Apple/ La carica dei SuperMac

di D. Galimberti. Con il rilascio di nuovi modelli di Mac Apple migliora ulteriormente il rapporto/prezzo prestazioni delle proprie macchine sfidando anche i PC più dotati

Roma - Stavo sfogliando alcune riviste di informatica quando trovo la prova di un portatile; mi cade l'occhio sul prezzo: più di 3.300 euro IVA esclusa, ovvero intorno ai 4.000 euro per i comuni mortali. Per un prezzo così alto mi aspetto qualcosa di strabiliante, ma mentre leggo l'articolo mi accorgo che non è così: schermo da 12", 256 MB di RAM, HD da 20 GB, scheda video da 16 MB, modem, scheda di rete (ethernet e wireless) e due USB; niente firewire, niente lettori CD/DVD, niente bluetooth, niente suono stereo. Certo, tutto questo va a vantaggio del peso (veramente ridotto), ma quanto ci guadagna veramente la portabilità quando mi devo portare dietro una serie infinita di accessori esterni?

Il prezzo mi spinge all'immediato paragone con la nuova linea di portatili Apple: con la stessa spesa potrei portarmi a casa Powerbook G4 con schermo da 17", masterizzatore di DVD e tutto quello che manca al sopracitato concorrente. Se poi l?interesse principale ricade sulla portabilità, il fratello minore con display da 12", pur senza rinunciare a dimensioni e peso contenuti, offre comunque un HD più capiente, un?unità CD-RW/DVD, una scheda video da 32 MB e tanti altri particolari, ad un prezzo che è praticamente la metà. E meno male che (dicono) i Mac costano tanto...

Le cose non cambiano quando, spinto dalla curiosità, vado ad esaminare i prezzi di un'altra nota marca; qui la scelta è notevolmente più ampia: si va dai 1.800 euro agli oltre 4.500 euro, ma per un modello di dotazioni paragonabili a quello di un Titanium da 15?, il prezzo è mediamente al di sopra dei 3.200 euro, e non c?è comunque possibilità di montare un Superdrive.
Sempre in relazione ai prezzi dei computer Apple, scopro da un?altra notizia dei giorni scorsi che un?autorevole rivista del settore ha assegnato all?eMac il ?premio virtuale? come miglior sistema al di sotto dei 2.000 dollari per la realizzazione di DVD (inteso come insieme di hardware e software).

Con uno scenario simile è comprensibile che Apple, durante l?ultimo expo, abbia puntato tutto sui portatili e sulle nuove applicazioni del panchetto iLife in uscita nei prossimi giorni. Dopo tutto, l?ultimo resoconto finanziario ha evidenziato che le vendite di macchine desktop sono ristagnanti, mentre il settore dei portatili (dove anche l?iPod fa la sua parte) è quello che fa da traino.

Non avendo a disposizione nulla di rivoluzionario nel settore desktop, Apple ha voluto ?sfruttare? la vetrina dell?expo per introdurre due nuovi portatili che, ognuno con target differenti, sono destinati a ripetere i successi dell?ultimo periodo. Con una scheda madre completamente ridisegnata, il piccolo PowerBook 12? offre tutta la potenza del G4 con l?estrema portabilità dell?iBook e un prezzo decisamente concorrenziale; inoltre la possibilità di montare il SuperDrive lo rende a tutti gli effetti il più piccolo e portatile sistema per il montaggio e la realizzazione di DVD video. Personalmente ritengo che si tratti della macchina Apple destinata a raccogliere il maggior successo durante i prossimi mesi.

Nonostante tutto, la presentazione di nuovo hardware anche nel settore desktop era nell?aria da tempo, soprattutto visto il tempo passato dal precedente aggiornamento. I nuovi PowerMac, che ora nella configurazione top prevedono un dual G4 da 1,42 GHz, segnano un deciso taglio dei prezzi da parte di Apple, che con questa mossa mostra la sua chiara intenzione di ?risvegliare? il mercato del settore. Non è escluso che nei prossimi giorni, magari in contemporanea al rilascio di iLife, venga presentata anche una revisione dell?iMac e forse un nuovo modello di iPod, tutti prodotti che, a quanto pare, scarseggiano nei magazzini di Apple (come accade solitamente nel periodo che precede l?uscita di nuovo hardware).

Se così dovesse essere, è facile immaginare che anche su queste macchine si assista ad un ribasso dei prezzi; il livello di competitività raggiunto con la prima serie di iMac è infatti calato notevolmente dopo l?uscita del nuovo modello (nonostante il boom iniziale di vendite), ed è stato recuperato solo in parte dopo l?introduzione dell?eMac. In questo modo Apple potrebbe riconquistare anche sulla linea dei desktop consumer quel vantaggio sul rapporto qualità/prezzo che ora sembra detenere solo sulle macchine portatili. Un taglio dei prezzi su tutta la linea desktop non potrà che dare esiti positivi, non solo sul grande mercato americano ma anche in Europa, dove le vendite di Apple sono già adesso in ripresa.

Domenico Galimberti
TAG: apple
184 Commenti alla Notizia Apple/ La carica dei SuperMac
Ordina

  • Come avete potuto leggere in topic precendenti, non sono un estimatore della mela e sinceramente anche poco di M$ ma spero di mettere tutti d'accordo...

    La Apple Ha attinto al codice OpenSource per fare il suo OSX e relativi applicativi... il fatto è che Apple sta rendendo anche all'opensource i miglioramenti che ha apportato.

    Io che uso linux e spero un giorno di poterlo sostituire a windows sarò ben contento di usare del software libero dove cè anche una piccola mano di apple e se questo può permettermi di fare bene con linux quello che faccio con win allora benvenga la mano di Apple...

    Prendete il lato buono delle cose...

    Saluti...A bocca aperta
  • è incopatibile con la quasi totalità del software/hardware è lentissimo, si pianta... Devo continuare?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è incopatibile con la quasi totalità del
    > software/hardware è lentissimo, si pianta...
    > Devo continuare?

    Si, ma stavolta prova a dire UNA cosa vera, le bugie hanno le gambe corte e le tue sono pure zoppe.
    Prova a installare FCP o Logic su Windows...se li trovi...se poi vuoi vedere un vero uptime butta un'occhio su qualunque macchina su cui ci sia OsX...
    ciao pErla
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Prova a installare FCP o Logic su
    > Windows...se li trovi...se poi vuoi vedere

    Non li trovi perchè Apple compra a destra e a manca e stronca il supporto a windows, come ha fatto con Shake... probabilmente è lo stesso motivo per cui il logic su NT è sparito o sta sparendo....

    > un vero uptime butta un'occhio su qualunque
    > macchina su cui ci sia OsX...
    > ciao pErla

    Si, è vero è un trollone però anche tu hai detto una cosa interessante... un UpTime su OSX... beh non che non possa esisterne uno serio ma detta come la dici tu sembra che puoi farlo con OSX e non con gli altri OS mentre WinNT e Linux sono anni che ti permettono UpTime di anni.

    POD
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è incopatibile con la quasi totalità del
    > software/hardware è lentissimo, si pianta...
    > Devo continuare?

    No,no!
    Non continuare, sei "incopatibile" con l'intelligenza....

  • - Scritto da: Anonimo
    > è incopatibile con la quasi totalità del
    > software/hardware è lentissimo, si pianta...
    > Devo continuare?

    continuare cosa? a dire cavolate?

    bah...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è incopatibile con la quasi totalità del
    > software/hardware è lentissimo, si pianta...
    > Devo continuare?

    Rimango sempre estasiato nel vedere quanto in basso possa arrivare l'intelligenza umana.
    non+autenticato
  • dunque per quanto mi riguarda il mio titanium ha 2 difetti,

    1 e` meglio mettere un foglio di carta tra tastiera e monitor quando lo chiudi, perche` le due parti si sfiorano e dopo un po` bisogna pulire il monitor da tanti piccoli segni tipo questi

    _ _ _ _ _ _ _ _ _
    _ _ _ _ _ _ _ _ _
    _ _ _ _ _ _ _ _ _
    _ _ _ _ _ _ _ _ _


    2 il bordo esterno (quello piu` esposto agli urti)
    e` in alluminio verniciato, e visto che tutto il resto e` in titanio si poteva pensare qualcosa di meglio, perche` la vernice del bordo tende a saltare facilmente con un uso "on the road"

    fine dei difetti.

    ora io parlo per esperienza, e sono anche sicuro che quando hai postato hai pensato vediamo adesso questi mac fanatici che si inca*zano come vespe per difendere bla bla bla.

    personalmente spero che la apple non vada mai oltre il 15 % del mercato mondiale, altrimenti potrei svegliarmi quel giorno ed essere un borioso attaccabrighe come te

    Caio
    non+autenticato
  • http://www.macitynet.it/ilmiomac/aA08869/index.sht...

    I G4 sono una farsa o e' colpa dei compilatori.

    Quanto e' difficile fare un compilatore per una CPU con poche istruzioni?

    E' questa la fregatura dei RISC?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > http://www.macitynet.it/ilmiomac/aA08869/inde
    >
    > I G4 sono una farsa o e' colpa dei
    > compilatori.
    >
    > Quanto e' difficile fare un compilatore per
    > una CPU con poche istruzioni?
    >
    > E' questa la fregatura dei RISC?
    >

    In pratica, a meno che tu non abbia una unica sequenza di istruzioni ma se invece hai molti salti e chiamate di funzione (come avviene , ebbene si, anche nel calcolo scientifico, chi ha mai scritto un integrale (io noCon la lingua fuoriP) sa di cosa sto parlando) va a finire che... il CISC va meglio del RISCSorride Strano (per quelli che credono che il RISC sia una cosa nuova e il CISC una cosa vecchia) ma è così.
    non+autenticato
  • Ieri leggevo un post nel forum dove compariva tale link:
    http://www.robgalbraith.com/diginews/2003-01/2003_...

    Il titolo dell'articolo è: "In pro digital photography, megahertz matters".

    Oggi leggo su slashdot un articolo interessante in proposito:

    "Bibble Labs has released a lightning fast version of the RAW image convertor, MacBibble. According to MacBibble creator, Eric Hyman, "MacBibble 3.x is almost 10 times faster than the manufacturers software when converting RAW files under OSX.". Prelimenary tests indicate the Mac may be faster than PCs in RAW image conversion afterall. This calls into question the relevance of the the hotly debated article Rob Galbraith posted just 3 weeks ago and discussed here on Slashdot. Two thumbs up for the PowerPC G4's AltiVec vector processing engine, now being put to work in MacBibble."    

    http://www.bibblelabs.com/bibble/macnews.thtml
    FDG
    10987
  • Rob Galbraith e' un fotogiornalista con un'inequivocabile faccia da pirla che tra parlare bene di Apple e prenderlo nel culo preferisce la seconda, se guardate bene l'espressione del suo volto mi darete ragione.

    per dimostrare quanto poco ne capisce di computer, fotoritocco e fotografia digitale basta guardare i settaggi dell'unsharp mask che usa per il test...una scimmia farebbe di meglio!

    Larry
    6770
  • Si va bene, ma allo stesso modo puoi rifare le ottimizzazioni SSE, e il ppc con buona probabilita' torna a prenderci le pere... A parte che quello che hai postato e' un commento personale e non un benchmark

    Esistono le estensioni simil-altivec in tutti i processori, solo che normalmente i programmi non le sfruttano!


    non+autenticato
  • si lo so ceh ogni processore ha delle istruzioni proprietare... patapimpatapam...
    pero' chi sviluppa software per mac sa che il processore e' quello ... chi lo fa per pc ha amd intel cyrix(se esiste ancora)...
    POCHI ma BUONI!
    all'inizio i giochi per playstation erano cosi' cosi'... poi ogni titolo spremeva al massimo la consolle! secondo me pochissimi software per pc sfruttano al massimo il processore!

  • - Scritto da: PotenzaLibroG4
    > si lo so ceh ogni processore ha delle
    > istruzioni proprietare... patapimpatapam...
    > pero' chi sviluppa software per mac sa che
    > il processore e' quello ... chi lo fa per pc
    > ha amd intel cyrix(se esiste ancora)...
    > POCHI ma BUONI!
    > all'inizio i giochi per playstation erano
    > cosi' cosi'... poi ogni titolo spremeva al
    > massimo la consolle! secondo me pochissimi
    > software per pc sfruttano al massimo il
    > processore!

    Soprattutto sfruttano bene il processore alcuni programmi di sw libero (tipo encoder dvx) e i giochi. Basta utilizzare librerie ad alto livello che poi hanno backend per i vari processori.
    non+autenticato
  • Sony VAIO il più piccolo che c'è:
    http://www.sonystyle-europe.com/eshop/servlets/com...

    Prezzo di listino: 3199 euro


    Per 2397 euro potete invece comprare un Powerbook 12", con una CPU più veloce (anche già a livello di MHz! quella del Vaio è un 850MHz, quella del G4 un 867!), motiro da 12" invece che 10", HD da 40 GB (invece di 30) e masterizzatore, non solo lettore DVD/CD-R, con la scheda wireless compresa nel prezzo! (entrambi così hanno BlueTooth e 802.11b; tecnicametne quella del Mac è migliore perchè potete arrivare a 54MBps, ma quella velocità è fuori standard e probabilmetne va solo con un altro Airport Extreme)
    Se poi spendete un po' di più, a 2651 euro vi ritrovate anche il masterizzatore di DVD!!!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Sony VAIO il più piccolo che c'è:
    > http://www.sonystyle-europe.com/eshop/servlet
    >
    > Prezzo di listino: 3199 euro
    >
    >
    > Per 2397 euro potete invece comprare un
    > Powerbook 12", con una CPU più veloce (anche
    > già a livello di MHz!

    Risposta più che ovvia: quel sony vaio è penoso. Personalmente meno di un 14'' non lo reggo.
    non+autenticato
  • > Risposta più che ovvia: quel sony vaio è
    > penoso. Personalmente meno di un 14'' non lo
    > reggo.

    Risposta più che ovvia: per me un normale PC 14" è enormemente ingombrante e scomodo! Io non lo reggo!Sorride
  • > > Risposta più che ovvia: quel sony vaio è
    > > penoso. Personalmente meno di un 14'' non
    > lo
    > > reggo.
    >
    > Risposta più che ovvia: per me un normale PC
    > 14" è enormemente ingombrante e scomodo! Io
    > non lo reggo!Sorride


    ah...
    i vecchi tempi in cui confronto non significava
    "ti dico la mia e se per me e' meglio cosi', e' meglio in assoluto"
    fate pena.. tutti e due...
    non+autenticato
  • > i vecchi tempi in cui confronto non
    > significava
    > "ti dico la mia e se per me e' meglio cosi',
    > e' meglio in assoluto"
    > fate pena.. tutti e due...

    Che c'entro io?Con la lingua fuoriP
    Io ho detto che per le mie esigenze e i miei gusti un PC portatile normale è enorme!
    Ho detto che un Mac da 12" è imbattibile ed ho correttamente fatto un confronto di prezzo con un sub-notebook PC equivalente di uguali dimensioni.

    Tiratela un po' di meno!
  • > Ho detto che un Mac da 12" è imbattibile ed
    > ho correttamente fatto un confronto di
    Premetto che nn voglio scatenare flames ma solo cercare un consiglio. Sto valutando l'acquisto di un powerbook e il modello 12" è carino. La mia passione è sviluppare e quindi ci programmerei sopra, anche a livello kernel. Quello che mi chiedo è: con 12" di monitor mi si affatica la vista oppure ce la si fa a lavorare con un monitor così?Sorride

    Grazie
    TheSponge
    non+autenticato

  • - Sto valutando
    > l'acquisto di un powerbook e il modello 12"
    > è carino. La mia passione è sviluppare e
    > quindi ci programmerei sopra, anche a
    > livello kernel. Quello che mi chiedo è: con
    > 12" di monitor mi si affatica la vista
    > oppure ce la si fa a lavorare con un monitor
    > così?Sorride
    >

    considera che ho un'amica che si occupa di grafica da 12 anni, produce brochure, cataloghi, pagine pubblicitarie ecc. ha usato fino all'anno scorso dei Desktop G3 dopodiche' e' passata ad un iBook 12" collegato ad una gigantesca Epson Stylus 3000 (formato A2)...morale il computer piu' piccolo con la stampante piu' grande.
    ci lavora su 8/10 ore al giorno con Photoshop e Xpress, quest'ultimo con l'utilizzo di caratteri tipofrafici minuscoli che occupano 3-4 pixel d'altezza...e non si lamenta!

    questo anche per chi dice che un'Athlon da 3 GigaHertz e' un'esigenza irrinunciabile come una Geforce 4...puttanate, meglio usare l'intelligenza naturale che quella artificiale.

    Larry
    6770
  • > considera che ho un'amica che si occupa di
    > grafica da 12 anni, produce brochure,
    > cataloghi, pagine pubblicitarie ecc. ha
    > usato fino all'anno scorso dei Desktop G3
    > dopodiche' e' passata ad un iBook 12"

    se la tua amica e' una grafica professionista sa benissimo che la grafica prodotta su un LCD non va bene
    il monitor puo' avere tutta la qualita' del mondo, ma la devi sempre rivedere su un crt, perche' sballa i colori e su un LCD i pixel *non sono* quadrati!!!!
    non voglio fare polemica sterile, ma tutte le volte che ho dovuto fare grafica sul portatile, ho perso altrettanto tempo a casa per correggerla...

    non+autenticato

  • > se la tua amica e' una grafica
    > professionista

    lo e'

    sa benissimo che la grafica
    > prodotta su un LCD non va bene

    per questo esistono gli spettrofotometri che oggi costano anche solo 200 Euro

    > il monitor puo' avere tutta la qualita' del
    > mondo, ma la devi sempre rivedere su un crt,

    no, assolutamente. Anche un Barco da 5000 euro puo' essere inutile se stampi su un supporto diverso dalla carta bianca. Se sai quant'e' lo "scostamento" del monitor e sai che questo e ' stabile e ci lavori sempre su 8 ore al giorno in 2 settimane compensi con l'esperienza.

    > perche' sballa i colori e su un LCD i pixel
    > *non sono* quadrati!!!!

    neppure sui CRT

    > non voglio fare polemica sterile, ma tutte
    > le volte che ho dovuto fare grafica sul
    > portatile, ho perso altrettanto tempo a casa
    > per correggerla...


    perche' la fai di rado. Se usassi photoshop tutto il giorno, al monitor chiederei la stabilita' e l'uniformita' del colore piuttosto che la fedelta' (cosa che va bene agli LCD con ingresso digitale) il colore, comunque, lo misuro col massimo della precisione dalla palette "info" di Photoshop
    Larry
    6770
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)