Kabul chiude le TV via cavo

Una mossa preoccupante quella decisa dal governo afghano che taglia un business gestito da quattro operatori dotati di licenza. Si temono censure anche contro altri media

Roma - Vista da qui e vista la storia recente dell'Afghanistan, ogni episodio di censura in quel paese solleva molta preoccupazione. Ed è questo il caso di un provvedimento d'urgenza con cui il ministero della Giustizia afghano ha chiuso la diffusione via cavo dei programmi televisivi.

La mossa, che impatta su un certo numero di ascoltatori e sul business di quattro operatori dotati di regolare licenza, sarebbe dovuta alle lamentele che avrebbero scatenato certi "spettacoli". Fino a qualche ora fa in Afghanistan via cavo giungevano trasmissioni prodotte in Francia, Germania e anche Italia.

"Programmi negativi, legati alla prostituzione o alla nudità, non li voglio sulla televisione in questo paese". Questo è quanto ha dichiarato Fazl Hadi Shinwari, titolare del ministero della Giustizia.
Inutile dire che la censura ha scatenato le ire degli operatori, i quali sperano che il Governo nella sua prossima riunione ritorni sulla discutibile decisione.

Sebbene sia ancora possibile nel paese ricevere programmi satellitari, in quanto tutto il settore è un media non ancora regolato, c'è chi teme che con la stessa veemenza con cui sono state chiuse le TV via cavo si possa procedere nel prossimo futuro a mettere fuori legge altri media. E ce n'è uno, internet, che in molti paesi viene tenuto fuori dalla porta nei limiti del possibile con la scusa che in rete si trovano, tra i tanti, anche contenuti pornografici.
TAG: censura
30 Commenti alla Notizia Kabul chiude le TV via cavo
Ordina
  • quel giudice secondo me doveva provare a bloccare i canali pornografici solamente o discriminare le trasmissioni pornografiche da quelle non. non si puo' fare di un erba un fascio. solo i reali colpevoli devono pagare. se questo non fosse possibbile beh sarei d'accordo con il giudice. il fatto e' che noi occidentali siamo abituati a vedere certi filmati osceni e non facciamo piu' caso che non va bene,perke' ? vi pare giusto banalizzare e commercializzare il sesso come si fa tutti i giorni da noi ? i canali ke trasmettono film erotici fanno i soldi con la vostra intimita',la mia,e quella degli altri. visto ke sotto questo punto di vista il mondo musulmano e' ancora vergine,perke' sporkarlo ? il timore dei musulmani e' di venire inquinati dalle porkerie occidentali. stanno combattendo e io tifo x loro,non voglio ke diventino come noi. ma sara' dura x loro poter resistere. la piovra del capitalismo li conquistera' molto presto.
    non+autenticato
  • se non ti piaci non lo guardi.

    ti sembra così difficile da capire?

    avvelenato che non ha bisogno di porno. ma che capisce coloro i quali ne necessitano hehe
  • Ma io prorpio non capisco, gli abbiamo tosto portato la democrazia a suon di bombe da 8 ton. e questi già ricominciano a censurare! Ma allora vogliono un'altra scrollatina dai B-52 cazzo!
    A meno che, essendoci programmi italiani sulle tv, magari non hanno trasmesso gerriscotti o maravenier o sarannofamosi, in tal caso sarebbe ampiamente giustificato il provvedimento.
    Ma insomma, ce l'avranno a casa loro il diritto di fare come cazzo gli pare si o no?
    non+autenticato

  • > Ma insomma, ce l'avranno a casa loro il
    > diritto di fare come cazzo gli pare si o no?

    Immagina cosa succederebbe in Italia se Gasparri proibisse le trasmissioni di televisioni private........



    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma io prorpio non capisco, gli abbiamo tosto
    > portato la democrazia a suon di bombe da 8
    > ton. e questi già ricominciano a censurare!
    > Ma allora vogliono un'altra scrollatina dai
    > B-52 cazzo!

    Tranquillo, nei prossimi mesi l'occidente sarà impegnato a "democratizzare" a suon di bombe l'Irak, quindi niente altre bombe sull'Afghanistan per ora.

    > A meno che, essendoci programmi italiani
    > sulle tv, magari non hanno trasmesso
    > gerriscotti o maravenier o sarannofamosi, in
    > tal caso sarebbe ampiamente giustificato il
    > provvedimento.

    Così come sarebbe pienamente giustificato un massiccio bombardamento dell'Italia da parte di un qualsiasi paese estero visto che abbiamo simili "barbarie" nel nostro paese.
    La Cina sta pensando di raderci al suolo per imporci con la forza di adottare programmi TV che contengano la storia "riveduta e corretta" dei massacri di tibetani mentre gli USA stanno pensando ad un attacco nucleare nei nostri confronti per "democratizzare" la nostra informatica cancellando ogni forma di software non Microsoft sul suolo italico.

    > Ma insomma, ce l'avranno a casa loro il
    > diritto di fare come cazzo gli pare si o no?

    Per certe persone questo principio vale SOLO quando siamo NOI ad avere il diritto di fare come cazzo di pare in casa nostra.
    non+autenticato
  • il timore dei musulmani e' di
    > venire inquinati dalle porkerie occidentali.
    > stanno combattendo e io tifo x loro,non
    > voglio ke diventino come noi. ma sara' dura
    > x loro poter resistere. la piovra del
    > capitalismo li conquistera' molto presto.

    Diventino come noi? vuoi dire persone del ventunesimo secolo?
    Cosa vuoi fare nascondergli come è il mondo oggi ... li vuoi trattare come bambini?

    Io spero che li conquisti la piovra della democrazia e della libertà visto che, secondo me, ne hanno molto bisogno....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > il timore dei musulmani e' di
    > > venire inquinati dalle porkerie occidentali.
    > > stanno combattendo e io tifo x loro,non
    > > voglio ke diventino come noi. ma sara' dura
    > > x loro poter resistere. la piovra del
    > > capitalismo li conquistera' molto presto.
    >
    > Diventino come noi? vuoi dire persone del
    > ventunesimo secolo?
    > Cosa vuoi fare nascondergli come è il mondo
    > oggi ... li vuoi trattare come bambini?
    >
    > Io spero che li conquisti la piovra della
    > democrazia e della libertà visto che,
    > secondo me, ne hanno molto bisogno....

    Sono d'accordo, basta però che la democrazia se la scelgano LORO (se vorranno) e non che gli venga imposta dagli occidentali con le bombe.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sono d'accordo, basta però che la democrazia
    > se la scelgano LORO (se vorranno) e non che
    > gli venga imposta dagli occidentali con le
    > bombe.

    Come fai a "scegliere" la democrazia in un regime? Ti carichi di tritolo e ti fai esplodere per protesta?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Sono d'accordo, basta però che la democrazia
    > > se la scelgano LORO (se vorranno) e non che
    > > gli venga imposta dagli occidentali con le
    > > bombe.
    >
    > Come fai a "scegliere" la democrazia in un
    > regime? Ti carichi di tritolo e ti fai
    > esplodere per protesta?

    Con una rivolta interna (e sottolineo interna, cioé decisa dai cittadini di quel paese e non imposta da uno stato estero).
    Di esempi nella storia ce ne sono stati tanti, senza scomodare chi in Italia ha combattuto ed è morto per liberarci dalla tirannia, la Romania di Ceausescu una decina di anni fa ad esempio.
    non+autenticato

  • > Sono d'accordo, basta però che la democrazia
    > se la scelgano LORO (se vorranno) e non che
    > gli venga imposta dagli occidentali con le
    > bombe.

    La voglia di democrazia e libertà dovrebbe nascere dalla coscienza delle persone e tutte insieme tentare di cambiare... se non ci si riesce ben venga l'intervento dell'occidente....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Sono d'accordo, basta però che la democrazia
    > > se la scelgano LORO (se vorranno) e non che
    > > gli venga imposta dagli occidentali con le
    > > bombe.
    >
    > La voglia di democrazia e libertà dovrebbe
    > nascere dalla coscienza delle persone e
    > tutte insieme tentare di cambiare... se non
    > ci si riesce ben venga l'intervento
    > dell'occidente....

    Mai sentito parlare di "diritto di non ingerenza negli affari interni di uno stato" e di "rispetto per la sovranità di uno stato estero"?
    Dubito dai ragionamenti vetero-colonialisti che fai.
    Se un paese islamico, ad esempio, in virtù della sua potenza militare decidesse che è giusto che in Italia non ci sia la Repubblica democratica ma una Teocrazia e per questo dicesse "Beh, o se la creano da soli oppure se non ci riescono interveniamo noi ad imporgliela con la forza" tu che faresti?
    Io sarei in trincea a combatterli, tu con la tua mentalità "il più forte ha sempre ragione e impone agli altri quello che vuole" saliresti sul carro dell'invasore, ne sono sicuro.
    non+autenticato