Luca Annunziata

Windows XP colpisce ancora

Come annunciato, sarÓ in circolazione almeno fino al 2010: parola d'ordine, downgrade. Anche dopo l'uscita di Seven. E sui netbook giÓ spopola

Roma - Cronaca di una morte rinascita annunciata. Come anticipato da Microsoft stessa, Windows XP non finirà ancora in soffitta ma sopravviverà per altri 12 mesi nei computer in vendita sugli scaffali di tutto il mondo: ma, al contrario di quanto fino ad oggi si era compreso, non dovrebbero essere solo i netbook, che pure ormai sono sempre più simili a computer tradizionali, a giovarsi della sua presenza. Anche Windows 7 come Vista offrirà in alcune versioni l'opzione downgrade: e grazie alle oscure trame della licenza, il downgrade potrà tranquillamente essere al più recente Vista o al più vetusto XP.

Inizialmente, la notizia sembrava riguardasse soltanto HP: secondo quanto rivelato da AppleInsider, al produttore statunitense che ad oggi è probabilmente il più grande cliente di BigM sarebbe stata concessa una dilazione nei termini di utilizzo di XP. Non solo però, come accade oggi, nei listini ci potrebbero finire esemplari di desktop o laptop con Windows 5 opzionale: nel nuovo programma di licenze i produttori OEM dovrebbero poter anche iniziare la commercializzazione di modelli già "preinstallati XP" basandosi su non meglio precisate "richieste di mercato". Se insomma la domanda per la vecchia versione del sistema operativo dovesse rimanere robusta, XP potrebbe tornare ad affiancare Vista e il nuovo Seven nei listini almeno fino alla primavera del prossimo anno.

Come chiarito altrove, in ogni caso, le precedenti vicissitudini di Microsoft in sede antitrust le impongono di applicare le stesse identiche condizioni di fornitura a tutti i suoi clienti OEM: quello che vale per HP, quindi, varrà per Dell, Acer, Lenovo e chiunque altro si rifornisca di sistemi operativi prodotti a Redmond. Analogamente a quanto accade oggi con Vista, ai computer che montino una licenza Business o Ultimate di Seven sarà consentito togliere l'ultima release e passare ad una qualsiasi delle precedenti (persino Windows 95 se fosse questa l'esigenza del cliente): da mettere in conto, tuttavia, che a partire dalla prossima settimana Microsoft cesserà ogni sviluppo di XP, per il quale riserverà solo update di sicurezza fino al 2014, come già comunicato.
Niente fix dunque per eventuali bug che non mettano a rischio l'incolumità delle macchine che montano Windows 5: nel caso nuove versioni dei software in commercio risultassero incompatibili con XP, o lo stesso problema lo ponessero i driver del nuovo hardware, la questione se la dovranno risolvere gli utenti. A parziale consolazione, la prossima versione di Office (la 14, quella che succederà il prossimo anno alla 2007) dovrebbe mantenere la piena compatibilità con XP: in questo modo, la progressiva transizione del vecchio parco macchine e del vecchio software a più recenti allestimenti dovrebbe essere garantita.

La notizia, in ogni caso, seppure non sia un'assoluta novità pone senz'altro alcuni interrogativi: W7, secondo le dichiarazioni di Microsoft, dovrebbe garantire un buon guadagno funzionale e prestazionale rispetto a Vista, tanto da riuscire pure a girare sui piccoli netbook dotati di minor capacità computazionale. Mantenere XP sul mercato potrebbe rivelarsi un boomerang in fatto di immagine, sostengono gli osservatori, almeno per Seven: fino ad oggi chi l'ha provato sembra essere rimasto soddisfatto dell'ultima beta pubblica, dunque non si comprende quale possa essere il motivo di tenere in vita ancora XP.

Nove anni di carriera per un sistema operativo (XP è nato nel 2001) cominciano ad essere davvero troppi: è probabile che BigM interverrà per chiarire meglio il perché di certe scelte, e pure per circostanziare meglio dove e come XP potrà e dovrà essere installato e perché. La carenza di una data certa per il pensionamento di XP potrebbe far nascere qualche dubbio, soprattutto tra chi deve provvedere ad aggiornare ad esempio un parco macchine aziendale: in ogni caso, XP è e resterà di diritto il nuovo recordman in fatto di longevità tra i sistemi operativi di casa Microsoft.

A Windows XP sono rimasti affezionati in molti, tanto da spingere addirittura qualche organizzazione pubblica a formulare la proposta di bandire Vista per tenere con sé il suo predecessore. Tuttavia, come già detto, è in un altro settore che Windows 5 ha fatto e sta facendo faville: il 96 per cento dei netbook venduti, secondo le ultime stime, monta XP come sistema operativo. Ed è solo l'ennesima conquista attribuibile all'OS, vero e proprio cavallo di battaglia di Redmond.

Luca Annunziata
598 Commenti alla Notizia Windows XP colpisce ancora
Ordina
  • Se è vero quel che è vero, cioè che Seven risulterà essere meglio di Vista, tutti coloro che si ritrovano tra le mani Windws 6 si trovano in un vero e proprio limbo.

    Da una parte il vecchio e collaudato Windows XP: sai che funziona, ma sei uno sciocco a pensare che sia la soluzione migliore. Infatti il destino di tutto ciò che è legato all'informatica è legato alla parola 'evoluzione', e tornare indietro non è proprio un'evoluzione.
    Dall'altra abbiamo Windows Seven: più veloce, più forte, migliore. ╚ l'ultimo prodotto di Microsoft, e contrariamente a coloro che hanno in testa "viva Linux e tutto il resto è spazzatura", Seven introduce novità di fondo nei sistemi operativi.

    Il bandolo della matassa? I soldi: XP lo si può riavere con un downgrade a costo zero, ma Seven non è un upgrade ma un OS nuovo e va pagato. Anche se Ballmer aveva affermato che Seven era in pratica Vista ma senza i difetti, quindi un restyling bello e buono.

    Quindi ci rimettono coloro che hanno comprato un pc nuovo o direttamente il sistema operativo Vista, incappati nella temporanea linea di condotta di MS di dire "Buttiamo fuori un sistema operativo ogni anno come fanno le distro Linux", senza pensare che se la distro Linux non va non hai speso niente, se Windows non va t'arrabbi perché ha speso (tanti) soldi.
    Foy
    33
  • Ho avuto una breve discussione in un blog con Pietro Brambati, che è, traggo dal suo Blog, "Lavoro in Microsoft dal 2000. Prima in MCS, divisione in cui mi occupavo di sviluppare software per grandi clienti italiani. Dal 2006 lavoro nella divisione DPE (Developer and Platform Evangelism), [...]"
    Si dibatteva, appunto sulle caratteristiche hardware che necessita Vista. Gli ho risposto per 2 volte e sono in attesa che ribatta alle mie ultime affermazioni.
    L'indirizzo è http://blogs.msdn.com/pietrobr/archive/2006/12/26/...
    Credimi, io con Vista ci lavoro tutti i giorni su un Centrino Dual Core con 2G in un'azienda d'informatica all'avanguardia: è veramente lento ! ...e la copia che ho sul mio notebook non è per niente tarocca.
    non+autenticato
  • Chi dice che Vista è lento e fa schifo con ogni probabilità ha provato una copia di Vista compromessa, piratata, non aggiornata, oppure infestata dai peggiori software preinstallati dagli OEM.
    Il vero Vista è quello che si compra al supermercato in scatola chiusa e sigillata.
    Chi grida al "miracolo" di Win7 è per il semplice fatto che ha finalmente fra le mani una copia di Windows non compromessa dai crack e con tutte le patch installate... Aspettate che venga rilasciata la versione finale e poi vi ritroverete con gli stessi problemi che avete oggi con Vista se userete la versione piratata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Geeeeeclosa ntomenotep olus
    > Chi dice che Vista è lento e fa schifo con ogni
    > probabilità ha provato una copia di Vista
    > compromessa, piratata, non aggiornata, oppure
    > infestata dai peggiori software preinstallati
    > dagli OEM.

    Io avevo provato Vista RC1 ( o forse anche la due ) e sul mio PC si è dimostrato molto meditativo.

    Anche XP e 2000 non sono poi cosi veloci, solo che con tutto l'HW che abbiamo sembra che lo siano.
    Con l'HW che ci sarà tra 3 anni anche Vista sarà molto piu' veloce.
  • Ma anche no.
  • - Scritto da: Geeeeeclosa ntomenotep olus
    > Chi dice che Vista è lento e fa schifo con ogni
    > probabilità ha provato una copia di Vista
    > compromessa, piratata, non aggiornata, oppure
    > infestata dai peggiori software preinstallati
    > dagli
    > OEM.
    > Il vero Vista è quello che si compra al
    > supermercato in scatola chiusa e sigillata.
    >
    > Chi grida al "miracolo" di Win7 è per il semplice
    > fatto che ha finalmente fra le mani una copia di
    > Windows non compromessa dai crack e con tutte le
    > patch installate... Aspettate che venga
    > rilasciata la versione finale e poi vi
    > ritroverete con gli stessi problemi che avete
    > oggi con Vista se userete la versione
    > piratata.

    Fanno schifo e sono lente pure le versioni sui portatili nuovi.

    certo, con un dual core da 2.0 Ghz, scheda video 256Mb, 4 gb ram e hdd da 250 Gb nuovo funziona bene.
    Ma in quel caso Xp funziona da dio ....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Geeeeeclosa ntomenotep olus
    > Chi dice che Vista è lento e fa schifo con ogni
    > probabilità ha provato una copia di Vista
    > compromessa, piratata, non aggiornata, oppure
    > infestata dai peggiori software preinstallati
    > dagli
    > OEM.

    Fin qua non hai torto ... windows ti concede una licenza a pagamento ... ( che vuol dire che NON è TUO... paghi per usarlo )
    e hai pienamente ragione ... se bisogna pagare, VA pagato ... indipendentemente da tutto ... trollate o no ... win costa .. quindi VA pagato

    > Il vero Vista è quello che si compra al
    > supermercato in scatola chiusa e sigillata.

    Nel reparto della carta igienica vera?

    >
    > Chi grida al "miracolo" di Win7 è per il semplice
    > fatto che ha finalmente fra le mani una copia di
    > Windows non compromessa dai crack e con tutte le
    > patch installate... Aspettate che venga
    > rilasciata la versione finale e poi vi
    > ritroverete con gli stessi problemi che avete
    > oggi con Vista se userete la versione
    > piratata.

    Ne sono certo ... usare le cose illegali andrebbe punito ... io spero che MS trovi davvero il sistema per cui non possano + usare crack di attivazione ... glielo auguro con tutto il mio cuore, anche se sto dalla parte opposta ( nel senso degli OS open source ).
    E' brutto vedere ragazzini che corrono e urlano: " cio la copia stramegacrack di win vistaseveneightnine .. che figata ghghghg .. col cavolo che li pago " ... alla faccia .. il problema è che non sono solo loro ...
    Spero tanto che mettano tanti di quei lucchetti software che nemmeno con una bomba si possa craccare ...
    poi quando e se mai sarà così, voglio vedere la gente cosa fara ...
    2 modi .
    A) compro e uso windows = spendo soldi ma non mi sbatto e ho il pc pronto.
    B) non mi va di pagare un software ... cerco altrove ... toh .. ma quanti sistemi che ci sono in giro, veloci da installare e scaricabili legalmente da internet ...

    Se vi piace davvero tanto windows, pagatelo ... lo fate anche per lui, per il vostro OS, probabilmente avendo piu fondi dati da minor pirateria potrebbero fare qualcosa di + e darvi di + .. indipendentemente da guerre di OS e tutto.
    non+autenticato
  • In parte hai ragione però vorrei aggiungere una cosa:
    La pirateria viene usata come strategia per le aziende produttrici di software. Probabilmente sono proprio le case madri a lasciare le versioni pirata: in questo modo l'utente, ke pensa di essere furbo, inizia ad imparare e ad abituarsi al software. Ma l'inculata arriva dopo: se ti apri un'azienda, allora regolarizzi la licenza e difficilmente scegli altri software (visto ke dovresti ricominciare da capo, per impararli). A questo punto La Microsoft, Autodesk o qlsiasi altra casa madre inizia a recuperare i soldi perduti..
    non+autenticato
  • - Scritto da: name surname
    >.. se bisogna pagare,
    > VA pagato ... indipendentemente da tutto ...
    > trollate o no ... win costa .. quindi VA
    > pagato

    ma anche no
    ma anche non è mai stato così
    ma anche e mai lo sarà
    e pure Zio Bill l'ha sempre saputo

    costa coltivare patate
    non copiare copie
  • - Scritto da: name surname

    > Ne sono certo ... usare le cose illegali andrebbe
    > punito ... io spero che MS trovi davvero il
    > sistema per cui non possano + usare crack di

    Guardate che le copie pirata di Windows fanno la fortuna della Microsoft. Se non potessero esistere, molte più persone guarderebbero ad alternative più economiche, e la "base di rete" di windows si rimpicciolerebbe, la sua fama (per diffusione) ne sarebbe intaccata... troveresti vicino a te più facilmente qualcuno che *nn* usa windows e rimando anche tu potresti scegliere di *non* usare windows... e così via.

    Anche io spero che la legge riesca a bloccare la pirateria di windows... così sarebbe davvero un duro colpo per la microsoft!
    non+autenticato
  • Sono l'IT Manager di una agenzia di pubblicità.
    Abbiamo una MS Volume License.
    Ho fatto una prova a parità di HW: Windows XP configurato secondo gli standard della mia azienda (che ho scritto io, per inciso) e Windows Vista configurato con gli stessi standard.
    Entrambe le configurazioni unite al dominio AD e con l'installazione (standard pure lei) di Office 2003.

    Risultato.

    Le operazioni di rete (tutte) avvengono leggermente più velocemente, in maniera comunque impercettibile all'utente normale.
    La reattività generale del sistema (apertura programmi, passaggio da un programma all'altro, ecc..) è leggermente migliore in Windows XP.

    Risultato: nonostante la mia licenza preveda pure la Software Assurance (che mi permette l'upgrade senza costi aggiuntivi) non vedo assolutamente il motivo per cui dovrei imbarcarmi nella migrazione di una sessantina di PC a Vista.
  • > Le operazioni di rete (tutte) avvengono
    > leggermente più velocemente, in maniera comunque
    > impercettibile all'utente
    > normale.
    > La reattività generale del sistema (apertura
    > programmi, passaggio da un programma all'altro,
    > ecc..) è leggermente migliore in Windows
    > XP.

    si ma le trasparenze?
    e la sidebar? e UAC?
    come dice un mio collega cretino: "OK No one likes Vista but life moves on".
  • - Scritto da: smemobox
    >
    > si ma le trasparenze?
    > e la sidebar? e UAC?
    > come dice un mio collega cretino: "OK No one
    > likes Vista but life moves
    > on".

    UAC non ne ho bisogno: da group policy (implementate da me pure loro) l'utente standard (e qualunque software lanciato da questo) ha più o meno i diritti per lanciare l'applicazione e salvare il file in due o tre directories che dico IO.
    la sidebar e le trasparenze erano disabilitate nella mia prova quindi nisba.
  • Io ho una beta di windows 7 installata sul pc fisso e devo dire che non mi sembra male, in confronto a vista ci cuole poco xò per cm la vedo io è anche meglio di XP.
    ovviamente conoscendo microsoft sono capaci di peggiorarlo (tipo il simulatore di volo in background di win 98 per rallentarlo) prima di buttarlo fuori.
    non+autenticato
  • > ovviamente conoscendo microsoft sono capaci di
    > peggiorarlo (tipo il simulatore di volo in
    > background di win 98

    Non era in Microsoft Excel il simulatore di volo?A bocca aperta
  • OS6, OS8, OS9, poi X: Jaguar, Panther, Tiger ed ora Leopard (tra poco anche la versione snow). Meno male che c'è Apple, altrimenti avremmo avuto ben poca scelta.

    Luigi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luigi
    > OS6, OS8, OS9, poi X: Jaguar, Panther, Tiger ed
    > ora Leopard (tra poco anche la versione snow).
    > Meno male che c'è Apple, altrimenti avremmo avuto
    > ben poca
    > scelta.
    >
    > Luigi

    Permettimi una piccola precisazione perchè il sistema operativo del mac imho ha iniziato ad essere qualcosa di utilizzabile e decente solo dopo OsX pur avendo già con il System 9 reso le cose più decenti.
    mura
    1610
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)