Alessandro Del Rosso

Windows 7 in edizione netbook? Sė, forse, chissā

Ballmer ammette che Microsoft sta seriamente pensando ad una versione di Windows 7 per i netbook, allineandone il prezzo a quello di XP Home. I margini sono bassi, ma BigM teme che Google possa usare i netbook come trampolino per Android

Roma - Microsoft va pubblicizzando da tempo la versatilità di Windows 7, affermando che il suo nuovo sistema operativo, a differenza del più pesante e monolitico Vista, si adatterà a meraviglia anche ai piccoli netbook. Ad oggi, tuttavia, Microsoft non ha mai confermato l'intenzione - come suggerito da più parti - di introdurre una versione specifica di Seven per netbook.

Una mezza conferma sembra finalmente arrivare dal CEO di BigM, Steve Ballmer, che in una recente conferenza stampa ha suggerito la possibilità che W7 arrivi anche in una qualche versione per netbook: si potrebbe trattare di una edizione a sé stante, magari disponibile anche sul canale retail, o più semplicemente di un package riservato agli OEM. Come si può vedere, al contrario di quanto riportato da più parti, non vi sono ancora certezze in merito.

"Dal momento che Windows 7 è adatto per girare sui netbook, stiamo effettivamente pensando ad una specifica edizione per netbook, ma qualcuno potrebbe volere la Home e qualcun altro, ad esempio, la Business", si legge nella trascrizione dell'intervista a Ballmer. "Voglio essere sicuro - spiega - di riuscire a semplificare la migrazione dal vecchio al nuovo Windows ai nostri clienti, OEM e utenti finali".
Ballmer sembra dunque suggerire che, qualora Microsoft decidesse di tagliare W7 su misura per i netbook, di edizioni potrebbero essercene addirittura più d'una, eventualmente in numero pari alle principali varianti desktop: ad esempio, Starter, Home Basic, Home Premium, Professional e Ultimate. Tra tutte, quest'ultima è forse quella che ha meno probabilità di essere traghettata sui netbook, visto che buona parte dei suoi extra sono indirizzati a sistemi di tutt'altra fascia.

La tesi del lancio di più edizioni sembra confermata da un altro passaggio del discorso di Ballmer, e per la precisione quello in cui il dirigente afferma di voler offrire "alcune" versioni di Windows 7 allo stesso prezzo di Windows XP, così da semplificare la migrazione degli attuali utenti di netbook al futuro Windows. Ciò lascia peraltro supporre che un'eventuale edizione base di W7 per netbook avrà un costo paragonabile a quello di Windows XP Home, pari a circa 100 dollari (per gli utenti finali).

Come noto, le sei edizioni in cui W7 verrà introdotto sul mercato sono state annunciate all'inizio di febbraio. Se fino ad oggi il colosso di Redmond ha preferito non rivelare l'esistenza di una o più edizioni per netbook, secondo BetaNews il motivo andrebbe ricercato nella volontà di non pubblicizzare il fatto che, per girare sui mini notebook, anche Seven necessiti di versioni "ad hoc", dunque più o meno alleggerite rispetto a quelle standard. "Un problema - scrive il noto web magazine - che Windows XP non pone".

Come affermato la scorsa settimana da Stephen Elop, a capo della divisione Business di Microsoft, anche Office 14 potrebbe arrivare in una versione per netbook. Tanto interesse verso questa categoria di sistemi è giustificato dal fatto che il segmento dei netbook sta registrando crescite a due zeri, e secondo molti analisti finanziari è destinato a trainare l'intero mercato dei PC, oggi in profonda depressione. E se è vero che oggi i netbook offrono margini di guadagno molto bassi, in tempo di crisi neppure Microsoft può permettersi di ignorare un settore così fertile e promettente. Ma a spingere Microsoft verso questa fascia di mercato vi sono anche ragioni strategiche: come ammesso dallo stesso Ballmer, BigM teme che Google possa lanciare una versione di Android per netbook e sfruttare questa piattaforma per sferrare un attacco a Windows anche sul mercato dei PC.

E le altre distribuzioni di Linux? Microsoft non sembra preoccuparsene troppo. "All'inizio sull'80% dei netbook girava Linux, ma in breve tempo la situazione si è ribaltata, ed oggi il 90% dei mini notebook viene venduto con Windows pre-installato", ha affermato Elop in occasione di una recente conferenza organizzata da Morgan Stanley.

Seppure anche Android faccia parte della numerosa famiglia di sistemi operativi basati sul kernel Linux, a renderlo così minaccioso agli occhi di Microsoft è il suo primo sponsor, Google, un'azienda che fino ad oggi sembra aver collezionato pochi fallimenti. Saranno i piccoli netbook a determinare, ed eventualmente sconvolgere, i futuri equilibri del mercato IT?

Alessandro Del Rosso
206 Commenti alla Notizia Windows 7 in edizione netbook? Sė, forse, chissā
Ordina
  • Finalmente ci liberiamo di LinuxCazzo ANCHE sui netbook.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolini
    > Finalmente ci liberiamo CON Linux sui
    > netbook.

    FIXED!
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Paolini
    > Finalmente ci liberiamo di LinuxCazzo ANCHE sui
    > netbook.

    E tu ci godi, vero, ammesso che ciò si avveri? E poi parla per te, non usare il plurale.

    E allora continua a pagare, masochista...!
    non+autenticato
  • e già prima di parlare aspettate la rc1.

    la rc1 a mio parere farà aprire le pupille a molti.

    Come al solito sono dei geni nel peggiorare strada facendo, davvero sono UNICI nel panorama sw, anzichè migliorare peggiorano!

    Su Un netbook 7 NON serve ad una cippa, così come naturalmente su un pc normale.
  • bla bla bla sempre la stesse minch4te
    non+autenticato
  • Windows 7 su un nettop non serve a niente?

    - Scritto da: pseudopsiche
    > e già prima di parlare aspettate la rc1.
    >
    > la rc1 a mio parere farà aprire le pupille a
    > molti.
    >
    > Come al solito sono dei geni nel peggiorare
    > strada facendo, davvero sono UNICI nel panorama
    > sw, anzichè migliorare
    > peggiorano!
    >
    > Su Un netbook 7 NON serve ad una cippa, così come
    > naturalmente su un pc
    > normale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pseudopsiche
    > Su Un netbook 7 NON serve ad una cippa, così come
    > naturalmente su un pc normale.

    Perchè ?
    -ToM-
    4532
  • perchè fa 1337
  • Cosa fa in piu dal XP??????
    non+autenticato
  • sperare che il prossimo l'anno sia quello di linux.
  • almeno linux ha una speranza, vista è ormai mortoA bocca aperta
  • hahahahahahhahaha lol sei simpaticissimo mr 0,8%
    non+autenticato
  • bah sullo 0.8% ci andrei cauto....si sa che il grosso del mondo linux-ato Netapplications non lo conta

    poi c'è da dire che linux ha il primato nei device embedded....quei piccoli gingilli pieni di processorini ARM, si proprio quelli che stanno per fare le scarpe ad Atom....si si quelli che rappresentano circa il 60% del mercato delle CPU e dei microcontrollori

    proprio così, Linux è il più diffuso in assoluto nel settore ITA bocca aperta

    non lo sapevi eh, mister 90% "ma solo su PC"A bocca aperta
  • > processorini ARM, si proprio quelli che stanno
    > per fare le scarpe ad Atom....si si quelli che
    > rappresentano circa il 60% del mercato delle CPU
    > e dei
    > microcontrollori

    Quindi alla lista dobbiamo aggiungere "questo è l'anno di OMAP, lo sento".

    > proprio così, Linux è il più diffuso in assoluto
    > nel settore IT
    >A bocca aperta
    >
    > non lo sapevi eh, mister 90% "ma solo su PC"A bocca aperta

    Bravo, ora butta il pc con cui stai scrivendo naviga col router.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > >
    > > non lo sapevi eh, mister 90% "ma solo su PC"A bocca aperta
    >
    > Bravo, ora butta il pc con cui stai scrivendo
    > naviga col
    > router.

    Non mi stanno simpatici i fanboy-MS, ma qui è difficile dargli torto...questa storia che Linux è dentro ai registratori di cassa non interessa/serve più a nessuno se si parla di uso home/office di un PC.
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > processorini ARM, si proprio quelli che stanno
    > > per fare le scarpe ad Atom....si si quelli che
    > > rappresentano circa il 60% del mercato delle CPU
    > > e dei microcontrollori

    > Quindi alla lista dobbiamo aggiungere "questo è
    > l'anno di OMAP, lo
    > sento".
    >
    > > proprio così, Linux è il più diffuso in assoluto
    > > nel settore IT
    > >A bocca aperta
    > >
    > > non lo sapevi eh, mister 90% "ma solo su PC"A bocca aperta
    >
    > Bravo, ora butta il pc con cui stai scrivendo
    > naviga col router.

    Che gi wole un telnet e con lynx sei a posto...
    krane
    22544
  • ... poi visto il successo di Linux sui netbook si è inventata un XP specifico per netbook con licenza OEM da 7 dollari... ossia praticamente lo regala, guarda caso è riuscita a ribaltare la situazione.... voglio proprio vedere come farà a repplicare una simile cosa con Seven, ossia licenza a 7 dollari o giù di li per i netbook e 100-150 dollari per i notebook normali.... scommettiamo che se non procede in questo modo magicamente riperde tutto il mercato dei netbook?
    Voglio proprio vedere l'utente disponibile a tirare per la stessa macchina invece di 300 euro 400!
  • pensa un po che le licenze oem di XP sono ancora a 100 dollari.
    Quindi?
    Il mercato è completamente differente e MS ha diverse scelte di tipo commerciale. Non è un onlus.
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > pensa un po che le licenze oem di XP sono ancora
    > a 100
    > dollari.
    > Quindi?
    > Il mercato è completamente differente e MS ha
    > diverse scelte di tipo commerciale. Non è un
    > onlus.


    Ma non quelle per i netbook! Ossia lo stesso XP te lo vende a 100 dollari per un notebook e a soli 7 se deve finire su un netbook... se a te sembra una politica commerciale lecita....
  • Non è un onlus come ti ho detto.
    Quindi se hanno ritenuto opportuno ancora il guadagno di tenere aperto il mercato di un os solo per un ramo avranno studiato la cosa sia commercialmente che legalmente.
    Che poi sembri giusto a te penso che non gliene freghi nulla.
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Ma non quelle per i netbook! Ossia lo stesso XP
    > te lo vende a 100 dollari per un notebook e a
    > soli 7 se deve finire su un netbook... se a te
    > sembra una politica commerciale lecita....

    scusa ma per i netbook ci sono 2 OS, windows e linux il secondo dei quali è gratuito.
    Microsoft è una azienda che punta al soldo come è giusto che sia e se nella loro politica commerciale rientra di regalare o quasi una licenza per potersi garantire una diffusione maggiore è giusto (ovviamente dal loro punto di vista) che lo facciano, se tu fossi il CEO di MS lo faresti secondo meOcchiolino
    Poi che certe politiche assumano significati particolari siamo d'accordo, come nel caso di MS che spinge a far usare il proprio SW proprietario ma in un mercato in cui hanno già ampiamento dimostrato che le aziende non hanno nessun problema a preinstallare linux sui netbook è giusto che MS si giochi qualsiasi carta.
    Se MS non fosse l'unica alternativa e ci fossero 10 aziende che producono un OS per cpu X86, qualcuno avrebbe da ridire su linux che è gratis e che rovina il mercato credo... però non so dirti quanto potrebbe essere plausibile, mi limito alla mia esperienza personale da grafico pubblicitario abituato a vedere fin troppa gente improvvisata che fa i siti a 250 euro con joomla, le brochure a 30 euro e i logo li regala perchè li fa in 4 scondi con le clipart di corel.
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Ma non quelle per i netbook! Ossia lo stesso XP
    > > te lo vende a 100 dollari per un notebook e a
    > > soli 7 se deve finire su un netbook... se a te
    > > sembra una politica commerciale lecita....
    >
    > scusa ma per i netbook ci sono 2 OS, windows e
    > linux il secondo dei quali è
    > gratuito.
    > Microsoft è una azienda che punta al soldo come è
    > giusto che sia e se nella loro politica
    > commerciale rientra di regalare o quasi una
    > licenza per potersi garantire una diffusione
    > maggiore è giusto (ovviamente dal loro punto di
    > vista) che lo facciano, se tu fossi il CEO di MS
    > lo faresti secondo me
    >Occhiolino
    > Poi che certe politiche assumano significati
    > particolari siamo d'accordo, come nel caso di MS
    > che spinge a far usare il proprio SW proprietario
    > ma in un mercato in cui hanno già ampiamento
    > dimostrato che le aziende non hanno nessun
    > problema a preinstallare linux sui netbook è
    > giusto che MS si giochi qualsiasi
    > carta.
    > Se MS non fosse l'unica alternativa e ci fossero
    > 10 aziende che producono un OS per cpu X86,
    > qualcuno avrebbe da ridire su linux che è gratis
    > e che rovina il mercato credo... però non so
    > dirti quanto potrebbe essere plausibile, mi
    > limito alla mia esperienza personale da grafico
    > pubblicitario abituato a vedere fin troppa gente
    > improvvisata che fa i siti a 250 euro con joomla,
    > le brochure a 30 euro e i logo li regala perchè
    > li fa in 4 scondi con le clipart di
    > corel.

    Gente stiamo parlando di un monopolista che non ha eguali in nessun altro settore con il 90% del mercato in mano e che non esita a politiche commerciali scorrette!
    Le autority sull'antitrust dovrebbero intervenire e pesantemente, XP venduto a 7 dollari o è una vendita in dumping o al contrario la vendita a 100 dollari è ingiustificata e frutto di abuso di posizione dominante!
    Di fronte a simili evidenze qualsiasi altro trust appare ridicolo, se non si sanzionano simili atteggiamenti che senso ha poi parlare di cartelli fra le compagnie telefoniche o ancora fra i produttori di pasta ecc...
    Altro che lotta alla pirateria!
    Come ho sempre sostenuto prima vanno sanzionati i cartelli ai danni del consumatore, poi solo dopo che il libero mercato è stato ripristinato si può pensare alla lotta contro la pirateria!
  • oh so che suona strano ma quoto enjoy a sto giro!
    MeX
    16902
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Gente stiamo parlando di un monopolista che non
    > ha eguali in nessun altro settore con il 90% del
    > mercato in mano e che non esita a politiche
    > commerciali scorrette!
    > Le autority sull'antitrust dovrebbero intervenire
    > e pesantemente, XP venduto a 7 dollari o è una
    > vendita in dumping o al contrario la vendita a
    > 100 dollari è ingiustificata e frutto di abuso di
    > posizione dominante!
    > Di fronte a simili evidenze qualsiasi altro trust
    > appare ridicolo, se non si sanzionano simili
    > atteggiamenti che senso ha poi parlare di
    > cartelli fra le compagnie telefoniche o ancora
    > fra i produttori di pasta
    > ecc...
    > Altro che lotta alla pirateria!
    > Come ho sempre sostenuto prima vanno sanzionati i
    > cartelli ai danni del consumatore, poi solo dopo
    > che il libero mercato è stato ripristinato si può
    > pensare alla lotta contro la pirateria!

    Sono d'accordo, diciamo che mi sono limitato a dire:
    > Poi che certe politiche assumano significati
    > particolari
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: -ToM-
    > > - Scritto da: Enjoy with Us

    > Le autority sull'antitrust dovrebbero intervenire
    > e pesantemente, XP venduto a 7 dollari o è una
    > vendita in dumping o al contrario la vendita a
    > 100 dollari è ingiustificata e frutto di abuso di
    > posizione
    > dominante!

    mmh, qui missà che non siamo troppo competenti in materia: il dumping è una cosa un po' diversa (riguarda la differenza dei prezzi all'esportazione). Per il resto, esprimi concetti che si leggono sui libri di teoria economica, ma che nella realtà non trovano quasi mai applicazione diretta e "pulita". Occhiolino
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Renji Abarai
    > > pensa un po che le licenze oem di XP sono ancora
    > > a 100
    > > dollari.
    > > Quindi?
    > > Il mercato è completamente differente e MS ha
    > > diverse scelte di tipo commerciale. Non è un
    > > onlus.
    >
    >
    > Ma non quelle per i netbook! Ossia lo stesso XP
    > te lo vende a 100 dollari per un notebook e a
    > soli 7 se deve finire su un netbook... se a te
    > sembra una politica commerciale
    > lecita....

    Purtroppo è lecita, per quanto meschina possa essere!

    Del resto anche M$ deve arrabbattarsi come può, e combattere con le armi che ha per stare in piedi, ma quanto ancora reggerà non lo so...

    Aspetta che W7 sia sugli scaffali, e vedrai che pesantume la versione in commercio... (castrabile per i netbook, per carità, tutto si può fare, basta volerlo...).
    non+autenticato
  • Però sinceramente XP a $7 secondo me è dumping.

    Č vero che il mercato è libero, ma regalare un prodotto in un settore per non perdere quote di mercato globalmente è una pratica anti-concorrenziale e sanzionabile, almeno dalle leggi americane.
    non+autenticato
  • Spero non ci sia una versione di win per netbook. Spero che w7 sia sufficentemente leggero da renderne una versione per netbook superflua. Almeno dal punto di vista tecnico.. da quello delle politiche di marketing è un altro discorso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Spero non ci sia una versione di win per netbook.
    > Spero che w7 sia sufficentemente leggero da
    > renderne una versione per netbook superflua.
    > Almeno dal punto di vista tecnico.. da quello
    > delle politiche di marketing è un altro
    > discorso

    QUOTO.

    così sul mio core i7 920 sembrerà quello strato leggero che dice TorvaldsOcchiolino ( ma cosa sto dicendoCon la lingua fuori )
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Spero non ci sia una versione di win per netbook.
    > Spero che w7 sia sufficentemente leggero da
    > renderne una versione per netbook superflua.
    > Almeno dal punto di vista tecnico.. da quello
    > delle politiche di marketing è un altro
    > discorso

    Che bello ogni tanto leggere dei commenti intelligenti su PI *_*
    Shiba
    4062
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)