Intervista a Tritemius

L'autore di una clamorosa incursione sul sito del quartiere generale europeo della NATO spiega il perché di quella e di altre azioni. Internet come strumento per un nuovo mondo

Intervista a TritemiusRoma - Autore della recente incursione sui server del quartiere generale europeo della NATO e già in passato salito alla ribalta, Tritemius ha accettato di parlare delle proprie scelte con Punto Informatico.

PI: Tritemius, hai craccato pochi giorni fa il sito del Quartiere Generale della NATO, Shape.nato.int. Perché?

Alcuni giorni fa, gli Stati Uniti e i loro fedeli servitori britannici, hanno sferrato un attacco proditorio contro il popolo inerme di uno Stato Sovrano, tutto ciò per meri scopi propagandistici e senza nessuna autorizzazione da parte dell'ONU. Lo stesso Segretario Generale delle Nazioni Unite dichiara illegali le "no-fly zone" imposte da USA e GB.
E ' intollerabile che il popolo iracheno continui a pagare con il sangue i "Wargames" di questi signori. Questa non è una difesa del dittatore iracheno. Egli rimarrà al potere finché la sua presenza sarà funzionale alla strategia geo-politica dell'Establishment americano in quella Regione.
Il cracking al sito pubblico del "Supreme Headquarters" della NATO è l'atto simbolico di un cittadino indignato. Io al gioco al massacro non ci sto.

E ' stato difficile arrivare sul server del sito? Ti sei limitato a modificare la home page?

E ' bene chiarire che shape.nato.int è un sito pubblico. Da lì non si ha accesso a informazioni classificate o a segreti militari. Essendo un sito pubblico, si entra senza dover richiedere l'autorizzazione e senza dover inserire nessuna password. Semplicemente, chi amministra quella macchina non ha applicato le patch necessarie e ha sbagliato a impostare i privilegi dell'utente ospite.

Come sempre, ho fatto una copia del file indice e l'ho sostituito con quello da me creato. Non ho cancellato alcun file, non ho copiato nessuna informazione riservata, non ho installato dispositivi per l'intercettazione dei dati, non mi sono appropriato di codici di accesso.

Hai mai avuto contatti, prima o dopo, con gli amministratori di quel sistema?

No. Chi amministra un server della NATO dovrebbe sapere come evitare certi incidenti.
133 Commenti alla Notizia Intervista a Tritemius
Ordina
  • Lo stesso Trit di Ondaquadra?
    Incredibile.
    Who Knows Why???
    non+autenticato
  • Posso soltanto dire che Tritemius è un fuoriclasse che tutti dovremmo imitare per far fronte all' arroganza dei cosiddetti...potenti della terra.
    Ce ne fossero milioni, come lui, consapevole della propria dignità umana e che esercita veramente quella che sembra sempre più ridursi: la LIBERTA'. Questa parola che fa tanto paura ai moderni, attuali oppressori politici, multinazionalistici e che altro ancora.

                                                     Bravissimo , Tritemius

                                                                     il musico
  • Tritemius lo seguo da molto..e non credo che faccia ciò che fa per la fama o altro..quindi lo rispetto e ammiro..
    aggiungo un'altra cosa.. prima di sparare sentenze che "potrebbero" essere false informatevi di chi avete sotto tiro... e tritemius penso proprio che non se lo meriti..
    effettivamente da cio che scrive può far sembrare di essere un CrAcKeR fighetto.. ma , ripeto, penso proprio che non lo sia...
    altra cosa: l'invidia , secondo me, prevale su tutto in questi commenti su interviste, info ecc..
    non+autenticato
  • PI e' troppo tempo che fa pubblicita' a dei
    poveri teppistelli che si gasano per avere
    compiuto dei reati ...

    Come dissi tempo fa a De Andreis, fate informazione per fare in modo che questi ragazzi capiscano che stanno rischiando perche' compiono
    azioni illegali , non fate informazione solo per aumentare il numero di banner visti e fare soldi
    sulla pelle degli altri ...

    trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo di informazione scandalistica solo con lo scopo di fare piu' soldi, passando come dei carrarmati sulla pelle di ragazzotti credendo di farli diventare dei miti !!!

    il giorno in cui Tritemius (o un suo emulatore) finira' in galera De Andreis lo avra' sulla coscienza, se ne ha una .. per il momento mi sembra che abbia solo un bel pelo sullo stomaco ..

    non+autenticato
  • non so te dove vivi ma se seguissi _un minimo_ l'hacking sapresti che questi 'ragazzi' sono *perfettamente* consapevoli dei rischi che corrono. ne parliamo spesso e si fanno pure seminari sui rapporti con la pula o i caramba.
    teppistelli? arfarfarf! chissa' come li chiami quelli che ti tagliano le p***** e tu te ne accorgi solo quand'e' troppo tardi. quante volte te ne sei accorto? magari li voti pure.
    auguri <g>

    - Scritto da: Mauro
    > PI e' troppo tempo che fa pubblicita' a dei
    > poveri teppistelli che si gasano per avere
    > compiuto dei reati ...
    >
    > Come dissi tempo fa a De Andreis, fate
    > informazione per fare in modo che questi
    > ragazzi capiscano che stanno rischiando
    > perche' compiono
    > azioni illegali , non fate informazione solo
    > per aumentare il numero di banner visti e
    > fare soldi
    > sulla pelle degli altri ...
    >
    > trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo
    > di informazione scandalistica solo con lo
    > scopo di fare piu' soldi, passando come dei
    > carrarmati sulla pelle di ragazzotti
    > credendo di farli diventare dei miti !!!
    >
    > il giorno in cui Tritemius (o un suo
    > emulatore) finira' in galera De Andreis lo
    > avra' sulla coscienza, se ne ha una .. per
    > il momento mi sembra che abbia solo un bel
    > pelo sullo stomaco ..
    >
    non+autenticato
  • Prima di parlare della coscienza degli altri, pensa alla tua.
    Ma visto che parli a vanvera di coscienza, vatti a leggere la "Coscienza di Zeno", oppure rilassati ascoltando qualche brano di musica classica, mi sembri un pò agitato.

    - Scritto da: Mauro
    > PI e' troppo tempo che fa pubblicita' a dei
    > poveri teppistelli che si gasano per avere
    > compiuto dei reati ...
    >
    > Come dissi tempo fa a De Andreis, fate
    > informazione per fare in modo che questi
    > ragazzi capiscano che stanno rischiando
    > perche' compiono
    > azioni illegali , non fate informazione solo
    > per aumentare il numero di banner visti e
    > fare soldi
    > sulla pelle degli altri ...
    >
    > trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo
    > di informazione scandalistica solo con lo
    > scopo di fare piu' soldi, passando come dei
    > carrarmati sulla pelle di ragazzotti
    > credendo di farli diventare dei miti !!!
    >
    > il giorno in cui Tritemius (o un suo
    > emulatore) finira' in galera De Andreis lo
    > avra' sulla coscienza, se ne ha una .. per
    > il momento mi sembra che abbia solo un bel
    > pelo sullo stomaco ..
    >
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mauro
    > trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo
    > di informazione scandalistica

    asociale??!?!?!

    ripeto

    ASOCIALE ?!??!?!!!??!?!?

    > il giorno in cui Tritemius (o un suo
    > emulatore) finira' in galera De Andreis lo
    > avra' sulla coscienza,

    e allora non bisognerebbe manco parla' di Microsoft (senno'uno magari da grande diventa come Gates) o ancora peggio parlare di Linux !! (dovesse succedere la disgrazia di ritrovarsi un figlio esaltato idealista col pinguino in fronte, meglio un delinquente forse!)

    Per non parlare di altre interviste "diseducative" .. a seconda dei punti di vista.

    Immorale dici (oltre ad "asociale" ?!?!)
    e quindi contrario a quale morale?
    la tua?
    Il comune senso del pudore?Sorride


    CIao!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mauro

    > Come dissi tempo fa a De Andreis, fate
    > informazione per fare in modo che questi
    > ragazzi capiscano
    >
    > trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo
    > di informazione scandalistica solo con lo
    > scopo di fare piu' soldi, passando come dei
    > carrarmati sulla pelle di ragazzotti
    > credendo di farli diventare dei miti !!!

    ecc. ecc...

    Mi spiace, Totò faceva più ridere.
    non+autenticato
  • La solita logica dell'informazione pedagogica !
    E basta con la MORALE e l'ETICA.

    Rivendichiamo l'hacking come libera possibilita' di espressione e spazio franco del libero pensiero..

    Basta BREVETTI!
    Non lo sapete che in america hanno brevettato IL PEPE?
    E il terzo mondo per esportare il pepe negli usa deve pagare i "diritti" ???

    SPIEGAMI QUALE INFORMAZIONE DEVE FARE PI per "non disturbare".

    La discussione potrebbe continuare all'infinito poiche' gli argomenti sono infiniti..
    Aprite le porte della percezione...

    Augz

    > - Scritto da: Mauro
    >
    > > Come dissi tempo fa a De Andreis, fate
    > > informazione per fare in modo che questi
    > > ragazzi capiscano
    > >
    > > trovo IMMORALE e ASOCIALE fare questo tipo
    > > di informazione scandalistica solo con lo
    > > scopo di fare piu' soldi, passando come
    > dei
    > > carrarmati sulla pelle di ragazzotti
    > > credendo di farli diventare dei miti !!!
    >
    >   ecc. ecc...
    non+autenticato
  • Negli anni 70 mia madre scendeva in piazza e manifestava con azioni ILLEGALI (occupazioni, manifestazioni non autorizzata, etc..) per protestare contro qualcosa che a lei e a milioni di altri italiani non andava, per ottenere diritti fondamentali come la riforma del diritto di famiglia, l'aborto, le pari opportunità, etc...

    Era a suo modo una Hacker.
    Ma la sua protesta era giusta.
    Lei non era una terrorista, manifestava pacificamente, era lei a prendere botte dai celerini armati che si accanivano contro adolescenti indifesi.

    Anche allora si diceva che erano solo delinquenti da arrestare, ma la storia ci dice che alla fine hanno avuto ragione.

    Gli hacker etici sono la nuova versione di quelli come mia madre.

    Chi entra in un sito e ruba o distrugge è un terrorista e va fermato.

    Non diamo per scontato che le leggi siano SEMPRE giuste, poichè la storia ci insegna spesso il contrario.

    PS. Anche a me Saddam sta sui maroni, ma le bombe sono finite sul popolo, che ora odia ancora di più l'occidente e inneggia il regime!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Misfits
    > Negli anni 70 mia madre scendeva in piazza e
    > manifestava con azioni ILLEGALI
    > (occupazioni, manifestazioni non
    > autorizzata, etc..) per protestare contro
    > qualcosa che a lei e a milioni di altri
    > italiani non andava, per ottenere diritti
    > fondamentali come la riforma del diritto di
    > famiglia, l'aborto, le pari opportunità,
    > etc...
    >
    > Era a suo modo una Hacker.
    > Ma la sua protesta era giusta.
    > Lei non era una terrorista, manifestava
    > pacificamente, era lei a prendere botte dai
    > celerini armati che si accanivano contro
    > adolescenti indifesi.
    >
    > Anche allora si diceva che erano solo
    > delinquenti da arrestare, ma la storia ci
    > dice che alla fine hanno avuto ragione.
    >
    > Gli hacker etici sono la nuova versione di
    > quelli come mia madre.
    >
    > Chi entra in un sito e ruba o distrugge è un
    > terrorista e va fermato.
    >
    > ....un terrorista??? la pena di morte ci     vorrebbe, e la lobotomia per chi srcive generalizzando
    non+autenticato
  • Appunto, nel mio post NON VOLEVO GENERALIZZARE tra gli hacker che non fanno danni ed i criminali qualsiasi.
    Modificare l'home page con un messaggio di protesta equivale ad esporre uno striscione, distruggere un sito equivale e dar fuoco ad una casa.
    Mi sembra ci sia una bella differenza!!!
    Sono altri che generalizzano!!!

    PS Dici che ci vorrebbe la lobotomia solo perchè ho opinioni diverse... il lupo perde il pelo ma non il vizio!

    - Scritto da: una qlsiasi
    >
    >
    > - Scritto da: Misfits
    > > Negli anni 70 mia madre scendeva in
    > piazza e
    > > manifestava con azioni ILLEGALI
    > > (occupazioni, manifestazioni non
    > > autorizzata, etc..) per protestare contro
    > > qualcosa che a lei e a milioni di altri
    > > italiani non andava, per ottenere diritti
    > > fondamentali come la riforma del diritto
    > di
    > > famiglia, l'aborto, le pari opportunità,
    > > etc...
    > >
    > > Era a suo modo una Hacker.
    > > Ma la sua protesta era giusta.
    > > Lei non era una terrorista, manifestava
    > > pacificamente, era lei a prendere botte
    > dai
    > > celerini armati che si accanivano contro
    > > adolescenti indifesi.
    > >
    > > Anche allora si diceva che erano solo
    > > delinquenti da arrestare, ma la storia ci
    > > dice che alla fine hanno avuto ragione.
    > >
    > > Gli hacker etici sono la nuova versione di
    > > quelli come mia madre.
    > >
    > > Chi entra in un sito e ruba o distrugge è
    > un
    > > terrorista e va fermato.
    > >
    > > ....un terrorista??? la pena di morte ci
    >     vorrebbe, e la lobotomia per chi srcive
    > generalizzando
    non+autenticato

  • - Scritto da: Misfits
    > Appunto, nel mio post NON VOLEVO
    > GENERALIZZARE tra gli hacker che non fanno
    > danni ed i criminali qualsiasi.
    > Modificare l'home page con un messaggio di
    > protesta equivale ad esporre uno striscione,
    > distruggere un sito equivale e dar fuoco ad
    > una casa.
    > Mi sembra ci sia una bella differenza!!!
    > Sono altri che generalizzano!!!
    >
    > PS Dici che ci vorrebbe la lobotomia solo
    > perchè ho opinioni diverse... il lupo perde
    > il pelo ma non il vizio!

    Forse ha letto tutto d'un fiato ciò che hai scritto e non ha capito che avete lo stesso parere.
    Capita.
    Ciao.

    > - Scritto da: una qlsiasi
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Misfits
    > > > Negli anni 70 mia madre scendeva in
    > > piazza e
    > > > manifestava con azioni ILLEGALI
    > > > (occupazioni, manifestazioni non
    > > > autorizzata, etc..) per protestare
    > contro
    > > > qualcosa che a lei e a milioni di altri
    > > > italiani non andava, per ottenere
    > diritti
    > > > fondamentali come la riforma del
    > diritto
    > > di
    > > > famiglia, l'aborto, le pari
    > opportunità,
    > > > etc...
    > > >
    > > > Era a suo modo una Hacker.
    > > > Ma la sua protesta era giusta.
    > > > Lei non era una terrorista, manifestava
    > > > pacificamente, era lei a prendere botte
    > > dai
    > > > celerini armati che si accanivano
    > contro
    > > > adolescenti indifesi.
    > > >
    > > > Anche allora si diceva che erano solo
    > > > delinquenti da arrestare, ma la storia
    > ci
    > > > dice che alla fine hanno avuto ragione.
    > > >
    > > > Gli hacker etici sono la nuova
    > versione di
    > > > quelli come mia madre.
    > > >
    > > > Chi entra in un sito e ruba o
    > distrugge è
    > > un
    > > > terrorista e va fermato.
    > > >
    > > > ....un terrorista??? la pena di morte
    > ci
    > >     vorrebbe, e la lobotomia per chi
    > srcive
    > > generalizzando
    non+autenticato
  • La nostra "prima legge" dello stato non è nata da un consenso calmo e tranquillo ma dopo una lotta contro leggi e istituzioni precedenti.

    I cosiddetti "banditen" erano certamente dei "fuorilegge" e noi ora abbiamo regolamentato il nostro convivere civile sulle loro contrapposizioni a leggi precedenti.

    Forse era giusto rimanere ligi a norme palesemente ingiuste?

    Ripensiamo i fondamenti del diritto nella societa'.
    Ciao
    Augz

    - Scritto da: Misfits
    > Negli anni 70 mia madre scendeva in piazza e
    > manifestava con azioni ILLEGALI
    > (occupazioni, manifestazioni non
    > autorizzata, etc..) per protestare contro
    > qualcosa che a lei e a milioni di altri
    > italiani non andava, per ottenere diritti
    > fondamentali come la riforma del diritto di
    > famiglia, l'aborto, le pari opportunità,
    > etc...
    >
    > Era a suo modo una Hacker.
    > Ma la sua protesta era giusta.
    > Lei non era una terrorista, manifestava
    > pacificamente, era lei a prendere botte dai
    > celerini armati che si accanivano contro
    > adolescenti indifesi.
    >
    > Anche allora si diceva che erano solo
    > delinquenti da arrestare, ma la storia ci
    > dice che alla fine hanno avuto ragione.
    >
    > Gli hacker etici sono la nuova versione di
    > quelli come mia madre.
    >
    > Chi entra in un sito e ruba o distrugge è un
    > terrorista e va fermato.
    >
    > Non diamo per scontato che le leggi siano
    > SEMPRE giuste, poichè la storia ci insegna
    > spesso il contrario.
    >
    > PS. Anche a me Saddam sta sui maroni, ma le
    > bombe sono finite sul popolo, che ora odia
    > ancora di più l'occidente e inneggia il
    > regime!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)