Gaia Bottà

Google contro le ghigliottine

Tagliare la connettività ai cittadini della rete significa rinunciare alla propulsione partecipativa e innovativa che si sviluppa online. La Grande G si oppone al piano neozelandese modellato sulla dottrina Sarkozy

Roma - La Grande G non condivide l'approccio graduale alla dissuasione della condivisione online, Google non ritiene opportuno che la Nuova Zelanda si doti di un sistema di avvertimenti e di disconnessioni volti ad arginare l'abuso di connettività.

L'emendamento alla sezione 92A del testo che regola la proprietà intellettuale in Nuova Zelanda è legge dal mese di ottobre. Spettava all'industria dei contenuti, in accordo con gli attori della rete e con i provider, delineare un codice di condotta che definisse come la legge dovesse essere applicata. Le negoziazioni si sono però arenate, i disaccordi fra gli attori coinvolti hanno costretto il governo a rimandare i piani di implementazione delle misure antipirateria.

È in questo contesto che Google ha offerto il proprio contributo nella consultazione volta all'elaborazione del codice di condotta, un contributo messo ora a disposizione dal Telecommunications Carriers Forum che dirige le trattative. La Grande G considera sproporzionata la chiusura degli account o la disconnessione dei netizen: la tutela del diritto d'autore non dovrebbe pregiudicare il diritto dei cittadini a condividere informazioni e ad informarsi online. Google sottolinea altresì che le sanzioni verrebbero comminate senza consultare l'autorità giudiziaria o altri organismi indipendenti dalle parti in causa: "la sezione 92A - si spiega nel documento - carica i provider di responsabilità significative, in quanto minaccia di innescare i meccanismi o le policy di tutela basandosi semplicemente sulle accuse di violazione da parte dei detentori dei diritti".
La rete, spiega Google, abilita concrete opportunità di partecipare alla società civile, in rete nasce e si sviluppa una tensione creativa e innovativa che si dispiega non solo sulla circolazione della cultura, ma anche sulle economie dei paesi. "Negare agli utenti l'accesso a Internet - avverte Google - limiterà in maniera sensibile i guadagni in termini di efficienza e di produttività che si verificano in ambito economico, arginerà l'innovazione, metterà a rischio i benefici che la rete offre in ambito sociale". (G.B.)
11 Commenti alla Notizia Google contro le ghigliottine
Ordina
  • Leggo che il popolo di PI si mantiene scettico verso la filantropia di Google. Naturalmente avete ragione, ma non tanto perchè "a pensare male si fa peccato ma ci si azzecca sempre", quanto perchè la politica di Google comincia a delinearsi più chiaramente.

    Da quelle parti si è capito che non conviene segare il ramo su cui si è seduti (accettare la revisione dell'end-to-end, ammettere una pioggia indiscriminata di misure di controllo), ciò che invece conviene è sponsorizzare il labelling, farlo funzionare come un sistema che permette ai gatekeeping di decidere a quale velocità gestire il mio traffico pirata e quello della famosa lettera all'avvocato (Lessig docet).

    Ciò che è in corso, insomma, è un tentativo di riavviare una new new economy, dopo il fallimento delle dotcom. Come intendono farlo? semplice: basta una volta per tutte con questa inutile gratuità, canalizziamo il valore della rete, si dovrà pure trovare un'utilità a questa internet.

    Dov'è il laboratorio del dottor stranamore? Harvard
    non+autenticato
  • Ma meglio di nulla, anzi. Avere una lobby dalla nostra parte rendera' le cose piu' difficili ai censori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lufo88
    > Ma meglio di nulla, anzi. Avere una lobby dalla
    > nostra parte rendera' le cose piu' difficili ai
    > censori.

    magari fosse, ma non credo proprio...

    quella lobby e quei censori hanno gli stessi interessi... basta che trovino il giusto punto d'accordo, naturalmente sempre a spese dei cittad... oooopppssssss... dei consumatori...
    non+autenticato
  • tutto giusto...
    anche se in realtà l'unico pensiero di google, come sempre, sono solo i $$$...
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCC
    > tutto giusto...
    > anche se in realtà l'unico pensiero di google,
    > come sempre, sono solo i
    > $$$...

    si... può essere... ma sembra sia l'unica azienda ad aver preso le difese del netizen... ne il governo ne altre multinazionali interessate ai $$$ hanno detto niente... un motivo ci sarà?
    Possibile che tutte hanno paura tranne google?
    Se cosi fosse il mio piu sentito rispetto per G
    non+autenticato
  • Ovvio che pensi ai soldi.
    Ma proprio per questo è più lungimirante e sa che più gente è online e meglio è per tutti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: quota
    > - Scritto da: CCC
    > > tutto giusto...
    > > anche se in realtà l'unico pensiero di google,
    > > come sempre, sono solo i
    > > $$$...
    >
    > si... può essere... ma sembra sia l'unica azienda
    > ad aver preso le difese del netizen... ne il
    > governo ne altre multinazionali interessate ai
    > $$$ hanno detto niente... un motivo ci
    > sarà?

    sarà magari perché g ha più interesse degli altri?

    > Possibile che tutte hanno paura tranne google?

    g ha più paura degli altri perché è quella che ci perde di più... è questo a muoverla...

    > Se cosi fosse il mio piu sentito rispetto per G

    ma non il mio, in ogni caso
    Sorride

    per esempio, leggi qua:
    http://www.ippolita.net/google
    non+autenticato
  • Siamo proprio un paese bigotto e moraleggiante. Quando un'azienda guadagna soldi è da colpevolizzare, come se esistessero aziende che regalano soldi.

    Ricordo quando altri moraleggianti dei miei stivali attaccavano Altavista e pubblicizzavano Google. Adesso Google è il diavolo.

    Non volete che Google prenda le "nostre" difese? Ok, fate come vuole il nostro governo: usate internet solo per scaricare le suonerie dei gattini e visitare il sito di Forza Italia. E comunque per loro siamo un branco di pedofili.

    Neanche la chiesa cattolica al tempo della caccia alle streghe caricava con le corna così basse.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bool
    > Siamo proprio un paese bigotto e moraleggiante.

    concordo con te... ma quaeto cosa c'entra???

    > Quando un'azienda guadagna soldi è da
    > colpevolizzare, come se esistessero aziende che
    > regalano
    > soldi.

    infatti non esistono
    non sto dicendo che g è da colpevolizzare perché quadagna soldi (e comunque non avrei alcun problema a dirlo)... dico che è da colpevolizzare per COME li guadagna

    per esempio, se non sai certe cose, leggi qua:
    http://www.ippolita.net/google

    > Ricordo quando altri moraleggianti dei miei
    > stivali attaccavano Altavista e pubblicizzavano
    > Google. Adesso Google è il
    > diavolo.

    altri? di chi parli? con chi parli?
    le tue non sono argomentazioni, sono solo banalissime generalizzazioni e offese gratuite

    > Non volete che Google prenda le "nostre" difese?

    volete chi?
    continui a generalizzare ed offendere...
    contenuti = ZERO

    > Ok, fate come vuole il nostro governo: usate
    > internet solo per scaricare le suonerie dei
    > gattini e visitare il sito di Forza Italia.

    ma non ci penso proprio! fallo tu se vuoi

    > E comunque per loro siamo un branco di
    > pedofili.

    sbagli... questa è solo una parte della versione "ufficiale", degli spot e del marketing "politico"...

    sappi che per loro siamo solo un branco di CONSUMATORI... considerati solo ed esclusivamente per questo

    > Neanche la chiesa cattolica al tempo della caccia
    > alle streghe caricava con le corna così
    > basse.

    se è per questo faceva ben di peggio che "caricare"... ma, ancora una volta, questo cosa c'entra?
    se anche la chiesa bruciava le strege ciò forse implica che google sia la bontà fatta a multinazionale???

    documentati meglio sulle cose di cui parli...
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCC
    > per esempio, se non sai certe cose, leggi qua:
    > http://www.ippolita.net/google

    Si scusa... e allora?
    Mi dici i punti che ti creano cosi tanti problemi?
    Tu probabilmente non lavori nel settore it, io si... ho visto fare di molto peggio per meno
    non+autenticato
  • quale americano al mondo non pensa solo ai $$$$$? ma non sono un anti-americano anzi...pero' li conosco bene, sempre meglio di certi italiani che dagli americani sanno prendere solo il peggio.
    non+autenticato