La posta tradizionale vince sull'email

Lo sostiene uno studio dei ricercatori della Surrey University britannica, secondo cui il dominio della posta tradizionale nelle famiglie è tale che la posta elettronica può solo fungere da sostituto al di fuori delle pareti domestiche

Londra - La posta elettronica nelle case non è destinata a soppiantare la posta tradizionale. Lo sostiene uno studio condotto da alcuni ricercatori britannici della Surrey University.

Gli studiosi hanno trovato una corrispondenza tra il valore della posta elettronica in un ufficio, un valore elevatissimo, e quello della posta tradizionale in casa: altrettanto elevato.

"Il punto centrale - spiega il professore Richard Harper - è che la posta elettronica è stata studiata come strumento adatto a chi lavora in un ambiente produttivo, in un ufficio. Non per i comportamenti che si adottano in casa". E l'esempio è quello di un genitore che lascia le bollette del telefono sulla porta della stanza dei figli per consentire loro di sapere quanto costano quelle lunghe telefonate pomeridiane agli amici...
Secondo gli studiosi, la lettera tradizionale non si limita a comunicare ma anche a "distribuire" le informazioni in una casa. La presenza di quei fogli, di quelle bollette, di quei racconti scritti su carta, nelle varie stanze della casa dà un valore diverso, più ampio, alla lettera stessa. "Dopo che la lettera è arrivata in casa - sostiene Harper - passa diverse fasi prima di essere gestita o buttata via".
TAG: mondo
7 Commenti alla Notizia La posta tradizionale vince sull'email
Ordina
  • Lo studio in Inghilterra può essere valido per gli inglesi perchè la posta inglese è diversa ed è diverso l'uso che gli inglesi ne fanno (scivo da Londra dove abito da 6 anni). Qui tutto funziona con la posta ed il pezzo di carta ha un valore dieci volte superiore del fax della telefonata o dell'incontro.
    Qui è normale che dopo una cena tra amici si invii un biglettino di ringraziamento!
    La stessa cosa culturalmente non si riflette sulla mentalità europea o addirittura Italiana.
    Sarebbe interessante uno studio analogo in tutti gli stati elettronicamente evoluti.
    non+autenticato
  • Immagina di aver addestrato un cane San Bernardo, Bernie, a portare una scatola contenente tre nastri da 8mm invece del fiasco di brandy (quando il disco si riempie si considera un'emergenza e arriva il
    cane).
    Questi nastri contengono ciascuno 7 Gigabytes. Il cane puo' viaggiare al tuo fianco, dovunque tu possa essere, a 18Km/h. Per quali distanze ha una capacità di trasporto superiore ai 155Mbps delle linee ATM?

    non+autenticato

  • ... se non ho sbagliato i conti, sono circa 690 metri... ma non ho capito cosa c'entra questo commento con l'articolo... boh!


    - Scritto da: munehiro
    > Immagina di aver addestrato un cane San
    > Bernardo, Bernie, a portare una scatola
    > contenente tre nastri da 8mm invece del
    > fiasco di brandy (quando il disco si riempie
    > si considera un'emergenza e arriva il
    > cane).
    > Questi nastri contengono ciascuno 7
    > Gigabytes. Il cane puo' viaggiare al tuo
    > fianco, dovunque tu possa essere, a 18Km/h.
    > Per quali distanze ha una capacità di
    > trasporto superiore ai 155Mbps delle linee
    > ATM?
    >
    non+autenticato
  • Gian, hai sbagliato i conti.
    155 Mb/s sono grossomodo 18 MB/s sostenuti (c'e' dell'overhead anche...).
    Ora... tre nastri da 7 GB ciascuno fanno un totale di 21 GB.
    Sicche', per trasportare 21 GB a 18 MB/s ci vogliono un migliaio di secondi su ATM 155.
    Anzi, un po' di piu'... facciamo 1200 secondi, sempre a spanne (cosi' facciamo i calcoli a mente).
    Se il cane corre a 18 Km/h (5 m/s), in 1200 secondi (20 minuti) fa 6 Km.
    Vogliamo essere conservativi? Diciamo 5 km.
    Cioe' non possiamo fargli fare piu' di 5 km per tener dietro un link ATM155 che gli viaggi parallelo. Occhio che il risultato esatto si trova con carta e matita, oppure con la calcolatrice...
    Suggerimento per Gian: distinguere sempre i bit dai Byte... perche' guardacaso c'e' circa un ordine di grandezza (circa 8 in realta') tra la risposta esatta e quella errata.
    Ciao a tutti.

    - Scritto da: gian
    >
    > ... se non ho sbagliato i conti, sono circa
    > 690 metri... ma non ho capito cosa c'entra
    > questo commento con l'articolo... boh!
    >
    >
    > - Scritto da: munehiro
    > > Immagina di aver addestrato un cane San
    > > Bernardo, Bernie, a portare una scatola
    > > contenente tre nastri da 8mm invece del
    > > fiasco di brandy (quando il disco si
    > riempie
    > > si considera un'emergenza e arriva il
    > > cane).
    > > Questi nastri contengono ciascuno 7
    > > Gigabytes. Il cane puo' viaggiare al tuo
    > > fianco, dovunque tu possa essere, a
    > 18Km/h.
    > > Per quali distanze ha una capacità di
    > > trasporto superiore ai 155Mbps delle linee
    > > ATM?
    > >
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mirko
    > Gian, hai sbagliato i conti.
    > 155 Mb/s sono grossomodo 18 MB/s sostenuti
    > (c'e' dell'overhead anche...).
    > Ora... tre nastri da 7 GB ciascuno fanno un
    > totale di 21 GB.
    > Sicche', per trasportare 21 GB a 18 MB/s ci
    > vogliono un migliaio di secondi su ATM 155.
    > Anzi, un po' di piu'... facciamo 1200
    > secondi, sempre a spanne (cosi' facciamo i
    > calcoli a mente).
    > Se il cane corre a 18 Km/h (5 m/s), in 1200
    > secondi (20 minuti) fa 6 Km.
    > Vogliamo essere conservativi? Diciamo 5 km.

    bravoSorride

    > > ... se non ho sbagliato i conti, sono
    > circa
    > > 690 metri... ma non ho capito cosa c'entra
    > > questo commento con l'articolo... boh!

    c'entra dal momento che spesso si parla di larghezza di banda delle poste italiane... cosi' mi e' venuto in mente che avevo visto questo esercizietto ...
    non+autenticato


  • - Scritto da: munehiro
    > Immagina di aver addestrato un cane San
    > Bernardo, Bernie, a portare una scatola
    > contenente tre nastri da 8mm invece del
    > fiasco di brandy (quando il disco si riempie
    > si considera un'emergenza e arriva il
    > cane).
    uau! a prima vista si direbbero le stesse esatte parole della versione italiana del Tanenbaum...
    si fa presto a farsi belli con le opere degli altri
    > Questi nastri contengono ciascuno 7
    > Gigabytes. Il cane puo' viaggiare al tuo
    > fianco, dovunque tu possa essere, a 18Km/h.
    > Per quali distanze ha una capacità di
    > trasporto superiore ai 155Mbps delle linee
    > ATM?
    >
    perche' non hai citato anche 'non sottovalutare la larghezza di banda di un furgoncino che sfreccia sull'autostrada' ?
    tanto plagiare per plagiare...
    ah, gia' scusa, tu non hai plagiato in effetti... tu hai proprio copiato parola per parola.
    bah.
    non+autenticato

  • > perche' non hai citato anche 'non
    > sottovalutare la larghezza di banda di un
    > furgoncino che sfreccia sull'autostrada' ?
    > tanto plagiare per plagiare...
    > ah, gia' scusa, tu non hai plagiato in
    > effetti... tu hai proprio copiato parola per
    > parola.
    > bah.

    ho mai detto di essere io l'autore?
    non mi sembra proprio.
    Ad ogni modo, si'... e' un estratto di un testo di Tanenbaum, colui che creo' uno unix per i386 da utilizzare per i suoi corsi, denominato minix, da cui prese poi vita una versione alternativa chiamata Linux, che ora fa paura alla microsoft.
    non+autenticato