Intel tra tagli di prezzo e nuove CPU

Sforbiciate sul listino e fra gli altri processori, si mormora, due nuovi modelli di Atom. Tra cui il primo a raggiungere una frequenza di 2 GHz

Roma - Nel corso dei prossimi mesi Intel taglierà il prezzo di molte sue CPU desktop e, nel contempo, ne lancerà di nuove. Ad annunciarlo è DigiTimes, che come spesso accade trae le proprie informazioni dai produttori taiwanesi di hardware.

I primi processori a scendere di prezzo saranno quelli quad-core basati sul socket 775. Questo accadrà il 19 aprile, quando Intel aggiornerà il proprio listino come segue:
- Core 2 Quad Q9300 da 266$ a 213$ (-19,92%)
- Core 2 Quad Q9550S da 369$ a 320$ (-13,28%)
- Core 2 Quad Q9400S da 320$ a 277$ (-13,44%)
- Core 2 Quad Q8200S da 245$ a 213$ (-13,06%)

Il 19 luglio, dunque a tre mesi di distanza, i modelli di processore desktop a beneficiare di uno sconto saranno invece i seguenti:
- Core 2 Quad Q8300 da 183$ a 163$ (-10,93%)
- Core 2 Duo E7500 da 133$ a 113$ (-15,04%)
- Pentium E5400 da 84$ a 74$ (-11,90%)
- Pentium E5300 da 74$ a 64$ (-13,51%)
- Celeron E1500 da 53$ a 43$ (-18,87%)
A fine mese Intel dovrebbe poi lanciare due nuovi modelli di CPU con socket 1366: il Core i7 975 Extreme Edition, con clock di 3,33 GHz, e il Core i7 950, con clock di 3,06 GHz. Questi chip possono essere considerati i successori, rispettivamente, degli attuali modelli 965 e 940.

Tra gli altri processori di prossimo lancio DigiTimes elenca i seguenti:
- Core 2 Quad Q8400 for 183$ (19 aprile)
- Core 2 Quad Q8400S for 245$ (19 aprile)
- Core i7 975 for 999$ (31 maggio)
- Core i7 950 for 562$ (31 maggio)
- Core 2 Duo E7600 for 133$ (31 maggio)
- Pentium Dual-Core E6300 for 84$ (31 maggio)
- Celeron Dual-Core E1600 for 53$ (31 maggio)

Negli scorsi giorni sono emerse indiscrezioni relative anche a due futuri modelli di Atom Silverthorne: lo Z550, indirizzato a MID e UMPC, e lo Z515, pensato invece per dispositivi ancora più piccoli come i player MP3, i navigatori satellitari e certe appliance domestiche.

Il nuovo Atom Z550 sarà il primo chip della famiglia Silverthorne a raggiungere una frequenza di clock di 2 GHz, mentre lo Lo Z515 sarà molto simile al modello Z500 lanciato lo scorso anno, con il quale condividerà un clock base di 800 MHz, un FSB a 400 MHz, 512 MB di cache L2 e l'assenza della tecnologia Hyper-Threading.

Va ricordato che, rispetto agli Atom Diamondville (come l'N270, incluso su quasi tutti i netbook sul mercato), i Silverthorne utilizzano una package più piccolo (13 x 14 mm), maggiormente adatto ai dispositivi embedded.
11 Commenti alla Notizia Intel tra tagli di prezzo e nuove CPU
Ordina
  • Intel ne sforna una dopo l'altra, dopo l'ottimo c2d (non ritornavo in casa intel da tempo immemore, dopo una lunghissima escursione in casa amd), intel replica con gli i7. Il cambio non e' forse radicale come quello introdotto dai c2d (prestazioni alle quali non ero abituato rapportandole al costo, nel senso positivo), ma e' comunque significativo. Il mio nuovo 920 (lascio gli extreme a chi ha denaro da spendere) che gia' viaggia 3.8ghz rocksolid senza nessun particolare accorgimento e' una soddisfazione, almeno al pari del mio e6600 lockato a 3.4ghz ormai da due anni h24!
    Grazie Intel... amd, dove sono i tuoi "mostri" (prestazioni e prezzo ineguagliabili) di un tempo?Triste
    non+autenticato
  • che mobo hai montato ?Sorride
    -ToM-
    4532
  • c'ho pensato a lungo a prenderla poi ho preso la P6T SE perchè a me dell'OC e dello sli non interessa, ne adesso ne in futuro. Bella scheda comunque.
    -ToM-
    4532
  • E questo ha l'HT, e quello no, ma c'e la versione con FSB a 533Mhz, mentre quegli altri ce lo hanno a 400Mhz.
    Ah, si, bisogna considerare che la linea "pippo" ha 512KB di cache, ma la linea "pluto" ne ha la meta'.
    Poi ci sono quelli a frequenza dimezzata, che consumano meno ma non permettono la riproduzione di video HD, non dimenticando la linea che.... bla bla bla.

    ORA:
    A che cavolo serve questa - a mio giudizio - eccessiva grammentazione dell'offerta?
    non+autenticato
  • ognuno sceglie il modello che + si adatta alle proprie esigenze e alle proprie tasche.
    Avere scelta non e' mai un male.
    La scelta ti spaventa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ping laden
    > ognuno sceglie il modello che + si adatta alle
    > proprie esigenze e alle proprie
    > tasche.
    > Avere scelta non e' mai un male.
    > La scelta ti spaventa?

    La scelta non mi spaventa.
    Semplicemente dal mio punto di vista di cliente di PC domenstico, dico che 3-4 modelli sarebbero sufficenti. Forse Intel pensa per Atom un mercato piu' ampio, (embedded, automotive, etc) ed allora una vasta gamma di alternative sarebbe giustificabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ping laden

    > La scelta ti spaventa?

    A me si.
    Gia su Core Duo e Dual Core e Core 2 Duo c'è una confusione spaventosa. Non è facile per nulla scegliere
    non+autenticato
  • Bhà, alla fine per un utente consumer (spece se poco "evoluto") credo che il criterio di scelta sia piuttosto spannometrico...tanto alla fine non si accorgerà della differenza per quello che ci fa con il computer.

    Discorso diverso per gli utenti consumer "evoluti" ma soprattutto per le aziende: per chi deve comprare 100 o 200 PC per volta (es: rinnovo parco macchine) una differenza di 10 dollari in più o in meno fa una GROSSA differenza. Così come fa una grossa differenza il consumo elettrico e il profilo termico.
    In questo modo (con tanta scelta) è possibile calibrare meglio la scelta sulle esigenze specifiche.

    Ecco...una cosa di cui mi lamenterei con il marketing Intel invece, sono i nomi e le sigle dei prodotti. Nomi e sigle poco accattivanti, difficili da ricordare...e poco rappresentativi del "contenuto" del processore.
    Ad esempio: Core2Duo è un ottimo brand...ma oramai è troppo vasto. Dentro c'è un po' di tutto...basta che abbia due Core!
    non+autenticato
  • mah, se non avete voglia di documentarvi su cio' che acquistate, prendete una matita, tappatevi gli occhi e scegliete a caso.
    Ci sono altri utenti invece che gradiscono la scelta.

    E' come se un tedesco venisse a dirmi: "ma quanti tipi di pizza avete? non potreste farne 3 o 4"?

    NEIN!
    non+autenticato
  • Molte volte non è nemmeno voluto.
    Dopo una sfornata di 1000 processori:
    10 lamentano qualche problema di stabilità generale? ..abbassiamo il clock da 553 a 400.

    Alcuni hanno problemi in un componente.. lo disattiviamo e mettiamo fuori una serie senza questa funzionalità.
    E' un modo per non buttare via nulla, e ne viene tenuto conto già in fase di progettazione, facendo in modo che si possano disattivare dei moduli.
    non+autenticato