AMD porta Radeon a 40nm, sui notebook

AMD ha presentato le nuove schede grafiche per notebook della linea ATI Mobility Radeon HD 4800, le prime ad utilizzare una GPU prodotta con un processo produttivo a 40 nanometri. Ecco le caratteristiche salienti

Roma - Con lo scopo di portare sui notebook soluzioni grafiche con performance sempre più vicine a quelle desktop, ma capaci di consumare una frazione dell'energia, AMD ha introdotto due nuove schede grafiche mobili che utilizzano un processore con tecnologia a 40 nanometri, contro i 55 nm della precedente generazione.

Le due nuove schede sono l'ATI Mobility Radeon HD 4860 e 4830, entrambe basate su una GPU derivata dal core RV770 delle controparti desktop ma con meno stream processor, 640 contro 800, e un'interfaccia con la memoria a 128 bit anziché 256 bit. La frequenza di clock raggiunge i 650 MHz nella 4860 e i 600 MHz nella 4830, seppure questa potrà avere anche clock inferiori (là dove i produttori di notebook vorranno privilegiare l'autonomia).

Per quanto riguarda la memoria, la 4860 supporta chip GDDR5 con frequenze fino a 1GHz e la sorella minore supporta chip GDDR3 o DDR3 con frequenze comprese tra 800 e 900 MHz.
"I notebook dotati di questi processori grafici sono perfettamente in grado di supportare sia i videogame più complessi con le impostazioni di gioco più spinte, sia di riprodurre contenuti 1080p HD, il tutto con alti livelli di efficienza energetica grazie alla tecnologia di processo a 40nm e alla tecnologia ATI PowerPlay", ha dichiarato Rick Bergman, vicepresidente di AMD.

Sebbene l'adozione di un processo produttivo più spinto abbia permesso ad AMD di incrementare la velocità delle nuove GPU, il modello di Radeon Mobility più potente resta il 4870 introdotto lo scorso anno.

Come tutte le Radeon Mobility della serie 4800, anche le nuove schede supportano le librerie grafiche DirectX 10.1, la tecnologia multi-card CrossFireX, le accelerazioni video fornite dall'Unified Video Decoder 2 e la capacità di fare l'upscaling dei DVD a 1080p.

Come noto, i processori grafici di AMD vengono prodotti dalla taiwanese TSMC, con la quale il chipmaker di Sunnyvale collabora da tempo nello sviluppo di tecnologie di processo sempre più spinte.

I primi notebook basati sulle nuove Radeon Mobility dovrebbero arrivare sul mercato nel corso del secondo trimestre dell'anno. Tra questi vi saranno i modelli della serie K di Asus, che impiegheranno la 4860.