Alfonso Maruccia

Il telecomando sarà a onde radio

Presto i vecchi controller remoti a infrarossi andranno in pensione. La nuova tecnologia offrirà bidirezionalità e una minore latenza nella risposta

Roma - Un consorzio di produttori sta per avviare quella che, se non è una rivoluzione, di certo rappresenta un miglioramento significativo alla vita di tanti poltroni e aficionado del telecomando: entro un paio d'anni i controller remoti dovrebbero sostituire interamente l'attuale principio di funzionamento, basato sugli infrarossi, con una tecnologia a onde in radiofrequenza.

Il nuovo standard, noto come RF4CE, offre un bel po' di vantaggi rispetto a quanto oggi possibile con i telecomandi "standard": la sostituzione dei diodi che "sparano" infrarossi verso lo schermo, l'impianto Hi-Fi e il resto di dispositivi elettronici ed elettrodomestici controllabili da remoto con trasmettitori radio permetterà prima di tutto una maggiore praticità di utilizzo del controller remoto, che potrà operare e controllare i suddetti dispositivi da qualunque punto della stanza (o anche fuori da essa) senza l'obbligo di doversi trovare sulla linea visiva necessaria a colpire il ricevitore con il raggio luminoso.

E se questa è in fondo "semplicemente" una comodità per chi ha stampato la forma del proprio didietro su una poltrona non perfettamente allineata al TV-set, l'altro grande vantaggio dei telecomandi operanti in radiofrequenza sta nella loro capacità di operare in maniera bidirezionale, impartendo ordini agli apparecchi ma anche ricevendo in cambio feedback o informazioni di stato.
Un altro vantaggio è caratterizzato dalla minore latenza nella risposta ai segnali radio, che potrebbe arrivare a scendere dai 100 millisecondi degli infrarossi ai 5 millisecondi. RF4CE è basato sullo standard IEEE 802.15.4. MAC/PHY delle tecnologie radio e opera nella banda libera dei 2,4 GHz, una caratteristica che ne permetterebbe l'adozione a livello mondiale.

La bidirezionalità dei segnali e la ridotta latenza, neanche a dirlo, aprono nuovi scenari di utilizzo dei controller remoti, inclusa la navigazione in rete direttamente dal televisore e la capacità dei dispositivi elettronici di "avvisare" il telecomando sullo stato di funzionamento ed eventuali aggiornamenti delle funzionalità offerte.

Il vantaggio maggiore di RF4CE, a ogni modo, sarebbe l'interoperabilità, la qual cosa dovrebbe facilitare la sua adozione estesa entro il prossimo anno o poco di più. Attualmente è necessario infatti rivolgersi ai singoli produttori come Sony, che offre controller in radio frequenza con alcuni televisori della serie Bravia.

Alfonso Maruccia
75 Commenti alla Notizia Il telecomando sarà a onde radio
Ordina
  • ma non è che si corre il rischio di comandare anche il TV del vicino?
    non+autenticato
  • Che farsa... qual'è lo scopo?
    Il telecomando attuale del mio televisore riesce a cambiare canale attraverso la trapunta nella quale mi seppellisco tutte le sere... direi che è sufficiente.

    E comunque è una rivoluzione inutile, allora facciamo anche accendini wireless, e rasoi elettrici attivabili via SMS...
  • Se i ricercatori avessero tutti la tua mentalità, oggi il computer più potente del mondo sarebbe ancora l'UNIVAC...

    - Scritto da: BlueMond
    > Che farsa... qual'è lo scopo?
    > Il telecomando attuale del mio televisore riesce
    > a cambiare canale attraverso la trapunta nella
    > quale mi seppellisco tutte le sere... direi che è
    > sufficiente.
    >
    > E comunque è una rivoluzione inutile, allora
    > facciamo anche accendini wireless, e rasoi
    > elettrici attivabili via
    > SMS...
    Foy
    33
  • Mi sta bene, allora che facciano pure i rasoi via sms, mi basta che poi non cerchino di commercializzarli e rifilarli alla massa come una grande idea.
  • Se i ricercatori avessero tutti la tua mentalità, oggi il computer più potente del mondo sarebbe ancora l'UNIVAC...


    Secondo te stiamo parlando di uno strabiliante risultato di chi sa quale ricerca?
    Stiamo parlando solo di una banalissima applicazione di una tecnologia conosciuta profondamente da decenni, e comunque c'è da aggiungere che la ricerca ha senso quando "ha un senso", ma molto meno quando progetta gadget superflui per gente viziata che vuole a tutti i costi "er meglio".
    non+autenticato
  • Era stato un flop nelgi anni 80.
    Si poteva cambiare canale al vicino dall'altra parte della strada. Chi afferma che si trattava di ultrasuoni si sbaglia di grosso, in quanto non mi risulta che gli ultra possano arrivare a tale distanza e oltrepassare una porta-vetri esterna e una porta-vetri tradizionale (doppia porta).
    Come faccio a saperlo? Bhe... mi divertivo un sacco a cambiare canale al mio vicino ai tempi che furono A bocca aperta
    non+autenticato
  • per evitare interferenze fra apparati, oggi, con i componenti micrologici, si possono lanciare infinite sequenze digitali. Funzionano così i telecomandi delle automobili. Possiedo un televisore con un ricevitore satellitare in salotto e una sua uscita l'ho utilizzata per il televisore in cucina. Con un telecomando a onde radio potrei comandare anche da quel locale senza usare specchi direzionali.
    non+autenticato
  • E tu lasci acceso il televisore in salotto, mentre stai in cucina... cambiano canale sia in cucina che in salotto...
    Ma in salotto cosa lo tieni acceso a fare il TV? Per scaldare l'ambiente o per far compagnia al fantasma formaggino? L'Enel ti regala la corrente per caso?
    Troppe domande per un comportamento sciocco, IMHO.
    non+autenticato
  • Bose, la nota marca di apparecchi audio/video, produce DA ANNI sistemi home theatre che utilizzano i telecomandi ad onde radio, e sono comodissimi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lorenzo
    > Bose, la nota marca di apparecchi audio/video,
    > produce DA ANNI sistemi home theatre che
    > utilizzano i telecomandi ad onde radio, e sono
    > comodissimi.

    La novità sta solo nel sistema di trasporto adottato, il wi-fi, e che il protocollo venga standardizzato.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lorenzo
    > > Bose, la nota marca di apparecchi audio/video,
    > > produce DA ANNI sistemi home theatre che
    > > utilizzano i telecomandi ad onde radio, e sono
    > > comodissimi.
    >
    > La novità sta solo nel sistema di trasporto
    > adottato, il wi-fi, e che il protocollo venga
    > standardizzato.

    Ottimo, così chi sa come e cosa fare, con un banale apparato WiFi renderà particamente la vita difficile a tutto il condominio vicinato...

    Prevedesi un intasamento ulteriore al tribunale civile...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utonto
    > - Scritto da: ruppolo
    [...]
    > Ottimo, così chi sa come e cosa fare, con un
    > banale apparato WiFi renderà particamente la vita
    > difficile a tutto il condominio
    > vicinato...
    Ah, per un po' ho fantasticato su questa cosa.


    > Prevedesi un intasamento ulteriore al tribunale
    > civile...
    Torniamo seri: prevedo la totale scomparsa delle reti wifi aperte.

    GT
  • - Scritto da: Utonto
    > Ottimo, così chi sa come e cosa fare, con un
    > banale apparato WiFi renderà particamente la vita
    > difficile a tutto il condominio
    > vicinato...

    Impossibile.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Utonto
    > > Ottimo, così chi sa come e cosa fare, con un
    > > banale apparato WiFi renderà particamente la
    > vita
    > > difficile a tutto il condominio
    > > vicinato...
    >
    > Impossibile.

    Ehmm.. se tu usi un radiocomando a 2,4GHZ della potenza di 10mW e nell'appartamento vicino ci sono io che conosco la frequeza del tuo radiocomando, il protocollo e la codifica usata e uso un trasmettitore da 100mW a chi credi che il tuo televisore ubbidisca?

    Cosa farai, userai un trasmettitore da 100mW anche tu? E se passo a 200mW cosa inneschiamo, la guerra dei telecomandi?

    ...

    Vuoi far funzionare il tuo telecomando senza essere in asse con la finestrella del televisore? Basta toglire il pezzo di palstica che fa finta di essere un filtro e una lente(?) posta davanti al diodo ricevente e vedrai da quanto lontano vunziona il tuo telecomando...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)