MySpace, cambi al vertice

Tre dirigenti, tra cui il COO Amit Kapur, abbandoneranno l'azienda per inseguire altri sogni di gloria. In tutto questo, anche lo zampino di Facebook

Roma - Amit Kapur, attuale COO di MySpace ha annunciato l'addio all'azienda, dovuto a motivazioni personali e alla voglia di rilanciarsi creando una nuova startup. Con lui, lasciano l'azienda anche Jim Benedetto e Steve Pearman, rispettivamente vice presidente senior del dipartimento ingegneria e vice presidente senior del settore Product Strategy.

L'annuncio è stato confermato da una missiva dell'attuale CEO di MySpace, Chris DeWolfe il quale si è detto entusiasta di vedere la nuova creatura che i tre plasmeranno grazie alle loro doti. Kapur ha lavorato tra le fila dell'azienda cui fa capo il social network sin dal 2005, ricevendo la nomina di chief operating officer, nonché incarichi relativi ai progetti di espansione e di globalizzazione dell'azienda relativi al lancio di MySpace India e MySpace Music.

La notizia è stata ripresa da molte testate del settore ICT, soprattutto per quel che riguarda le motivazioni che hanno indotto i tre a cambiare aria. Secondo TechCrunch l'addio di Kapur e soci sarebbe indice dell'inesorabile declino che si prospetterebbe per MySpace. Le motivazioni di tale convinzione, secondo il sito, sono da ritrovarsi in una gestione non troppo lineare e diretta della società, troppo ingabbiata forse in rigidi schemi, nonché la continua ascesa di Facebook, che le previsioni vedono ad un passo dalla vetta di social network più popoloso degli Stati Uniti, a discapito proprio di MySpace.
Al momento nulla è dato sapere sul nuovo progetto in cantiere o tantomeno se News Corp, la compagnia a cui il social network fa riferimento, finanzierà in qualche modo la startup formata dagli ormai ex dirigenti. Quello che appare certo è che Kapur, Benedetto e Pearman lavoreranno per MySpace per alcune settimane, in modo da garantire una transizione morbida.
1 Commenti alla Notizia MySpace, cambi al vertice
Ordina