KaZaa denuncia tutti

Il produttore del software peer-to-peer sostiene che le major abusano del copyright per buttare fuori dal settore i potenziali rivali. Con questa denuncia Sharman Networks spera di bloccare l'azione giudiziaria contro KaZaa

KaZaa denuncia tuttiRoma - Con le loro crociate legali e la rivendicazione oltre ogni buon senso dei diritti di proprietà intellettuale le major della musica e del cinema hanno esagerato e hanno tentato di impedire a potenziali concorrenti di fare ingresso nel mercato della distribuzione online. Questa la tesi con cui Sharman Networks, che produce il celebre software peer-to-peer KaZaa, ha presentato denuncia contro le associazioni dei produttori.

La denuncia, depositata presso un tribunale di Los Angeles, parla di una condotta "oscena" da parte dei discografici e dei produttori cinematografici, un comportamento che, secondo Sharman, fino a quando persiste dovrebbe impedire alle major di brandire in tribunale ulteriormente i propri copyright.

Stando alla denuncia, esponenti e partner di Sharman Networks si sono più volte incontrati nel corso del 2002 con rappresentanti dell'industria di settore senza mai riuscire a strappare un qualsiasi accordo per la distribuzione di contenuti legali attraverso i sistemi peer-to-peer.
Con questa operazione giudiziaria, Sharman spera di poter bloccare l'iniziativa giudiziaria che con la consueta testardaggine hanno portato contro di lei le associazioni dei produttori.

Va detto che la mossa di Sharman non è del tutto originale. In passato già altri player del peer-to-peer sotto il fuoco di fila delle major ricorsero al medesimo espediente legale, senza peraltro ottenere risultati apprezzabili. Secondo i legali di Sharman Networks, però, "quello che l'industria non capisce è che KaZaa è diverso. E ora devono affrontare le conseguenze legali".

Dalla sua, Sharman può contare su alcuni precedenti che potrebbero sostenere l'azione legale appena partita. L'anno scorso, infatti, un giudice ordinò ai grandi produttori dietro le operazioni Pressplay e Musicnet di fare chiarezza sulle proprie pratiche, considerate potenzialmente lesive di un mercato concorrenziale. Sebbene non abbiano prodotto lo stop delle due iniziative, gli accertamenti ordinati hanno messo in chiaro che esiste un rischio nel modo in cui i "grandi" stanno gestendo la nascita del proprio business online.

In una breve risposta sul caso un rappresentante della RIAA, l'associazione dei discografici, si è limitato ad affermare che "la pretesa che l'assenza di licenze ha inibito il loro sviluppo fa ridere".

Quella di KaZaa appare come l'ultima delle grande battaglie sul file-sharing che hanno preso corpo dai tempi dalla clamorosa vicenda di Napster ad oggi.
TAG: mercato
45 Commenti alla Notizia KaZaa denuncia tutti
Ordina
  • bene così! bisogna attaccare sempre, mai difendersi! gli stessi criteri che hanno portato alla condanna di Microsoft porteranno alla condanna delle major!
    ore: 19.10, utenti su kazaa: 4,243,864.
    blackdog

    p.s. questi forum sono pieni di infiltrati delle major che tentano di spaventare la gente. patetici...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > bene così! bisogna attaccare sempre, mai
    > difendersi! gli stessi criteri che hanno
    > portato alla condanna di Microsoft
    > porteranno alla condanna delle major!
    > ore: 19.10, utenti su kazaa: 4,243,864.
    > blackdog

        ore: 21:11, utenti su kazaa: 4.345.930
       
    > p.s. questi forum sono pieni di infiltrati
    > delle major che tentano di spaventare la
    > gente. patetici...

       Tu dici? Io credo si tratti solo di gente che
       cazzeggia e nulla piu', ne + ne - di quello che
       stiamo facendo noi adesso! Sorride

       Comunque Kazaa e' solo il nome di un programma,
       quella che conta e' la filosofia che ci sta dietro.
       E per battere quella non ci sono magistrati che
       tengano, a torto o a ragione.
       
       Ciao


  • Vada come vada, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi di Freenet, una rete in cui non possono essere identificati neanche i client che condividono.

    Sara` forse l'ultima spiaggia ?
    Potranno renderla illegale ?

  • - Scritto da: MemoRemigi
    >
    > Vada come vada, mi piacerebbe sapere cosa ne
    > pensate voi di Freenet, una rete in cui non
    > possono essere identificati neanche i client
    > che condividono.

    che freenet non è una realtà
    tanto come non lo è la riproducibilità della fusione fredda oggi.
    tanti complimenti a chi ci lavora, per l'impegno, ma non per i risultati.
    Oggi non è utilizzabile.
    Pensate ai collassi di gnutella e della WPN in winmx ... quelli lavorano sodo eppure incontrano problemi terribili, e possono contare su test di milioni di persone.

    su freenet sono quattro gatti e sei gatti-utenti ... arriveranno gli angeli custodi quando saremo ormai 6 piedi sotto terra.

    > Sara` forse l'ultima spiaggia ?

    si, quella che accoglierà i cadaveri.

    > Potranno renderla illegale ?

    sicuramente.
    Come fanno sempre: fanno LORO le cose illegali usando il mezzo e poi lo criminalizzano: ad esempio: metteranno foto pedofile o di abomini vari e poi diranno "ecco a cosa la usano a fare!"
    quando il timore è solo la perdita di 2 lire per i capoccia dell'industria multimediale.

    Pensa che per tutto questo basterebbe portare il prezzo del cd (con qualità IDENTICA ad oggi, chiaro) a 10 euro NUOVO e a 7 euro vecchio, fino a 4 euro per cd di 20 anni fa e ovviamente 2 euro per i cd singoli.
    Oppure scaricabili (se NUOVISSIMI) da internet a 50 cent.

    farebbero i soldi a palate, gli idioti.
    non+autenticato
  • Piu` o meno era quello che mi aspettavo di sentire, non son un esperto di freenet, ma la mia impressione era proprio questa.
    Concordo anche sul prezzo dei cd.
    Certo che a livello teorico e` proprio una figata sta freenet, peccato funzioni male !
  • > Piu` o meno era quello che mi aspettavo di
    > sentire, non son un esperto di freenet, ma
    > la mia impressione era proprio questa.
    > Concordo anche sul prezzo dei cd.
    > Certo che a livello teorico e` proprio una
    > figata sta freenet, peccato funzioni male !

    Poverini son 4 gatti, ma hanno sviluppato molte cose buone, anche se allo stato primordiale. FASD, ad esempio, un motore di ricerca stile Google su Freenet in O(log n)

    Io credo che se la RIAA insisterà a romper le balle a sti programmini, prima o poi la gente si spaccerà le balle a sua volta e partirà qualche bel progettone open. Sul principio di freenet e non più limitato a 4 gatti, intendo. A quel punto saluti a RIAA e compagni tutti.

    Oggi, non c'è l'esigenza. Tutto qui.

    Domani, IMHO, penso che la RIAA e affiliati faranno bene a cambiar modo di prendere i soldini. Del resto il progresso, modifica la società e l'economia. Si sa.
    non+autenticato
  • Qual'è secondo voi il miglior programma di file-sharing al momento? Io uso eMule che con eDonkey pare utilizzi il protocollo migliore, e non ha spyware.
    Winmx, Imesh...voi cosa usate?
    non+autenticato
  • eMule Rulez!
    non+autenticato
  • viva eMule.

    per chi non lo conoscesse ancora, potete scaricarlo qui:

    http://www.emule-project.net
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qual'è secondo voi il miglior programma di
    > file-sharing al momento?

    non esiste il migliore in assoluto.
    dipende dal tipo di files.

    per la musica WinMX , SoulSeek (se non sei un ladro avvoltoio che prende e basta)

    e-mule / e-donkey / DirectConnect / Kazaa (lite) / shareaza per i files grossi


    > Io uso eMule che
    > con eDonkey pare utilizzi il protocollo
    > migliore, e non ha spyware.

    il protocollo migliore ... mah
    per lo spyware hai ragioneSorride

    > Winmx, Imesh...voi cosa usate?

    anche imesh è spyware-affected
    WinMX rulez.

    Tra un paio di settimane dovrebbe uscire la versione nuova, protocollo migliorato ecc ecc (puoi leggerlo su Quelli che il pc)
    non+autenticato
  • Morto un Papa se ne fa un'altro

    e visto che ci sono buoni cardinali in circolazione non mi preoccuperei + di tanto

    il problema è se i copyrighters riusciranno a mettere nell'illegalità il metodo filesharing ..... per come la vedo io potrebbero anche riuscirci
    non+autenticato
  • > Morto un Papa se ne fa un'altro
    >
    > e visto che ci sono buoni cardinali in
    > circolazione non mi preoccuperei + di tanto

    E quali sarebbero i futuri candidati?
    WinMX è una schifezza inusabile. Forse va bene per tirare giù l'ultimo di Britney, Shakira o Eminem, ma per il resto code di ore e ore senza risultati!
    Gnutella è da sempre una porcheria di protocollo, pesantissimo e lentissimo.
    EDonkey per i file musicali non lo usa praticamente nessuno e si trova gran poco.
    Grosse alternative non ne vedo!

    Direi che fatto fuori Kazaa (che personalmente non userò mai, per tutto lo spyware che ti rifilano) il file sharing _musicale_ è praticamente defunto!

    Nulla di comparabile ai tempi d'ora di Napster, quando bastava collegarsi e in un quarto d'ora (coi modem analogici!) ti ritrovavi il pezzo (qualsiasi fosse) su HD!

    A me sembra che la RIIA e soci stiano risucendo nel loro intento.
  • beh, kazaa sarà pieno di spy, ma c'è sempre kazaalite...

    www.kazzalite.com
    non+autenticato

  • > Nulla di comparabile ai tempi d'ora di
    > Napster, quando bastava collegarsi e in un
    > quarto d'ora (coi modem analogici!) ti
    > ritrovavi il pezzo (qualsiasi fosse) su HD!

    Sei rimasto indietro caro Ekleptical...
    Se avvi Kazaa(lite o full) ti ritrovi in compagnia di 4500000 di utenti (visto ieri sera) che convidino tera e tera di dati (programmi,musica,documenti,filmati,immagini)
    Kazaa supporta il resume dei file e la possibilità di scaricare lo stesso file da più utenti.
    Scaricare file con Kazaa è semplicissimo ed efficacissimo Napster in confronto era molto meno efficace.

    > A me sembra che la RIIA e soci stiano
    > risucendo nel loro intento.

    Invece a me sembra che stia dando fondo a tutti le sue 'conoscenze' per tentare di combattere un fenomeno di per se implacabile.....

    Ciao Matteo
  • > Sei rimasto indietro caro Ekleptical...
    > Se avvi Kazaa(lite o full) ti ritrovi in
    > compagnia di 4500000 di utenti

    Ok, ma visto che Kazaa è ormai inarrestabilmente sulla via del gabbio e delle manette, fatto fuori quello cosa rimane?
    E' quella la mia domanda!Con la lingua fuori
  • - Scritto da: Ekleptical
    > > Sei rimasto indietro caro Ekleptical...
    > > Se avvi Kazaa(lite o full) ti ritrovi in
    > > compagnia di 4500000 di utenti
    >
    > Ok, ma visto che Kazaa è ormai
    > inarrestabilmente sulla via del gabbio e
    > delle manette, fatto fuori quello cosa
    > rimane?
    > E' quella la mia domanda!Con la lingua fuori

    Lo dicevamo anche quando nei casini era Napster..... basterebbe mettere le mani sul protocollo fast-track...

    A questo proposito lancio una piccola provocazione.
    Una piccola società (olandese se non sbaglio) ha tirato fuori un protocollo efficace di contro la comunità OS ha partorito il prot. Gnutella che è inusabile...
    Forse il modello di sviluppo/progettazione a cattedrale ancora qualche vantaggio lo porta......

    Ciao
    Matteo

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Ok, ma visto che Kazaa è ormai
    > inarrestabilmente sulla via del gabbio e
    > delle manette, fatto fuori quello cosa
    > rimane?
    > E' quella la mia domanda!Con la lingua fuori

    E tu saresti così ingenuo da credere che chiuso Kazaa non si sharerà più?
    lkl
    56

  • > E quali sarebbero i futuri candidati?
    > WinMX è una schifezza inusabile. Forse va
    > bene per tirare giù l'ultimo di Britney,
    > Shakira o Eminem, ma per il resto code di
    > ore e ore senza risultati!
    > Gnutella è da sempre una porcheria di
    > protocollo, pesantissimo e lentissimo.
    > EDonkey per i file musicali non lo usa
    > praticamente nessuno e si trova gran poco.
    > Grosse alternative non ne vedo!

    Ma come, dopo aver rotto le palle ad un sacco di utenti per il loro uso del p2p ed esserti meritato il ruolo di paladino dei diritti dei discografici ora ammetti di usarlo anche tu?!
    Ahahahahah sei un grande! =)
    non+autenticato
  • > Ma come, dopo aver rotto le palle ad un
    > sacco di utenti per il loro uso del p2p ed
    > esserti meritato il ruolo di paladino dei
    > diritti dei discografici ora ammetti di
    > usarlo anche tu?!
    > Ahahahahah sei un grande! =)

    Beh, io parlo sempre per conoscenza di causa!Con la lingua fuori

    Da mesi ormai non tiro giù veramente più nulla perchè:
    a) non si trova un tubo di interessante e i miei gusti son ben lontani dal top classifica, salvo coincidenze fortuite
    b) quel poco che si trova è impossibile averlo perchè rimani in coda ore senza risultati

    E ad ogni modo, globalmente, io ho sempre comprato i CD!
    Gli mp3 attualmente, quando li trovo, li uso come anteprima nell'attesa di cumulare un po' di roba per arrivare ad un pacco decente di CD da ordinare sui negozi online (i prezzi dei negozianti tradizionali sono ormai improponibilmente più alti!). Una volta avuto il CD, faccio pulizia su HD, che è inutile occupare spazio per nulla.

    Magari dicono tutti così! La differenza è che io lo faccio realmente, poi! E i miei 350-400 CD originali sono lì a dimostrarlo!Con la lingua fuori

    Ho comprato persino CD di cui avevo già le copie fatte da amici, fai te!
    Se l'artista merita i miei soldi, glieli faccio arrrivare! Per me questo è fondamentale! E al momento l'unica è comprare il CD!
    Poi delle case discografiche in sè, me ne frego!
  • eheheh ....

    leccati le ferite...... affondo pesante
    non+autenticato
  • > E quali sarebbero i futuri candidati?
    > WinMX è una schifezza inusabile. Forse va
    > bene per tirare giù l'ultimo di Britney,
    > Shakira o Eminem, ma per il resto code di
    > ore e ore senza risultati!

    de gustibus... io trovo anke l'introvabileOcchiolino

    > Nulla di comparabile ai tempi d'ora di
    > Napster, quando bastava collegarsi e in un
    > quarto d'ora (coi modem analogici!) ti
    > ritrovavi il pezzo (qualsiasi fosse) su HD!

    fai in 20'...

    > A me sembra che la RIIA e soci stiano
    > risucendo nel loro intento.

    non riusciranno mai.
    Akiro
    1907
  • Leggo da slashdot che iCommune, plug-in per il file sharing per iTunes, il cui autore aveva ricevuto dai legali di Apple una lettera con invito a desistere dal distrubuire tale software, è stato slegato da iTunes e trasformato in software libero.
    A questo punto mi viene in mente: Kazaa è di una società il cui scopo è di lucrare sullo scambio di file tra gli utenti. Cioé, interesse economico nell'approfittare dello scambio di file in qualsiasi modo. Insomma, non vedo Kazaa difensore di alcun che, neanche del libero mercato, libero da cartelli. Piuttosto che andare dappresso a questi approfittatori, perché non usiamo sistemi sviluppati dalla comunità stessa?
    FDG
    10946
  • Piuttosto che andare dappresso a
    > questi approfittatori, perché non usiamo
    > sistemi sviluppati dalla comunità stessa?

    Tipo Gnutella? è un protocollo schifoso....usiamo tutti Kazaa perchè ha il protocollo migliore........

    non+autenticato
  • > Piuttosto che andare dappresso a
    > questi approfittatori, perché non usiamo
    > sistemi sviluppati dalla comunità stessa?

    freenet?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)