Alfonso Maruccia

In Texas č quasi caccia a Vista

Il sistema operativo Microsoft pių discusso continua a far discutere. Lo stato vorrebbe impedire per legge alla pubblica amministrazione di fare l'upgrade da XP

Roma - Č in circolazione da tre anni, sta per essere aggiornato per l'ennesima volta con il Service Pack 2 e parte dei suoi problemi di gioventù sono stati risolti, pur tuttavia Windows Vista ritorna, di quando in quando, a fare la parte della Cenerentola dei sistemi operativi Microsoft, il cui utilizzo viene ora scoraggiato, anzi impedito, dalle autorità dello stato americano del Texas.

Nel corso dell'approvazione del piano di budget statale da 182 miliardi di dollari, il senatore democratico Juan Hinojosa è riuscito infatti a far passare (dall'alto della vice-presidenza della commissione sulle finanze) un codicillo in cui si stabilisce, chiaro e forte, che le agenzie facenti capo alle autorità statali non dovranno in alcun modo acquistare e adottare Vista e relative tecnologie a meno di non aver ottenuto un permesso scritto dalla board che supervisiona il budget.

Vista è incompatibile, problematico, è un fatto "noto a livello nazionale", dice Hinojosa, i rapporti sulle difficoltà affrontante per l'adozione dell'ultimo SO Microsot sono tanti e tali da consigliare al senatore di stabilire che non sia adottabile per legge. E il resto dei senatori è con lui visto che il piano è stato approvato con un voto di 26-5, ed è ora in attesa dell'approvazione finale prevista per la prossima settimana.
La decisione di Hinojosa arriva forse un po' in ritardo, visto che secondo il Department of Information Resources del Texas sono 44 le agenzie governative già passate a Windows Vista, per una spesa complessiva di 6,1 milioni di dollari. Il processo di upgrade era già in corso, e a giustificazione del ban il senatore non porta dati verificabili ma solo il chiacchiericcio (invero affatto modesto) prodotto in questi anni sui problemi e le storture (reali o immaginarie che fossero) di Vista.

Se il piano finanziario verrà confermato così com'è, a ogni modo, chi non ha ancora fatto lo switch rimarrà fermo a XP, con la possibilità molto concreta di passare direttamente a Windows 7 in accordo ai cicli di upgrade regolari seguiti dallo stato texano.

E mentre negli States il blocco è a stati alterni, nella Russia di Putin si pensa ad aumentare i controlli sul market share di Redmond nel settore degli OS, che sarebbe troppo alto per passare inosservato. Ad annunciare la nuova "revisione" è Microsoft stessa, che con una dichiarazione conferma di essere impegnata in una cooperazione completa con le autorità nella faccenda.

Alfonso Maruccia
291 Commenti alla Notizia In Texas č quasi caccia a Vista
Ordina
  • Uno Stato che si definisca tale non dovrebbe mai accettare di avere nei suoi computer, soprattutto quelli con mission critiche, di avere SO dei quali non venga fornito il codice sorgente.
    E' una questione di interesse e di sicurezza nazionale.
    non+autenticato
  • Ho installato clients Vista professional (32 e 64 bits) in due reti aziendali: 3 vista 32bits in una rete di 30 PC e 2 vista 64 in una rete di 120 PC, entrambe su dominio Acrive directory di microsoft.

    Tuttora persistono molti problemi che con XP non ci sono:
    - incompatibilità hardware: non si trovano i drivers per alcuni prodotti (scanner e stampanti low end, Cisco vpn clients a 64 bits, software di controllo PLC e molto altro)
    - problemi software: problemi vari su policy di dominio quando il client è vista e il domain controller è windows 2000 server

    Quindi in entrambi i casi è stato deciso che non è il caso per ora di passare a vista. Almeno fino a quando i problemi non saranno risolti (da microsoft, dai produttori, o dal raggiungimento del "fine vita" dell'hardware).

    Non mi interessa minimamente se Seven è simile, uguale o diverso da vista: la valutazione sarà spietata come lo è stata per vista: se funzionerà e non creerà costi in cascata di upgrade di altro hardware allora verrà adottato. Se invece non funziona oppure causa grossi costi di upgrade, allora non verrà adottato.

    Questi sono i FATTI, non fud. E penso che MOLTE aziende che tutt'ora ordinano PC solo ed esclusivamente con XP abbiano fatto le stesse mie considerazioni.
    non+autenticato
  • Non è l'ora di aggiornare quel Windows 2000?A bocca aperta
    non+autenticato
  • No. Se non c'è un motivo tecnico/operativo valido, non sganciano soldi. Fine.
    Anche perchè si tratta di una bella cifra visto che sarà da aggiornare anche Exchange Server e richiedere la reinstallazione di qualche software da parte di software house esterne.
    non+autenticato
  • Queste sono le vere problematiche di Windows quando si parla di server aziendali e mainframe: gli alti costi rispetto allo scarso profitto.
  • - Scritto da: alexjenn
    > Queste sono le vere problematiche di Windows
    > quando si parla di server aziendali e mainframe:
    > gli alti costi rispetto allo scarso profitto.

    Beh, queste problematiche Apple non ce le ha, con OSX Server ha fatto un buco peggio di quello di Vista.
    -ToM-
    4532
  • Certo che sei uno scrostapalle.

    Almeno argomenta. QuiQuoQua ha spiegato una situazione che è reale, lui lo ha vissuto, ci lavora, e basta leggere su internet su qualsiasi azienda che usa Windows come fa gli stessi ragionamenti.

    Arrivi te e spari a vanvera.

    Perché a vanvera? Almeno, to', linka un'esperienza di Mac OS X Server che avvalori ciò che dici.

    Sei in grado, sì?
  • - Scritto da: alexjenn
    > Arrivi te e spari a vanvera.

    server e mainframe -> OSX server.
    a vanvera cè solo quel pezzo di polistirolo espanso che hai nellla cassa cranica.

    > Perché a vanvera? Almeno, to', linka
    > un'esperienza di Mac OS X Server che avvalori ciò
    > che dici.
    >
    > Sei in grado, sì?

    Si ma non ha senso, il fallimento di OSX server è assiomatico, un link non serve a niente.
    Continua a fare figurette, oggi scorpacciata eh?
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Stein Franken
    > Non è l'ora di aggiornare quel Windows 2000?A bocca aperta

    Vista non piace neanche a Windows server 2003.
    krane
    22544
  • Idem nella mia realtà. Vista è stato valutato e i vantaggi (pochi) sono stati giudicati meno importanti degli svantaggi (costo dell'operazione incluso aggiornamento forzato dell'hardware). Allo stesso risultato sono giunte le organizzazioni con le quali sono in contatto.

    Alla fine dei conti anche l'informatica sta maturando. Non penso ci sia un'altro settore che possa permettersi di cambiare, per esempio, i macchinari di produzione perché ne sono usciti di nuovi con un design più accattivante...
    non+autenticato
  • - Scritto da: tell
    > Idem nella mia realtà. Vista è stato valutato e i
    > vantaggi (pochi) sono stati giudicati meno
    > importanti degli svantaggi (costo dell'operazione
    > incluso aggiornamento forzato dell'hardware).
    > Allo stesso risultato sono giunte le
    > organizzazioni con le quali sono in
    > contatto.
    >
    > Alla fine dei conti anche l'informatica sta
    > maturando. Non penso ci sia un'altro settore che
    > possa permettersi di cambiare, per esempio, i
    > macchinari di produzione perché ne sono usciti di
    > nuovi con un design più
    > accattivante...
    non+autenticato
  • Ben detto Fratello! Si usa (e aggiorna) ciò che veramente serve ... basta estetiste!
    non+autenticato
  • Quello che conta della notizia e' che sta succedendo l'impensabile. Gli USA patria di MS con un Bill foraggiatore di tutte le campagne dei candidati che contano qualcosa, con un nutrito numero di lobbisti che lavorano per lui si vede rifiutare Vista dal Texas con un motivo che recita piu' o meno "non vale i soldi".

    Discutete pure se il Texas sa quello che fa oppure no ma il segnale resta e per MS dove nel marketing c'e' gente parecchio sveglia da' un bel pensare.

    Dal non volere Vista a qualche sistema operativo alternativo in piu' anche se piano piano il passo e' breve.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zac
    > Quello che conta della notizia e' che sta
    > succedendo l'impensabile. Gli USA patria di MS
    > con un Bill foraggiatore di tutte le campagne dei
    > candidati che contano qualcosa, con un nutrito
    > numero di lobbisti che lavorano per lui si vede
    > rifiutare Vista dal Texas con un motivo che
    > recita piu' o meno "non vale i
    > soldi".
    >
    > Discutete pure se il Texas sa quello che fa
    > oppure no ma il segnale resta e per MS dove nel
    > marketing c'e' gente parecchio sveglia da' un bel
    > pensare.
    >
    > Dal non volere Vista a qualche sistema operativo
    > alternativo in piu' anche se piano piano il passo
    > e'
    > breve.
    Unico commento sensanto!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zac
    > Quello che conta della notizia e' che sta
    > succedendo l'impensabile. Gli USA patria di MS
    > con un Bill foraggiatore di tutte le campagne dei
    > candidati che contano qualcosa, con un nutrito
    > numero di lobbisti che lavorano per lui si vede
    > rifiutare Vista dal Texas con un motivo che
    > recita piu' o meno "non vale i
    > soldi".

    già...

    e questo vale ben di più di tutte le trollate dei MS-fanboy di cui sono pieni tantissimi dei post...
    non+autenticato
  • Chiaramente se si devono tagliare le spese si va al sodo.

    Il fatto e' che anche se vista e' migliore non lo e' abbastanza da giustificarne il costo: non risulano patch di microsoft per uso del solo XP!
    da quando esiste vista, OGNI nuovo allarme di sicurezza windows comprende ANCHE vista; vista ha caratteristiche di sicurezza superiori ma non abbastanza.

    In compenso vista (ancorche' stabile..) e' molto piu oneroso di risorse, costringe le persone ad imparare ad usare un nuovo sistema (pensa al supporto in una azienda), ed e' incompatibile con un bel po' di software. Cioe' e' DAVVERO MOLTO COSTOSO complessivamente, e la spesa non gistifica i vantaggi, indipendentemente dall'essere nuovo.

    se uno ama avere le versioni sempre piu aggiornate e' ok, ma per una azienda o un servizio pubblico sono le funzioni che servono, e quelle ci sono gia abbondantemente dal 2001 (se non da prima..), dietro a un bel firewall.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rudy
    > Chiaramente se si devono tagliare le spese si va
    > al sodo.

    > Il fatto e' che anche se vista e' migliore non lo
    > e' abbastanza da giustificarne il costo: non
    > risulano patch di microsoft per uso del solo XP!

    > da quando esiste vista, OGNI nuovo allarme di
    > sicurezza windows comprende ANCHE vista; vista ha
    > caratteristiche di sicurezza superiori ma non
    > abbastanza.

    > In compenso vista (ancorche' stabile..) e' molto
    > piu oneroso di risorse, costringe le persone ad
    > imparare ad usare un nuovo sistema (pensa al
    > supporto in una azienda), ed e' incompatibile con
    > un bel po' di software. Cioe' e' DAVVERO MOLTO
    > COSTOSO complessivamente, e la spesa non
    > gistifica i vantaggi, indipendentemente
    > dall'essere nuovo.

    > se uno ama avere le versioni sempre piu
    > aggiornate e' ok, ma per una azienda o un
    > servizio pubblico sono le funzioni che servono, e
    > quelle ci sono gia abbondantemente dal 2001 (se
    > non da prima..), dietro a un bel firewall.

    Senza contare che si integra male in active directory, quindi bisognerebbe cambiare anche tutti i server.
    krane
    22544
  • - Scritto da: rudy
    > Chiaramente se si devono tagliare le spese si va
    > al
    > sodo.

    Vero, mica possono buttare via soldi in licenze quando possono spenderli per mantenere la pena di morte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: rudy
    > > Chiaramente se si devono tagliare le spese si va
    > > al
    > > sodo.
    >
    > Vero, mica possono buttare via soldi in licenze
    > quando possono spenderli per mantenere la pena di
    > morte.

    Che c'entra? La manterrebbero comunque, quindi...
  • - Scritto da: rudy
    > OGNI nuovo allarme di
    > sicurezza windows comprende ANCHE vista;

    FALSISSIMO
    non+autenticato
  • - Scritto da: hexeea
    > - Scritto da: rudy
    > > OGNI nuovo allarme di
    > > sicurezza windows comprende ANCHE vista;
    >
    > FALSISSIMO

    E' vero per vista ce ne sono di piu'...

    http://www.theregister.co.uk/2007/09/17/vista_hit_.../

    http://www.pchs.it/forums/news/840-news-windows-vi...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > E' vero per vista ce ne sono di piu'...

    Un virus per potersi insidiare sul boot sector del disco ha bisogno dei privilegi di amministratore, che nessun utente su Vista ha grazie alla presenza dello UAC.
    non+autenticato
  • ecco perche in windows 7 uac e' disabilitato di default
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > ecco perche in windows 7 uac e' disabilitato di
    > default
    E questa minchiata da qualche autorevole fonte proviene?
  • - Scritto da: anonimo
    > ecco perche in windows 7 uac e' disabilitato di
    > default

    no, è abilitato ma configurabile.
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: krane
    > http://www.pchs.it/forums/news/840-news-windows-vi

    magari se tu leggessi meglio quell'articolo capiresti che XP si becca il 100% dei virus, mentre Vista ne nè beccato solo una percentuale molto molto minore
    non+autenticato
  • che branco di incompetenti sti politici texani, manco sanno accendere un PC e hanno il coraggio di vietare Vista per rimanere ad un OS del 2001 bucabile in 1 soffio?
    non+autenticato
  • secondo la gara internazionale di hacking recentemente disputata, sono caduti tutti i sistemi.
    Anche in azienda (multinazionale) dove lavoro vista ancora non è stato installato, visto che per le normali attività di office, email e internet windows XP va più che bene senza appesantire troppo i pc oltre ad avere una maggiore compatibilità con il parco SW attuale.
    non+autenticato
  • Già perchè Vista è più robusto?
    Non direi prorio!
    Se non altro con XP continuano ad usare macchie anche non troppo nuove anche con meno di 1Gb di ram, e se devono cancellare un file Xp lo cancella veramente, non come fa Vista che fa solo finta. E questo è un bel risparmio anche di spazio sull'HD...
  • Ma penso che è da Windows 95 se non prima che se cancelli un file rimane in memoria e lo stesso accade con altri sistemi operativi e anche, solo per fare un esempio, con le chiavette USB.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mattia
    > Ma penso che è da Windows 95 se non prima che se
    > cancelli un file rimane in memoria e lo stesso
    > accade con altri sistemi operativi e anche, solo
    > per fare un esempio, con le chiavette
    > USB.

    Ma già con il DOS cancellava solo il primo carattere del nomefile.xxx - così: .omefile.xxx.
    Quindi l'interfaccia windows non cambia niente.
    I file in questo modo diventanoo sovrascrivibili, liberando di fatto lo spazio occupato.
    Con wimdows 95 si mantiengono i files nella cartella "cestino" integri (alla prima cancellazione), che però sono facilmente "scovabili" (tutti nella cartella apposita) quando si fa "svuota cestino" verranno cancellati come su scritto.
    Solo in questo caso lo spazio dei files cancellati diventa disponibile.
    Quindi un passaggio di sicurezza prima di arrivare alla cancellazione definitiva.
    Da notare che con questa cancellazione (definitiva) il files è ancora recuperabile, a meno che non venga sovrascritto da altri files usando il computer.
    Tuttavia Vista ha cambiato la strategia di sicurezza ed i files e le cartella cancellate vengono "nascoste" sotto "utente" ma non in una catella precisa, ma sotto una concatenazione di cartelle (che non seguono una linearità logica) ed i files inoltre (ad esempio le foto) vengono rinominati con un codice.
    Se uno li vole trovare deve fare una difficile ricerca. Ovviamente se li si vol ripristinare è facile con l'apposito (programma di) ripristino.
    Se si vole cancellare i files in modo definitivo, l'azione diventa piuttosto laboriosa, occorre una ricerca manuale che non è facile sia perchè vengono messi sotto cartelle con nomi non coerenti, sia perchè vengono rinominati con sigle e numeri completamente diversi dai files originali.
    A meno di non aiutarsi con un programmino di utility apposito, magari sviluppato da terze parti... Ma non so se esiste...
    Per questo motivo occorrono HD molto capienti di 500 Gb o anche oltre, oggi disponibili sul mercato.
    Ma con una macchina un pochettino obsoleta ci si ritrova col disco pieno in tempi brevi ...e spesso non si conosce neanche il motivo....
    Anche con gli aggiornamenti: i vecchi files non spariscono.... ovviamente seguendo lo stesso concetto di sicurezza per un ripristino completo del sistema.
    Ma ciò ovviamente ha degli oneri notevoli riguardo allo spazio sul disco fisso.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 aprile 2009 19.45
    -----------------------------------------------------------
  • > che branco di incompetenti sti politici texani,
    > manco sanno accendere un PC e hanno il coraggio
    > di vietare Vista per rimanere ad un OS del 2001
    > bucabile in 1
    > soffio?
    TEXAS: "SOMEBODY'S GOTTA STAND UP TO EXPERTS."
    Le riassume tutte sui politici (e non solo i loro)A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: linda
    > che branco di incompetenti sti politici texani,
    > manco sanno accendere un PC e hanno il coraggio
    > di vietare Vista per rimanere ad un OS del 2001
    > bucabile in 1
    > soffio?

    Sono gli stessi che hanno appena imposto per legge di inserire le cretinate creazioniste / intelligent design nei libri di testo delle scuole al capitolo evoluzione...

    Ciò non toglie che con Vista fanno bene, evidentemente quando si parla di business invece che di religione improvvisamente il cervello si riaccende.
    Funz
    12988
  • - Scritto da: linda
    > che branco di incompetenti sti politici texani,
    > manco sanno accendere un PC e hanno il coraggio
    > di vietare Vista per rimanere ad un OS del 2001
    > bucabile in 1 soffio?

    viviamo anche in un mondo dove la casalinga usa windows da admin.
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > - Scritto da: linda
    > > che branco di incompetenti sti politici texani,
    > > manco sanno accendere un PC e hanno il coraggio
    > > di vietare Vista per rimanere ad un OS del 2001
    > > bucabile in 1 soffio?
    >
    > viviamo anche in un mondo dove la casalinga usa
    > windows da
    > admin.
    Ed a volte anche qualche appassionato linaro che usa linux da root, convinto che sia esperto e non corra rischiA bocca aperta
  • - Scritto da: -ToM-
    > viviamo anche in un mondo dove la casalinga usa
    > windows da
    > admin.

    non più dal 2007, grazie a Vista (UAC rulez!)
    non+autenticato
  • - Scritto da: cold
    > - Scritto da: -ToM-
    > > viviamo anche in un mondo dove la casalinga usa
    > > windows da
    > > admin.
    >
    > non più dal 2007, grazie a Vista (UAC rulez!)

    In effetti, lo UAC sarà anche palloso ma mi è capitato che rilevasse qualcosa che chiedeva diritti di admin senza che io avessi fatto nulla di strano (navigavo), ho ignorato la richiesta e sicuramente mi ha parato il culo.
    Poi cè gente che si lamenta di quante volte appare lo UAC, sembra che stiano tutti di continuo ad installare programmi e modificare il sistema, senza contare che metà delle volte appare perchè si tenta di maneggiare files con diritti differenti... se gli utonti fossero utenti nessuno si lamenterebbe.
    Tutti usano Photoshop, premiere, cubase, reason scaricati dalla rete ma nessuno perde 10 minuti per capire come funziona la sicurezza di un OS e quali sono gli accorgimenti per manterla tale.
    -ToM-
    4532
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)