Tanti Mac, tutti nuovi

Ci si aspettava qualche novità per il settore consumer, è arrivato pure il nuovo Mac Pro. Aggiornate anche le caratteristiche di Time Capsule e Airport. Nuova persino la tastiera

&mcoRoma - Curiosa la scelta di Apple. La mancanza di un evento programmato aveva fatto pensare ad un aggiornamento di uno o al massimo due modelli della sua offerta, e per di più con modifiche minori: e invece le novità per l'intero comparto desktop della Mela ci sono, e sono molte. A cominciare dai processori Nehalem che finiscono nella dotazione standard del Mac Pro, a quanto pare il primo prodotto sul mercato con questa CPU, per finire con una nuova tastiera che fa il verso a quella wireless già in commercio e con un prezzo apparentemente indecifrabile.

Si comincia dal basso: il nuovo Mac Mini, il più economico dei Mac in circolazione, aumenta di prezzo nella versione base - 599 euro contro i 499 precedenti - a fronte di un aumento anche nella dotazione hardware. Ora entrambe le versioni in commercio montano di serie un processore Intel Core 2 Duo da 2 gigahertz, assieme a quello stesso chipset Nvidia 9400M già visto sui MacBook: nella versione da 599 però la RAM DDR3 si ferma a 1GB, e il disco fisso a 120. Per 799 euro ci si porta a casa il doppio della RAM (2GB), e un disco rigido da 320GB: opzionali le espansioni di memoria fino a 4GB e processore da 2,26GHz. Il FSB è fissato per tutti a 1066MHz.

Il nuovo Mac Mini
Aggiornamento simile anche per iMac. Ora sono quattro le versioni in commercio: una con lo schermo da 20 pollici (1680x1050) al prezzo di 1.099 euro, e altre tre che crescono fino a 24 (1920x1200). Come pure nel caso precedente, SuperDrive su tutti i modelli: il piccolo da 20" monta 2GB di RAM, disco fisso da 320GB, processore da 2,66GHz. La gamma 24" invece parte da 2,66 e sale fino a 3,06GHz, monta 4GB di memoria RAM DDR3 (tutti i modelli sono espandibili fino a 8GB) e hard disk da 640GB o 1TB. Per i due modelli più costosi, rispettivamente da 1.699 e 2.099 euro, ci sono anche una scheda grafica Nvidia GeForce GT 120 con 256 MB di memoria, oppure GT 130 con 512 MB. Opzionale su questi due allestimenti la ATI Radeon HD 4850 con 512 MB di memoria GDDR3.

Il nuovo Mac ProPer chiudere coi desktop, che non sono l'unica novità di giornata, tocca al Mac Pro. Come detto fa il suo debutto Nehalem, declinato in versione single da 2,66GHz (Xeon Quad-Core) o dual da 2,26: grazie al ritorno del famigerato Hyperthreading, inoltre, nel primo caso si parla di 8 core logici a disposizione dell'utente, nel secondo di ben 16. 3GB di RAM DDR3 di serie nel "più piccolo" da 2.299 euro, gestita dal controller di memoria integrato nella CPU che incrementa la banda passante, discorso analogo a quanto avviene coi 6GB del più costoso esemplare da 2.999 euro. Scheda grafica (espandibile) Nvidia GeForce GT 120 con 512 MB di memoria, hard disk da 640GB (si possono installare fino a 4 terabyte di storage).

Tra le peculiarità del nuovo Pro c'è una completa rivisitazione dei già buoni meccanismi di gestione fisica dell'hardware: secondo quanto dichiarato da Apple, oggi l'accesso e l'eventuale incremento dell'hardware del suo tower sono più semplici che mai, e l'anteprima rispetto alla concorrenza della piattaforma Nehalem (che consente tra l'altro di montare fino a 32GB di RAM) sarà senz'altro un'arma in più per competere in una fascia di mercato che risentirà più di altre della crisi planetaria, viste le cifre di acquisto in gioco.

Infine, fattore comune a tutti i nuovi modelli è la presenza di una porta DisplayPort, quello cioè che Apple punta a far divenire il nuovo standard di connettività tra i suoi computer e i suoi monitor. Ce l'hanno il Mac Mini (che però conserva ancora il DVI, sebbene Mini), ce l'hanno gli iMac e ce l'ha, naturalmente, anche il Pro. Altra porta che non manca mai è quella Firewire, seppure declinata nella retrocompatibile versione 800, che invece era sparita sui modelli da 13 pollici dei MacBook Unibody. Alla luce di questi update, comunque, non è impensabile che prima o poi ritorni anche sui notebook della Mela.

Il nuovo iMacTra gli altri aggiornamenti, spiccano senz'altro quelli di Time Capsule e Airport Extreme: i due dispositivi gemelli, uno dotato di storage interno e l'altro senza, ora sono in grado di operare contemporaneamente a 2,4 e 5GHz per garantire maggiore copertura e affidabilità alla rete wireless, nonché di gestire due reti di cui una riservata agli ospiti ("guest") che dovrebbe tenere isolata l'infrastruttura locale consentendo comunque di accedere a Internet. Inoltre, se l'utente possiede un account MobileMe, è ora possibile accedere ai propri dati custoditi da Time Capsule o dall'hard disk installato sulla porta USB di Airport anche da remoto via Internet. Prezzi: 159 euro per Airport Extreme, 269 euro per Time Capsule da 500GB, 449 per il modello da 1TB.

Dulcis in fundo, vera sorpresa della giornata, una piccola variazione nell'allestimento del MacBook Pro. Ora il modello intermedio monta una CPU da 2,66GHz (era 2,53), con la possibilità di espandere fino a 2,93GHz (in precedenza 2,8). Ah sì, poi c'è anche una nuova tastiera con filo, identica nelle fattezze a quella wireless già in commercio: manca del tastierino numerico ma costa lo stesso prezzo (49 euro) dell'altra cablata che l'aveva preceduta (e che resta in listino per il momento). Difficile capire in questo caso come Apple intenda posizionare la sua offerta in questo piccolo, ma pur sempre fondamentale, comparto.
276 Commenti alla Notizia Tanti Mac, tutti nuovi
Ordina
  • http://www.appleinsider.com/articles/09/03/04/new_...

    Al momento dell'uscita i mac hanno un rapporto prezzo/prestazioni migliore rispetto agli altri. La differenza di prestazioni è incredibile a parità di prezzo specialmente confrontando l'agilità di Leopard su queste macchine rispetto a Windows.

    Ovviamente è un confronto con computer simili. Non con assemblati.

    Insomma, chi vuole macchine comode, eleganti, veloci che occupano poco spazio, sia che vogliate usare mac o windows mi sa che conviene un imacA bocca aperta

    Non rimangono secondo me comunque macchine da hardcore gamers (e neanche il dell e l'hpSorride )
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcOsX
    > Ovviamente è un confronto con computer simili.
    > Non con
    > assemblati.

    Simili mia nonna!
    Aprili e guarda dentro: Dell e HP sono appena un pelo superiori a un bandone assemblato. Quando apri un qualsiasi Mac non puoi non notare una costruzione di ben altro livello.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: MarcOsX
    > > Ovviamente è un confronto con computer simili.
    > > Non con
    > > assemblati.
    >
    > Simili mia nonna!
    > Aprili e guarda dentro: Dell e HP sono appena un
    > pelo superiori a un bandone assemblato. Quando
    > apri un qualsiasi Mac non puoi non notare una
    > costruzione di ben altro
    > livello.

    Certo. E con prestazioni decisamente inferiori.
    Alla faccia di chi dice che i mac costano di più solo perché sono belliSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcOsX

    > Ovviamente è un confronto con computer simili.
    > Non con
    > assemblati.

    Guarda come ho scritto in altri post anche con macchine assemglate il prezzo finale poi non è che si discosti più di tanto ed il rapporto di cui parli non è che scenda più di tanto alla fine per cui tutti i trolloni che hanno postato la loro fin'ora hanno scritto come sempre le solite baggianate ripetitive e senza cognizione di causa.
    mura
    1751
  • Odio i troll che parlano senza cognizione di causa.
    Ho configurato personalmente un MacPro 2PQuad Core 3.0Ghz con winsoz xp 64 bit per fargli verdere i 16Gb di RAM (non originale naturalmente) e per quasi 5000€ ho ottenuto una workstation silenziosa e velocissima nel compito di fare render di 3D motion. Vi assicuro che il software è costato di più e che una workstation della Dell con uguali caratteristiche sarebbe costata 600€ in più. Windows XP 64Bit compreso.

    Per i drivers c'è stato un po' da tribolare ma a detta degli esperti di 3DSMax "mai viste prestazioni così!"

    Sarei curioso di vedere con i processori nuovi come sarebbe stata
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro DallAcqua
    > Odio i troll che parlano senza cognizione di
    > causa.
    > Ho configurato personalmente un MacPro 2PQuad
    > Core 3.0Ghz con winsoz xp 64 bit per fargli
    > verdere i 16Gb di RAM (non originale
    > naturalmente) e per quasi 5000€ ho ottenuto una
    > workstation silenziosa e velocissima nel compito
    > di fare render di 3D motion. Vi assicuro che il
    > software è costato di più e che una workstation
    > della Dell con uguali caratteristiche sarebbe
    > costata 600€ in più. Windows XP 64Bit
    > compreso.
    >
    > Per i drivers c'è stato un po' da tribolare ma a
    > detta degli esperti di 3DSMax "mai viste
    > prestazioni
    > così!"
    >
    > Sarei curioso di vedere con i processori nuovi
    > come sarebbe
    > stata

    Anche mio fratello ha appena configurato un Mac Pro con Windows XP 64bit, 3DSMax e relativo software di rendering. 3 volte più veloce del pc bandone quad core che aveva prima. E ha speso di meno che con qualsiasi altra marca. E pure lui ha notato la silenziosità.
    ruppolo
    33147
  • E' retrocompatibile? Sicuri? Posso attaccare la mia videocamera a una Firewire 800 ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marcello Mazzilli
    > E' retrocompatibile? Sicuri? Posso attaccare la
    > mia videocamera a una Firewire 800
    > ?

    Sì.
    Teo_
    2666
  • Lo è sempre stato.

    Tra l'altro, i dischi WD attuali, con porta FireWire 800, hanno anche cavi per connessioni alla FireWire 400 che hanno da una parte il connettore 800 (per il disco) e dall'altra il 400 per il computer.
  • i mac fan ormai sono diventati più ridicoli di quelli windows intergralisti
    anzi loro si vantano di aver speso di meno... rispetto agli appleaddicted
    sembrano tutti posers, tutta gente superficiale, priva di ogni forma reale di vita, ridotti a cupi e miseri consumatori.... che al povero Pasolini farebbero venire un infarto
    non+autenticato
  • ognuno è libero di scegliere quello che preferisce, nn mi sembra carino questo tuo modo di giudicare....
    non+autenticato
  • Pasolini era Cool, come i Mac
  • - Scritto da: Dement

    nomen omen
  • si però non ci hai spiegato perchè dici "nessuna differenza con windows"

    in tutta franchezza io posseggo PC con tutti e tre i sistemi operativi e devo dire che tra MacOS e Windows di differenze ce ne sono parecchie, a partire dalle più ovvie legate all'usabilità fino all'API xnu

    oltre a ciò posseggono modelli di programmazione completamente differenti

    quindi non mi pare che non ci sia alcuna differenza
  • Sempre i soliti commenti sul mondo apple..
    Ma non avete nulla da fare !!!
    Per quanto riguarda Pasolini... spero pensi male
    di gente NON PEDOFILA come me !!!
    Un saluto a tutti Sorride

    ps: Felice utente di WIN, MAC e Linux
    non+autenticato
  • - Scritto da: jimbetto
    > ps: Felice utente di WIN, MAC e Linux

    Il masochismo è potente in te!
    ruppolo
    33147
  • e con questa tua uscita sei riuscito a smentirti da solo.

    favoloso!
    non+autenticato
  • Sinceramente visto i prezzi non vedo alcun motivo per comprare un MacMini.

    MacMini modello base (600 euro) + Monitor 24 pollici (850 euro) = 1450 euro (piu' testiera e mouse)

    iMac 24 pollici modello base (tutto incluso): 1400 euro

    e come caratteristiche hardware non c'e' il minimo paragone.

    Il MacMini ha forse senso se si possiede gia' un monitor, ma con 949 euro allora conviene comprare un MacBook da 13 (quello bianco, sull'Apple Store e' ancora in vendita con hardware aggiornato). E' piu' potente, lo puoi collegare al monitor esterno, e in piu' e' un portatile!
    non+autenticato
  • quando si rompe il monitor devi rimanere senza per un po'. per questo è meglio il MacPro.
  • > quando si rompe il monitor devi rimanere senza
    > per un po'. per questo è meglio il
    > MacPro.

    vero, pero' i costi aumentano molto. Se uno invece vuole spendere poco e pensa al MacMini, meglio aggiungerci 350 euro e prendersi il MacBook bianco.
    non+autenticato
  • io ho ordinato quello e spero che duri almeno 3 anni
  • Non è che devi per forza prendere il cinema display, lo sai vero? Basta anche un monitor da 300€
    non+autenticato
  • > ma con 949 euro allora conviene comprare un MacBook da 13 (quello
    > bianco, sull'Apple Store e' ancora in vendita con hardware
    > aggiornato). E' piu' potente, lo puoi collegare al monitor esterno,
    > e in piu' e' un portatile!

    E in piu' scalda che ci puoi fare sopra le uova !
    non+autenticato
  • - Scritto da: zzz
    > > ma con 949 euro allora conviene comprare un
    > MacBook da 13 (quello
    >
    > > bianco, sull'Apple Store e' ancora in vendita
    > con hardware
    >
    > > aggiornato). E' piu' potente, lo puoi collegare
    > al monitor esterno,
    >
    > > e in piu' e' un portatile!
    >
    > E in piu' scalda che ci puoi fare sopra le uova !

    Bene, e' un valore aggiunto! Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: fra
    > Sinceramente visto i prezzi non vedo alcun motivo
    > per comprare un MacMini.
    >
    >
    > MacMini modello base (600 euro) + Monitor 24
    > pollici (850 euro) = 1450 euro (piu' testiera e
    > mouse)
    >
    > iMac 24 pollici modello base (tutto incluso):
    > 1400
    > euro
    >
    > e come caratteristiche hardware non c'e' il
    > minimo
    > paragone.
    >
    > Il MacMini ha forse senso se si possiede gia' un
    > monitor, ma con 949 euro allora conviene comprare
    > un MacBook da 13 (quello bianco, sull'Apple Store
    > e' ancora in vendita con hardware aggiornato). E'
    > piu' potente, lo puoi collegare al monitor
    > esterno, e in piu' e' un
    > portatile!


    Toh guarda un'altro che si è accorto che il macmini costa il doppio di un normale pc compatibile!
    Il mio assemblato per esempio l'Ho pagato ad ottobre 2008 630 euro comprensivo di schermo da 22 pollici HD da 512Gb 4 Gb di ram MB asus a condensatori solidi e CPU E8400, Scheda video discreta geoforce da 1Gb, ossia quanto il Mac mini senza schermo, e il mio hardware lo surclassa
  • Ed è anche ultracompatto e silenzioso come il mini ?

    Lungi da me dal voler scatenare flames ma è chiaro che in un mac paghi anche il design e le finiture mentre in un cassone assemblato ti tieni quello che trovi (anche se certi cabinet sono molto carini).

    Poi sarebbe interessante sapere se te lo sei assemblato te o no e se hai un sistema operativo commerciale in licenza pagata visto che sommando il tutto ci si aggiungono almeno 150 euro alla cifra da te citata.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 marzo 2009 18.43
    -----------------------------------------------------------
    mura
    1751
  • Personalmente stavo aspettando questo upgrade, voglio infatti metterlo in soggiorno, collegato ad un bel tv 42" full HD. Onestamente costerà qualcosina in più di un pc assemblato... ma in contesto non lavorativo (a differenza di dove uso il MacPro e il BookPro) ci stà sicuramente meglio di qualsiasi case "windows style" Sorride
    ps Non è un flame vi prego è solo la mia privata opinione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Toh guarda un'altro che si è accorto che il
    > macmini costa il doppio di un normale pc
    > compatibile!
    > Il mio assemblato per esempio l'Ho pagato ad
    > ottobre 2008 630 euro comprensivo di schermo da
    > 22 pollici HD da 512Gb 4 Gb di ram MB asus a
    > condensatori solidi

    condensatori solidi? Rotola dal ridere

    > e CPU E8400, Scheda video
    > discreta geoforce da 1Gb, ossia quanto il Mac
    > mini senza schermo, e il mio hardware lo
    > surclassa

    Forse c'è un motivo:
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Rotola dal ridere
    ruppolo
    33147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)