contesto dell'utente, e scrive
    > nel registry dell'utente solo se l'UAC è
    > disabilitato, altrimenti pikke, e lo sapresti se
    > conosci e usi Vista; e se stai facendo tutto
    > questo come administrator locale del PC, sono
    > cavoli dell'utente o dell'amministratore dei
    > sistemi che ti permette ciò.

    Quindi alla fine e' l'utente a dover fare tuning sul SO, che di default si installa con utente amministratore quindi aperto ai virus come una margherita ad un'ape.
    krane
    22544
  • Tutti a lamentarsi per le dimensioni del sp, ma per aggiornare qualsiasi ditro linux scarico molta più roba e non sto a far tante lagne.E' vero che in quel caso aggiorno un po' di tutto e non solo l'Os ma son gigate di patch che scarico senza farla troppo lunga.
    non+autenticato
  • Ma stai scherzando? Prova a installare Ubuntu 8.04 ad esempio e fare il primo aggiornamento. È "datato" e quindi ha bisogno di aggiornamenti però non superi i 300. Se installi una versione attuale e fai aggiornamenti progressivi sono 2-3 mega alla volta.

    Altro che gigate (e non spariamo cazzate please).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Keebus
    > Ma stai scherzando? Prova a installare Ubuntu
    > 8.04 ad esempio e fare il primo aggiornamento. È
    > "datato" e quindi ha bisogno di aggiornamenti
    > però non superi i 300. Se installi una versione
    > attuale e fai aggiornamenti progressivi sono 2-3
    > mega alla
    > volta.
    >
    > Altro che gigate (e non spariamo cazzate please).

    Scherzi tu ?!!! Sorride Ti vien giu gigate di roba nonostante sia fuori solo da 6 mesi. Non a caso la canonical aggiorna periodicamente i cd di installazione, la 8.04.2 è uscita il 22 gennaio.
    Vista poi ha un anno e mezzo, il che vuol dire che dovresti confrontarla con versioni coeve di Ubuntu.
    non+autenticato
  • ubuntu senza applicazioni ulteriori richiede massimo un centinaio di megabyte di aggiornamenti

    è chiaro che se installi l'ira di Dio, beh non puoi lamentarti
  • Mah io darei un occhiatina all'History di synaptic, manco ci si rende conto di quanto si va a scaricare tra updater del kernel, del DE, delle librerie del browser,della suite office, poi c'è tutto il resto.
    Mai sentito nessuno lamentarsi, in fondo se ci pensi il sp2 sono solo qualche centinaio di mega Occhiolino
    non+autenticato
  • il vantaggio di Linux è la possibilità di distribuire patch e aggiornamenti asimmetricamente e in maniera graduale e continuativa

    pure Ubuntu se rilasciasse un SP ogni 18 mesi ci vorrebbe un DVD per contenerlo

    però il confronto diretto è difficile farlo, perchè gli aggiornamenti di Linux includono software estraneo all'OS
  • - Scritto da: pabloski
    > il vantaggio di Linux è la possibilità di
    > distribuire patch e aggiornamenti
    > asimmetricamente e in maniera graduale e
    > continuativa
    >

    Linguisticamente affascianante. Sorride
    Anche Ms rilascia patch progressive ed in genere non ci sono i problemi che abbiamo sotto linux, aggiornamento kernel=scarica tutto il kernel, aggiornamento firefox= scarica tutto firefox, aggiornamento oo= scarica tutto oo e via dicendo.


    > pure Ubuntu se rilasciasse un SP ogni 18 mesi ci
    > vorrebbe un DVD per
    > contenerlo
    >
    > però il confronto diretto è difficile farlo,
    > perchè gli aggiornamenti di Linux includono
    > software estraneo
    > all'OS


    Era quello che si diceva sopra Sorride, Ciao
    non+autenticato
  • e infatti i problemi nascono con i SP, non con le patch ( tranne rari casi ovviamente )

    a mio avviso è la politica di sparare un megapacchettone ogni 18 mesi o più che andrebbe rivista

    perchè non offrire gli aggiornamenti ogni mese come si fa con le patch?
  • - Scritto da: pabloski
    > il vantaggio di Linux è la possibilità di
    > distribuire patch e aggiornamenti
    > asimmetricamente e in maniera graduale e
    > continuativa

    windows update questo sconosciuto?

    > però il confronto diretto è difficile farlo,
    > perchè gli aggiornamenti di Linux includono
    > software estraneo
    > all'OS

    E qual'è il software non estraneo di linux?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > windows update questo sconosciuto?
    >

    quindi i SP1 che sono? caramelle? windows update garantisce update di sicurezza, non feature update

    > E qual'è il software non estraneo di linux?

    quel numero di componenti necessari all'uso del sistema....esempio Linux+libc+X+Gtk+Gnome o Linux+libc+X+QT+KDE

    non penso che python possa essere definito un componente di sistema
  • - Scritto da: pabloski
    > - Scritto da: nome e cognome
    >
    > > windows update questo sconosciuto?
    > >
    >
    > quindi i SP1 che sono? caramelle? windows update
    > garantisce update di sicurezza, non feature
    > update

    Eh? Forse dovresti spiegarlo a microsoft visto che oggi tramite windows update mi stanno spedendo il service pack 1 di microsoft .net framework 3.5 e da un po' di tempo mi propongono di installare Office live add in.


    > > E qual'è il software non estraneo di linux?
    >
    > quel numero di componenti necessari all'uso del
    > sistema....esempio Linux+libc+X+Gtk+Gnome o
    > Linux+libc+X+QT+KDE

    Quindi grep, ls, awk fanno parte di linux? bash, sh, ksh? quale di queste shell fa parte di linux?

    > non penso che python possa essere definito un
    > componente di
    > sistema

    Dipende quante cose smettono di funzionare se lo levi.
    non+autenticato
  • tipo rendere più veloce le operazioni sui file, i drive di rete, queste cosette insignificanti qui..

    ci si aspetterebbe questo, da un aggiornamento di un sistema-mattone.
  • - Scritto da: napodano
    > tipo rendere più veloce le operazioni sui file,

    che cacchio ne te frega se la copia di un file ti dura 30 secondi in più? Meglio che sia lenta, ma più stabile e che mantenga l'OS più responsivo possibile.
    non+autenticato
  • meno male che non uso Vista, altrimenti averi perso molto più tempo per lèggere questa trollata..
  • - Scritto da: napodano
    > meno male che non uso Vista

    e allora taci! Non sai manco di cosa parli.. stai zitto!
    non+autenticato
  • No qua che non sa di cosa si parla sei tu. L'accesso al filesystems è una caratterstica fondamentale di un sistema operativo, altro che leggere la foto in 30 secondi!
    non+autenticato
  • don't feed the trollOcchiolino
  • - Scritto da: pabloski
    > don't feed the trollOcchiolino

    Si?
  • veramente si parla di 5-6 volte il tempo necessario a copiare gli stessi file su un altro OS

    altro che 30 secondi in più

    poi che c'entra la velocità di trasferimento dati con la stabilità dell'OS?
  • - Scritto da: pabloski
    > poi che c'entra la velocità di trasferimento dati
    > con la stabilità
    > dell'OS?

    io ho parlato di responsività, non di stabilità.
    non+autenticato
  • ok responsività, che poi significherebbe che è più reattivo

    ergo la preemption a livello di kernel è più granulare

    questo però non spiega perchè XP è più veloce e ugualmente "responsivo"

    o perchè KDE è una scheggia eppure si mantiene perfettamente reattivo, senza lag e latenze

    mi sa che in Vista l'algoritmo di copia ha qualche problema

    del resto la copia da e verso dispositivi flash USB è notoriamente lenta ed è stato riconosciuto anche da MS
  • - Scritto da: pabloski
    > del resto la copia da e verso dispositivi flash
    > USB è notoriamente lenta ed è stato riconosciuto
    > anche da MS

    su KDE4, 'na traggedia.
    Lo storage esterno mi fa 20MB/sec su Vista e 5 su Kubuntu.
    La MS pro duo mi va a 10MB su Vista e 3 su kubuntu.
    -ToM-
    4532
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)