Alessandro Del Rosso

Firefox 3.5 si fa attendere, ancora

La tanto posticipata nuova major release di Firefox potrebbe arrivare alle soglie dell'estate. Nel frattempo Mozilla ha pianificato il rilascio di un'altra beta e di almeno una release candidate

Roma - Sembra proprio che Shiretoko, nome in codice di quello che inizialmente avrebbe dovuto essere Firefox 3.1 ma che invece porterà il numero di versione 3.5, si candidi ad essere una delle release più tribolate del browser di Mozilla. Dopo i numerosi posticipi e contrattempi di cui è stata protagonista, la release finale di Shiretoko potrebbe farsi attendere ancora un po': secondo Chris Blizzard, evangelist della famosa Foundation open source, almeno altri due o tre mesi.

Come anticipato, il principale motivo del ritardo di Firefox 3.5 è il suo nuovo motore JavaScript TraceMonkey, che a quanto pare sta impegnando sviluppatori e tester oltre le peggiori aspettative. Per velocizzare il rilascio del nuovo Firefox, lo scorso mese alcuni membri della comunità di Mozilla avevano persino proposto di cancellare TraceMonkey dall'attuale roadmap. A quanto pare, però, i responsabili dello sviluppo non hanno accolto il suggerimento, preferendo continuare a limare il nuovo motore JavaScript fino a portarlo a completa maturità.

Peraltro TraceMonkey non è l'unico componente a necessitare ancora di migliorie e debugging: anche l'altra più importante novità di Shiretoko, la funzione Private Browsing, sembra ancora aver bisogno di qualche ritocco.
Il 15 marzo scorso Mozilla ha rilasciato la terza beta di Firefox 3.1 (ultima release a portare questo numero di versione) insieme ad un aggiornamento, il 3.0.7, all'attuale versione stabile del browser.

Stando alla tabella di marcia pubblicata qui, la quarta beta di Firefox 3.5 verrà rilasciata il prossimo 14 aprile. Mike Beltzner, responsabile dello sviluppo di Firefox, afferma che per il momento non c'è in programma nessun'altra beta: ciò significa che lo step successivo sarà la pubblicazione della prima (e unica?) release candidate. Come suggerito da Blizzard, la versione finale di Firefox 3.5 dovrebbe pertanto vedere la luce in un periodo compreso tra la metà di maggio e la metà di giugno. Ad aspettarla al varco ci sarà Internet Explorer 8.

Alessandro Del Rosso
59 Commenti alla Notizia Firefox 3.5 si fa attendere, ancora
Ordina
  • Temo che ormai possiamo mettere la nuova release di Firefox nella categoria del "Vaporware". Peccato, perchè sono un sostenitore di Firefox e da tempo non uso più IE; spero proprio di poter continuare a farne a meno...
  • Non mi schiodo da explorer, Firefox è per bambocci.
    non+autenticato
  • Mah...
    Sicuro che non ti sei fumato robba andata a male?
    Anche a MS hanno ammesso la superiorità di firefox...
    Come?
    COPIANDO LA VERSIONE 2.0!
    non+autenticato
  • > Sicuro che non ti sei fumato robba andata a male?
    > Anche a MS hanno ammesso la superiorità di
    > firefox...
    > Come?
    > COPIANDO LA VERSIONE 2.0!

    LooooL you've been trolled ^^
  • - Scritto da: Paolini
    > Non mi schiodo da explorer, Firefox è per
    > bambocci.
    Tu si che sei maturo...
    non+autenticato
  • Firefox fa le cose per bene per cui aspettare ancora un
    attimo non guasta a nessuno: sei FORTE VOLPE...
    non+autenticato
  • - Scritto da: El Duro
    > Firefox fa le cose per bene per cui aspettare
    > ancora un
    >
    > attimo non guasta a nessuno: sei FORTE VOLPE...
    PANDA, non volpe.....
    non+autenticato
  • Oddio ancora con questa storia, la traduzione è letterale, il significato di Firefox è proprio volpe di fuoco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: luchino
    > Oddio ancora con questa storia, la traduzione è
    > letterale, il significato di Firefox è proprio
    > volpe di fuoco.

    Ah, quindi se si chiamasse "Shark", tu lo tradurresti con "cane"?
    non+autenticato
  • ... gratuito. Che lo si può rilasciare quando è pronto,
    senza fare degli utenti i tester Sorride. A me va benissimo così,
    già dobbiamo fare un monumento a questa gente che ci regala gratis tutto questo ben di Dio, se poi ci vanno cauti, è nel nostro interesse. Grazie!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > ... gratuito. Che lo si può rilasciare quando è
    > pronto,

    Un po come Vista, che a distanza di anni dal predecessore ... No, aspettaDeluso ...
    11237
  • - Scritto da: Giambo
    > Un po come Vista, che a distanza di anni dal
    > predecessore ... No, aspettaDeluso
    > ...

    E dàgli, ancora a sparare sulla croce rossa! Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: Giambo
    > > Un po come Vista, che a distanza di anni dal
    > > predecessore ... No, aspettaDeluso
    > > ...
    >
    > E dàgli, ancora a sparare sulla croce rossa! Occhiolino

    ma che, al massimo MS è la croce neraA bocca aperta

    poi c'è Silvio il cavaliere neroA bocca aperta
  • Ehi... un altro si chiama come me... uff (Fai login o registrati).

    Anche opera è gratuito, anche chrome è gratuito e... anche IE è gratuito!

    Poichè il software è in continua evoluzione, ci saranno sembre bug e/o migliorie da apportare, quindi gli utenti saranno sempre dei tester, sia per quanto riguarda i problemi sia per quanto riguarda l'usabilità.
    non+autenticato
  • IE non è gratuito, lo puoi usare solo su windows che paghi.

    Quindi paghi IE solo non direttamente.

    Ciao.

    - Scritto da: Emoticon e video
    > Ehi... un altro si chiama come me... uff (Fai
    > login o
    > registrati).
    >
    > Anche opera è gratuito, anche chrome è gratuito
    > e... anche IE è
    > gratuito!
    >
    > Poichè il software è in continua evoluzione, ci
    > saranno sembre bug e/o migliorie da apportare,
    > quindi gli utenti saranno sempre dei tester, sia
    > per quanto riguarda i problemi sia per quanto
    > riguarda
    > l'usabilità.
    non+autenticato
  • Beh, anche chrome allora non è gratis. Anche linux, il pc lo compri...
    non+autenticato
  • No, è diverso, non puoi scaricare IEx se non hai una copia di Windows originale verificata col genuine o come si chiama. Quindi lo paghi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > Poichè il software è in continua evoluzione, ci
    > saranno sembre bug e/o migliorie da apportare,
    > quindi gli utenti saranno sempre dei tester, sia
    > per quanto riguarda i problemi sia per quanto
    > riguarda l'usabilità.

    Non sono d'accordo. Una software house che ci campa, può avere - ha - dei tempi commerciali precisi. Se sfora "arriva tardi" e perde la concorrenza. Il concetto di software "pronto" è ovviamente "dinamico": un software che crasha ogni 2 ore non è pronto, uno che lo fa ogni 2 giorni per una software che lo vende magari vale l'immissione in commercio. Per chi non ha questi vincoli può valere la pena di fare ancora di meglio.
    L'altro aspetto è nelle funzionalità. E' noto come uno dei problemi delle nuove release sia che non ci si limita a mettere a posto i bug evidenziati, ma si mettono nuove funzionalità non ben testate. Questo chi lo fa gratis può evitarlo. Evito di dilungarmi oltre, il concetto è semplice e chiaramente comprensibile. ciao
    non+autenticato
  • Le politiche di "rilascio basato sui tempi" semplicemente, NON FUNZIONA.
    Il modello "rilascio qunado e' pronto" e' l'unico che minimizza (ma non annulla) la presenza di bachi.
    Purtroppo, quando si lascia perdere la qualita' del codice per affidarsi alla politica degli annunci, e' l'inzio della fine.
    Per fortuna, almeno debian, e' ancora salda sulla strada della qualita'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Le politiche di "rilascio basato sui tempi"
    > semplicemente, NON
    > FUNZIONA.
    > Il modello "rilascio qunado e' pronto" e' l'unico
    > che minimizza (ma non annulla) la presenza di
    > bachi.
    > Purtroppo, quando si lascia perdere la qualita'
    > del codice per affidarsi alla politica degli
    > annunci, e' l'inzio della
    > fine.
    > Per fortuna, almeno debian, e' ancora salda sulla
    > strada della
    > qualita'.
    Quoto, anche perché non essendo un prodotto commerciale a pagamento non hanno la necessità di fatturare a tutti i costi.
    non+autenticato
  • > > Per fortuna, almeno debian, e' ancora salda
    > > sulla strada della qualita'.
    > Quoto, anche perché non essendo un prodotto
    > commerciale a pagamento non hanno la necessità di
    > fatturare a tutti i costi.
    Gia'.
    quando vidi le mostruose cappelle di Redhat 6.0 e 7.0.... ciao redhat avanti debian 2.2. Sorride
    non+autenticato
  • > Quoto, anche perché non essendo un prodotto
    > commerciale a pagamento non hanno la necessità di
    > fatturare a tutti i
    > costi.

    Bah... se non escono con la release nuova rischiano la quota di mercato e riconquistare utenti dopo averli persi è molto più difficile e prima o poi gli sponsor si rompono.

    Basta vedere com'è cambiata debian che con la politica del "quando è pronto" si trovava con la release stable al kernel 2.4 ed è stata massacrata da ubuntu.
    Ora dopo aver aspettato 5 anni per avere la nuova versione stable ne sono uscite due in 15 giorni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Basta vedere com'è cambiata debian che con la
    > politica del "quando è pronto" si trovava con la
    > release stable al kernel 2.4 ed è stata
    > massacrata da
    > ubuntu.

    Debian stable è indirizzata + ai server ed agli ambienti di produzione che ai desktop, e non mi pare che in questi settori sia stata "massacrata da ubuntu".

    > Ora dopo aver aspettato 5 anni per avere la nuova
    > versione stable ne sono uscite due in 15
    > giorni.

    Scusa, ma di cosa stai parlando? Di cosa si è dovuto aspettare 5 anni? Di cosa "ne sono uscite due in 15 giorni"?

    Ciao
    non+autenticato
  • > Scusa, ma di cosa stai parlando? Di cosa si è dovuto aspettare 5
    > anni? Di cosa "ne sono uscite due in 15 giorni"?

    Offreghete! (cit.)
    non+autenticato
  • Massacrata da ubuntu? oh bella, mo ci mettiamo a fare le guerre pure tra distro oltre che tra OS...
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Le politiche di "rilascio basato sui tempi"
    > semplicemente, NON
    > FUNZIONA.
    > Il modello "rilascio qunado e' pronto" e' l'unico
    > che minimizza (ma non annulla) la presenza di
    > bachi.
    > Purtroppo, quando si lascia perdere la qualita'
    > del codice per affidarsi alla politica degli
    > annunci, e' l'inzio della
    > fine.

    Scusa, ma non è sempre vero. Se il sw serve da base al lavoro di altri (applicazioni che devono sfruttare il browser nelle funzioni nuove), queste persone devono avere delle date di riferimento sulle quali impostare il loro piano e impegno risorse (anche solo per i test di compatibilità e piani di aggiornamento versione installata).
    In quel caso preferisco l'approccio di sfilare una componente "rognosa" da debuggare e spostarla alla versione successiva, rispettando la data di rilascio del resto del software.

    Fatturare non è parte dell'equazione di Firefox in sé, ma per altre aziende che ci devono basare il proprio lavoro ovviamente non è un problema inesistente.
    Vale ovviamente per tutti i prodotti che ne influenzano altri: sistema operativo, librerie, driver, ecc.

    Per quello Ubuntu offre certezze gradite ai miei colleghi: non vuol dire avere un prodotto perfetto, ma è la differenza tra mandare a buon fine l'appuntamento romantico del venerdi sera o avere una "buca"...Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Le politiche di "rilascio basato sui tempi"
    > semplicemente, NON
    > FUNZIONA.
    > Il modello "rilascio qunado e' pronto"...

    ...invece ha funzionato benissimo con Duke Nukem Forever.
  • Sarebbe meglio dire "sta funzionando"Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Le politiche di "rilascio basato sui tempi"
    > semplicemente, NON
    > FUNZIONA.

    Vallo a dire a Shuttleworth col suo Ubuntu, che ha sempre avuto uscite a scadenze programmate e sta diventando una delle più importanti distro... secondo me, senza offesa, è il tuo ragionamento che semplicemente, NON FUNZIONA.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)