Vincenzo Gentile

Nokia balla da sola

L'azienda finlandese presenta tre nuovi music phone per andare incontro alle esigenze musicali di tutti, senza DRM. Entro l'anno anche il Nokia Music Store dirà addio ai lucchetti

Roma - Dopo aver presentato all'ultima edizione del WMC di Barcelona il sottilissimo 5630, Nokia si appresta a completare il parco telefoni della serie Xpress con tre nuovi modelli: in un evento tenutosi nelle scorse ore il colosso finlandese ha presentato i nuovi music phone, ovvero 5730, 5330 per il filone XpressMusic e il nuovo 5030 XpressRadio. Sempre parlando di musica, si fanno sempre più insistenti le voci che vogliono il servizio di download di brani musicali denominato Nokia Comes with Music come destinato a liberarsi presto dei lucchetti DRM. Una mossa a cui molti hanno già pensato, ultima della serie Vodafone. Nonostante ciò, Nokia smentisce il tutto.

Sotto l'eloquente titolo di Your music player is ringing Nokia ha allestito uno spazio virtuale per presentare i nuovi music phone: sono tre, diversi tra loro in funzionalità e caratteristiche salienti e in ordine di fascia di mercato. L'ultimo della classe è senz'altro 5030 XpressRadio, dispositivo entry level ideato per un'utenza non troppo assetata di hi-tech: l'unica vera innovazione apportata dal colosso finlandese al dispositivo, in questo caso un GSM, è data dall'antenna FM integrata nel corpo del telefono che, quindi, non necessita di cuffie o altoparlanti. Più che interessante il prezzo, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 40 euro circa tasse escluse.

Più accattivante nelle forme, con un design squadrato nella zona alta e arrotondato alla base, 5330 si appresta ad essere un ottimo compromesso tra esperienza musicale e smartphone. Lo slide phone monta infatti la versione S40 di Symbian, di sicuro meno performante e completa dell'acclamata S60, giunta ormai alla quinta edizione con 5800 Xpress Music e l'atteso N97, previsto per l'estate. Ciò, comunque, non influisce troppo sulla user experience: il dispositivo è un UMTS tra le cui funzionalità spiccano l'A-GPS di serie, con l'apposita versione di Nokia Maps preinstallata, la fotocamera da 3.2 megapixel con zoom digitale 4X e flash LED, nonché l'accesso alla piattaforma Ovi e ad alcuni social network. Interessante il prezzo, stimato intorno ai 160 euro, mentre la capienza in termini di memoria, espandibile sino a 2Gb, potrebbe per qualcuno essere troppo limitata, considerando che si tratta pur sempre di un music phone e che di recente Nokia ha garantito la compatibilità con schede di memoria nel formato MicroSDHC sino a 16GB anche per alcuni modelli della Serie E, incentrata più sul business che sull'intrattenimento.
A completare il trittico di nuove proposte arriva quello che sembra essere il più interessante a livello di dotazione tecnologica, ovvero 5730. Primo dispositivo della serie con tastiera full QWERTY estraibile, 5730 è un UMTS/HSDPA dotato di WiFi, Bluetooth 2.0, A-GPS, radio FM e fotocamera da 3.2 Mpx Carl Zeiss con zoom 8X e flash LED. Degna della serie la memoria disponibile, espandibile sino a 16Gb, con una MicroSD da 8Gb inclusa nella confezione di vendita. Ma la vera novità apportata da Nokia al dispositivo è l'interfaccia l'XpressMusic Homescreen che permette di aggiungere alla home del dispositivo fino a 20 contatti preferiti con i quali è possibile scambiare musica. Cliccando sull'icona corrispondente al contatto sarà inoltre possibile visualizzare l'archivio dei messaggi. Al contrario dei precedenti modelli, 5730 monta Symbian s60 3rd edition versione 9.3 con Feature Pack 2, e verrà commercializzato ad un prezzo base di 280 euro tasse escluse.

Il lancio dei nuovi dispositivi è previsto per il terzo trimestre dell'anno, periodo in cui Nokia potrebbe aver già esteso su larga scala il programma Comes with Music che, a fronte di un rialzo nel prezzo di vendita del dispositivo, offre download musicali illimitati per un periodo che va dai 12 ai 18 mesi. Una volta esaurito il termine di tempo concesso da Nokia, i brani rimangono all'utente che può fruirne solo sul dispositivo: ogni singolo file è blindato da tecnologia DRM e necessita dell'acquisto di una nuova licenza per migrare su un altro device. Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più insistenti alcune voci che vedono il colosso finlandese vicino ad un accordo per liberare dai lucchetti i file scaricati.

In attesa di un chiarimento sui tempi di attuazione della liberazione dalle catene, Nokia ha tempestivamente smentito la notizia, correggendo il tiro: gli accordi fatti dal gigante della telefonia prevedono sì l'abbandono delle tecnologie DRM, ma solo per il Nokia Music Store, l'equivalente di iTunes, anch'esso di recente passato ad una politica DRM-free: "La posizione di Nokia rimane la stessa, ovvero quella che entro il 2009 il Nokia Music Store abbandonerà le tecnologie DRM" si legge in una rettifica inviata a Cnet Asia. "Crediamo che il servizio Comes With Music abbia un appeal ed un valore cospicuo anche con i sistemi DRM".

Le parole di Ben Drury, CEO di 7digital suonano sempre più veritiere: il 2009 sarà l'anno in cui i vari music store online diranno addio al DRM. Alla lista di chi ha già attivamente intrapreso la strada della liberazione si aggiunge anche Vodafone, che ha siglato un accordo con le quattro sorelle dell'industria discografica per togliere la blindatura ai brani venduti su Vodafone Music. Attualmente sarebbero oltre un milione i brani liberi da DRM disponibili sullo store online di Vodafone, la cui filosofia è quella di far arrivare la musica su qualsiasi dispositivo abilitato: "Gli utenti hanno ora la libertà di scaricare la musica acquistata su qualsiasi dispositivo, senza restrizioni" commenta Pieter Knook, Internet Services Director di Vodafone.

La novità più succulenta di tutta l'operazione, comunque, risiede nel fatto che lo sblocco ha valore retroattivo, ovvero interessa anche chi ha già acquistato in passato i brani protetti dallo store di Vodafone. L'impegno dell'azienda è quello di eliminare le restrizioni sui brani venduti prima dell'accordo con le major senza alcun costo aggiuntivo. Una buona notizia, questa, soprattutto per gli utenti: prendendo ad esempio iTunes, l'annuncio dell'abbandono dei lucchetti digitali contestuale al keynote 2009 è stato seguito da non poche polemiche da parte degli utenti poiché per sbloccare i brani acquistati in precedenza Apple chiede un supplemento di denaro che a molti sembra non andare giù. Inoltre, il sistema ideato da Apple, in seguito riveduto e corretto, impediva all'utente di selezionare quanti e quali brani aggiornare poiché basato sullo storico degli acquisti fatti, costituendo un vero e proprio svantaggio per chi possiede una vasta libreria musicale.

i tre modelli presentati da Nokia


Vincenzo Gentile

fonte immagine
49 Commenti alla Notizia Nokia balla da sola
Ordina
  • La parte dell'articolo

    [...]Inoltre, il sistema ideato da Apple impedisce all'utente di selezionare quanti e quali brani aggiornare poiché si basa sullo storico degli acquisti fatti, costituendo un vero e proprio svantaggio per chi possiede una vasta libreria musicale.[...]

    è sbagliata.

    Dopo neanche due settimane dall'eliminazione dei DRM, Apple ha modificato la procedura di aggiornamento delle librerie, consentendo l'aggiornamento per ogni brano.

    Parliamo di circa due mesi fa.

    Insomma, ma scrivete per sentito dire?
  • gli s40 che cippa c'entrano con symbian? symbian è solo sugli s60, il so dei s40 a quanto mi risulta - come possessore di un s40 - nulla ha a che vedere...
    non+autenticato
  • mmm mi pare(ma mi pare) che nokia abbia adottato ultimamente symbian anche sui serie 40, ma con una versione diversa rispetto a quella dei serie 60, ma il motore del sistema è lo stesso. questo lo ha fatto iniziando proprio da alcuni modelli di xpress music se non sbaglio ma faresti meglio a cercare su internetSorride
    non+autenticato
  • ti pare sbagliatoSorride
    non+autenticato
  • no mi pare giusto inveceSorride ho controllato, nella nuova serie 40, come nel supernova, il sistema usato è una versione di symbian ottimizzata, infatti è possibile anche l'installazione di file sisSorride
    non+autenticato
  • mi daresti un link? quale edizione di series 40 ha il kernel symbian (e quale versione del kernel)?. che tipo di sis file si possono installare?
    non+autenticato
  • basta cercare un pochettino
    http://www.nokia.it/telefoni_accessori/telefoni_ce...
    solo guardando le specifiche tecniche del nuovo supernova, spulciando alla voce Servizi Digitali, vieni informato della disponibilità di installare applicazioni symbian su questo terminale che è un s40.
    non+autenticato
  • ho cercato su forum nokia e non c'e' traccia di una notizia del genere. per quanto possa concordare con te che un sis file è un container per eseguibili symbian è più verosimile che l'installazione di sis sia limitata a archivi java e a flash o wrt. da sviluppatore mi riesce difficile pensare ad altro: vorrebbe dire riadattare l'interfaccia al kernel per non avere in sostanza nessun vantaggio. se si scrive software per symbian bisogna seguire determinate convenzioni e usare determinati tool. se poi vogliono chiamare series 40 una versione strippata di s60 e far accedere all'utenza solo le api di java e di flash, che senso ha? nel white paper della platform le api sono sono java, wrt e flash. se fosse vero allora Series 40 (che non si chiama S40 come nell'articolo, si chiama Series 40) non avrebbe più molto senso.
    non+autenticato
  • senti non so che dirti, evidentemente hanno confuso loro stessi la cosa e hanno scritto male sul loro sito. sis è un contenitore è vero ma sulla vecchia serie 40 col cavolo che ci andava. per le api ancora non saprei che dirti, queste incoerenze sul sito appaiono solo sugli ultimissimi modelli della serie quindi potrebbe darsi o un 'errore o un'effettiva integrazione del core symbian. purtroppo su internet trovare materiale esplicativo è difficile, sia in inglese che in finlandese, quindi al massimo rivolgiti direttamente alla nokia
    non+autenticato
  • E invece è la solita disinformazione, S40 non è symbian e non lo è mai stato, l'ultima edizione (6th) aggiunge cose come flash lite e browser webkit, ma queste sono le uniche cose che possono farla assomigliare ad un symbian.

    I nomi S40 ed S60 traggono molti in inganno, ma in realtà se fossero un giorno entrambi riferiti a dispositivi symbian non avrebbero più senso, sono nati per distinguere la linea smartphone di nokia da quella consumer; la prima grazie a symbian supporta multitasking ed applicazioni avanzate (grazie a delle API vere e proprie), mentre la seconda è più semplice, stabile e veloce grazie alla loro assenza.

    -1 a PI per questa castroneria!
    non+autenticato
  • no non è vero, leggi la risposta che ho dato sopra.
    la nuvoa serie supernova supporta l'installazione di file sis su serie 40, che sarebbe impossibile se non fosse un kernel symbian.
    dall'altra parte symbian era già il cuore della serie 60, 80 e 90, non ci vedo nulla di strano nell'averlo integrato anche nella serie 40 visto che il sistema è stato totalmente comprato da nokia ed'ora è il suo sistema operativo ufficialce.
    naturalmente questa serie 40 non permette di fare le stesse cose della serie 60 e sopratutto l'hardware non è lo stesso, insomma di differenze ce ne sono, ma sta tranquillo sono tutti symbian non è disinformazione
    non+autenticato
  • Preferisco di gran lunga i Nokia serie Xpress Music che gli iPhone.
    Poi, leggete tutto l'articolo, fino in fondo...
    non+autenticato
  • De gustibus.

    Peccato però che il 94% del software per cellulari venduto al mondo è per iPhone, e non per Nokia.

    E che l'articolo in fondo contenga una omissione (l'aggiornamento a itunes plus costa 0.30 ma prevede anche un raddoppio del bitrate degli acquisti, quindi le spese di handling giustificano pienamente gli 0.30 euro di upgrade), nonché un errore (si può scegliere quali brani aggiornare e quali no)
    non+autenticato
  • > Peccato però che il 94% del software per
    > cellulari venduto al mondo è per iPhone, e non
    > per
    > Nokia.
    >

    Eh? E le centinaia di milioni di cellulari con Symbian non contano?
    non+autenticato
  • > Eh? E le centinaia di milioni di cellulari con
    > Symbian non
    > contano?

    Sì, ovviamente, ma gli utenti symbian non scaricano applicazioni in misura neanche lontanamente paragonabile a quelli di iPhone.

    E così per quanto riguarda le **applicazioni mobile**, Apple iPhone è leader col 94% del mercato.

    Il dato interessante è che l'1% dei telefoni cellulari presenti nel mondo (appunto gli iPhone) scarica il 94% delle mobile app.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gabriele
    > Sì, ovviamente, ma gli utenti symbian non
    > scaricano applicazioni in misura neanche
    > lontanamente paragonabile a quelli di
    > iPhone.

    perché non sono costretti a passare per l'app store. semplice, ognuno si scarica ed installa quel che vuole, da dove vuole, e ti sfido a fare una stima dei volumi fra freeware, open source, commerciali, e p2p...

    > Il dato interessante è che l'1% dei telefoni
    > cellulari presenti nel mondo (appunto gli iPhone)
    > scarica il 94% delle mobile
    > app.

    vedi sopra: gli iphone sono costretti a passare per l'app store. bella forza. in quel 94% non si tiene nemmeno contro dei dispositivi jailbreakati per lo stesso motivo per cui non si tiene conto delle centinaia di milioni di cellulari symbian (e non) che non hanno uno store di riferimento ma sono liberi da vincoli...
    non+autenticato
  • Interessante, quindi per lo stesso ragionamento occorre aggiungere anche le applicazioni per iPhone jailbraeaked, e si ritorna al 94%Sorride

    Chiediti perché oggi TUTTI, nessuno escluso, stanno correndo affannosamente dietro ad Apple per copiare l'App Store.

    Comunque sono i dati ufficiali a parlare, non le supposizioni campate per aria, e questi "hard cold data" dicono 94%, per quanto questo possa essere frustrante per coloro che detestano l'iPhone.
    non+autenticato
  • si lool questi dati si riferiscono agli scaricamenti ufficiali dai distributori ufficiali, quindi direttamente da nokia ed apple, anzi il dato dovrebbe essere vergognoso visto che apple ha "solo" il 94% e nokia ancora non ha uno store per le applicazioni ufficiale, ma uscirà a breve...bo io questo dato non lo andrei a sbandierare così eh
    non+autenticato
  • Bene, allora aspetto con impazienza i tuoi dati ufficiali, e mi segno questo post.

    Comunque, il dato 94% non si riferisce agli "scaricamenti ufficiali", ma è un dato aggregato che è stato ottenuto da una reasearch firm americana, incrociando i dati di vendita software degli store con quelli dei carrier, in più stimando le vendite dirette delle software house,p iattaforma per piattaforma. Sto cercando il link esatto, appena lo trovo lo posto qui.
    non+autenticato
  • il problema è che la maggior parte del software per symbian è gratuito e questo viene distribuito sugli stessi blog o siti dei creatori dei programmi e per ovvie ragione tecniche non possono essere inclusi nella tua ricerca, che la rende per questo motivo non del tutto completa e veritiera.
    dall'altra parte le applicazioni più scaricate sia per iphone che per symbian sono i giochini più scemi che esistono quindi parlare di "mercato" software sui dispositivi mobili è ancora un pò presto, bisognerà aspettare smartphone davvero Professionali
    non+autenticato
  • Cazzo sarà dura non poter scaricare applicazini del calibro di iFart o iBeer.....
    non+autenticato
  • CaXXata!
    Siete ridicoli vuoi melisti!!!

    l'unica pecca degli altri touch è di non aver scelto la tecnologia capacitiva....l'utonto non avrebbe colto la differenza tra i due sistemi, ma per questo credo vada ringraziata mamma microzoz e WM...
    non+autenticato