Alfonso Maruccia

UE, roaming del cellulari sempre meno caro

Il parlamento di Strasburgo ha approvato le nuove misure concernenti i tetti di costo per gli SMS, le chiamate vocali e il traffico telematico via cellulare all'estero. Soddisfatta la Commissione, meno i rappresentanti degli operatori

Roma - Nel tentativo di porre un freno alle "bollette shock", questa settimana i rappresentati parlamentari dell'Unione Europea hanno approvato l'imposizione dei tetti di spesa fissi sulle comunicazioni mobili in roaming, decidendo tra l'altro l'estensione dei limiti di costo sulle chiamate vocali dall'estero sino al 2012.

Facendo seguire i fatti alla volontà regolarizzatrice espressa a più riprese dalla Commissione Europea, i parlamentari sono intervenuti per cercare di rendere le attività di surfing e comunicazione fuori da confini patrii un'attività normale alla portata di chiunque, piuttosto che una storia di costi stratosferici e accessi impossibili in un sistema che si è già preoccupato di semplificare enormemente la libera circolazione delle persone sul continente.

"Il voto di oggi del Parlamento Europeo è un'ottima notizia per tutti i consumatori d'Europa" ha dichiarato il commissario alle telecomunicazioni EU Viviane Reding, da sempre attiva sostenitrici di regolamentazioni a favore degli utenti e autrice della bozza di legge approvata lunedì. Il voto, che si è tenuto in commissione industria, ha visto un rapporto 21 a 8 membri favorevoli, con l'astensione di 18 socialisti scontenti per non essere riusciti a ottenere tetti ancora più bassi di quelli previsti da Reding.
Secondo quanto stabilisce la decisione del parlamento, il prezzo di un minuto di conversazione in roaming non potrà costare più di 40 centesimi dopo il 2010, mentre il prezzo di un SMS sarà di 11 centesimi. Riguardo il traffico dati senza promozioni, inoltre, ogni Megabyte di dati trasferiti costerà 50 centesimi di euro, la metà di quanto proposto dal commissario Reding.

Gli operatori dovranno inoltre essere obbligati a calcolare i costi delle comunicazioni a partire dal primo secondo della chiamata, al contrario della proposta iniziale che prevedeva che la tariffazione scattasse dal 31esimo secondo.

Se a ogni modo i parlamentari e la commissione si dicono soddisfatti nelle nuove norme (in attesa dell'approvazione finale ad aprile e della conversione in legge per le singole nazioni della UE entro l'estate), chi mugugna è la GSM Association che parla espressamente di eccessiva volontà regolarizzatrice da parte delle autorità dell'Unione. "Siamo preoccupati che il comitato abbia ridotto il tetto di guardia a 50 centesimi per il roaming di dati" ha detto il direttore degli affari europei dell'associazione Martin Whitehead, evidentemente messo in allarme in periodi di crisi e contrazione degli utili da un possibile calo degli introiti dei suoi soci.

Alfonso Maruccia
16 Commenti alla Notizia UE, roaming del cellulari sempre meno caro
Ordina
  • AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) con la delibera 34/06/CONS del 22/02/2006 e con la delibera 249/07/CONS del 29/05/2007 ha autorizzato Telecom Italia SpA a richiedere agli Internet Provider un canone aggiuntivo per la fornitura degli accessi ADSL in modalità "nessuna linea telefonica".
    L'ammontare di questo canone è stato fissato a 11,65 euro (9,71 euro + iva) e oltre a gravare inevitabilmente sul costo del servizio rappresenta un grave ostacolo alla libera concorrenza e allo sviluppo del mercato.

    Se tale canone è richiesto all'operatore per vendere un servizio a terzi come l'ADSL DATI perchè tale costo deve ricadere e deve pagarlo il cliente Terzo espressamente scritto in bolletta?
    E' come scrivere sullo scontrino del cliente della salumeria il prezzo del salame + il prezzo della confezione (sarà pure giusto che il salumiere se lo prenda a suo carico tale costo o no?) la stessa cosa dovrebbe essere per l'Operatore....

    Certo è che se il doppino di rame che va da casa nostra e arriva alla centralina fuori casa costa di manutenzione 9,71€ + 1,942 IVA (mese)= 139,82 €/anno Quanto costerà alla Telecom la manutenzione di tutta la sua struttura di proprietà? E perchè devo io utilizzatore pagare un "canone" tutto italiano (all'estero non esiste si paga solo il traffico e si sceglie l'operatore per un servizio), il canone lo pagherò quando la struttura è mia e necessità di manutenzione, quando voglio scegliere io dove mettere il salame!   

    AGCOM studiatevi un pò meglio come funziona il mercato e come si deve reggere da sola un'azienda che fa servizi...
    Speriamo in una eliminazione di questo malefatto ingiustificato...
    Grazie
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 marzo 2009 00.45
    -----------------------------------------------------------
  • Non lo paghi tu quel canone, ma l'ISP che ti fornisce il servizio. Come il salumiere che ti fa pagare il prezzo della confezione incluso in quello del salame.

    Che l'importo sia esorbitante, e' tutta un'altra questione su cui mi trovi d'accordo pienamente.
    non+autenticato
  • Purtroppo il canone Telecom non è un'anomalia tutta italiana come era il costo di ricarica per i cel. Per es. in Francia il canone Telecom France si paga, ed è pure più caro di qua!
    Canone Telecom France: 16 € / mese
    Purtroppo anche qui il canone Telecom (che ritengo ingiusto perchè dovrebbe già essere incluso nel servizio) un aumento. Triste((
  • E le connessioni ADSL a tempo... truffe tutte italiane verso i consumatori inesperti, le connessioni adsl a tempo, dove dopo qualche mese ti accorgi che il tuo modem partiva da solo e si connetteva ad internet senza peraltro scaricare alcun MB di traffico, però sei connesso e paghi bollette da 600€ per non aver mai usato internet realmente....
    Perchè Il Parlamento europeo non si esprime anche su questo "frode tutta italiana" la connessione ad internet non può essere tariffata a tempo, ma bensi a MB/GB trasmessi o a Flat come nel resto d'europa...in fondo dato che la linea è su un canale e quindi "virtuale" seppur collegato non la impegno fino a che non scarico, perchè la devo pagare ugualmente?
    Grazie fatevi promotori di questa ingiustizia verso i diritti del cliente...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 marzo 2009 00.24
    -----------------------------------------------------------
  • Sarà tutta da ridere, visto che in Italia costano in genere 15.... povere Telco!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Sarà tutta da ridere, visto che in Italia costano
    > in genere 15.... povere
    > Telco!

    Sì, in effetti me lo chiedevo anche io... ma il costo per chi? per noi utenti? o il costo all'ingrosso che l'operatore estero fa pagare all'operatore nazionale?

    Comunque, nel dubbio, ho ancora una scheda Virgin attiva Sorride
    non+autenticato
  • Guarda, io adesso vivo in Polonia e:

    - non ho lo scatto alla risposta
    - gli sms costano circa 0.05 euro al minuto

    Come al solito, in Italia ti ciulano soldi a palate per niente
    non+autenticato
  • Considerate che circa 2/3 degli utili della compagnia sponsorizzata dal pupone& letterina arrivano dall'italia..
    un motivo ci sarà?
    Ho un amica che viva in svizzera.
    li, oltre a regalarti telefoni ogni anno al rinnovo dell'abbonamento (si, quasi tutti hanno un abbonamento), il costo degli sms è circa di 0.6 €, non è mai esistito lo scatto alla risposta e hanno alcune offerte con costo all'ora vantaggiose (meno del nostro scatto alla risposta) o addirittura tariffe flat.
    unico problema però è che quando si sposta, il traffico dati è di circa 10€ al MB!
    Oltretutto non gli fanno sorbire la quantità assurda di pubblicità alla quale siamo abituati!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Patrizio
    > Guarda, io adesso vivo in Polonia e:
    >
    > - non ho lo scatto alla risposta

    vivo in Italia e neanch'io ce l'ho

    > - gli sms costano circa 0.05 euro al minuto

    al minuto? O_O quindi devi essere velocissimo a mandarne uno dietro l'altro per spendere meno?

    >
    > Come al solito, in Italia ti ciulano soldi a
    > palate per
    > niente

    su questo sono d'accordo
    non+autenticato
  • Io qui in Finlandia pago 6 centesimi per gli SMS e 6 cent al minuto per una sim ricaricabile (anonima...). Nessuno scatto alla risposta. Spesso ci sono le offerte che mi danno il 50% del costo della ricarica gratis in più (pago 20 euro me ne danno 30)
    Ma quasi nessuno usa le ricaricabili, perchè gli abbonamenti sono più convenienti visto che ovviamente ti fai il piano tariffario che vuoi.
    non+autenticato
  • E' incredibile che non esista un tariffa umana per poter navigare in tutta europa con il proprio telefonino.
    Ormai mi rendo conto che trovare un luogo su google map, controllare al volo l'email e utilizzare qualsiasi delle funzioni che un telefono evoluto offre, sia ormai naturale per me, ma ogni volta che mi reco all'estero mi trovo con un telefono dalle funzioni di un nokia 3210.
    Solo tariffe giornaliere costosissime con pochi mega.
    non+autenticato
  • Ma 50 cent a Mbyte è comunque meno delle tariffe base degli operatori dove se uno non ricorre a tariffe ad abbonamento i costi sono decisamente più alti
    non+autenticato
  • esiste.. con le schede inglesi di tre con la flat a 10pound/mese navighi in tutti i paesi coperti da rete tre..
  • comunque con tariffe piu' basse si e' anche piu' invogliati ad utilizzare il cellulare senza aver paura di un addebito esorbitante per fare piccole operazioni
    non+autenticato
  • un amico con 3, 40 euro a MB, ha scaricato 8 MB in 2 giorni in germania, 320 euro...
  • - Scritto da: lellykelly
    > un amico con 3, 40 euro a MB, ha scaricato 8 MB
    > in 2 giorni in germania, 320
    > euro...
    Puzza tanto di bufala ...
    Io per 20gg ho usato connessione dati perche' l'adsl era guasta. All'incirca 20-30MB al giorno, quindi 500MB, il tutto per 19eu/mese. E sono certo ci siano tariffe ancora migliori.
    non+autenticato