Mollate Seven, tornate a Vista

L'appello arriva dal team di sviluppo del nuovo Windows. Per testare al meglio le novitÓ occorre partire da Vista: Ŕ quella la piattaforma da cui partirÓ la maggioranza degli utenti

Roma - Seven pare sia piaciuto, la beta l'hanno scaricata e provata in tanti e parecchi lo utilizzano già come il proprio sistema operativo principale. Ma da Redmond arriva una richiesta: per quanto sia una procedura lunga e dolorosa, per quanto occorra perdere mezza giornata, bisogna reinstallare Vista. Al team serve la telemetria di un upgrade dalla vecchia alla nuova versione di Windows, come accadrà nella vita reale: la beta di Seven è, per così dire, un incidente di percorso.

"Milioni di persone hanno installato e usato la beta da gennaio - si legge sul blog degli sviluppatori - e il feedback e la telemetria sono stati di enorme aiuto per migliorare il prodotto. Gli sforzi dei tester hanno contribuito immensamente a creare un software di alta qualità per centinaia di milioni di clienti". Secondo quanto rilevato, la maggior parte delle installazioni è avvenuta partendo da un sistema Vista e aggiornando tutto a Seven: "Riteniamo di aver migliorato l'esperienza di upgrade - precisano - e continueremo a farlo".

Molti, ancora, hanno invece provveduto a fare piazza pulita e installare W7 su un sistema bianco: "Attraverso questa telemetria abbiamo appreso dell'ecosistema di device impiegato e quali driver sono disponibili e quali mancano. Abbiamo anche appreso - proseguono gli sviluppatori - le specifiche azioni svolte dal PC che richiedono l'installazione di un driver o di un'applicazione per sfruttare correttamente bottoni, connettori, e altri componenti hardware: assieme abbiamo coperto una vasta gamma di possibili setup".
Sebbene, però, "molti di voi (milioni) utilizziate Windows 7 Beta a tempo pieno, avete installato le vostre applicazioni, avete configurato e personalizzato il sistema", il team ha una richiesta: occorre togliere tutto e rimettere da capo Vista, per garantire che i dati trasmessi forniscano indicazioni precise sugli eventuali problemi che si potrebbero riscontrare nella vita reale quando Seven sarà stato messo in vendita sugli scaffali di tutto il mondo. Il rischio di aggiornare dalla beta è che i cambiamenti, molti, apportati al sistema creino delle situazioni impreviste e imprevedibili che poco hanno a che vedere con la realtà.

Per chi proprio non se la sentisse di rifare da capo l'installazione di Vista, per chi avesse bisogno di tenersi Seven e se non manca la voglia di rischiare, l'aggiornamento dalla Beta alla Release Candidate resta possibile: bisogna seguire una procedura descritta passo per passo, che poco ha a che vedere con la facilità di utilizzo (una scelta deliberata, spiegano). Per tutti gli altri, è arrivato il momento di rimettere mano ai dischi di installazione e ripristino e riportare il proprio PC allo stadio iniziale: all'arrivo della RC1 di Seven non dovrebbe poi mancare molto.
503 Commenti alla Notizia Mollate Seven, tornate a Vista
Ordina
  • Ma insomma non si può fare un sistema operativo nuovo vendendolo come un sistema operativo vecchio ridotto nelle funzionalità.. Ho testato a lungo seven .. e devo dire che come stabilità è simile a vista.. richiede meno risorse.. ma Vista ha più funzioni quindi le cose si equilibrano..

    Ora se solo avesse qualche accorgimento grafico in più e la piena compatibilità con tutto il software dell'xp vista sarebbe il sistema operativo definitivo per mooolto tempo (ho provato pure macosx)
    non+autenticato
  • Eeeeh si alla fine ce l'abbiamo fatta ad esportare il nostro casereccio modo di fare anche LI in america..... è veramente un grosso risultato e anche una sorta di conforto sapere di non essere soli.

    Forza M$ sei grande....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Petengy
    > Eeeeh si alla fine ce l'abbiamo fatta ad
    > esportare il nostro casereccio modo di fare anche
    > LI in america.....
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • tutta questa manfrina serve solo a mantenere "vivo" (S)Vista quanto più possibile ("sfruttando" gli utenti home)

    questo per cercare di ottenere l'effetto collaterale di "costringere" quante più aziende ed organizzazioni (soprattutto quelle pubbliche, che in questo periodo sono le uniche ad averci i soldini) a passare prima da Xp a (S)Vista e solo dopo a W7 (pagando due volte per le licenze) anziché aspettare e fare il salto diretto da Xp a W7 (risparmiando)

    insomma: vogliono vendere più licenze (soprattutto alle organizzazioni pubbliche = licenze pagate con soldi pubblici = soldi nostri) "sfruttando" l'ingenuità dei tanti utenti(?) home (che lavorano, reinstallano, testano, ecc... gratis)

    paghiamo noi due volte non si sa bene per cosa...
    polli, cornuti e mazziati...
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCC

    > paghiamo noi due volte non si sa bene per cosa...
    > polli, cornuti e mazziati...

    Già... di questa politica ne so qualcosa visto che il mio portatile ha una bella licenza di Vista incorporata che non ho mai usato.
    non+autenticato
  • MS doveva ottenre vari risultati e li ha ottenuti.

    a: far parlare di windows.

    b: generare curiosità.

    c: fare in modo che la gente lo installi.
    Con il cavolo che ti faccio la telemetria, istallo 7of9 e non ti lamenti, anzi gia che ci sono ci metto un bel format e niente upgrade.
    ( che è quello che MS vuole ).


    prima legge del mercato: Parlane male, parlane bene, quello che conta è che ne parli.
    Se arrivi nel dimenticatoio sei fregato.
  • Alla fin della fiera secondo me hai centrato in pieno
    non+autenticato
  • - Scritto da: virgola
    > Alla fin della fiera secondo me hai centrato in
    > pieno

    Se si considera che M$ è a tutt oggi la distro oem licenziata standard per tutte le macchine ad uso utenza non autoassemblate del globo, quoto!
    non+autenticato
  • Io non vedo poi questa gran notizia... Leggo di linari contenti... bè, le beta sono tutte gratis e non mi sembra che nel mondo linux ci sia poi questa grande stabilità. Dopo qualche ora dall' uscita dell'ultima versione di Ubuntu (la 8.10), erano già disponibili un sacco di aggiornamenti... E smettiamola di ribadire il concetto della gratuità del Pinguino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Scorfano
    > Io non vedo poi questa gran notizia... Leggo di
    > linari contenti... bè, le beta sono tutte gratis
    > e non mi sembra che nel mondo linux ci sia poi
    > questa grande stabilità. Dopo qualche ora dall'
    > uscita dell'ultima versione di Ubuntu (la 8.10),
    > erano già disponibili un sacco di
    > aggiornamenti... E smettiamola di ribadire il
    > concetto della gratuità del
    > Pinguino.

    mmm e quindi? le beta di linux spessissimo sono stabili

    gli aggiornamenti escono perchè c'è sempre di più da fare....anzi se non ci sono aggiornamenti vuol dire che lo sviluppatore è poco serio

    ricorda che una vulnerabilità di FF fu tappata in 48 ore, stiamo ancora aspettando la patch per IE 8

    gratuità? perchè non puoi scaricare ubuntu gratis ed installarlo? quindi è gratuito

    anzi mi pare che siano tutte gratuite tranne le versioni enterprise di alcune distribuzioni
    non+autenticato
  • Cosi stabili che in un paio di casi ammazzavano la scheda di rete della Intel...
    non+autenticato
  • Le beta sono BETAA bocca aperta

    Con questo non voglio assolutamente sminuire Linux, che sfortunatamente viene bistrattato dai più per motivi futili.
    non+autenticato
  • primo era un'alpha, secondo non era una distro ma il kernel e terzo corrompeva il firmware, bastava riflasharlo e quarto fu risolto in 3 giorni dopo il bug file
    non+autenticato
  • Se ragionassimo in sto modo allora linux è perennemente in beta.

    A quando una versione 2.8.0 del kernel?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > Se ragionassimo in sto modo allora linux è
    > perennemente in beta.

    Sbagliato, e' ben indicato quando una versione e' ancora in beta.

    > A quando una versione 2.8.0 del kernel?

    Direi presto : http://www.linuxhq.com/kernel/v2.2/8-pre7/index.ht...

    Non lo provare ancora, quel "pre" vuol dire che e' BETA.
    krane
    22544
  • Kernel non beta ma distribuzione beta, e cosi via... che gran confusione!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > Cosi stabili che in un paio di casi ammazzavano
    > la scheda di rete della
    > Intel...

    Ma che cavolo dici!

    Il driver Linux per le schede di rete Intel viene sviluppato dalla stessa Intel e sono loro che hanno commesso l'errore, poi subito corretto; il bug-fix ipotizzava che il firmware potesse subire danni, ma non è mai successo a nessuno.
    non+autenticato
  • > aggiornamenti... E smettiamola di ribadire il
    > concetto della gratuità del
    > Pinguino.


    te lo spiego, se windows dopo un giorno dal rilascio ha degli aggiornamento è perchè MS rilascia senza provare abbastanza.

    Se Ubuntu dopo 1 giorno dal rilascio ha degli aggiornamenti è perchè loro migliorano sempre il prodotto.

    Se OsX dopo un giorno..... visto che lo fa giobbe hai due possibilità.
    Se sei un macaco è cosa buona e giusta.
    Se non sei un macaco è perchè Apple vende solo lustrini e la ditta è alla frutta ( vedi anche il logo )

    Spero di essere stato chiaro.
  • non è vero, non mi pare che i linari si lamentino di questo

    MS non rilascia è questo il problema...dov'è la patch per il bug di IE 8 scoperto durante il pwn2own 2009? ti ricordo che FF fu patchato in 48 ore
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)